User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
  1. #1
    TQP
    TQP è offline
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2010
    Messaggi
    870
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Credit Default Swap & Co.

    Uno degli strumenti finanziari più colpevoli della crisi attuale: colpevole non tanto nella sua formulazione teorica, distribuire il rischio di default tramite un'assicurazione non risulta nulla di illegale. Tuttavia i CDS sono stati causa e ragione di enormi perdite perchè non si sono considerati i rischi di default per l'istituto che richiede il CDS ed il rischio di default di chi assicura. In pratica, i CDS sono spesso trattati come se solo l'underlying potesse subire un default.

    Vorrei perciò discutere qui con voi quali siano le ragioni e ripercussioni di queste attività finanziarie, includendo ove fosse possibile anche ragionamenti sugli strumenti derivati "esotici", altro bacino laddove pescare forti segnali di ambiguità deontologica economica.


    בראשית

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Éire
    Messaggi
    29,868
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    cercare cause in subprime, hedge e derivati credo sia totalmente falsante e scosta l'attenzaione da quell'unico fattore decisivo e sufficientea creare queste crisi, ovvero inondare il mercato di liquidità, senza le inondate di liquidità non è possibile alcuna bolla di quelle a cui stiamo assistendo.

  3. #3
    TQP
    TQP è offline
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2010
    Messaggi
    870
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da -Duca- Visualizza Messaggio
    cercare cause in subprime, hedge e derivati credo sia totalmente falsante e scosta l'attenzaione da quell'unico fattore decisivo e sufficientea creare queste crisi, ovvero inondare il mercato di liquidità, senza le inondate di liquidità non è possibile alcuna bolla di quelle a cui stiamo assistendo.
    In realtà gli ordinari CDS non sono il caso a cui le fa riferimento: per aprire un CDS non si paga nulla, si paga solo dalla prima rata in poi.
    Non è infatti un caso che alcuni nuovi CDS prevedano tutto l'importo dell'assicurazione subito.
    E non è quindi ancora un caso se i CDS venivano iniziati con grande leggerezza, perchè a differenza di altri derivati, non c'era bisogno di pagare subito, o al limite pagare grosse quote.

    Il mio non vuole essere un incitamento alla liquidità fasulla, sia ben chiaro: io sto analizzando un aspetto della crisi, secondo me fondamentale e vitale. La crisi di Lehaman Bros è avvenuta proprio nella sostanziale fragilità contrattuale dei CDS.
    Ree poi le agenzie di rating a darle se non sbaglio doppio A ancora a poche ore dal collasso.
    Il caso Parmalat è un altro caso in cui i CDS hanno creato tragedie.


    בראשית

  4. #4
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Éire
    Messaggi
    29,868
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    ma il ricorso esponenziale ai CDS è conseguenza diretta della liquidità che deve essere immessa sul mercato.
    senza tutto questo credito da distribuire sul mercato automaticamente l'uso dei CDS si ridurrebbe in maniera direttamente proporzionale.
    prendersela con le conseguenze piuttosto che con le cause mi sembra fuorviante..

  5. #5
    TQP
    TQP è offline
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2010
    Messaggi
    870
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da -Duca- Visualizza Messaggio
    ma il ricorso esponenziale ai CDS è conseguenza diretta della liquidità che deve essere immessa sul mercato.
    senza tutto questo credito da distribuire sul mercato automaticamente l'uso dei CDS si ridurrebbe in maniera direttamente proporzionale.
    prendersela con le conseguenze piuttosto che con le cause mi sembra fuorviante..
    Dalle mie parti circola sempre più insistentemente il termine "greedy" per indicare le ragioni della crisi.
    Il secondo termine più comune è "incompetence"
    Postfazione 1: non lavoro in un ambiente storicamente socialista
    Postfazione 2: non saprei quale sia la ragione prima, se la liquidità eccessiva o l'essere greedy. L'incompetenza è sicuramente un aggravante.

    בראשית

  6. #6
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Éire
    Messaggi
    29,868
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bereshit Visualizza Messaggio
    Dalle mie parti circola sempre più insistentemente il termine "greedy" per indicare le ragioni della crisi.
    Il secondo termine più comune è "incompetence"
    Postfazione 1: non lavoro in un ambiente storicamente socialista
    Postfazione 2: non saprei quale sia la ragione prima, se la liquidità eccessiva o l'essere greedy. L'incompetenza è sicuramente un aggravante.

    בראשית
    perchè? sbaglio a dire che l'uso dei CDS è dipendente dai crediti immessi sul mercato?
    in che ambiente lavora? se è una banca è piuttosto socialista, visto che le bance sono di fatto dipendenti dalla corrispettiva banca centrale, che è un'istituzione di diritto pubblico monopolistica (quindi socialista).

  7. #7
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le crisi si scatenano quando scopiano le bolle finanziarie. Più vengono gonfiate e più c'è probabilità che le bolle finiscano con l'esplodere. La domanda è: chi genere le bolle? Risposta: i politici mediante le loro leggi deliranti e le loro stralunate e irresponsabili intrusioni nel mercato mediante regolamenti strozzanti e interventi tassaroli e burocratici.

    La gravità della situazione odierna è che la crisi che stiamo vivendo è, oltre che il frutto dell'esplosione di una bolla, sopratutto un aumento improviso della velocità con cui il sistema SocialDemocratico occidentale sta sprofondando. Questo è quindi, oltre che una crisi, oltre che un momento di drastico e radicale cambiamento socioeconomico, sopratutto un velocizzarsi del crollo morale, sociale, economico dell'occidente a causa del sistema politico imperante: la SocialDemocrazia, il Dio che ha miseramente fallito. Altro che crollo del Capitalismo: se non si ritorna velocemente al Capitalismo siamo fotutti.

  8. #8
    Cancellato
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    55,426
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito

    da quello che ho capito i cds sembrano rappresentare ora una sorta di falso problema, che però è uno spauracchio per l'ammontare mostruoso del totale del valore dell'underlying. il vero problema rimangono i MBS e i più strutturati CDO.

    ora, caro bereshit, sicuramente tu ne sai molto più di me, anche a livello tecnico, però mi confermi quello che ho sempre pensato, e che cioé con i cds tutti "giocavano", praticamente a costo zero.
    ad esempio, mettiamo che la società A apre un contratto con la società B per assicurarsi contro il default del debito di C (che può detenere o meno, è indifferente). Magari poi due giorni dopo è cambiato qualcosa, tipo che il rischio di default di C è aumentato, allora A sottoscrive un contratto con un nuovo soggetto, D, però come controparte opposta.
    ora, mettiamo che C fallisce. A deve pagare B, ma essere pagato da C.
    quello che voglio dire è che secondo me, una grossa parte dell'ammontare del valore dei cds si auto-annulla da sola.

  9. #9
    TQP
    TQP è offline
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2010
    Messaggi
    870
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Feliks Visualizza Messaggio
    da quello che ho capito i cds sembrano rappresentare ora una sorta di falso problema, che però è uno spauracchio per l'ammontare mostruoso del totale del valore dell'underlying. il vero problema rimangono i MBS e i più strutturati CDO.

    ora, caro bereshit, sicuramente tu ne sai molto più di me, anche a livello tecnico, però mi confermi quello che ho sempre pensato, e che cioé con i cds tutti "giocavano", praticamente a costo zero.
    ad esempio, mettiamo che la società A apre un contratto con la società B per assicurarsi contro il default del debito di C (che può detenere o meno, è indifferente). Magari poi due giorni dopo è cambiato qualcosa, tipo che il rischio di default di C è aumentato, allora A sottoscrive un contratto con un nuovo soggetto, D, però come controparte opposta.
    ora, mettiamo che C fallisce. A deve pagare B, ma essere pagato da C.
    quello che voglio dire è che secondo me, una grossa parte dell'ammontare del valore dei cds si auto-annulla da sola.
    Hai perfettamente ragione, i CDS sono in linea teorica contratti bilanciati, ma c'è un grosso MA, che per anni è stato graziosamente e coscientemente tralasciato dai regolatori: cosa succede se A e B vanno in default, pur avendo A contro-assicurato il default di C (che magari è la più sana del terzetto)?
    C'è stato un periodo in cui, per esempio, HSBC era considerata più sicura dalle agenzia di rating dell'intero UK. Le banche, normalmente coprono il ruolo di B, ma può essere anche che le banche nazionalizzate lo siano.
    Si potrà dire: è altamente improbabile che tutte e tre le società, A-B-C, siano contemporaneamente in default. Il problema infatti non è questo (anche se può avvenire, le probabilità basse non sono nulle sono solo meno avverabili, bisogna sempre ricordarlo come sanno perfettamente gli scommettitori e Warrn Buffett ha costruito il suo impero sulle basse probabilità). Il problema, almeno di quel derivato, è che si da quasi per scontato che almeno B sia a "rischio zero" di bancarotta o mancato pagamento di una rata. Questo dettaglio è diventato non più marginale da luglio/agosto 2007 in poi.

    בראשית

  10. #10
    TQP
    TQP è offline
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2010
    Messaggi
    870
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JohnPollock Visualizza Messaggio
    Le crisi si scatenano quando scopiano le bolle finanziarie. Più vengono gonfiate e più c'è probabilità che le bolle finiscano con l'esplodere. La domanda è: chi genere le bolle? Risposta: i politici mediante le loro leggi deliranti e le loro stralunate e irresponsabili intrusioni nel mercato mediante regolamenti strozzanti e interventi tassaroli e burocratici.

    La gravità della situazione odierna è che la crisi che stiamo vivendo è, oltre che il frutto dell'esplosione di una bolla, sopratutto un aumento improviso della velocità con cui il sistema SocialDemocratico occidentale sta sprofondando. Questo è quindi, oltre che una crisi, oltre che un momento di drastico e radicale cambiamento socioeconomico, sopratutto un velocizzarsi del crollo morale, sociale, economico dell'occidente a causa del sistema politico imperante: la SocialDemocrazia, il Dio che ha miseramente fallito. Altro che crollo del Capitalismo: se non si ritorna velocemente al Capitalismo siamo fotutti.
    Hai evidenziato un punto fondamentale, quello delle bolle (razionali o interne). Chi le genera, chi le muove e direziona, e soprattutto come gli investitori le trattano.
    Materia di enorme dibattito, su cui molto resta ancora da analizzare. Un enorme problema risulta quello dei regolatori, i quali devono dimostrare di aver capito la lezione e regolarsi di conseguenza.

    Passando alla seconda parte del tuo intervento, sulla crisi delle SocialDemocrazie, io mi pongo in una posizione certamente diversa dalla tua, diciamo meno intransigente. Come Duca sta affermando, vi è indubbiamente un problema strutturale da risolvere, ovvero quello dell'intervento esterno atto a mutare e destabilizzare il naturale svolgimento delle operazioni finanziarie.
    Immagino il vostro pensiero economico porti a stigmatizzare questo come una crisi delle democrazie a "stato non marginale": io la vedo diversamente, ovvero trovare un punto di bilancio razionale tra intervento statale e libertà individuale di agire. Eccedere da una parte o dall'altra porta, dal mio punto di vista, a notevoli ripercussioni su tutta la società. Troppo Stato implica altissima probabilità di stagnazione della propositiva dinamicità umana.
    Troppo Io implica altissima probabilità che tale dinamicità si trasformi in caos incontrollabile, a discapito di chi non ha le facoltà per seguire l'alto impulso del corso degli eventi.

    Io almeno la vedo così.

    בראשית

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 158
    Ultimo Messaggio: 11-10-11, 14:50
  2. credit default swap alla cinese
    Di Korov'ev nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-11-10, 23:38
  3. Allarme: Credit Default Swaps Italia a 250 punti base
    Di SPYCAM nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 01-06-10, 17:52
  4. Risposte: 55
    Ultimo Messaggio: 12-11-08, 19:09
  5. Swap e derivati: esposto alla Corte dei Conti.
    Di joseph floribus nel forum Puglia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-09-08, 16:19

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226