User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,350
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito DIBATTITO - Non si può violare la Legge di Dio!

    La Chiesa è contraria all'accanimento terapeutico. Ma qui non siamo in un caso di accanimento. Qui dobbiamo decidere se continuare ad alimentare una persona o lasciarla morire di fame. Lasciare morire di fame qualcuno che è ridotto a uno stato vegetativo è eutanasia e la Chiesa è contraria all'eutanasia come a ogni forma di negazione della vita". Lo dichiara in un'intervista a 'la Repubblica' il cardinale di Torino Severino Poletto. "Le legge di Dio non può mai essere contro l'uomo - spiega il cardinale - La legge di Dio è sempre per l'uomo. Andare contro la legge di Dio significa andare contro l'uomo. Dunque, se le due leggi entrano in contrasto è perché la legge dell'uomo non è una buona legge e si rivelerà tale dai suoi frutti". Alla domanda se un cattolico deve disobbedire alla legge dell'uomo, il cardinale risponde: "Un cattolico rispetta le leggi e rispetta la sua coscienza. Per questo esiste la possibilità di fare obiezione quando l'applicazione di una legge contrasta con i propri convincimenti profondi". "Nessuna legge umana può andare contro le coscienze costringendoci a commettere atti che sono in grave contrasto con i nostri convincimenti più profondi - aggiunge il cardinale Poletto - Questo vale per il medico chiamato a praticare un aborto ma anche per chi fosse costretto a staccare il sondino di Eluana o per il farmacista che si rifiuta di vendere una certa pillola". "Al padre di Eluana - conclude il cardinale - dico di continuare ad affidarsi alle religiose che da tanti anni si sono prese cura di sua figlia con amore e dedizione. E prego per lui perchè la sua sofferenza è grande".

    http://www.adnkronos.com/IGN/Edicola/?id=3.0.2936610343


    Prendo spunto da questo interessante intervento del Card. Poletto, in merito alla vicenda di Eluana Englaro, per invitare ad un dibattito sulla Legge di Dio.
    Noi, che siamo in primo luogo cristiani cattolici, possiamo accettare la violazione da parte dello Stato e delle fredde norme statali di precetti morali superiori? Possiamo permettere l'assassinio e la distruzione di una vita umana indifesa? Per quanto mi riguarda, la risposta è un fermo "no".
    Dobbiamo impedire assolutamente l'abominio di un omicidio tramite sottrazione di acqua e di cibo.
    La replica della Presidente della Regione Piemonte Bresso ("non siamo sotto un regime di ayatollah") è vergognosa: si travisa a fini strumentali un legittimo intervento da parte della Chiesa a difesa della vita e della dignità umana per attaccare le autorità ecclesiastiche, dipingendole come malevoli alfieri di una inesistente teocrazia. Il Card. Poletto supplica tutti coloro che si definiscono, si sentono cattolici, di impedire un atto gravissimo, tramite l'obiezione di coscienza di fronte ad una Legge, o meglio una sentenza, macchiata da inaudita freddezza e da totale mancanza di rispetto per la vita.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Vi tengo d'occhio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zaffo Visualizza Messaggio
    La Chiesa è contraria all'accanimento terapeutico. Ma qui non siamo in un caso di accanimento. Qui dobbiamo decidere se continuare ad alimentare una persona o lasciarla morire di fame. Lasciare morire di fame qualcuno che è ridotto a uno stato vegetativo è eutanasia e la Chiesa è contraria all'eutanasia come a ogni forma di negazione della vita". Lo dichiara in un'intervista a 'la Repubblica' il cardinale di Torino Severino Poletto. "Le legge di Dio non può mai essere contro l'uomo - spiega il cardinale - La legge di Dio è sempre per l'uomo. Andare contro la legge di Dio significa andare contro l'uomo. Dunque, se le due leggi entrano in contrasto è perché la legge dell'uomo non è una buona legge e si rivelerà tale dai suoi frutti". Alla domanda se un cattolico deve disobbedire alla legge dell'uomo, il cardinale risponde: "Un cattolico rispetta le leggi e rispetta la sua coscienza. Per questo esiste la possibilità di fare obiezione quando l'applicazione di una legge contrasta con i propri convincimenti profondi". "Nessuna legge umana può andare contro le coscienze costringendoci a commettere atti che sono in grave contrasto con i nostri convincimenti più profondi - aggiunge il cardinale Poletto - Questo vale per il medico chiamato a praticare un aborto ma anche per chi fosse costretto a staccare il sondino di Eluana o per il farmacista che si rifiuta di vendere una certa pillola". "Al padre di Eluana - conclude il cardinale - dico di continuare ad affidarsi alle religiose che da tanti anni si sono prese cura di sua figlia con amore e dedizione. E prego per lui perchè la sua sofferenza è grande".

    http://www.adnkronos.com/IGN/Edicola/?id=3.0.2936610343


    Prendo spunto da questo interessante intervento del Card. Poletto, in merito alla vicenda di Eluana Englaro, per invitare ad un dibattito sulla Legge di Dio.
    Noi, che siamo in primo luogo cristiani cattolici, possiamo accettare la violazione da parte dello Stato e delle fredde norme statali di precetti morali superiori? Possiamo permettere l'assassinio e la distruzione di una vita umana indifesa? Per quanto mi riguarda, la risposta è un fermo "no".
    Dobbiamo impedire assolutamente l'abominio di un omicidio tramite sottrazione di acqua e di cibo.
    La replica della Presidente della Regione Piemonte Bresso ("non siamo sotto un regime di ayatollah") è vergognosa: si travisa a fini strumentali un legittimo intervento da parte della Chiesa a difesa della vita e della dignità umana per attaccare le autorità ecclesiastiche, dipingendole come malevoli alfieri di una inesistente teocrazia. Il Card. Poletto supplica tutti coloro che si definiscono, si sentono cattolici, di impedire un atto gravissimo, tramite l'obiezione di coscienza di fronte ad una Legge, o meglio una sentenza, macchiata da inaudita freddezza e da totale mancanza di rispetto per la vita.
    Auguro al cardinale Poletto,sinceramente e con rispetto per il ruolo che ricopre, di non trovarsi mai di fronte ad una persona, a Lui cara ,che lo implora con lo sguardo di farla finita.Non è umano vedere soffrire una persona tra dolori atroci; non è altresì umano che una persona, in stato vegetativo da 17 anni, sia messa sul mercato come merce da vendere al miglior offerente. Tutti dicono la loro ma nessuno si cura del dramma di una famiglia che avrebbe il diritto sacrosanto di decidere il destino della propria figlia. Ripeto,per comprendere realmente cosa significhi un dramma del genere bisogna esserci passati. Purtroppo.

  3. #3
    Iterum rudit leo
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,661
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da odal61 Visualizza Messaggio
    Ripeto,per comprendere realmente cosa significhi un dramma del genere bisogna esserci passati. Purtroppo.
    Che palle, ripetete sempre le solite fregnacciate, come se solo il sig. Englaro avesse patito sofferenze nella vita. Cosa ne sai della famiglia del Card. Poletto, di quella di Zaffo o della mia? Taci, che è meglio.

  4. #4
    Vi tengo d'occhio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da krentak Visualizza Messaggio
    Che palle, ripetete sempre le solite fregnacciate, come se solo il sig. Englaro avesse patito sofferenze nella vita. Cosa ne sai della famiglia del Card. Poletto, di quella di Zaffo o della mia? Taci, che è meglio.
    Poche volte nella mia vita, per fortuna, mi sono imbattuto in esseri spregevoli come te. Per tua norma e regola io ho espresso semplicemente ciò che penso,avendo passato nella mia vita una situazione dolorosa che mi ha cambiato non poco, e tu avresti potuto fare la stessa cosa.Comunque, se ti va, ti consiglio di farti un giretto all'Ist. dei tumori di Milano- reparto pediatria- settimo piano. Impareresti a fare un migliore uso di quel poco di cervello che hai dimostrato di avere. Adesso potrai anche sbizzarrirti con le risposte ma ricordati che la vita è molto strana: ciò che pensi possa accadere solo agli altri,talvolta tocca anche te.

  5. #5
    Forumista junior
    Data Registrazione
    12 Nov 2008
    Messaggi
    30
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post

    Nel conflitto tra le posizioni, come quelle della Chiesa, a difesa di qualsiasi forma di vita e le posizioni degli individualisti radicali a sostegno del diritto all’interruzione della vita quando questa diviene un peso insopportabile, ciò che mi stupisce di più è il fatto che molti cattolici considerano quegli individualisti come portatori di una cultura di morte. In realtà le cose non stanno propriamente così. Quegli individualisti, che antepongono i propri diritti all’ordine naturale delle cose disposto da Dio, pretendono di decidere che a certe condizioni una vita non meriti di essere vissuta. Sono convinto che se in futuro la scienza e la tecnica dovessero inventare un paio di microchip che, impiantati nel cuore e nel cervello, consentissero all’uomo di vivere per duecentocinquant’anni, quegli stessi individualisti farebbero a gara per farseli impiantare. Diverrebbero, così, portatori di una cultura di vita.
    Dunque, il nodo della questione, per, loro, non è la vita, bensì la vita dolorosa, come dimostra il loro sostegno all’eutanasia.
    Altro discorso è capire quale posizione prenderebbe la Chiesa nei confronti di un’invenzione del genere. Oggi le gerarchie ecclesiastiche danno grandissimo risalto alla vita terrena, anche in condizioni in cui l’assenza di macchinari porterebbe alla morte naturale. Dov’è il discrimine? E’ suicidio pianificato lasciar detto “in caso di incidente non voglio essere inserito in un polmone d'acciaio”? E’ suicidio programmato lasciar detto “se inventeranno un meccanismo per vivere fino a duecentocinquant’anni non voglio beneficiarne”?

  6. #6
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da straight con Visualizza Messaggio
    Nel conflitto tra le posizioni, come quelle della Chiesa, a difesa di qualsiasi forma di vita e le posizioni degli individualisti radicali a sostegno del diritto all’interruzione della vita quando questa diviene un peso insopportabile, ciò che mi stupisce di più è il fatto che molti cattolici considerano quegli individualisti come portatori di una cultura di morte. In realtà le cose non stanno propriamente così. Quegli individualisti, che antepongono i propri diritti all’ordine naturale delle cose disposto da Dio, pretendono di decidere che a certe condizioni una vita non meriti di essere vissuta. Sono convinto che se in futuro la scienza e la tecnica dovessero inventare un paio di microchip che, impiantati nel cuore e nel cervello, consentissero all’uomo di vivere per duecentocinquant’anni, quegli stessi individualisti farebbero a gara per farseli impiantare. Diverrebbero, così, portatori di una cultura di vita.




    Dunque, il nodo della questione, per, loro, non è la vita, bensì la vita dolorosa, come dimostra il loro sostegno all’eutanasia.

    Altro discorso è capire quale posizione prenderebbe la Chiesa nei confronti di un’invenzione del genere. Oggi le gerarchie ecclesiastiche danno grandissimo risalto alla vita terrena, anche in condizioni in cui l’assenza di macchinari porterebbe alla morte naturale. Dov’è il discrimine? E’ suicidio pianificato lasciar detto “in caso di incidente non voglio essere inserito in un polmone d'acciaio”? E’ suicidio programmato lasciar detto “se inventeranno un meccanismo per vivere fino a duecentocinquant’anni non voglio beneficiarne”?
    Caro straight con, sei un intellettuale conservatore con i controfiocchi, ti voglio bene e ti leggo con estremo interesse, ma le questioni religiose ci dividono inesorabilmente.
    Non sta a noi programmare le nostre vite. Non sta a noi sindacare sul dolore. E' scritto:

    Maledetto l'uomo che confida nell'uomo, che pone nella carne il suo sostegno e il cui cuore si allontana dal Signore.
    Egli sarà come un tamerisco nella steppa, quando viene il bene non lo vede; dimorerà in luoghi aridi nel deserto, in una terra di salsedine, dove nessuno può vivere.

    Benedetto l'uomo che confida nel Signore e il Signore è sua fiducia.
    Egli è come un albero piantato lungo l'acqua, verso la corrente stende le radici; non teme quando viene il caldo, le sue foglie rimangono verdi; nell'anno della siccità non intristisce, non smette di produrre i suoi frutti.
    Ger. 17,5

  7. #7
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,350
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da odal61 Visualizza Messaggio
    Poche volte nella mia vita, per fortuna, mi sono imbattuto in esseri spregevoli come te. Per tua norma e regola io ho espresso semplicemente ciò che penso,avendo passato nella mia vita una situazione dolorosa che mi ha cambiato non poco, e tu avresti potuto fare la stessa cosa.Comunque, se ti va, ti consiglio di farti un giretto all'Ist. dei tumori di Milano- reparto pediatria- settimo piano. Impareresti a fare un migliore uso di quel poco di cervello che hai dimostrato di avere. Adesso potrai anche sbizzarrirti con le risposte ma ricordati che la vita è molto strana: ciò che pensi possa accadere solo agli altri,talvolta tocca anche te.
    Tutti hanno vissuto momenti difficili, anche in relazione con parenti o amici gravemente ammalati. Mi pare sgradevole ora polemizzare e lanciare insulti. Ti assicuro comunque che krentak è una persona tuttaltro che spregevole. Ciascuno può avere le proprie opinioni; da parte mia ribadisco che negare cibo e acqua ad una persona, in qualunque situazione essa si trovi, è un atto inaccettabile, una eutanasia mascherata.

  8. #8
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da odal61 Visualizza Messaggio
    Poche volte nella mia vita, per fortuna, mi sono imbattuto in esseri spregevoli come te. Per tua norma e regola io ho espresso semplicemente ciò che penso,avendo passato nella mia vita una situazione dolorosa che mi ha cambiato non poco, e tu avresti potuto fare la stessa cosa.Comunque, se ti va, ti consiglio di farti un giretto all'Ist. dei tumori di Milano- reparto pediatria- settimo piano. Impareresti a fare un migliore uso di quel poco di cervello che hai dimostrato di avere. Adesso potrai anche sbizzarrirti con le risposte ma ricordati che la vita è molto strana: ciò che pensi possa accadere solo agli altri,talvolta tocca anche te.
    Comprendo la tua posizione e mi rendo conto che alcune prove drammatiche della nostra vita possono mettere a dura prova la nostra Fede. Possono indurci a cadere. Tuttavia non possiamo pensare di essere cristiani e al contempo razionalisti:

    Ciò che è buono per Dio è follia per l'uomo.

    La dottrina cristiana rifiuta il buon senso degli umanisti essendo radicale nel suo messaggio:

    Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la propria vita la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del vangelo, la salverà.

    Troppo spesso ci dimentichiamo che al centro della dottrina cristiana c'è la Croce.

  9. #9
    Vi tengo d'occhio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zaffo Visualizza Messaggio
    Tutti hanno vissuto momenti difficili, anche in relazione con parenti o amici gravemente ammalati. Mi pare sgradevole ora polemizzare e lanciare insulti. Ti assicuro comunque che krentak è una persona tuttaltro che spregevole. Ciascuno può avere le proprie opinioni; da parte mia ribadisco che negare cibo e acqua ad una persona, in qualunque situazione essa si trovi, è un atto inaccettabile, una eutanasia mascherata.
    Lanciare insulti? Sarebbe bastato rispondere,mantenendo le proprie convinzioni, come hai fatto tu. Nessuno voleva polemizzare,ma che un emerito signor nessuno mi attacchi dicendomi di stare zitto,di non dire fregnacce e banalizzi degli eventi luttuosi ,questo non lo accetto. La tua difesa a senso unico ti fa onore, per quanto concerne la vostra stima reciproca, ma resta sempre a senso unico.Se le possibilità di confrontarsi senza cadere nell'arroganza, nel pregiudizio e nelle offese personali non ci sono, non mi resta che adeguarmi,e lo so fare molto bene, oppure, cosa che a qualcuno potrà essere gradita, togliere il disturbo.

  10. #10
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Odal non dice fregnacce e Krentak non è una persona spregevole. Lasciamo le scaramucce personali ad altri forum, per favore...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 26-11-12, 20:24
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-08-09, 13:43
  3. Elezioni: Casini, Su Schede Si Vuole Spingere Amato A Violare La Legge
    Di giovanieuropei nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 07-04-08, 14:05
  4. Dibattito sulla legge elettorale
    Di Saint-Just nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 26-11-07, 20:53
  5. Legge elettorale. Dibattito pubblico.
    Di Enrico1987 nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 80
    Ultimo Messaggio: 15-01-07, 17:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226