User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry La RAI a Milano:altra bufala

    http://milano.corriere.it/milano/not...24433478.shtml


    Dal Piccolo alla Verdi e al Parenti: un errore

    Trasloco di «Palcoscenico», la rivolta della cultura: «Rai, un passo indietro»

    Sollevazione generale sulla scelta del direttore di Rai2 Marano di spostare da Milano il centro di produzione


    La squadra di «Placoscenico» MILANO - Non spegnete la luce su Palcoscenico. Le istituzioni culturali milanesi sono in rivolta. Anche il mondo teatrale. La decisione del direttore di Rai2, il leghista Antonio Marano, di chiudere la redazione di Palcoscenico, trasferirla a Roma e di spostare il centro di produzione a Napoli, ha provocato una sollevazione generale. Artisti, direttori di teatri, intellettuali, chiedono ai vertici della Rai di fare un passo indietro. C'è il Piccolo, l'Orchestra Verdi, il Franco Parenti. Tanti attori che vedono in Palcoscenico l'unica finestra che permette di far entrare il teatro nelle case degli italiani.
    E c'è un intellettuale come Philippe Daverio che i leghisti li conosce bene, visto che è stato assessore alla Cultura ai tempi di Marco Formentini: «Ma Marano non è leghista? Sono sempre più stupito dai comportamenti del Carroccio. Appena entrano in contatto con la meccanica del potere cambiano il loro atteggiamento». «Non è una questione di campanilismo — attacca il direttore del Piccolo, Sergio Escobar — è semplicemente una follia, una stupidaggine, un fatto gravissimo, antistorico. Sia per la storia della Rai milanese sia per la città e suoi teatri. È miope. Bisognerebbe fare l'esatto contrario: potenziare e aumentare programmi come Palcoscenico».
    Andrée Ruth Shammah, nume tutelare del Franco Parenti, è pronta a incatenarsi davanti alla Rai. «Il trasferimento di Palcoscenico è una bruttissima notizia. Vuol dire che sceglieranno di riprendere solo gli spettacoli che si fanno a Napoli. Ci tolgono gli aeroporti, ci tolgono le trasmissioni. Mi chiedo come mai tutti coloro che partono da Milano e vanno a Roma, diventano difensori di Roma e si dimenticano Milano. Siamo in ginocchio». Lancia un appello al mondo artistico milanese: «Uniamoci e facciamo una battaglia tutti insieme per far cambiare parere alla Rai». Errore grossolano per il presidente della Verdi, Luigi Corbani. «Se c'è una città che merita la produzione per il teatro e la musica, è proprio Milano. Oltre tutto è un programma fatto bene».
    «L'idea di smontare una trasmissione prodotta a Milano, nata a Milano e cresciuta qui, è un puro suicidio. La sede Rai di Milano dovrebbe produrre più cultura, una fascia quotidiana di mezz'ora, perché Milano non è solo danée ma è da sempre cultura». Alla protesta si uniscono gli attori. Come Maurizio Micheli: «Già il programma andava in onda a ore mostruose. Adesso un'altra botta. Mi dispiace. Ma è così: il teatro ha poca audience e quindi è facile dargli addosso. Mi auguro che ci sia un ripensamento. Ma lo credo difficile: ormai si parla di Sanremo da sei mesi. Il teatro è un piccolo club».
    Infuriata, Ivana Monti. L'attrice lancia una provocazione: «Va tutto bene. Togliamo Palcoscenico, togliamo anche Loggione. È giusto non parlare delle cose inutili come è inutile l'aria che respiriamo». «È la prova del clima che ci circonda — attacca Lella Costa — la cultura non interessa più nessuno». L'ultima voce è quella dei Legnanesi, con il manager Lucio Piccoli: «Noi lombardi siamo considerati niente. Il direttore di Rai2 è un lombardo d'adozione. Cosa vuole che le dica? Se parlo mi mettono in castigo per 20 anni. In realtà non capisco questa scelta. È una ferita per Milano e per la Lombardia. La Rai ha fatto i nuovi studi di via Mecenate. Mi aspettavo che si riempissero... invece Milano è stata penalizzata».
    Maurizio Giannattasio
    23 gennaio 2009



    INDIPENDENZA

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Non si fitta ai terroni.
    Data Registrazione
    11 Dec 2007
    Località
    Non sono razzista. Il razzismo è un crimine, e il crimine è roba da negri.
    Messaggi
    576
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Marano non è un cognome terrone?

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    http://www.storiaradiotv.it/ANTONIO%20MARANO.htm

    Antonio Marano

    Antonio Marano è nato ad Ascoli Satriano, in provincia di Foggia, nel 1956, si trasferisce a Varese ed inizia ad occuparsi di televisione come direttore esecutivo di Rete 55, quindi diventa direttore commerciale dell'emittente del gruppo Peruzzo Rete A. Negli anni '90 è consulente della Cecchi Gori Communication e partecipa alla fondazione di Italia 9 Network, nel 1994 viene eletto deputato nelle fila della LEGA NORD ed è nominato sottosegretario alle Telecomunicazioni, dopo essere stato consigliere delegato di Stream News, nel 2002 viene nominato direttore di Rai2 al posto di Carlo Freccero.




    INDIPENDENZA

  4. #4
    Non si fitta ai terroni.
    Data Registrazione
    11 Dec 2007
    Località
    Non sono razzista. Il razzismo è un crimine, e il crimine è roba da negri.
    Messaggi
    576
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sangue non mente

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Un vero leghista.
    Fare gli interessi del Sud.

    Essere leghisti è una arte.

  6. #6
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Attendo i soliti penosissimi commenti della difesa d' ufficio.
    Mi raccomando, non deludetemi

  7. #7
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Attendo i soliti penosissimi commenti della difesa d' ufficio.
    Mi raccomando, non deludetemi

  8. #8
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,717
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    l'è propi un terun che la duperà la lega per ciapà la sua bela cadregheta

    bastard

  9. #9
    Vespista.
    Data Registrazione
    14 Dec 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    261
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Avanti Padagna che se magna!!

  10. #10
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    direi che questo sia un buon esempio di come la vittoria del sud contro il norde derivi dalla loro profonda radice etnica ...che li rende efficaci coloni del loro interessi in " terra d' altri"... prendete qualunque meridionale "integrato" all nord ( anche nato dal nord ) e osservatelo bene e vedrete che nelle cose importanti la sua vera anima verra' sempre fuori...

    poi invece prendete tanti " padani" nati al nord da gente " padana" e vi renderete conto quanta poca identita' etnica essi abbiano e come , ad ogni occasione siano sempre pronti a servire , a danno dei proprii conterranei , per soldi ,ogni interesse "straniero" ...

    efinalmente vi renderete conto anche voi che la " padania" e' solo una espressione geografica ..
    "dammi i soldi, e al diavolo tutto il resto "
    Marx


    (graucho..:-))

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226