User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    PaleoCons
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Messaggi
    3,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito DIBATTITO - Crisi economica

    L'Italia è un paese statalista, clientelare e nepotista senza alcuna speranza?
    Nel 1994 Berlusconi entra in politica promettendo la Rivoluzione Liberale, il nuovo miracolo italiano, la fine della Prima Repubblica in cui il cittadino e la piccola-media impresa venivano tartassati per mantenere i carrozzoni statali e le grandi industrie immanicate con il potere.

    Siamo nel 2008 (14 anni dopo) e in piena crisi economica, c'è una minoranza di italiani che è nella miseria più nera ma sopratutto c'è una nuova generazione che non ha più speranze per il futuro e il governo di centrodestra nel frattempo "salva" Alitalia scaricando i debiti sui cittadini, non realizza nessuna di quelle riforme liberali che sarebbero necessarie per "slegare" questo elefantiaco e vecchio Paese e valorizzarne le forze fresche e per voce del Ministro dell'Economia Tremonti parla della necessità di creare una "bad bank" per succhiarsi i debiti delle banche a spese del contribuente.
    A me piaceva di Tremonti l'idea di ritrovare l'armonia tra economia e valori ma all'atto pratico si sta rivelando un timido socialista da prima repubblica in un momento in cui bisognerebbe invece saper osare e procedere con riforme strutturali e liberalizzazioni serie per rimettere l'Italia su una strada di competitività.
    Non si vede all'orizzonte nessun intervento di ampio respiro per fronteggiare la situazione ma solo interventi tampone e assistenzialisti quali la social card e il bonus famiglia.
    In un contesto del genere uno inizia pure a pensare che i trentamila militari che verranno piazzati per le strade vengano messi li per fronteggiare possibili disordini dovuti alla crisi più che la criminalità.

    Insomma, vedo un governo di centrodestra che più che tamponare non fa e il federalismo, secondo me, sarà il banco di prova dell'esecutivo: se sarà una mera operazione di facciata significa che l'Italia è destinata a diventare un Paese simile a quelli del Sud America.
    Un serio federalismo deve essere sia fiscale che istituzionale e deve porre fine una volta alla rete di clientele e di ruberie che contraddistingue la politica romana, sancire la competitività tra le Regioni e porre fine alla pioggia di fondi verso il meridione. Solo cosi l'Italia può rialzarsi veramente e non vegetare in attesa di tempi migliori. Perchè ai tempi migliori bisogna prepararsi altrimenti si resta indietro inevitabilmente.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    PaleoCons
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Messaggi
    3,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Scendendo nel particolare, a mio giudizio il Governo ha saputo dare delle buone risposte per fronteggiare la crisi, per "parare il colpo" come si suol dire (tra cui lo sblocco delle grandi opere, il taglio dell'ires e dell'irap a novembre, il bonus famiglia, la tutela dei risparmi)...ma l'Italia è un Paese che sente il bisogno di una riforma dello Stato in senso federale e presidenziale (quindi un federalismo che sia integrale e istituzionale) per cambiare veramente la musica e uscire dalle logiche social-democristiane, stataliste e centraliste della Prima repubblica.
    Federalismo vero significa concorrenza legislativa e fiscale tra le regioni e influenza minima dello Stato nel mercato. Solo cosi si può tornare a crescere.
    Non pensate che un passo di questo genere porterebbe consentirebbe a questo governo di fare un vero e proprio salto di qualità?

  3. #3
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Hai perfettamente ragione, Dimitri. E' inutile nascondersi: il Governo non ha abbastanza coraggio nel perseguire una politica maggiormente liberale.
    Apprezziamo gli sforzi sulla sicurezza e la lotta alla criminalità (anche alla criminalità organizzata); apprezziamo la nuova linea più seria riguardante i metodi per affrontare le crisi locali (come la spazzatura di Napoli o le proteste contro le infrastrutture); condividiamo la battaglia contro gli sprechi nella scuola e nella pubblica amministrazione.
    Ma dove sono le liberalizzazioni? Dov'è l'abolizione del valore legale del titolo di studio? E perché la pressione fiscale aumenta in termini assoluti, invece di diminuire?
    Perché si pensa a come aiutare il settore automobilistico,insuflando soldi pubblici in aziende private?

    Il Governo ha dimenticato quelle che dovevano invece essere le sue parole d'ordine: efficienza, sussidiarietà, libertà.

  4. #4
    PaleoCons
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Messaggi
    3,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da UgoDePayens Visualizza Messaggio
    Hai perfettamente ragione, Dimitri. E' inutile nascondersi: il Governo non ha abbastanza coraggio nel perseguire una politica maggiormente liberale.
    Apprezziamo gli sforzi sulla sicurezza e la lotta alla criminalità (anche alla criminalità organizzata); apprezziamo la nuova linea più seria riguardante i metodi per affrontare le crisi locali (come la spazzatura di Napoli o le proteste contro le infrastrutture); condividiamo la battaglia contro gli sprechi nella scuola e nella pubblica amministrazione.
    Ma dove sono le liberalizzazioni? Dov'è l'abolizione del valore legale del titolo di studio? E perché la pressione fiscale aumenta in termini assoluti, invece di diminuire?
    Perché si pensa a come aiutare il settore automobilistico,insuflando soldi pubblici in aziende private?

    Il Governo ha dimenticato quelle che dovevano invece essere le sue parole d'ordine: efficienza, sussidiarietà, libertà.


    Esattamente.
    Io ho menzionato l'esigenza di una riforma federalista più incisiva di quella in cantiere ma anche il riferimento alle liberalizzazione, all'abolizione del valore legale del titolo di studio, alla distruzione totale di tutte le conventicole e le lobby che immobilizzano il Paese.
    Io le chiamerei riforme liberiste più che liberali. Ma il senso è quello.

  5. #5
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,350
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da UgoDePayens Visualizza Messaggio
    Perché si pensa a come aiutare il settore automobilistico,insuflando soldi pubblici in aziende private?
    Alcuni (me compreso) lo chiamerebbero statalismo o anche socialismo, ovvero indebito intervento dello Stato nell'economia, a danno delle libere dinamiche di mercato.
    Nel 2009 siamo ancora qui a consegnare miliardi alla già super-aiutata FIAT?
    Ma stiamo scherzando?

  6. #6
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Infatti. Che poi, tra parentesi, così male non sembra andare affatto. Né come casa madre né come gruppo...

    Parlano di sessantamila posti a rischio, ma quanti ce ne sono in tutti gli altri settori economici? Se vogliamo davvero fare qualcosa per il bene della nostra economia, allora evitiamo gli aiuti di Stato e proviamo la strada dell'aiuto DALLO Stato, ovvero facciamolo gravare di meno sulle aziende e sui privati.

  7. #7
    PaleoCons
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Messaggi
    3,056
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Altri spunti per un analisi sul governo PDL-Lega


    RIFORMA DELLA GIUSTIZIA: in campagna elettorale sia Fini che La Russa (lo ricordo benissimo) dicevano di voler mettere mano alla Legge Gozzini e riformare profondamente il Codice Penale per ripristinare la certezza della pena. Questo ricordo che fu uno dei motivi per cui votai convintamente per questa coalizione.
    Fino ad ora non solo non si è fatto nulla di tutto ciò ma il progetto di riforma della giustizia di Alfano parla solo di limitare le intercettazioni e poco altro.


    IMMIGRAZIONE: a parte i proclami, nessuna revisione in senso migliorativo della Bossi - Fini. Vani tentativi di accordo con la Libia.
    I barconi stracolmi di allogeni continuano ad approdare sulle nostre coste.
    Le carceri italiane straboccano di clandestini e nessuna pensa di agire per mandarli a scontare la pena nel loro Paese.
    Tolleranza zero solo a parole insomma.

    FEDERALISMO: Mi aspetterei quantomeno una riforma costituzionale in senso presidenzialista e federalista (ma nel senso autentico del termine).
    L'Italia ha bisogno di eliminare gli squilibri tra nord e sud. Nel senso che Roma deve smetterla di pensare di risolvere i problemi del Mezzogiorno succhiando soldi a più non posso al nord.
    Serve un azzeramento del sistema assistenzialista che fa piovere soldi al sud inutilmente derubando il nord della ricchezza che produce.
    Un federalismo-fuffa, come quello che si appresta ad essere approvato, non serve a nessuno. Si spera almeno che non moltiplichi i centri di spesa.


    PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Brunetta straparla di fannulloni dalla mattina alla sera e gode dei sondaggi che danno in diminuzione le assenze.
    Va benissimo. Ma pensa forse di aver reso la P.A. efficiente in questa maniera?
    Non sarebbe il caso anche di attivare un sistema di controlli serio su chi lavora e chi passa la giornata alla macchinetta del caffè? Perchè un conto è essere presenti, un altro è lavorare e produrre!
    E poi perchè Brunetta tocca solo i dipendenti? E i dirigenti strastipendiati della P.A. che si fanno le seghe tutto il giorno? Non si possono toccare perchè hanno il timbro del partito sulla schiena?
    Brunetta è buono soltanto a comparire sui giornali e in tv ad insultare chi lavora nel pubblico. Gran bel ministro.



    AIUTI ALLA FIAT: Altri soldi alla FIAT a spese del contribuente senza nemmeno imporre niente al vertice dell'azienda sul come utilizzare questi soldi.
    E' ora di finirla con queste grandi imprese che quando tutto va bene si professano "mercatiste" e dicono che lo Stato si intromette ...mentre quando le cose buttano male lo Stato viene sempre buono per socializzare le perdite.
    Ora gli aiuti vanno dati per non lasciare la gente a casa, ma a tutti quei lavoratori dipendenti delle piccole-medie imprese del nord che restano senza lavoro e non hanno neanche la cassa - integrazione perchè lo Stato non da niente?




    Penso di aver elencato dettagliatamente quali sono i motivi che mi stanno portando lontano da questo governo a cui ho voluto dare fiducia nel 2008.

    Penso siano motivi che potrebbero tenere lontano non solo chi si professa Conservatore o comunque di Destra ma qualunque persona di buon senso, perchè qui stiamo rivivendo la solita tarantella da prima repubblica mascherata da "nuovo che avanza" e da "decisionismo a suon di slogan".

 

 

Discussioni Simili

  1. Sosteniamo Berlusconi Presidente della Repubblica
    Di Giovanni81 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 146
    Ultimo Messaggio: 11-04-13, 13:45
  2. Mi autodenuncio: sono un buono
    Di turbociclo nel forum Fondoscala
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 10-04-13, 11:40
  3. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 19-08-09, 02:10
  4. Comunicato forum laziali
    Di geppo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 29-11-06, 17:07
  5. Provinciali L'Aquila:in campo anche Alternativa Sociale.
    Di La 25ªora nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-04-04, 17:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226