User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Allegri: "Il mio Cagliari non ha più paura"

    Allegri: "Il mio Cagliari
    non ha più paura"


    L'allenatore racconta la sua storia e i principi del suo filosofo di riferimento: Galeone. "Non temiamo brutte figure, andiamo oltre il compitino. Acquafresca all'Inter si divertirà"

    Massimiliano Allegri, 41 anni, è nato a Livorno. LaPresse


    MILANO, 27 gennaio 2009 - Altri dodici punti per timbrare la salvezza, certo, ecco stampato l'obiettivo previsto dal manuale del bravo allenatore debuttante. Approfittando di un'antica amicizia, però, abbiamo estorto a Massimiliano Allegri qualcosa di più: il vero traguardo del Cagliari, così come gli si è palesato domenica quando Ilaria D'Amico gli ha squadernato sul video la classifica. "Guardo in alto a destra e non ci siamo. Mamma mia. Scopro in quel momento che abbiamo scollinato, per la prima volta il Cagliari è nella parte sinistra del tabellone. Beh, è una specie di zona residenziale, un quartiere modello pieno di bella gente, anche se siamo in fondo c'è una vista... Okay, lo ammetto: il mio obiettivo è non tornare a destra".


    Senta Allegri, lei sembra proprio bravo ma, dopo quella partenza, il vero fenomeno è stato Cellino a non esonerarla.
    "Questo è sicuro. Il presidente ha la vista lunga, e capisce realmente di calcio: lasci perdere me, e pensi ai tecnici che aveva prima, da Ballardini a Giampaolo per risalire fino a Reja. Tutta gente che sta facendo benissimo. E poi sono contento per lui anche dal punto di vista umano".


    La vittoria sul Palermo è stata più pesante delle altre, vero?
    "Alla vigilia Zamparini ringraziò ironicamente Cellino per avergli lasciato Ballardini. Premesso che il discorso non riguarda il mio predecessore, che qui ha fatto davvero un gran lavoro, ma soltanto i rapporti fra presidenti, non ho mai visto Cellino soddisfatto di una vittoria come quel giorno. In molti gli hanno dato del pazzo per aver puntato su di me, e dunque ogni mio successo è innanzitutto suo".


    Quindi il prossimo anno resterà a Cagliari?
    "Sicuramente, sempre che mi confermi. Ma esiste già un accordo".


    Un concetto del suo modo di intendere il calcio. Il principale.
    "Assumersi una responsabilità. Il giocatore può fare il compitino, limitandosi a eseguire il suo incarico, oppure interpretarlo con qualcosa che gli bruci dentro, il desiderio di una giocata, di un'idea alternativa. I miei sono ragazzi coraggiosi, non hanno paura della brutta figura o del 5 sulla Gazzetta; quando arriva il momento si prendono la loro responsabilità. Il segreto del decollo è questo".


    È un concetto che riguarda anche lei. Nel momento più difficile, dopo le famose cinque sconfitte, non ha cambiato niente.
    "L'incoscienza della gioventù, immagino. Perdevamo, sì, ma giocando bene, e poi Cellino mi dava forza nello spogliatoio evitando di minacciare l'esonero. Io credo in un calcio equilibrato ma offensivo, da giocare con coraggio e — diciamolo — divertendosi. Sono fatto così, non potrei passare le giornate sempre triste o incazzato, non è nella mia natura. E non mi sento mica strano. Ancelotti mi pare uno rispettato dai suoi giocatori eppure la battuta o la risata non se la fa mai mancare. Sul lavoro sono un gran rompiscatole. Ma una volta usciti dal campo, se qualcuno dei miei ventenni vuole un consiglio sentimentale glielo do volentieri, con tutti i casini che ho combinato io a quell'età ci mancherebbe che facessi il pretino".


    L'Italia si è accorta di lei il giorno di Inter-Cagliari.
    "A un certo punto Mourinho mi manda contro cinque punte. Se mi chiudo in difesa mi squarta, il più piccino di loro è alto un metro e 98... Dico alla squadra "se davanti sono in tanti, vuol dire che dietro sono in pochi, dunque si va all'attacco". Il rimpianto non è il pari subito, quello è normale; il rimpianto è non aver vinto 3-1 come avremmo dovuto. Gli spazi intasati sono il territorio del campione, quello che in un metro quadrato fa cose incredibili; gli spazi larghi, invece, sono il territorio del tecnico, perché ci puoi disegnare lo schema che ti porta a dama".


    Leggiamo in filigrana, e con assoluto piacere, i fondamenti del suo filosofo preferito: Giovanni Galeone.
    "Ben detto, il Gale è proprio un filosofo. Del tanto che mi ha insegnato, la tattica è quasi il meno: lui sa come trattare i ragazzi. Quando arrivai a Pescara da Pavia ero un trequartista di C1 ricco di qualità e presunzione. Lui mi disse "se non cambi posizione, in B non vedrai mai la palla, prova a fare la mezzala". Da quel giorno giocai sempre; il Gale aveva chiesto uno sforzo ma poi mi sosteneva. Si prendeva la responsabilità di sostenermi".


    Acquafresca è davvero l'erede di Inzaghi?
    "Assolutamente, in area è micidiale. Inoltre, si fa un mazzo così per aiutare la squadra; quando tornerà all'Inter non avrà certi compiti di copertura, e pensando a se stesso segnerà anche di più".


    Lei a Cagliari ha giocato, ad aprile si va in spiaggia...
    "Vedo che ha capito perché voglio salvarmi prima. Scherzo, un po' di mare ai calciatori fa bene. E poi questi sono bravissimi ragazzi, professionali e orgogliosi. Guardi Cossu, che è di qui: si capisce in un minuto che gioca per qualcosa di più nobile dello stipendio".


    Il Cagliari dei suoi tempi visse una straordinaria coppa Uefa. A Trabzon, Turchia profonda, lei scodellò al 90' un assist a Dely Valdes che valse l'1-1: in tribuna stampa ci disponemmo a testuggine per respingere i "complimenti" dei tifosi locali.
    "Che bei ricordi, la coppa Uefa mi è sempre piaciuta un sacco...".
    Paolo Condò



    http://www.gazzetta.it/Calcio/SerieA.../allegri.shtml

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    globalista
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Messaggi
    19,387
    Mentioned
    534 Post(s)
    Tagged
    23 Thread(s)

    Predefinito

    bellissima intervista!!!
    l' anno scorso della squadra che conquistò il bellissimo sesto posto nel girone di ritorno, partirono due elementi importanti, ballardini e storari sostituiti quest' anno da un allenatore ancora più bravo e da un altrattando portiere ancora più bravo...la frase di allegri, "il mio cagliari non ha paura", fa capire bene quanto in alto può arrivare il cagliari quest' anno...l' europa è sicuramente alla nostra portata...

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Istèvene Visualizza Messaggio
    "Sul lavoro sono un gran rompiscatole. Ma una volta usciti dal campo, se qualcuno dei miei ventenni vuole un consiglio sentimentale glielo do volentieri, con tutti i casini che ho combinato io a quell'età ci mancherebbe che facessi il pretino"
    Un grande.
    Ma l'aveva già dimostrato (vedasi link sottostante)

    LINK

    Citazione Originariamente Scritto da Istèvene Visualizza Messaggio
    "Che bei ricordi, la coppa Uefa mi è sempre piaciuta un sacco..."
    http://it.youtube.com/watch?v=ImcNlt5ohaA


 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-07-13, 14:44
  2. [Comunicato Stampa] CPE in merito alla base USA di Vicenza
    Di Melkitzedeq nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-01-07, 19:32
  3. Sondaggio:Perche' qui su Pol nel Forum Unione?
    Di Barbera nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 19-08-05, 15:25
  4. Rutilio Sermonti su Rinascita
    Di FIGHTER nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-10-04, 14:36
  5. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 13-11-03, 02:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226