Napoli battuto da una mediocre Fiorentina in una partita che avremmo potuto tranquillamente pareggiare nonostante la mediocre prestazione di meta' della squadra. Che il periodo sia nero e' confermato anche dall'ennesimo infortunio ai portieri: uscito Gianello il Napoli ha giocato con un diciassettene in porta.

Detto questo, Reja era partito per il pareggio, con il suo inossidabile 352 tarato pero' da un centrocampo inventato e da una difesa precaria con un Aronica balbettante. Zazza e Lavezzi molto larghi evitano che la spinta dei viola sulle fasce diventi pericolosa, ma questo a sua volta li limita parecchio.

La fiorentina e' macchinosa ma gli capitano due occasioni su errori della difesa napoletana e segna. Al resto ci pensa l'arbitro con precisione scientifica.

Comunque, con tutti i limiti del caso, il Napoli mi e' parso in recupero rispetto alle ultime due partite, magra consolazione