chi lo conosce?


Drago avvampatore di vecchia data, ama avvampare tutto e non sopporta l'aspirazione di pompiere del figlio. Ama il caldo, il fuoco ed odia l'acqua che è tremenda per i suoi reumatismi. Gli piace bagnarsi nel lago di pece bollente, ama la lava e tutto ciò che è caldo o bollente. Ama la letteratura italiana di Dante e la musica, soprattutto la romanza "Di quella pira" dal Trovatore di Verdi. È molto ingenuo e brusco, e quasi egoista, ma in realtà è gentile e comprensivo. In un "flashback" si scopre che anche lui, quand'era un giovane draghetto medievale, aspirava a diventare un pompiere come suo figlio Grisù, ma finì per recedere quando i cavalieri si lamentarono che sarebbero finiti disoccupati. In tale occasione, il giovane Fumè fu anche accusato di essere un sovversivo.

Albero genealogico:

Padre di: Grisù Draconis
Figlio di: Zampirone Draconis
Fratello di: Fumicerio, Piromanzio, Falò e Favilla


il cartone (in onda alla notte sul canale Boing) a prima vista può sembrare molto molto infantile ma nasconde molti messaggi...il figlio di Fumè è Grisù che in una puntatat si definisce un drago progressista...vuol fare il pompiere e Fumè si incazza perchè ritiene che Grisù abbia una FIAMMA che ARDE DENTRO IL SUO CORPO...Fumè sostiene che i cambiamenti sono inutili e si definisce un Conservatore...che ne dite di adottarlo come simbolo?