User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    10 Novembre 1968 / 31 Gennaio 2009 : 41 (quarantuno) anni dopo ...


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Juventus - Cagliari 2-3:

    la banda di Allegri affonda i bianconeri




    Il Cagliari espugna l’Olimpico di Torino dopo 41 anni e frena la corsa scudetto della Juve, alla seconda sconfitta consecutiva in tre giorni; i ragazzi di Allegri confermano il trend delle ultime settimane, imperversando per tutto il campo seguendo i tempi del playmaker Conti e pungendo come non mai con i folletti d’attacco, da Jeda a Acquafresca, da Cossu a Matri. Finisce 2-3 per i sardi, passati in vantaggio con l’ottimo Biondini; la Juve recupera con Sissoko e Nedved ma nella ripresa cede di schianto e subisce due gol in contropiede prima con Jeda, quindi con Matri: i bianconeri hanno poche idee e piuttosto confuse, gli ospiti hanno meritato i tre punti

    Ranieri sceglie Zanetti e Mellberg al posto di Marchisio e Grygera, Del Piero torna in attacco, Chiellini rientra piazzandosi al centro della difesa; Allegri non ha paura degli avversari e opta per un tridente con Cossu, Jeda e Acquafresca, Agostini torna sulla fascia, Conti a centrocampo supportato da Biondini e Fini. Ci si aspetterebbe un avvio a mille della Juve, ferita ma desiderosa di riscatto; invece il Cagliari non si fa intimorire e addirittura al primo vero affondo passa con Biondini che, sul cross di Fini, anticipa Marchionni e batte Buffon di testa. I padroni di casa reagiscono, vanno vicinissimi al gol con Legrottaglie e Sissoko, poi trovano il pari.

    Calcio d’angolo dalla sinistra, svetta proprio Sissoko che batte l’incolpevole Marchetti; e così la Juve sull’onda dell’entusiasmo spinge per passare e infatti va in vantaggio con Nedved che raccoglie una corta respinta di Conti e fa partire un missile che finisce in rete alla destra del portiere ospite. La prima frazione finisce con i bianconeri piuttosto meritatamente in vantaggio ma nella ripresa accade l’inimmaginabile. La Juve traccheggia, non chiude il match e così i sardi pungono in contropiede: Cossu scatta sul filo del fuorigioco e dà un pallone invitante a Jeda che a tu per tu con Buffon non sbaglia.
    Del Piero e soci sono feriti, cercano di rialzarsi ma mostrano pericolosamente il fianco alle folate offensive degli avversari. Si fa male Chiellini e, nella prima frazione, stessa sorte per Zanetti: al loro posto Grygera e Marchisio; entra pure Iaquinta per Marchionni, Allegri inserisce Matri e Lazzari per Acquafresca e Cossu. E così gli ospiti si portano addirittura in vantaggio, proprio con i nuovi entrati con Lazzari che lavora una bella palla sulla sinistra e Matri che batte per la terza volta Buffon. Ci prova Nedved con un paio di tiri da fuori, ma la Juve come a Udine non ha più benzina e registra così la seconda sconfitta di fila, la quinta in campionato.
    Curiosa analogia con la sconfitta dell’anno scorso, sempre in casa, contro lo Fiorentina: anche allora finì 2-3 e anche in quell’occasione la sequenza dei gol fu la medesima, con Sissoko che segnò il momentaneo 1-1 prima di capitolare allo scadere sotto i colpi di Papa Waigo e Osvaldo. Oggi come allora la sconfitta probabilmente significa addio ai sogni di gloria, la Juve forse cede il passo e dice addio allo scudetto; il Cagliari invece aggancia il Napoli e ora può sognare un piazzamento in Europa.





    JUVENTUS - CAGLIARI 2-3 (2-1)


    MARCATORI: Biondini (C) al 16′, Sissoko (J) al 31′, Nedved al 38′ p.t.; Jeda (C) al 9′, Matri (C) al 33′ s.t.


    JUVENTUS: Buffon 5.5; Mellberg 6, Legrottaglie 5.5, Chiellini 5 (26′ s.t. Grygera 5), Molinaro 6; Marchionni 6 (24′ s.t. Iaquinta sv), Sissoko 6, Zanetti 6 (20′ p.t. Marchisio 6), Nedved 6; Amauri 5, Del Piero 5. (Chimenti, De Ceglie, Poulsen, Trezeguet). All. Ranieri

    CAGLIARI: Marchetti 6.5; Pisano 6.5, Canini 6, Bianco 6.5, Agostini 6.5; Biondini 7.5, Conti 7, Fini 6.5 (39′ s.t. Parola sv); Cossu 6.5 (24′ s.t. Lazzari 6.5); Jeda 7.5, Acquafresca 6 (16′ s.t. Matri 7). (Lupatelli, Astori, Matheu, Larrivey). All. Allegri

    ARBITRO: Banti.


    NOTE: serata fredda, terreno in discrete condizioni. Spettatori 25 mila circa. Ammoniti: Chiellini, Pisano, Del Piero, Agostini, Conti. Recupero: 1′ p.t., 4′ s.t.







    http://www.calcioblog.it/post/8020/j...a-i-bianconeri

  3. #3
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La squadra di Allegri vince per 3-2 e raggiunge il Napoli in piena zona Uefa
    Per i bianconeri si complica la corsa sull'Inter, infortuni a Zanetti e Chiellini


    Un grande Cagliari sbanca Torino
    Secondo ko consecutivo per la Juve





    TORINO -Un Cagliari sempre più lanciato va a vincere anche sul campo di una Juventus che incassa la seconda sconfitta in tre giorni e vede complicarsi la corsa sull'Inter. All'Olimpico finisce 3-2 per la squadra di Allegri. Era dal novembre del 1968 che non capitava, dall'epoca del Cagliari allenato da Scopigno in cui giocava un certo Gigi Riva. Stasera i marcatori sono Biondini, Jeda e Matri. Quest'ultimo è decisivo: suo il gol che "annulla" quelli di Sissoko e Nedved e porta i sardi a quota 34 punti in classifica, alla pari con il Napoli in piena zona Uefa. E un Cagliari così può anche pensare più in grande. Una vera e propria resurrezione a guardare le prime cinque giornate del campionato, in cui i ragazzi di Allegri non avevano raggranellato neppure un punto. Poi ne hanno fatti 34 in 17 match, hanno fermato sul pareggio Inter e Milan, oggi hanno vinto a Torino e i gol segnati (30) ne fanno uno tra gli attaccni più forti della stagione.

    Un bellissimo Cagliari quindi e bianconeri in grave difficoltà davanti alla velocità degli avversari nella gelida serata torinese. La difesa di Ranieri (cinque gol subiti in due partite) mostra limiti gravi. La Juve, per di più, perde Zanetti e Chiellini e la sconfitta certamente avrà delle conseguenze sul morale di una squadra che solo domenica scorsa sembrava lanciatissima.

    Ranieri, rispetto alla partita persa mercoledì a Udine, inserisce Chiellini in difesa al posto di Grygera, conferma Nedved e schiera inizialmente Zanetti (infortunatosi dopo 19') al posto di Marchisio a centrocampo. In attacco, Del Piero al fianco di Amauri, convocato proprio oggi dal Brasile.


    Allegri può mandare in porta Marchetti, reduce da squalifica, cambia i centrali difensivi facendo inizialmente giocare Bianco e Canini; Cossu dietro il duo Jeda-Acquafresca.

    Il centrocampo sardo regge all'urto di una Juventus pronta a buttarsi subito in avanti. I bianconeri attaccano per un quarto d'ora e hanno due occasioni: Legrottaglie al 12' sciupa da due passi, Sissoko al 13' dopo un veloce scambio con lo scatenato Amauri, non riesce a chiudere il triangolo con il tiro.

    Il Cagliari colpisce alla prima occasione: Fini da destra effettua un bel traversone e Biondini, mal controllato da Marchionni sul secondo palo, manda la palla a carambolare sul montante alla destra di Buffon e quindi in rete.

    La Juventus perde a questo punto Zanetti per un problema muscolare, ma l'ingresso di Marchisio frena Biondini e dà ai bianconeri l'opportunità di essere più incisivi. Dopo un'azione corale dei sardi abbastanza pericolosa, ma non conclusa col tiro, al 31' pareggia la Juve: su un angolo da sinistra di Del Piero, Sissoko trova lo stacco vincente.

    La squadra di Ranieri intensifica la manovra offensiva e, anche se Del Piero non sembra al massimo, riesce a raddoppiare con un bel duetto fra Molinaro e Nedved che si presenta da sinistra davanti a Marchetti: il suo destro è implacabile fra palo e portiere. C'è da dire che l'azione prende il via da una palla che forse era uscita e invece viene ritenuta buona.

    Gli ultimi minuti del primo tempo sono contrassegnati da una serie di entusiasmanti spunti di Amauri e da due occasioni non sfruttate da Nedved e Del Piero.

    I rossoblù cominciano la ripresa in avanti e pareggiano all'8' con un contropiede formidabile che sorprende la difesa bianconera: lungo lancio di Canini su Cossu (a sinistra), palla al centro per Jeda solissimo. L'attaccante brasiliano batte facilmente Buffon in uscita, ma la retroguardia juventina non è certo attenta, come sul primo gol sardo.

    Allegri fa entrare Matri al posto di Acquafresca. Ranieri preferisce Iaquinta a Marchionni per l'assalto finale e arretra Del Piero. Poi deve uscire Chiellini, sostituito da Grygera.

    Una punizione di Del Piero al 29' finisce di poco fuori. La Juve si riversa in avanti, anche a costo di subire il contropiede rossoblù. E infatti al 33' un'azione travolgente Matri-Lazzari-Matri sul centro sinistra, si conclude con il terzo gol dei sardi. La Juve si è butta all'attacco per cercare disperatamente il pareggio. Allegri chiama in causa Parola. Il Cagliari cerca di tener palla, ci riesce: si può ben parlare di impresa.


    JUVENTUS-CAGLIARI 2-3

    JUVENTUS: Buffon; Mellberg, Legrottaglie, Chiellini (26' st Grygera), Molinaro; Marchionni (24' st Iaquinta), Sissoko, Zanetti (20' pt Marchisio), Nedved; Amauri, Del Piero.
    In panchina: Chimenti, De Ceglie, Poulsen, Trezeguet.
    Allenatore: Ranieri.

    CAGLIARI: Marchetti; Pisano, Canini, Bianco, Agostini; Biondini, Conti, Fini (39' st Parola); Cossu (24' st Lazzari); Jeda, Acquafresca (16' st Matri).
    In panchina: Lupatelli, Astori, Matheu, Larrivey.
    Allenatore: Allegri.

    ARBITRO: Banti di Livorno.

    RETI: 16' pt Biondini, 31' pt Sissoko, 38' pt Nedved, 9' st Jeda, 33' st Matri.

    NOTE: Serata fredda, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 25 mila circa. Ammoniti: Chiellini, Pisano, Del Piero, Agostini, Conti. Angoli: 6-2 per la Juve. Recupero: 1' pt, 4' st.

    (31 gennaio 2009)

    http://www.repubblica.it/2009/01/sez...-cagliari.html


    CALCIO, CAGLIARI; CONTI: VINCERE CON LA JUVE GRANDE EMOZIONE

    Il gioco del Cagliari è così, vincere qui a Torino con la Juve ha un significato importante". Il centrocampista del Cagliari Daniele Conti non nasconde la sua felicità dopo la sorprendente vittoria in casa della Juve. "Siamo una squadra che punta alla salvezza e fare risultato con la Juventus è il massimo - dice Conti -. Abbiamo cercato di fermare l'Inter, ci abbiamo provato con Lazio e Milan, ci stiamo togliando molte soddisfazioni. La salvezza? Prima arriviamo a 40 punti è meglio sarà, stiamo facendo un grande campionato". "Allegri mi dice sempre che dovrei fare di più, io voglio dare sempre il massimo, a volte ci riesco, altre no", aggiunge il giocatore del club sardo - Ha giocato con mio padre, andavo allo stadio a vedere Falcao, è chiaro che è stato un grande calciatore ma cerco di dare il massimo e va bene così. Dopo cinque gare perse non pensavamo che Allegri dovesse andar via, conoscendo il presidente Cellino forse sì, ma nelle prime gare perdevamo ma giocavamo bene, non c'era motivo di cambiare squadra. [...]". (31/01/2009)
    http://www.repubblica.it/ultimora/sp...taglio/3529563


    Torino, 23:19


    CALCIO, CAGLIARI; ALLEGRI: IO BRAVO? MERITO DEI RAGAZZI

    "A Roma e a Milano abbiamo avuto tante occasioni e non abbiamo vinto ma queste cose aiutano a crescere, abbiamo capito che quando l'avversario è in difficoltà va colpito". Il tecnico Massimiliano Allegri ha guidato il Cagliari in una storica vittoria in casa della Juve, dove i rossoblù non facevano bottino pieno dal 1968. "Abbiamo fatto un'ottima partita - dice Allegri - abbiamo creato due occasioni sullo 0-0, siamo andati in vantaggio, poi nella ripresa abbiamo fatto due gol e concesso poco e niente alla Juve. Questa squadra ha comunque anche qualità tecniche altrimenti fare 34 punti a questo punto non sarebbe possibile. Sto valorizzando il capitale? Io lavoro tutti i giorni con i ragazzi e quando vengono i risultati è facile migliorarsi. Questo Cagliari è giovane, giochiamo con degli '85 e '87 e anche io sono un giovane. Abbiamo commesso degli errori e poi siamo migliorati. Se pensavo di essere così bravo? Non pensavo che i ragazzi mi facessero diventare così bravo". (31/01/2009) (Spr)
    http://www.repubblica.it/ultimora/sp...taglio/3529566

  4. #4
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Juventus-Cagliari 2-3: Allegri fabbrica miracoli, anche la Vecchia Signora al tappeto!

    Grande impresa dei sardi contro la Juve.

    Il Cagliari continua a far clamore. Vince per 3-2 sul campo della Juve e apre la crisi di Del Piero e compagni. E’ la quarta vittoria consecutiva per la truppa di Allegri, che si avvicina incredibilmente alla zona Champions. Per la Juve è il secondo stop di fila, maturato nella ripresa a suon di contropiedi.

    In campo –
    Ranieri scioglie in volata il “nodo” Nedved. Il ceco va in campo dall’inizio. Mellberg al posto di Grygera e Zanetti per Marchisio sono i cambi dell’ultima ora. Trezeguet riparte dalla panchina. Ad Amauri, fresco di convocazione verdeoro, il compito di scardinare la retroguardia di Allegri. Nel Cagliari atteggiamento più prudente rispetto alle attese: Jeda e Cossu a supporto di Acquafresca, Matri in panchina. Spazio a Canini in difesa al posto di Lopez, indisponibile.

    Si gioca –
    Il Cagliari che scende in campo all’Olimpico è lo stesso dei cinque risultati utili consecutivi: ordinato in fase d’impostazione e aggressivo sui portatori di palla avversari. Jeda e Biondini creano scompiglio a Buffon. La Juve ci prova con Legrottaglie (Marchetti para bene) e con Sissoko, che manda sul fondo in spaccata. Ma le poche idee bianconere sono anche confuse. Il Cagliari aggredisce sulle fasce; Fini pennella un cross verso il centro e trova Biondini che insacca di testa alle spalle di Buffon. L’1-0 sardo è più che meritato. La scossa Juve non arriva. Solo da un corner Sissoko svetta più in alto degli altri e mette alle spalle di Marchetti il gol del pari. La perdita di Zanetti scombina i piani di Ranieri e il Cagliari sfiora il nuovo vantaggio con Fini. Al 38’ Nedved è astuto a raccogliere una respinta corta della difesa rossoblu e batte ancora Marchetti. Un paio di numeri di Amauri scaldano l’Olimpico. Il Cagliari chiude sotto il primo tempo, ma Allegri non può certo recriminare sulla prestazione dei suoi.

    La ripresa comincia sull’onda lunga del primo tempo. I sardi fanno la partita, ma è in contropiede che trovano il nuovo pareggio: sul lancio di Canini sale male la difesa bianconera e Cossu, in posizione regolare, va in fuga. L’assist per il tap-in di Jeda è la più facile delle cose. La freddezza del brasiliano fa il resto. La Juve è sempre poco lucida. Le fonti di gioco sono bloccate e Del Piero va a sprazzi. Solo Nedved mette paura a Marchetti, mentre Amauri lo impegna con un debole colpo di testa. Lazzari, appena entrato, sfiora il palo, mentre Jeda è la solita scheggia impazzita. Ranieri si gioca la carta Iaquinta, ma perde Chiellini per infortunio. E la Juve, ancora una volta, senza il suo miglior difensore, prende un’altra clamorosa imbarcata dietro. Matri e Lazzari scambiano su azione di contropiede, dopo un errore di Sissoko, e l’attaccante scuola Milan mette a sedere Buffon per la terza volta. E’il 78’e il 3-2 ospite ammutolisce l’Olimpico. La Juve attacca in massa, ma con poca convinzione. Marchetti non deve strafare. Dopo 41 anni il Cagliari espugna Torino… leggasi Juventus.

    La chiave –
    Il match è deciso da due gol in fotocopia. La difesa bianconera sale malissimo e gli sprinter sardi ne approfittano, infilandosi a dovere nelle voragini aperte davanti a Buffon. Jeda prima e Matri poi non si fanno ipnotizzare dal più grande dei portieri. La difesa di burro è per una volta quella juventina.

    La chicca –
    L’azione che porta al gol di Nedved è viziata da un controllo “sospetto” di Molinaro, che avviene con la palla già aldilà della riga laterale. Ma nessuno se ne accorge. Il laterale bianconero, dopo uno scambio con lo stesso Nedved, mette al centro e sulla respinta corta il ceco può fare festa. L’appello alla moviola non poteva certo mancare, anche se il Cagliari ne farà a meno volentieri.

    Top&Flop –
    I due perni di Allegri sono Jeda e Conti: il primo è un funambolo, l’altro detta i tempi. Alla Juve non basta la grinta di Nedved. Chi non convince è il quartetto difensivo bianconero. Chiellini e Legrottaglie sono irriconoscibili.

    Paolo Mandarà

    IL TABELLINO

    JUVENTUS-CAGLIARI 2-3

    MARCATORI:
    16' Biondini (C), 31' Sissoko (J), 38' Nedved (J), 53' Jeda (C), 78' Matri (C)

    JUVENTUS (4-4-2):
    Buffon 5,5; Mellberg 5, Chiellini 5,5 (71’ Grygera s.v.), Legrottaglie 5, Molinaro 5,5; Marchionni 5,5 (69’ Iaquinta s.v.), Sissoko 6,5, Zanetti s.v. (21’ Marchisio 5,5), Nedved 6,5; Del Piero 6, Amauri 6. A disposizione: Chimenti, De Ceglie, Poulsen, Trezeguet. All: Ranieri 6

    CAGLIARI (4-3-2-1):
    Marchetti 6; Pisano 6, Bianco 6,5, Canini 6,5, Agostini 6; Biondini 7,5, Conti 7, Fini 6,5 (85’ Parola s.v.); Cossu 7 (69’ Lazzari 7), Jeda 8; Acquafresca 6,5 (61’ Matri 7,5). A disposizione: Lupatelli, Matheu, Astori, Larrivey. All: Allegri 7

    ARBITRO:
    Luca Banti 6,5

    AMMONITI:
    Chiellini e Del Piero (J), Pisano, Agostini e Conti (C)

    http://www.goal.com/it/news/2/serie-...che-la-vecchia

    IL GOL DI BIONDINI : 0-1



    Matri stende Buffon e la Juve : 2-3

  5. #5
    History Lesson - Part II
    Data Registrazione
    31 Jan 2007
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    2,159
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cossu: "Dedicato ai tifosi"

    "Vittoria con il gioco"



    Andrea Cossu commenta così la splendida vittoria ottenuta sul terreno della Juventus: "Un'emozione indescrivibile. Finalmente un successo contro una grande del campionato. Lo dedichiamo ai tifosi che anche oggi ci hanno seguito numerosi, e agli amici di Buoncammino che siamo andati a trovare recentemente". Non era facile, dopo essere andati al riposo in svantaggio. "Siamo entrati nello spogliatoio dicendoci di non mollare e continuare a fare il nostro gioco. Abbiamo mostrato la forza del gruppo". Un Cagliari che non è ancora salvo. "Viviamo alla giornata. Se arriverà qualcosa di più della salvezza, tanto di guadagnato".
    http://www.cagliaricalcio.net/news/n...ia=6610&type=0


    Biondini: "Merito della squadra"

    "E' un sogno che si realizza"



    Davide Biondini ha segnato il primo gol con un colpo di testa, e poi ha fornito l'abituale contributo di fiato e pressing. Sta dimostrando di possedere anche doti tecniche che non tutti gli riconoscevano. "In effetti, mi dava un po' fastidio essere etichettato come un giocatore che corre e basta. Sto vivendo un sogno che si coltiva da bambino: non solo far gol alla Juventus, ma giocare alla pari con tutte le squadre più forti e batterle. Il merito è della squadra. Una prestazione resa possibile dal sacrificio di tutti. Anche chi sta fuori inizialmente, entra e fa la differenza. E' una squadra giovane, che sta mettendo su un po' di sana cattiveria". Adesso si parla apertamente di UEFA, più che di salvezza. "Non mettiamoci limiti, ma abbiamo due scontri importanti in casa contro Atalanta e Lecce".
    http://www.cagliaricalcio.net/news/n...ia=6611&type=0

 

 

Discussioni Simili

  1. Epifani: "No all'antagonismo, vietato scioperare coi Cobas"
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-02-07, 10:17
  2. Brigate rosse????? diciamo Brigate CIA
    Di FLenzi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 80
    Ultimo Messaggio: 22-02-07, 17:33
  3. Risposte: 123
    Ultimo Messaggio: 21-02-07, 09:34
  4. prodi bertinotti diliberto: DIMISSIONI!
    Di Liverovskij nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 81
    Ultimo Messaggio: 19-02-07, 16:08
  5. torino-monaco con DE
    Di danilobis nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-02-06, 19:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226