User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    46,583
    Mentioned
    131 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Renzi stringe i tempi ma esclude la staffetta Leggi l'articolo: Renzi stringe i tem

    ROMA - Matteo Renzi è pronto per tornare nella sua Firenze dopo la direzione del Pd. Ha giusto il tempo di scambiare qualche osservazione con i fedelissimi prima di prendere il treno: «Con Enrico non ho calcato la mano volutamente. Il suo discorso ha imbarazzato tanti nella riunione. Io ho preferito lasciar stare. Gli ho solo dato i quindici giorni. Decidesse lui che cosa vuole fare: o opta per un colpo d’ala o si trascina avanti in questo modo. Ma il Pd in questo caso non seguirà le sorti declinanti del governo».
    Il sindaco sa che si è giunti al momento della verità. Davanti al parlamentino del Pd si è lasciato tutte le strade aperte: voto anticipato, staffetta a Palazzo Chigi, proseguimento della legislatura con Letta. Quest’ultima opzione, però, ha la data di scadenza: «Lo schema era quello di un percorso di diciotto mesi. Dieci ne sono passati. Ne mancano otto».

    Ma di questo ieri sera, dopo la riunione, il segretario preferiva non parlare. Era tutto proiettato su un altro scenario futuro: «Diciamoci la verità, qui o si rompe tutto, e le riforme, purtroppo, saltano, e quindi si va alle elezioni, oppure riusciamo a rivoltare l’Italia come un calzino e facciamo quello di cui l’Italia ha bisogno». Ma veramente, in questo secondo caso, il sindaco di Firenze pensa che sia possibile raggiungere il traguardo con Letta? «È tutto nelle sue mani - confida agli amici - finora il suo governo si è rivelato inadeguato, questa è la realtà dei fatti, ma potrebbe prendere coraggio e compiere una svolta. Altrimenti è chiaro che non si va da nessuna parte». In questo caso, a dire il vero, c’è qualcuno che da qualche «parte» potrebbe anche andarci. E non è Letta, bensì Renzi.
    Quel Renzi che ha fissato per il 20 febbraio la direzione in cui il Pd discuterà del governo. E ne deciderà anche le sorti. Per uno di quei curiosi, ma frequenti casi del destino, quella riunione si terrà all’indomani dell’incontro tra il presidente del Consiglio e il leader di Confindustria Giorgio Squinzi, che, ieri, a Radio 24, ha lasciato intendere a Giovanni Minoli di aver deciso di abbandonare l’inquilino di Palazzo Chigi al suo destino: «O si presenterà con le bisacce piene o...». O il presidente di Confindustria chiederà al capo dello Stato di non sostenere più questo governo. E qui arrivano le complicazioni per Renzi. Perché Giorgio Napolitano non vuole «un vuoto politico» in questa fase e perché ormai sono molti i soggetti - tra politici, imprenditori, esponenti del mondo della finanza e dell’economia - che chiedono al segretario del Partito democratico di prendere il posto di Letta.

    Il sindaco di Firenze ritiene che sarebbe «un errore» e sa bene che i precedenti in materia non giocano in suo favore. Un esempio per tutti: Massimo D’Alema. Come sa che se andasse alle elezioni in tempi relativamente brevi avrebbe la vittoria a portata di mano. Con la riforma elettorale, secondo quasi tutti i sondaggi, il centrosinistra governerebbe senza dover scendere a patti con nessuno. E, comunque, alla peggio, anche con il sistema frutto della sentenza della Consulta il Pd avrebbe un notevole pacchetto di consensi e Renzi potrebbe vestire i panni della Merkel in una grande coalizione.
    Ma il segretario del Pd sa anche che «resistere» al pressing forsennato che viene fatto nei suoi confronti è sempre più difficile. «Il tema non è il mio ingresso a Palazzo Chigi, chi se ne importa, non voglio farmi ingabbiare, risucchiare dalla palude e voglio stare lontano da certa gentaccia», confessa lui agli amici fiorentini. E aggiunge: «Non sono un bischero e non voglio che gli altri mi facciano bischero». Ma anche Renzi, che non si tira indietro di fronte alle decisioni difficili, sa che sarebbe complicato per lui respingere certe profferte. L’uomo che vuole «chiarezza» e che la chiederà a Letta il 20 febbraio, potrebbe essere costretto a doverla esprimere lui. Con un sì o con un no che potrebbero cambiare le sue sorti e quelle della politica italiana.


    07 febbraio 2014



    © RIPRODUZIONE RISERVATA









    Maria Terehttp://www.corriere.it/politica/14_febbraio_07/renzi-stringe-tempi-ma-esclude-staffetta-362cfcd0-8fc4-11e3-b53f-05c5f8d49c92.shtmlsa Meli


    Renzi stringe i tempi ma esclude la staffetta - Corriere.it

    ma dico, ma costui chi crede di essere?
    ma glielo hanno spiegato che di solito bisogna chiedere al popolo sovrano con le elezioni chi mandare al governo e fare il pdc?

    o è una gestione personale tra letta , renzi , napolitano ed il pd?

    siamo alla follia, se una cosa del genere l'avesse anche solo pensata il centrodestra saremmo agli strilli altissimi dell'attentato alla democrazia.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Il Rasoio
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    12,518
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi stringe i tempi ma esclude la staffetta Leggi l'articolo: Renzi stringe i

    ma adesso come stanno le cose?
    Frustra fit per plura quod fieri potest per pauciora.

 

 

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226