User Tag List

Pagina 1 di 16 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 151
Like Tree62Likes

Discussione: il protestantesimo in Italia e in Spagna

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,803
    Mentioned
    1005 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Avversari potenti e determinati fecero di tutto per impedire che le idee della Riforma penetrassero in questi due paesi. I gesuiti in Italia e soprattutto l’inquisizione in Spagna, fecero fallire qualsiasi introduzione duratura delle idee della Riforma.
    Ultima modifica di FrancoAntonio; 10-02-14 alle 13:26
    Leviathan likes this.
    non piu' interessato a questo forum

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,803
    Mentioned
    1005 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna


    Italia
    aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Il monaco dominicano Savonarola (1452-1498) con la sua azione a Firenze in un certo modo precede Lutero : austerità dei costumi religiosi, soppressione delle immagini nei luoghi di culto, ma la sua influenza resta passeggera, il dominicano finisce al rogo.
    Nel XVI secolo le idee della riforma si diffusero. Si vedono nascere diversi movimenti che si reclamano alla cultura umanista e il piu’ attivo è lo spiritualismo, animato dallo spagnolo esilitao in Italia Juan de Valdes,.
    Venezia è la « porta della riforma » e Venise e la vicina università di padova diventa il centro culturale piu’importante, favorevole al dialogo tra le diverse famiglie di pensiero religiose.
    Nel ducato di Ferrara, Renata, figlia di Luigi XII ed allieva di Lefèvre d'Etaples, sposa il duca Ercole d’Este : ella cooglie Clément Marot, poil o stesso Calvino, che verrà in incognito a Ferrara nel 1536 prima del suo ritorno a Ginevra. Ma la protezione che la duchessa accorda ai riformati le costerà un’accusa di eresia e un ordine di comparizione davanti all’Inquisizione. Alla morte del duca Renata torna in Francia.
    Sotto i colpi ripetuti dell’Inquisizione, poi completamente sradicata a seguito del Concilio di Trento, (1545-1563), la Riforma sparisce dall’Italia all’inizio del XVII secolo. Per certi e tra questi molti abitanti della città di Lucca, cio’ significherà l’emigrazione verso Ginevra, verso altri cantoni svizzeri o verso la Germania.
    Le valli del Piemonte situate a ovest di Torino chiamate « valli valdesi » (nome derivato dal preriformatore Pietro Valdo) sono un’eccezione : esse hanno ottenuto dal Duca Emanuele Filiberto di Savoia la libertà di praticare pubblicamente la libertà di praticare un culto diverso di quello del loro principe e dalla magioranza della popolazione (trattato di Cavour, firmato nel giugno del 1561). A parte questo caso singolare la Riforma non ha potuto installarsi in modo signifactivo in alcun altra parte d’Italia .
    Ultima modifica di FrancoAntonio; 10-02-14 alle 13:29
    non piu' interessato a questo forum

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,803
    Mentioned
    1005 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    .

    ----------------------------------------------------------------------------------------
    Si puo’ dire che il protestantesimo non è mai veramente esistito in Spagna. Se certi hanno sottolineato l’influenza di Erasmo sulla spiritualità spagnola, un tentativo di diffusione di una traduzione dll’opera di Lutero da patre di Juan de Valdes ebbe una ripercussione limitata
    La rezione dell’Inquisizione fu terribile e dopo i grandi autodafes di Valladolid e Siviglia (1559-1562) alla fine del regno di Carlo V la « corrente riformata » sparisce completamente.
    Ultima modifica di FrancoAntonio; 10-02-14 alle 13:30
    non piu' interessato a questo forum

  4. #4
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio

    Italia
    aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Il monaco dominicano Savonarola (1452-1498) con la sua azione a Firenze in un certo modo precede Lutero : austerità dei costumi religiosi, soppressione delle immagini nei luoghi di culto, ma la sua influenza resta passeggera, il dominicano finisce al rogo.
    Nel XVI secolo le idee della riforma si diffusero. Si vedono nascere diversi movimenti che si reclamano alla cultura umanista e il piu’ attivo è lo spiritualismo, animato dallo spagnolo esilitao in Italia Juan de Valdes,.
    Venezia è la « porta della riforma » e Venise e la vicina università di padova diventa il centro culturale piu’importante, favorevole al dialogo tra le diverse famiglie di pensiero religiose.
    Nel ducato di Ferrara, Renata, figlia di Luigi XII ed allieva di Lefèvre d'Etaples, sposa il duca Ercole d’Este : ella cooglie Clément Marot, poil o stesso Calvino, che verrà in incognito a Ferrara nel 1536 prima del suo ritorno a Ginevra. Ma la protezione che la duchessa accorda ai riformati le costerà un’accusa di eresia e un ordine di comparizione davanti all’Inquisizione. Alla morte del duca Renata torna in Francia.
    Sotto i colpi ripetuti dell’Inquisizione, poi completamente sradicata a seguito del Concilio di Trento, (1545-1563), la Riforma sparisce dall’Italia all’inizio del XVII secolo. Per certi e tra questi molti abitanti della città di Lucca, cio’ significherà l’emigrazione verso Ginevra, verso altri cantoni svizzeri o verso la Germania.
    Le valli del Piemonte situate a ovest di Torino chiamate « valli valdesi » (nome derivato dal preriformatore Pietro Valdo) sono un’eccezione : esse hanno ottenuto dal Duca Emanuele Filiberto di Savoia la libertà di praticare pubblicamente la libertà di praticare un culto diverso di quello del loro principe e dalla magioranza della popolazione (trattato di Cavour, firmato nel giugno del 1561). A parte questo caso singolare la Riforma non ha potuto installarsi in modo signifactivo in alcun altra parte d’Italia .
    Savonarola con Lutero c'entra come i cavoli a merenda.
    Preferisco di no.

  5. #5
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio
    Avversari potenti e determinati fecero di tutto per impedire che le idee della Riforma penetrassero in questi due paesi. I gesuiti in Italia e soprattutto l’inquisizione in Spagna, fecero fallire qualsiasi introduzione duratura delle idee della Riforma.
    Notare però che lo splendore massimo economico/politico della Spagna e artistico/intellettuale dell'Italia coincidono con la Controriforma.
    All'epoca il top economico inglese ed olandese era armare vascelli di pirati.
    Io due conti me li farei.
    Preferisco di no.

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,803
    Mentioned
    1005 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Notare però che lo splendore massimo economico/politico della Spagna e artistico/intellettuale dell'Italia coincidono con la Controriforma.
    All'epoca il top economico inglese ed olandese era armare vascelli di pirati.
    Io due conti me li farei.
    vabbè i calvinisti olandesi erano il massimo dell'austerità, comunque cio' non gli impedi' di avere un paese prospero che si spinse a colonizzare il Sud Africa, l'America e l'Indonesia

    Per quanto riguarda l'arte non è che i pittori e gli scultori scomparvero a causa della religione
    Leviathan likes this.
    non piu' interessato a questo forum

  7. #7
    Cromag
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    L'ultima ridotta
    Messaggi
    36,276
    Mentioned
    273 Post(s)
    Tagged
    47 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    che pagliacciate, Miles!

    l'Italia della Controriforma indietreggiò da ogni punto di vista, sopravvissero solo i musicarelli, perchè intrattenimento scevro da ideologia
    l'arte fu manierismo e barocchismo cioè roba kitsch per sconvolgere il popolino
    economicamente lasciamo perdere, eravamo diventati una grande colonia di sfruttamento degli Asburgo di Castiglia
    Salvini, finto sovranista e vero neocon (sionista, americanista, ricchista)
    Maduro ce l'ha duro e ve lo mett'ar culo!

  8. #8
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio

    Per quanto riguarda l'arte non è che i pittori e gli scultori scomparvero a causa della religione
    Che dici, l'iconoclastia è un aiuto all'arte?
    Preferisco di no.

  9. #9
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    che pagliacciate, Miles!

    l'Italia della Controriforma indietreggiò da ogni punto di vista, sopravvissero solo i musicarelli, perchè intrattenimento scevro da ideologia
    l'arte fu manierismo e barocchismo cioè roba kitsch per sconvolgere il popolino
    economicamente lasciamo perdere, eravamo diventati una grande colonia di sfruttamento degli Asburgo di Castiglia
    Non so se sei più cazzaro od ignorante.
    Preferisco di no.

  10. #10
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,803
    Mentioned
    1005 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Re: il protestantesimo in Italia e in Spagna

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Che dici, l'iconoclastia è un aiuto all'arte?
    Rembrandt prospero' in pieno periodo protestante, cambiarono semplicemente i soggetti da dipingere
    Leviathan likes this.
    non piu' interessato a questo forum

 

 
Pagina 1 di 16 1211 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226