User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
Like Tree1Likes

Discussione: Tanto per fare confusione

  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Tanto per fare confusione

    SE ULISSE NAVIGO’ I MARI DEL NORD… UNA TESI CHE RIVOLUZIONA LA STORIA DELLA CIVILTA’:

    Questo è il titolo con cui Antonio Socci convalida ulteriormente la tesi di Felice Vinci che espone nel suo libro: <<OMERO DEL BALTICO>>. L'autore sostiene che, e riporto le parole di Antonio Socci tratte dall'articolo sul suo blog: (SE ULISSE NAVIGO? I MARI DEL NORD? UNA TESI CHE RIVOLUZIONA LA STORIA DELLA CIVILTA? ? lo Straniero)
    - In sostanza Vinci sostiene che quelle saghe nordiche, fiorite con l’età del bronzo nel II millennio a.C., poi fissate in potente poesia da Omero, a causa di un grande cambiamento climatico furono portate a Sud dall’emigrazione di “biondi navigatori” che si stabilirono sull’Egeo e lì – dando vita alla civiltà micenea " ricostruirono il loro mondo con i relativi toponimi. La tesi sembrava a prima vista pazzesca, ma Vinci accumulava, nel suo libro, una tale quantità di prove che era impossibile non prenderlo sul serio. Anche perché risolveva una serie di storiche incongruenze contenute nella versione tradizionale".

    Perché tanto interesse verso l'Odissea di un cattolico che rasenta l'integralismo,( ha anche i tratti somatici spiccatamente da talebano mediorientale, un po 'inquieta ).
    Leggendomi l'articolo sento l'intenzione precisa di distruggere quello che è uno dei libri Sacri del Paganesimo, il ritorno a casa di Ulisse il primo romanzo apparso in occidente, un testo che accompagno Alessandro il Grande nelle sue straordinarie imprese, un viaggio iniziatico senza tempo, una storia legata al Mediterraneo........


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    mom
    mom è offline
    Forumista junior
    Data Registrazione
    01 Apr 2014
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da sideros Visualizza Messaggio

    Perché tanto interesse verso l'Odissea di un cattolico che rasenta l'integralismo,( ha anche i tratti somatici spiccatamente da talebano mediorientale, un po 'inquieta ).
    Leggendomi l'articolo sento l'intenzione precisa di distruggere quello che è uno dei libri Sacri del Paganesimo, il ritorno a casa di Ulisse il primo romanzo apparso in occidente, un testo che accompagno Alessandro il Grande nelle sue straordinarie imprese, un viaggio iniziatico senza tempo, una storia legata al Mediterraneo........


    Caro sideros, mi chiedi un'opinione su questo tuo intervento. Scopro un forum interessante e mi iscrivo, quindi ti rispondo qui.
    Non mi ritrovo in quanto scrivi: non ho una particolare opinione su Socci (lui è cattolico, io forse no - ma non per questo non ha il mio rispetto in quanto studioso...); tutto sommato nel suo articolo più che altro ha riportato la "rassegna stampa" sul libro di Vinci, testo che anche noi su www.estovest.net abbiamo contribuito a far conoscere, fin dalla prima edizione.
    Odissea libro sacro? può darsi, dipende dal valore che ciascuno di noi gli dà, poi dici "romanzo" e un po' ti contraddici... romanzo sacro?!
    Io direi, restiamo su "poema epico" come ci hanno insegnato a scuola, che forse è meglio!
    Secondo me, la tesi di Vinci, ovvero che la versione a noi pervenuta delle avventure di Odisseo, sia stata messa per iscritto in tempi successivi (di molto) alla sua composizione da parte del "poeta cieco" Omero, e riprendendo memorie mai dimenticate di un popolo che si era trasferito dalle terre del Nord al bacino del mediterraneo, reinventando e riadattando la propria "geografia sacra", non ne inficia il valore che poteva avere per Alessandro il Macedone, e che può ancora avere per noi oggi.

    Cito dall'articolo di Socci ( https://www.facebook.com/pages/Anton...ation=timeline )

    “Le nuove datazioni ci rivelano quanto abbiamo sottovalutato quei creativi ‘barbari’ dell’Europa preistorica, i quali, in realtà, innalzavano monumenti in pietra, fondevano il rame, creavano osservatori solari e facevano altre cose ingegnose, senza alcun aiuto dal Mediterraneo orientale”.
    Che i greci e la loro antica civiltà, come afferma Vinci, discendano dalle genti del Baltico e della Scandinavia oggi è scoperta doppiamente clamorosa.
    Perché svela pure quanto il Nord e il Sud dell’Europa siano legati e frammisti e quanto sia forte e plurimillenaria l’identità culturale unitaria di questo continente, sebbene le varie tecnocrazie europee attuali si diano da fare per demolirla.
    Tutto sommato non mi pare si tratti (né da parte di Vinci, né da parte di Socci) di "distruggere alcunché. Semplicemente di mettere in discussione e ampliare la prospettiva sulle epoche antiche, rispetto alle quali la cultura scolastica dei nostri giorni è ancora molto carente, inficiata com'è dal paradigma evoluzionista e dal dogma del "progresso".
    Tutto qui...!

    un caro saluto e a presto

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da mom Visualizza Messaggio
    Caro sideros, mi chiedi un'opinione su questo tuo intervento. Scopro un forum interessante e mi iscrivo, quindi ti rispondo qui.
    Non mi ritrovo in quanto scrivi: non ho una particolare opinione su Socci (lui è cattolico, io forse no - ma non per questo non ha il mio rispetto in quanto studioso...); tutto sommato nel suo articolo più che altro ha riportato la "rassegna stampa" sul libro di Vinci, testo che anche noi su www.estovest.net abbiamo contribuito a far conoscere, fin dalla prima edizione.
    Odissea libro sacro? può darsi, dipende dal valore che ciascuno di noi gli dà, poi dici "romanzo" e un po' ti contraddici... romanzo sacro?!
    Io direi, restiamo su "poema epico" come ci hanno insegnato a scuola, che forse è meglio!
    Secondo me, la tesi di Vinci, ovvero che la versione a noi pervenuta delle avventure di Odisseo, sia stata messa per iscritto in tempi successivi (di molto) alla sua composizione da parte del "poeta cieco" Omero, e riprendendo memorie mai dimenticate di un popolo che si era trasferito dalle terre del Nord al bacino del mediterraneo, reinventando e riadattando la propria "geografia sacra", non ne inficia il valore che poteva avere per Alessandro il Macedone, e che può ancora avere per noi oggi.

    Cito dall'articolo di Socci ( https://www.facebook.com/pages/Anton...ation=timeline )



    Tutto sommato non mi pare si tratti (né da parte di Vinci, né da parte di Socci) di "distruggere alcunché. Semplicemente di mettere in discussione e ampliare la prospettiva sulle epoche antiche, rispetto alle quali la cultura scolastica dei nostri giorni è ancora molto carente, inficiata com'è dal paradigma evoluzionista e dal dogma del "progresso".
    Tutto qui...!

    un caro saluto e a presto
    Vinci fa una sua ricerca libera e senza scopi, che trovo originale, ma Socci intende togliere al libro quell'aspetto legato al mondo Eroico Mediterraneo(esioideo) l'aspetto mitico lasciando quello epico, Togliere il cuore: il Mediterraneo come sfondo alle vicende umane e divine che si imtrecciano. Testo che è matrice della religiosità greco-romana. Sono tre i libri sacri della religione "mediterranea": Odissea, Iliade, Eneide, alle origine del pensiero filosofico e religioso, di tutte le religioni che verranno . Vinci elabora una possibile teoria e Socci la ritiene una tesi buona che: -predo dal titolo- UNA TESI CHE RIVOLUZIONA LA STORIA DELLA CIVILTA’)
    In questa maniera si vuole toglie brutalmente la sapienzalità contestuale e le radici di un popolo, con la sua filosofia e con il particolare approccio al sacro. Rivoluziona o altera mortalmente?
    E' come sostituire i luoghi dove si sviluppano i fatti biblici o che la terra promessa sia in altro luogo.....

  4. #4
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,951
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    mah anche se fosse nulla toglie dell'importanza dell'allora cultura greca e mediterranea del tempo

    anche perchè le leggende su San Felice per esempio sono originali
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    mah anche se fosse nulla toglie dell'importanza dell'allora cultura greca e mediterranea del tempo

    anche perché le leggende su San Felice per esempio sono originali
    Be certo quando si parla di santi è tutta verità assoluta per non dire di Vangelo, mentre per gli dei e gli eroi è tutta fantasia. Non solo vi siete inventati santi come Santa Anastasia, ma avete prodotto e adorato anche le reliquie farse, come dire vi sforzate di vedere gli errori degli altri ignorando i Vostri. Così va il mondo per ora.......

  6. #6
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,951
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da sideros Visualizza Messaggio
    Be certo quando si parla di santi è tutta verità assoluta per non dire di Vangelo, mentre per gli dei e gli eroi è tutta fantasia. Non solo vi siete inventati santi come Santa Anastasia, ma avete prodotto e adorato anche le reliquie farse, come dire vi sforzate di vedere gli errori degli altri ignorando i Vostri. Così va il mondo per ora.......
    forse non mi sono spiegato

    a parte che su santa Anastasia non c'è una totale invenzione, come probabilmente sulle reliquie ti confondi con i tentativi di imbrogli che vennero fatte da persone senza scrupolo non per forza legati alla Chiesa

    ti ho detto che anche se fosse( e non lo credo) non toglie l'importanza culturale che ha l'odissea, che tra l'altro descrive San felice come isola e effettivamente se vista dai territori della Magna Grecia, San Felice sembra un isola

    ti pare quindi che ho polemizzato?
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    forse non mi sono spiegato

    a parte che su santa Anastasia non c'è una totale invenzione, come probabilmente sulle reliquie ti confondi con i tentativi di imbrogli che vennero fatte da persone senza scrupolo non per forza legati alla Chiesa

    ti ho detto che anche se fosse( e non lo credo) non toglie l'importanza culturale che ha l'odissea, che tra l'altro descrive San felice come isola e effettivamente se vista dai territori della Magna Grecia, San Felice sembra un isola

    ti pare quindi che ho polemizzato?
    Ho esagerato, forse, ma di cattolici seri ne ho trovati pochi in questo cammino fuorista. Da secoli i cristiani hanno perseguitato il mondo religioso quando era fuori dalle loro "regole", perché non iniziamo con il rispettarci reciprocamente, rispettare i testi, le idee, ma sopratutto le credenza di ogni persona. Perché ci si deve omologare a questo o a quel "sistema religioso" la verità è complessa e spesso irranggiungibile, ogni periodo storico ha dei saperi che li condensa nei testi sacri,.......... ogni uomo è portatore di un certo sapere e necessita di un suo cammino preciso differente come lunghezza e come percorso....

  8. #8
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,951
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da sideros Visualizza Messaggio
    Ho esagerato, forse, ma di cattolici seri ne ho trovati pochi in questo cammino fuorista. Da secoli i cristiani hanno perseguitato il mondo religioso quando era fuori dalle loro "regole", perché non iniziamo con il rispettarci reciprocamente, rispettare i testi, le idee, ma sopratutto le credenza di ogni persona. Perché ci si deve omologare a questo o a quel "sistema religioso" la verità è complessa e spesso irranggiungibile, ogni periodo storico ha dei saperi che li condensa nei testi sacri,.......... ogni uomo è portatore di un certo sapere e necessita di un suo cammino preciso differente come lunghezza e come percorso....
    beh vedi forse può valere con un pagano o con un laicista, ma per un cristiano la Verità è una persona
    dice Gesù " Io Sono la Verità" noi quindi crediamo in Gesù " scandalo per i Giudei, stoltezza per i Pagani, assurdità peri Laicisti"

    ma ripeto questo è altro rispetto al thread

    ciò che interessa a questo thread è l'importanza dei testi prima dell'Era Volgare

    e chiaro e fuori di ogni dubbio che l'occidente ha queste radici e che questi sono testi di importanza storica e culturale per noi
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    beh vedi forse può valere con un pagano o con un laicista, ma per un cristiano la Verità è una persona
    dice Gesù " Io Sono la Verità" noi quindi crediamo in Gesù " scandalo per i Giudei, stoltezza per i Pagani, assurdità peri Laicisti"

    ma ripeto questo è altro rispetto al thread

    ciò che interessa a questo thread è l'importanza dei testi prima dell'Era Volgare

    e chiaro e fuori di ogni dubbio che l'occidente ha queste radici e che questi sono testi di importanza storica e culturale per noi
    La questione non è poi così semplice come la vuoi mettere tu- Riporto parole di una cristiana, una delle pochissime che stimo e studio!


    "Mi pareva infatti – e lo credo ancor oggi – che non si resista mai abbastanza a Dio, se lo si fa per puro scrupolo di verità. Cristo vuole che gli si preferisca la verità, perché prima di essere Cristo egli è verità. Se ci si allontana da lui per andare verso la verità, non si farà molta strada senza cadere fra le sue braccia.
    È stato dopo questa esperienza che ho sentito che Platone è un mistico, che tutta l'Iliade è impregnata di luce cristiana e che Dioniso e Osiride sono in certo modo Cristo stesso; e il mio amore ne è stato raddoppiato."

    Simone Weil



  10. #10
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,951
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Tanto per fare confusione

    vabbè Simon Weil però aveva una religiosità tutta sua, lo diceva anche Thibon suo maestro

    infatti mentre Thibon era veramente cattolico, la Weil seguiva una spiritualità tutta sua, non a caso non volle mai essere veramente cattolica

    infatti non so veramente se un pagano sarebbe d'accordo se Dionisio e Osiride sono Cristo
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226