User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: una tassa sul credito

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito una tassa sul credito

    uygfdabm
    Bruxelles studia una tassa sul credito - Il Sole 24 ORE


    Bruxelles studia una tassa sul credito

    I paesi dell'Unione Europea potrebbero imporre alle loro banche una tassa destinata alla creazione di un fondo nazionale a garanzia di possibili nuove crisi finanziarie. Si tratta di una proposta – riporta il Financial Times in edicola oggi – che potrebbe essere inoltrata oggi da Michel Barnier, commissario Ue al mercato interno e che, se approvata, potrebbe portare alla creazione di una sorta "cuscinetto" di alcuni miliardi di euro da utilizzare per eventuali salvataggi di banche in crisi. I fondi raccolti potrebbero essere utilizzati per erogare prestiti ponte o per garantire temporaneamente asset a rischio, metodi peraltro già utilizzati durante la recente crisi. Da capire inoltre come dovrà essere calcolata l'imposta (sugli utili, sul patrimonio o altro), tema che sicuramente sarà al centro di molte discussioni.
    Il piano chiaramente è in una fase embrionale e, una volta messo a punto per diventare operativo dovrà essere approvato da ogni singolo paese dell'Unione e dal parlamento europeo. Da superare anche un altro eventuale scoglio: un piano del genere infatti dovrebbe essere messo in atto anche negli Usa e in altri paesi per evitare distorsioni del mercato. Il piano quindi deve essere ancora sviluppato. Ma alcune linee già esistono: verrà infatti discusso il mese prossimo a Toronto dai leader dei Paesi Ue nell'ambito della riunione del G20. La Ue sta da tempo studiando la questione e un recente studio dei suoi servizi finanziari ha stimato che un'eventuale nuova tassa potrebbe generare entrate superiori ai 50 miliardi l'anno.
    O si taglia o il caos

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: una tassa sul credito

    I regnanti è i politici difficilmente mettono delle regole o danno ordini alle banche.
    E' sempre stato l'inverso.

    Ricorda alla lontana un po' quando si cercò di imporre la supremazia della politica sui Templari.

    Poi tutto fini con i roghi. E da allora continuarono ad essere le banche ad imporre il loro volere ai politici.

    Ora questo studio di fare un tipo di assicurazione, tipo cooperativa di mutuo soccorso di vecchia memoria di oltre un secolo fa, dimostra che le banche si cautelano, o vengono cautelate, in quanto presumono di continuare in una strada pericolosa, ed hanno necessità di coprirsi.

    Si vede che dilaga un sentimento che qualcosa non funziona e vi sia del pericolo.

    Pertanto l'unica considerazione è che anche le banche non hanno fiducia nella economia mondiale.

    Se non la hanno loro, quale tipo di fiducia si deve aspettare dai cittadini comuni?.
    O si taglia o il caos

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,394
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: una tassa sul credito

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio


    Se non la hanno loro, quale tipo di fiducia
    si deve aspettare dai cittadini comuni?

    io credo che tutti dobbiamo comprendere l'inevitabilità
    di un cambiamento totale del paradigma economico,
    che fin qui ci ha accompagnato, facendoci illudere che
    sarebbe durato all'infinito, come infinito era il presupposto
    che doveva reggere lo sviluppo e i conseguenti consumi.

    ora ci si accorge che non è così, ma si continua per
    inerzia confidando in chissà quali poteri taumaturgici
    siano insiti nella finanza, nella politica, nelle tecnologie, etc.

    la realtà è che tantissimo dovrà cambiare in un mondo dove
    le risorse sono ben definite e contabilizzate, da parte di tutti
    quei poteri che si apprestano a ridurre drasticamente
    produzioni e consumi di tutto il mondo, con conseguenze
    facilmente immaginabili sull'occupazione, sull'organizzazione
    del lavoro, sui redditi complessivi delle famiglie.

    dovremo abituarci a una nuova realtà che potrebbe dimostrarsi
    anche migliore di quella attuale, se supportata da un cambiamento
    morale e spirituale che riempia di altri valori l'esistenza
    di uomini e popoli.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: una tassa sul credito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    io credo che tutti dobbiamo comprendere l'inevitabilità
    di un cambiamento totale del paradigma economico,
    che fin qui ci ha accompagnato, facendoci illudere che
    sarebbe durato all'infinito, come infinito era il presupposto
    che doveva reggere lo sviluppo e i conseguenti consumi.

    ora ci si accorge che non è così, ma si continua per
    inerzia confidando in chissà quali poteri taumaturgici
    siano insiti nella finanza, nella politica, nelle tecnologie, etc.

    la realtà è che tantissimo dovrà cambiare in un mondo dove
    le risorse sono ben definite e contabilizzate, da parte di tutti
    quei poteri che si apprestano a ridurre drasticamente
    produzioni e consumi di tutto il mondo, con conseguenze
    facilmente immaginabili sull'occupazione, sull'organizzazione
    del lavoro, sui redditi complessivi delle famiglie.

    dovremo abituarci a una nuova realtà che potrebbe dimostrarsi
    anche migliore di quella attuale, se supportata da un cambiamento
    morale e spirituale che riempia di altri valori l'esistenza
    di uomini e popoli.
    Che questo cambiamento sia auspicabile, non vi è dubbio.

    Quello che appare impossibile è il cambiamento morale e spirituale.

    L'ultima volta che hanno fatto un cambiamento fu ai tempi di Robespierre.
    Bisogna che ognuno faccia con la farina della cultura che ha in casa, e cacci via quella crosta culturale di colonialismo che potrebbe esistere ed essere imposta.

    Come si faccia non è semplice a pianificare, anche più difficile immaginare.

    Tuttavia non spaventarsi, tanto questo sistema della globalizzazione e della carta virtuale ha superato i confini del buon senso e pertanto dovrà implodere,.
    Travolgerà anche noi, ma le bufere, anche se sono sempre difficili da superare, passano.

    Le divinità umane tramontano, i popoli no
    O si taglia o il caos

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: una tassa sul credito

    Questa tassa sulle banche sarà facilmente in rapporto al loro giro di affari, ai denari imprestati , al volume di interessi incamerati. .

    Sarà consequenziale che le banche gireranno questo costo ai propri clienti.
    E' un assicurazione che pagherà la gente. .

    Questa aiuta il disegno di diminuire il credito, di ostacolarlo facendolo costare di più.

    Perché la strada che pare voglia intraprendere la globalizzazione è la diminuzione del credito, dello sviluppo e del tenore di vita.

    Bisognerà seguire le vicende di Tremonti che volendo passare alla storia come fondatore ( insieme ad altri pochi suoi fratelli di pensiero) di un nuovo sistema mondiale, ogni tanto ( per farsi notare) accenna a questi problemi, anche talvolta il tutto mascherato di battute.
    Ultima modifica di jotsecondo; 26-05-10 alle 19:58
    O si taglia o il caos

 

 

Discussioni Simili

  1. la tassa sull'ombra! ora manca solo la tassa sull'aria
    Di uqbar nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 21-02-12, 20:07
  2. Risposte: 103
    Ultimo Messaggio: 01-02-12, 14:32
  3. Niente credito
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 18:13
  4. Carte di credito
    Di Bart Colleoni nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-12-06, 23:26
  5. PRODI: TASSA per TASSA (69)
    Di GiorgioB nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 18-10-06, 12:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226