User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree3Likes
  • 1 Post By dDuck
  • 1 Post By John Orr
  • 1 Post By dDuck

Discussione: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Jul 2012
    Messaggi
    16,125
    Mentioned
    117 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    © Collage: «La Voce della Russia»


    L’Europa boccheggia. Debiti elevati, record di bassi investimenti, aumento della disoccupazione, fanno sì che vi sia una repentina diminuzione di speranza di un futuro migliore. Gli europei sono incalzati su tutti i fronti: l’economia è ad un punto morto, vi sono cali di produttività e lo sviluppo innovativo è passato nelle mani di altri continenti.


    L’Europa ha bisogno di un rinnovamento economico e politico, ma molti esperti ritengono che l’avvento di una “primavera europea” sia ancora molto lontano. La “primavera europea” sobbolle da molto, nondimeno ancora non è arrivata. All’inizio della crisi finanziaria sono state salvate le banche. Il fallimento delle grandi banche non poteva essere consentito, secondo la tradizionale formula “troppo grande per cadere”. Così fu salvato il budget e poi fu salvato l’euro. Nel 2011, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha ribadito: “Il crollo dell’euro significa il crollo dell’Europa”. Ora si è iniziato a capire che la cosa peggiore per l’Europa è il crollo del suo capitale umano.
    In alcuni paesi europei, l’entità della disoccupazione è tale da minacciare di distruggere il tessuto sociale della società, secondo alcuni autorevoli esperti. Particolarmente pericolosa è la disoccupazione giovanile in crescita. In Portogallo, questa percentuale è salita al 38%, dietro, ma non lontano, l’Italia, al 37%. La situazione peggiore si registra in Grecia, con il 56%. In Spagna la situazione è critica al 58%, con la perdita di un’intera generazione di professionisti e con la perdita di denaro. In futuro, l’Europa dovrà cercare di trovare ricette comuni per il risanamento. Oggi è chiaro che la situazione dev’essere corretta, dichiara Ludmila Babynina, Dottore in Scienze Politiche e Direttore del Centro d’Integrazione Politica dell’Europa, dell’Accademia Russa delle Scienze:
    Sia a livello degli stati-membri, sia a livello dell’Unione Europea, occorrerà attuare programmi che impediscano il deflusso dei giovani professionisti, nonché programmi di riqualificazione professionale, per l’occupazione, il lavoro temporaneo e la creazione di un mercato del lavoro più flessibile. Perché a tutti i livelli vi è ormai la comprensione che tutto questo è in grande pericolo.
    Molti vogliono la primavera europea, ma per quanto è possibile. Gli esperti ritengono che per le elezioni del Parlamento europeo del 22 maggio è aumentata l’insoddisfazione nello svolgere il proprio ruolo. Tuttavia, secondo Tatjana Zvereva, Direttore del Centro Studi Euro-Atlantici, non è previsto alcun cambiamento radicale:
    È aumentata la popolarità dei partiti estremisti che non sono soddisfatti dei partiti tradizionali e molti criticano attivamente l’Unione Europea. Questo è il normale processo democratico. Quale sarà l’equilibrio di potere, ce lo dirà il tempo. Non credo ci sarà un cambiamento radicale, poiché i partiti tradizionali si trovano anche nel Parlamento europeo.
    Ciò significa che in futuro Bruxelles cercherà di portare tutti sotto un unico standard. Così la zona euro e l’Unione Europea dipendono molto dalla Germania ed i tedeschi chiedono una rigorosa disciplina finanziaria, economia di bilancio e riforme del mercato del lavoro. Questo non piace a molti membri della zona euro, ma la Germania non intende rinunciare alle proprie pretese ed in particolare nessuno agisce contro, fa notare Ludmila Babynina:
    Finora nessuno ha dichiarato che intende lasciare l’Unione Europea, nonostante qualunque soluzione antidemocratica. Per quanto riguarda l’economia, queste soluzioni possono sembrare antidemocratiche, ma hanno una loro logica, la logica dell’economismo liberale. Per i paesi come la Grecia non c’è altra soluzione che chiedere aiuto all’Unione Europea e al Fondo Monetario. Qui esiste un’unica legge economica. Che questo piaccia alla popolazione, è tutta un’altra cosa.
    E finora l’incertezza economica ed i rischi della Unione Europea rimangono estremamente elevati.

    Crisi, UE, Attualita'
    Per saperne di più:
    ?La Primavera europea? è una lotta per la sopravvivenza - Notizie - Attualita' - La Voce della Russia

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,349
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    E' socialismo ragazzi.
    John Orr likes this.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  3. #3
    anti bufale
    Data Registrazione
    12 Jan 2011
    Messaggi
    34,901
    Mentioned
    65 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    ma che socialismo

    E l'euro bellezza
    e la globalizzazione piuttosto
    i post di Capitano e Blacksheep sono patrimonio dell'UNESCO!!!
    Quelli in grassetto profumano di fascio!

  4. #4
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    Citazione Originariamente Scritto da dDuck Visualizza Messaggio
    E' socialismo ragazzi.
    Dobbiamo ancora una volta lottare per delle cose che credevamo fossero già nostre. Ce l'hanno fatta sotto il naso. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e lottare, per abbattere questo sistema Socialista. Per farlo dobbiamo però avere un modello. Quando i cittadini dell'impero sovietico lottavano avevano l'Occidente come modello. Ora di Occidente è rimasto la Svizzera, il Regno Unito, Singapore. E' triste. Ma dobbiamo lottare.
    dDuck likes this.
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


  5. #5
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    Citazione Originariamente Scritto da Leviathan Visualizza Messaggio
    ma che socialismo

    E l'euro bellezza
    e la globalizzazione piuttosto
    E' Socialismo globale. Per capirlo però devi avere un confronto. Mi viene in mente quanto dicevano i rossi ai tempi dell'impero sovietico. Dicevano più o meno così: il Comunismo non va perchè c'è l'Occidente a far da confronto, se non ci fosse l'Occidente il Comunismo prenderebbe piede tranquillamente, perchè i cittadini non vedrebbero cosa succede in un sistema diverso dal sistema Comunista. Ora è così. Il villaggio globale è rosso, e non abbiamo un vero Occidente dove si potrebbe vedere quanto si sta meglio. E' rimasta la Svizzera, il Regno Unito, Singapore. Il sistema Occidentale è stato distrutto dai governi, dalle Elite, dal male, dal totalitarismo. Credevamo fosse il contrario, che l'Occidente avesse distrutto il Comunismo, invece è stato il contrario e non ce ne siamo neppure accorti.
    Ultima modifica di John Orr; 03-05-14 alle 09:59
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Aug 2013
    Messaggi
    10,440
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    Citazione Originariamente Scritto da John Orr Visualizza Messaggio
    E' Socialismo globale. Per capirlo però devi avere un confronto. Mi viene in mente quanto dicevano i rossi ai tempi dell'impero sovietico. Dicevano più o meno così: il Comunismo non va perchè c'è l'Occidente a far da confronto, se non ci fosse l'Occidente il Comunismo prenderebbe piede tranquillamente, perchè i cittadini non vedrebbero cosa succede in un sistema diverso dal sistema Comunista. Ora è così. Il villaggio globale è rosso, e non abbiamo un vero Occidente dove si potrebbe vedere quanto si sta meglio. E' rimasta la Svizzera, il Regno Unito, Singapore. Il sistema Occidentale è stato distrutto dai governi, dalle Elite, dal male, dal totalitarismo. Credevamo fosse il contrario, che l'Occidente avesse distrutto il Comunismo, invece è stato il contrario e non ce ne siamo neppure accorti.
    Queste sono le solite minchiate che spari perché sei un ignorante come una capra e parli di cose di cui non conosci, la globalizzazione venne fatta a partire dagli anni '80, da Ronald Reagan e Margaret Tatcher, che erano liberisti come te, se invece erano socialisti allora non si capisce per quale cazzo di motivo abbiano combattuto l'URSS che era socialista, per cui se oggi la globalizzazione porta tanti problemi devi dare la colpa a loro, che hanno le tue stesse idee, per cui il tuo liberismo è un sistema fallimentare, se invece siamo in un sistema socialista, vorresti dire che nel mondo sono tutti socialisti tranne te, il che ovviamente è un'altra immensa minchiata, perché in un sistema socialista le persone non possono muoversi liberamente come fanno ora, quindi quello che dici è tutto falso, e tu sei uno spudorato bugiardo.

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    20 Jan 2014
    Messaggi
    226
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    Citazione Originariamente Scritto da dDuck Visualizza Messaggio
    E' socialismo ragazzi.
    Comunismo in pratica?

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,349
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    wahahahhahaha wahahahha wowohohohohoh wihihihihi

    Citazione Originariamente Scritto da Leviathan Visualizza Messaggio
    ma che socialismo

    E l'euro bellezza
    e la globalizzazione piuttosto
    TI sei mai chiesto perchè l'elettronica costa poco ?

    TI sei mai chiesto perchè viviamo in un mondo dove la tecnologia aiuta sempre di più l'uomo ?

    Vuoi tornare al protezionismo ? fai come in Corea del nord, solo alla fame.

    Su l'Euro non mi spieghi come fai a pagare milioni di dipendenti sello stato e pensionati con una moneta che si svaluta sempre di più.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,349
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    Citazione Originariamente Scritto da Francesco Lomazzo Visualizza Messaggio
    Comunismo in pratica?
    L'occidente è i decadenza perchè è drogato di stato. sempre di più abbiamo abituato gli imprenditori a vivere di stato.

    Oggi si è arrivati alla resa dei conti, abbiamo illuso che lo satto sociale sia gratis, non è gratis, anzi è carissimo.

    Oggi si deve pagare.
    Metabo likes this.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  10. #10
    anti bufale
    Data Registrazione
    12 Jan 2011
    Messaggi
    34,901
    Mentioned
    65 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: “La Primavera europea” è una lotta per la sopravvivenza

    Citazione Originariamente Scritto da John Orr Visualizza Messaggio
    E' Socialismo globale. Per capirlo però devi avere un confronto. Mi viene in mente quanto dicevano i rossi ai tempi dell'impero sovietico. Dicevano più o meno così: il Comunismo non va perchè c'è l'Occidente a far da confronto, se non ci fosse l'Occidente il Comunismo prenderebbe piede tranquillamente, perchè i cittadini non vedrebbero cosa succede in un sistema diverso dal sistema Comunista. Ora è così. Il villaggio globale è rosso, e non abbiamo un vero Occidente dove si potrebbe vedere quanto si sta meglio. E' rimasta la Svizzera, il Regno Unito, Singapore. Il sistema Occidentale è stato distrutto dai governi, dalle Elite, dal male, dal totalitarismo. Credevamo fosse il contrario, che l'Occidente avesse distrutto il Comunismo, invece è stato il contrario e non ce ne siamo neppure accorti.
    guarda che i veri paesi comunisti avevamo poche diseguaglianza sociale e 0 disoccupazione

    vedi una delle due?

    TI sei mai chiesto perchè l'elettronica costa poco ?

    TI sei mai chiesto perchè viviamo in un mondo dove la tecnologia aiuta sempre di più l'uomo ?
    ti chiedi mai gli svantaggi?
    miseria
    disoccupazione

    no eh?
    i post di Capitano e Blacksheep sono patrimonio dell'UNESCO!!!
    Quelli in grassetto profumano di fascio!

 

 

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226