Gravissima aggressione a Roma:

Il gender e la violenza dei centri sociali Posted 22 maggio 2014

Roma, 22 maggio 2014 - Ieri pomeriggio durante una conferenza pro Gender, organizzata dall’on. Costantino nel VII Municipio di Roma, sono stati aggrediti 2 militanti di Militia Christi, venuti a seguire pacificamente il convegno per ribadire le posizioni della famiglia naturale.
Gli aggressori, circa 20 esponenti dei centri sociali capeggiati da Nunzio D’Erme, armati di punteruoli e scalpelli, aggredivano anche 2 poliziotti intervenuti prontamente in loro soccorso, liberando un aggressore arrestato.
Un’altra importante prova che i teorici e sostenitori del Gender sono violenti e fomentano l’eterofobia, rendendo addirittura pericolose anche le sedi istituzionali, come già attuato in passato.
Militia Christi infine ribadisce e rafforza il suo totale impegno affinchè queste deleterie teorie non possano continuare a ledere l’incolumità mentale e fisica di coloro che liberamente pensano in modo contrario

Il gender e la violenza dei centri sociali | Movimento Politico Cattolico Militia Christi