User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree2Likes
  • 1 Post By Anthos
  • 1 Post By Kroenen

Discussione: "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

  1. #1
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

    "Riserve indiane" cattoliche? No grazie

    Fa discutere nel mondo cattolico un'intervista del combattivo e benemerito direttore di Tempi,
    Luigi Amicone, al Foglio di sabato scorso. Amicone sembra dare per persa la battaglia sulle unioni civili e, in prospettiva, sul «matrimonio» omosessuale e propone una sorta di patto ai poteri forti che, tramite Renzi, governano l'Italia (e non solo). I cattolici rinuncerebbero a contestare il «matrimonio» omosessuale, e in cambio il relativismo lascerebbe che chi non è relativista si faccia le sue scuole non statali - non più discriminate dallo Stato - dove possa continuare a proporre una visione del mondo diversa, senza manuali dell'UNAR e senza leggi Scalfarotto. «Sono pronto a firmare un decreto che contemporaneamente autorizzi i matrimoni gay, le unioni civili, le adozioni marziane e tutti i diritti civili del cuore e della pensione che volete - afferma Amicone -. Ma che – contemporaneamente – riconosca e attui, e per davvero, la perfetta libertà di educazione: la parità di condizioni ideali e materiali. E, contestualmente, introduca nella nostra famosa bella Costituzione la parolina che manca: il primo emendamento di quella americana, la libertà di espressione. Prendetevi tutto il resto, le famiglie patchwork e multi-gender, ma lasciateci liberi, e liberi di educare».
    Con qualche distinguo, la linea di Amicone è stata sposata dal direttore del Foglio Giuliano Ferrara, che pensa anche a una sua traduzione politica dopo le uscite di Berlusconi a favore dell'agenda gay. Berlusconi, suggerisce Ferrara, segua pure la sua inclinazione libertaria in materia di unioni omosessuali, ma sia un libertario coerente e si batta contro i tentativi alla Scalfarotto di limitare la libertà di opinione. Naturalmente né Ferrara né, soprattutto, Amicone si sono convertiti alla dittatura del relativismo. Pensano però che il relativismo abbia vinto - nel caso di Ferrara, anche per una sua lettura che personalmente giudico sbagliata e distorta del Magistero di Papa Francesco - e propongono un patto di coesistenza pacifica che prevede un relativismo senza dittatura. Liberi gli omosessuali di sposarsi, liberi i cattolici di dissentire e di insegnare i figli a dissentire nei loro ridotti scolastici e familiari, senza dover temere di finire in prigione. Riserve indiane sì, ma protette.
    Leggendola da sociologo, penso anzitutto che questa strategia - che, come dirò, è ultimamente sbagliata - possa sedurre e sembrare in prima battuta ragionevole: anche perché ha un precedente storico di successo. L'ha adottata, di fronte alle sconfitte politiche e militari, il fondamentalismo islamico. Negli anni 1980 dopo l'assassinio di Sadat (1918-1981) in Egitto (1981) e il colpo di Stato militare in Turchia (1980), le dittature militari medio-orientali hanno sconfitto il fondamentalismo islamico sul piano della repressione e della polizia. Molti suoi leader sono stati impiccati. Mentre una minoranza ha reagito con il terrorismo, la dirigenza più avveduta dell'islam politico, almeno in Egitto e in Turchia, ha precisamente proposto un patto non scritto al laicismo dominante dei regimi militari. Il patto suonava più o meno così: voi gestite lo Stato in modo (più o meno) laico, con leggi che ci ripugnano, e noi non reagiamo a queste leggi con la violenza. In cambio, tacitamente, ci lasciate creare degli spazi islamizzati, delle micro-società dove noi e i nostri figli possiamo vivere in pace secondo la nostra interpretazione del Corano. Questo patto è poi saltato nel secolo XXI, ma è andato avanti per decenni con risultati perfino spettacolari. I regimi laicisti sono sopravvissuti senza scossoni per molti anni, e nel frattempo le micro-società islamizzate dei fondamentalisti sono cresciute e sono prosperate.
    Non credo affatto che Amicone abbia consapevolmente in mente i Fratelli Musulmani o l'islam politico turco, ma oggettivamente una somiglianza c'è. Ed è un modello che a lungo ha funzionato. Tutto bene, allora? Non proprio. Per due motivi. Il primo è che il relativismo occidentale è molto più raffinato e intrinsecamente malvagio della logica da caserma, sia pure un po' massonica, di qualche dittatura militare medio-orientale. Non a caso Papa Francesco ha paragonato la dittatura del «pensiero unico» in Occidente con il regime dell'Anticristo nel vecchio romanzo «Il padrone del mondo» di Robert Hugh Benson (1871-1914). Questo significa che, a differenza di un Mubarak o di qualche generale turco, i «padroni del mondo» occidentali capiranno il pericolo, anzi lo hanno già capito, e stroncheranno senza pietà i ridotti alternativi dove si vive in modo diverso dal pensiero unico. Ce ne sono già le avvisaglie nel Nord Europa, dove i protestanti fondamentalisti e conservatori fanno esattamente quello che suggerisce Amicone: non partecipano al gioco politico, non contestano in modo militante le leggi ostili alla vita e alla famiglia ma cercano di vivere in pace in comunità e scuole protette e separate. Di recente ho intervistato i responsabili di due di queste comunità protestanti. Entrambe sono continuamente vessate da ispezioni della polizia e delle autorità scolastiche. In un caso - una scuola svedese, che ho visitato la settimana scorsa - le ispezioni hanno ammesso che il livello dell'insegnamento è ottimo, ma hanno minacciato la chiusura se l'uniforme scolastica continuerà a essere diversa per ragazzi (pantaloni) e ragazze (gonna), il che è contrario all'ideologia di genere il cui insegnamento teorico e pratico è obbligatorio in Svezia anche nelle scuole non statali. Nell'altro caso, in Germania, il fatto che i bambini siano talora corretti con punizioni corporali - non si tratta di chissà quali tremende violenze, ma di qualche sculacciata - ha portato alla sottrazione ai genitori dei figli, che sono stato dati in affido a famiglie «normali». E ancora il 1° luglio un centinaio di poliziotti tedeschi in assetto di guerra hanno messo a soqquadro la comunità alla ricerca di due ragazzine più grandicelle che si erano sottratte all'affido. Si dirà che si tratta di «sette»: ma è il principio che conta, e comunque per un certo laicismo è una «setta» chi insegna ai bambini cose che non piacciono ai poteri forti. Non illudiamoci. Nell'Europa del politicamente corretto le isole di vita alternativa non sono tollerate.
    Un secondo motivo che mi rende perplesso sulla proposta di Amicone è che questi patti non sono mai stipulati senza riserve mentali. Era successo così anche in Medio Oriente. Il laicismo dominante fingeva di tollerare gli spazi islamizzati ma nello stesso tempo metteva in atto tante piccole strategie per farli sparire. Come accennato, queste strategie da noi sono molto più raffinate e nello stesso tempo talora più brutali. Quanto agli islamici, non pensavano di rimanere nelle loro riserve islamizzate in eterno. Di li un giorno volevano uscire per prendere il potere. Ha funzionato - e continua, con qualche scossone, a funzionare - in Turchia. Ha funzionato per poco in Egitto, dove i Fratelli Musulmani hanno prima conquistato e poi perso il potere. Ma la strategia era chiara. Il patto c'era, ma nessuno lo aveva stipulato in buona fede.
    E proprio questo è il punto, e la domanda che pongo ad Amicone. Spazi di libertà, soprattutto educativi e scolastici, per fare che cosa? Semplicemente per sopravvivere? Non funzionerà. Verrà la polizia a scuola per portarci via i bambini, magari inventando maltrattamenti e preti pedofili inesistenti. E se anche questo non dovesse succedere, la stretta dall'esterno si farà sempre più soffocante, fino a uccidere. Diamo retta a Papa Francesco: rileggiamo «Il padrone del mondo» e sapremo che ci aspettano, come ha detto il Pontefice, i «sacrifici umani». Oppure, come per i Fratelli Musulmani o l'islam conservatore turco, pensiamo a spazi da fare crescere in silenzio per trasformarli un giorno in un progetto politico che punti all'egemonia sulla società? In questo secondo caso, la domanda ulteriore è se è possibile immaginare la riconquista, a partire da spazi che crescono, di una società che nel frattempo si è moralmente sfasciata. Comunque lo si giri, un patto che preveda di accettare senza combattere processi socialmente distruttivi come il «matrimonio» e le adozioni omosessuali sembra infilare i «buoni» che lo sottoscrivono in una trappola per topi da cui non c'è via d'uscita. E dove non c'è neppure molto formaggio.

    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-...razie-9638.htm
    Ultima modifica di Miles; 03-07-14 alle 11:35
    Preferisco di no.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

    Non ero a conoscenza che il Pontefice fosse un estimatore del libro di Benson (che consiglio vivissimamente a tutti)

    Questa l'occasione in cui è stato citato Papa Francesco: Uniformità progressimo adolescenziale | Tempi.it
    Preferisco di no.

  3. #3
    Eroe Faustiano
    Data Registrazione
    22 Aug 2012
    Messaggi
    29,151
    Mentioned
    1407 Post(s)
    Tagged
    35 Thread(s)

    Predefinito Re: La liberta' religiosa e' questione di gonne e pantaloni... Parrebbe

    E oggi non puoi aprire una scuola religiosa?

  4. #4
    Eretico Impenitente
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Purgatorio
    Messaggi
    33,951
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La liberta' religiosa e' questione di gonne e pantaloni... Parrebbe

    Amico, il tempo del tuo cazzeggio senza posa su questo forum è finito.
    Fattene una ragione. Magari impara un po' d'educazione e di rispetto nel frattempo.
    Te l'avevo già detto.

    Ultima modifica di Miles; 05-07-14 alle 15:10

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,058
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

    Il pezzo e' interessante ma vedo che Introvigne si scopre in qualche modo 'gramsciano' : )
    Prende atto che l'egemonia culturale e' finita, ammesso che sia mai esistita.. e non trova soluzioni per ripristinarla.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di Anthos; 05-07-14 alle 18:55
    Miles likes this.

  6. #6
    paracadute zen
    Data Registrazione
    23 Feb 2011
    Messaggi
    10,543
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Nell'Europa del politicamente corretto le isole di vita alternativa non sono tollerate.
    Il nocciolo della questione è proprio qui.
    Miles likes this.
    Trollhunter delle 2 Sicilie.

  7. #7
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

    Citazione Originariamente Scritto da Anthos Visualizza Messaggio
    Il pezzo e' interessante ma vedo che Introvigne si scopre in qualche modo 'gramsciano' : )
    Prende atto che l'egemonia culturale e' finita, ammesso che sia mai esistita.. e non trova soluzioni per ripristinarla.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
    La soluzione è assai semplice.
    Pregare , Evangelizzare, e vivere la Fede.
    In primis i laici.
    E non ho messo la preghiera in prima posizione, così, per sport.
    C'è una tendenza strisciante che sembra delineare il Cristianesimo come una specie di attivismo sociale fine a se stesso, che è perniciosissima .
    I Cristiani se perdono il contatto diretto con Dio, dato dalla preghiera e dai Sacramenti, diventono gusci vuoti.
    Che infatti tendono a riempirsi di ogni fregnaccia (dal new age al volemose bbbene senza se e senza ma).
    Preferisco di no.

  8. #8
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: "riserve indiane" cattoliche? No grazie.

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Non ero a conoscenza che il Pontefice fosse un estimatore del libro di Benson (che consiglio vivissimamente a tutti)

    Questa l'occasione in cui è stato citato Papa Francesco: Uniformità progressimo adolescenziale | Tempi.it
    Riflettendoci, il fatto che un Pontefice citi Benson - grande figura di convertito tra l'altro, pone tutto sotto un'ottica quasi escatologica (il libro descrive la fine -terrena- della Chiesa e la morte dell'ultimo Pontefice dopo la grande apostasia e fiumane di martiri. Insomma l'Apocalisse).
    Per (s)fortuna gli editorialisti di Repubblica non conoscono il libro.
    Sennò sai che pipponi venivano fuori...
    Preferisco di no.

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226