User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
Like Tree2Likes

Discussione: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati itali

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,395
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati itali

    Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati italiani fucilati» - Grande Guerra - il Mattino di Padova


    Grande Guerra, il pm Dini:
    «Riabilitare i 750 soldati italiani fucilati»


    Un provvedimento di «clemenza» che solo il ministro della Difesa può firmare:
    è quello che il sostituto procuratore, ex magistrato militare, chiede per i soldati fucilati della Grande Guerra



    PADOVA. Riabilitare i 750 soldati italiani fucilati nella Grande Guerra, con un provvedimento di «clemenza» che solo il ministro della Difesa può firmare. Cancellare per sempre, un secolo dopo, il disonore e la sanzione sociale.

    A lanciare l’appello è Sergio Dini, sostituto procuratore della Repubblica di Padova, ex pm militare, che assieme a due colleghi ha inviato al ministro Roberta Pinotti una lettera, ripresa poi dal blog di Pier Vittorio Buffa, giornalista de l’Espresso che ha realizzato uno speciale on line che raccoglie i diari dei soldati della Grande Guerra.


    Consultando il data base dei nostri giornali, il sostituto procuratore Sergio Dini ha, con molto coraggio, avviato un dibattito quanto mai d’attualità sulla clemenza, negli stessi giorni in cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha reso onore alle vittime al sacrario militare di Redipuglia.

    Lì non c’è traccia dei soldati fucilati e nemmeno ad Asiago, Monte Grappa e Pasubio e tanto meno nell’Albo Onorcaduti. «Mi pare si possa finalmente rimediare ad un oblio collettivo che offusca l’immagine dell’Italia: ai parenti dei soldati fucilati fu tolta la pensione di guerra e sull’albo pretorio del Comune di residenza venne affisso l’avviso con la sanzione sociale del disonore.


    La Francia 15 anni fa ha già posto rimedio a questa vicenda, anche l’Inghilterra si sta muovendo sulla stessa linea, io mi auguro che l’Italia trovi il coraggio di passare dalle celebrazioni ai fatti concreti. Credo che il ministro della Difesa possa studiare un provvedimento di clemenza da far approvare dal Parlamento e sanare una ferita storica che ancora brucia.

    Questi soldati caduti al fronte vanno ricordati come vittime della Grande Guerra», spiega il pm Sergio Dini che su questo argomentato è stato intervistato da Buffa in un articolo pubblicato su l’Espresso in edicola questa settimana.

    Ecco un passo della lettera: «Del resto, signor Ministro anche i caduti sotto il fuoco di un plotone d’esecuzione sono morti in guerra, e (perché no?) sono morti “per la Patria”; essi furono mobilitati contro la loro volontà, per una guerra di cui non ben comprendevano gli scopi, come fu per la maggior parte dei morti in combattimento o in prigionia», scrive Dini a Roberta Pinotti.



    Tra i casi più eclatanti, c’è la fucilazione della brigata Catanzaro con 28 vittime. Si finiva al muro non solo per alto tradimento o diserzione, ma per «colpe» assurde: basta leggere la storia del «Generale fucilatore» Andrea Graziani raccontata da Domenico Petri, che ricostruisce un episodio accadutoa Noventa Padovana il 16 novembre 1917.

    Andrea Graziani, nominato da Cadorna Ispettore Generale del Movimento di Sgombero delle truppe, ordina la fucilazione seduta stante di un soldato che lo aveva salutato tenendo la pipa in bocca.
    Sull’episodio vennero presentate due interrogazioni alla Camera dei deputati e se ne occuparono giornali come l’Avanti e il Resto del Carlino che pubblicarono anche una lunga lettera con cui Graziani difendeva il proprio operato.

    Graziani venne poi nominato luogotenente della milizia fascista e morì in circostanza mai chiarite. Quel soldato, allora, è un martire della Patria e va riabilitato: la parola ora passa al ministro.
    Ultima modifica di Maxadhego; 15-07-14 alle 20:37

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    [email protected]
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,124
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    se fossi il discendente di uno dei fucilati della prima guerra ne sarei orgoglioso !
    cosa rompono sempre questi itaglioni .

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,747
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    E quelli ai quali è stata mozzata la testa perchè si rifiutavano di partire?
    Teste che venivano poste in casse di vetro e portate per i paesi del Sud come feroce monito contro i "dubbiosi".
    Di quelli cosa ne facciamo?
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  4. #4
    [email protected]
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,124
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    come si stava bene da irredenti !
    Freezer likes this.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,956
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati italiani fucilati» - Grande Guerra - il Mattino di Padova


    Grande Guerra, il pm Dini:
    «Riabilitare i 750 soldati italiani fucilati»


    Un provvedimento di «clemenza» che solo il ministro della Difesa può firmare:
    è quello che il sostituto procuratore, ex magistrato militare, chiede per i soldati fucilati della Grande Guerra



    PADOVA. Riabilitare i 750 soldati italiani fucilati nella Grande Guerra, con un provvedimento di «clemenza» che solo il ministro della Difesa può firmare. Cancellare per sempre, un secolo dopo, il disonore e la sanzione sociale.

    A lanciare l’appello è Sergio Dini, sostituto procuratore della Repubblica di Padova, ex pm militare, che assieme a due colleghi ha inviato al ministro Roberta Pinotti una lettera, ripresa poi dal blog di Pier Vittorio Buffa, giornalista de l’Espresso che ha realizzato uno speciale on line che raccoglie i diari dei soldati della Grande Guerra.


    Consultando il data base dei nostri giornali, il sostituto procuratore Sergio Dini ha, con molto coraggio, avviato un dibattito quanto mai d’attualità sulla clemenza, negli stessi giorni in cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha reso onore alle vittime al sacrario militare di Redipuglia.

    Lì non c’è traccia dei soldati fucilati e nemmeno ad Asiago, Monte Grappa e Pasubio e tanto meno nell’Albo Onorcaduti. «Mi pare si possa finalmente rimediare ad un oblio collettivo che offusca l’immagine dell’Italia: ai parenti dei soldati fucilati fu tolta la pensione di guerra e sull’albo pretorio del Comune di residenza venne affisso l’avviso con la sanzione sociale del disonore.


    La Francia 15 anni fa ha già posto rimedio a questa vicenda, anche l’Inghilterra si sta muovendo sulla stessa linea, io mi auguro che l’Italia trovi il coraggio di passare dalle celebrazioni ai fatti concreti. Credo che il ministro della Difesa possa studiare un provvedimento di clemenza da far approvare dal Parlamento e sanare una ferita storica che ancora brucia.

    Questi soldati caduti al fronte vanno ricordati come vittime della Grande Guerra», spiega il pm Sergio Dini che su questo argomentato è stato intervistato da Buffa in un articolo pubblicato su l’Espresso in edicola questa settimana.

    Ecco un passo della lettera: «Del resto, signor Ministro anche i caduti sotto il fuoco di un plotone d’esecuzione sono morti in guerra, e (perché no?) sono morti “per la Patria”; essi furono mobilitati contro la loro volontà, per una guerra di cui non ben comprendevano gli scopi, come fu per la maggior parte dei morti in combattimento o in prigionia», scrive Dini a Roberta Pinotti.



    Tra i casi più eclatanti, c’è la fucilazione della brigata Catanzaro con 28 vittime. Si finiva al muro non solo per alto tradimento o diserzione, ma per «colpe» assurde: basta leggere la storia del «Generale fucilatore» Andrea Graziani raccontata da Domenico Petri, che ricostruisce un episodio accadutoa Noventa Padovana il 16 novembre 1917.

    Andrea Graziani, nominato da Cadorna Ispettore Generale del Movimento di Sgombero delle truppe, ordina la fucilazione seduta stante di un soldato che lo aveva salutato tenendo la pipa in bocca.
    Sull’episodio vennero presentate due interrogazioni alla Camera dei deputati e se ne occuparono giornali come l’Avanti e il Resto del Carlino che pubblicarono anche una lunga lettera con cui Graziani difendeva il proprio operato.

    Graziani venne poi nominato luogotenente della milizia fascista e morì in circostanza mai chiarite. Quel soldato, allora, è un martire della Patria e va riabilitato: la parola ora passa al ministro.
    Andrea Graziani - Wikipedia

    Morto suicidato? Chi lo sa , trattasi di mistero all'italiana, come sempre.
    Ultima modifica di Freezer; 16-07-14 alle 09:00
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  6. #6
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    Citazione Originariamente Scritto da dimecan Visualizza Messaggio
    come si stava bene da irredenti !
    Ma poi sono arrivati i taliani, a impararci come si vive.
    sklöpp & kanù

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,395
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    Citazione Originariamente Scritto da Scarpon Visualizza Messaggio


    Ma poi sono arrivati i taliani, a impararci come si vive.


    diciamo che se fosse dipeso da loro,
    cioè il popolo e il loro legittimo sovrano,
    esisterebbe ancora il regno delle due
    sicilie, insieme allo stato pontificio
    con il lombardo veneto, probabilmente
    federato con l'austria.

    purtroppo, non ha vinto il progetto
    di San Pio IX, ma quello illuminista
    e massonico.

  8. #8
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,692
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    senza l'itaglia non ci sarebbe nemmeno il problema di tutte queste cazzate fascio-romane
    ventunsettembre likes this.

  9. #9
    Venetia
    Data Registrazione
    06 Sep 2011
    Località
    Venetia
    Messaggi
    4,068
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    Che poi 750 mi sembra un numero infinitesimo di quello reale.
    sklöpp & kanù

  10. #10
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,692
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E-mail Stampa Condividi Grande Guerra, il pm Dini: «Riabilitare i 750 soldati it

    Citazione Originariamente Scritto da Scarpon Visualizza Messaggio
    Che poi 750 mi sembra un numero infinitesimo di quello reale.
    infatti ... ma si sa che la matematica/stastica itagliana non è un granchè

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226