User Tag List

Pagina 35 di 44 PrimaPrima ... 25343536 ... UltimaUltima
Risultati da 341 a 350 di 432
Like Tree24Likes

Discussione: Problemi vecchi e nuovi nella lega

  1. #341
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    38,546
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    Lega, sequestrati beni all’ex terosiere Belsito

    14 Jan 2016 · 2 Commenti



    La Guardia di Finanza sta sequestrando beni mobili, immobili e proprietà riconducibili a Francesco Belsito, ex tesoriere della Lega Nord. Il provvedimento è stato disposto dalla procura di Genova. Secondo le indagini Belsito avrebbe sottratto al fisco importi per circa 7,7 milioni, ai quali corrisponde un’evasione da 2,4 milioni.
    Soldi derivanti dall’appropriazione indebita di somme sottratte dalle casse della Lega Nord, attraverso le quali Belsito, sostiene la Gdf, “ha goduto di un incremento patrimoniale sottraendolo a tassazione”. “Non c’è nulla di nuovo – dicono i difensori dell’ex tesoriere – è solo un atto esecutivo già disposto dalla procura”



    - See more at: Lega, sequestrati beni all?ex terosiere Belsito | L'Indipendenza Nuova

    http://www.lindipendenzanuova.com/lega-sequestrati-beni-allex-terosiere-belsito/
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #342
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    38,546
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    La Padania e la rivolta fiscale come Atlantide

    14 Jan 2016 · 1 Commento



    di STEFANIA PIAZZO
    – Partiamo dall’altro ieri. Era il 2012. “I nostri sindaci, i sindaci-guerrieri devono riprendere la battaglia vera per il federalismo e la Lega deve ripartire da qui. Roma e’ importante, il Parlamento è importante, ma la prima linea saranno i sindaci, da qui si svilupperà l’azione propositiva e di contrasto alle misure fatte dal governo Monti”, arringava Maroni, allora segretario della Lega.

    Poi nel 2013, “Bergamo, i leghisti lanciano la «resistenza fiscale»: no all’ultima rata (con aumenti) del 2013 Lo chiamano un «atto di resistenza» fiscale contro quella che definiscono, senza mezzi termini, «una porcheria», cioè l’introduzione della Tares, la nuova tassa sui rifiuti. Per adesso sono otto sindaci, con la regia politica della Lega, ma l’appello è per tutti i Comuni bergamaschi: «Non è una battaglia politica, ma di civiltà» spiega il segretario provinciale del Carroccio Daniele Belotti”, fa sapere la Lega orobica.
    E nel 2014, Salvini annuncia: “Faremo una giornata di resistenza fiscale per far dimagrire, in maniera legale, lo Stato italiano”. Il Carroccio Annuncia un autunno caldo. Anzi un autunno verde, come lo definisce il segretario Matteo Salvini. Immigrati, indipendenza e tasse sono le parole d’ordine lanciate nel consiglio federale, riunitosi nella sede di via Bellerio a Milano a settembre 2014.
    E dal Monviso pochi giorni dopo: “Se il governo pensa di tagliare anche un solo euro di spesa sanitaria al Veneto noi facciamo lo sciopero fiscale“.
    Il governatore del Veneto Luca Zaia mostra i muscoli. Una sfida raccolta dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, anche egli pronto allo sciopero fiscale qualora “lo Stato taglierà i fondi alla sanità”.
    Salvini rincara: “Mi sono rotto di leggere ogni giorno di imprenditori, artigiani e padri di famiglia che si suicidano”, scandisce lanciando dalle sorgenti del Po la resistenza fiscale che il Carroccio ha in programma per il mese di novembre. “Dobbiamo toccarli anche sui portafogli e per questo mettere in atto alcune azioni di resistenza fiscale”.
    E’ 5 gennaio 2016 e Salvini rispolvera l’armamentario fiscale: “Rivoluzione fiscale, aliquota unica al 15%. 90.000 italiani, soprattutto giovani, sono scappati all’estero nel 2014. Perdiamo il meglio dei nostri giovani, importiamo presunti profughi. Che fare? Copiare quello che funziona all’estero!”. E’ l’invito che il leader della Lega, Matteo Salvini, lancia dal proprio profilo di Facebook.
    Gli annunci e le minacce fiscali, così come l’indipendenza della Padania, realtà geopolitica che raramente viene ormai avanzata come rivendicazione di autotomia, preferendo parlare di regioni, di macroaree, di Nord genericamente inteso, sono ormai come il mito di Atlantide. Ispira fantasia, sogni, agita appetiti indipendentisti che non trovano pace, e rischia di scivolare nel genere fantasy, “sinonimo di ogni e qualsiasi ipotetica civiltà perduta nel remoto passato”, recita Wikipedia.
    In effetti, leader non se ne vedono. Salvini non pare certo l’uomo con le virtù democristiane dell’equilibrio da statista per tenere insieme il fu centrodestra. I più indicano Zaia, e il fatto che il governatore abbia accanto a sè anche uomini di comunicazione che arrivano da Roma, in grado di costruire le relazioni per tessere negli ambienti nazionali il suo ruolo potenziale di premier, è indicatore di questa mezza verità, detta e non detta.
    Per il resto, una cosa è certa. Il mito di Atlantide non è mai morto. La Padania forse per questo ha vita lunga, nel ricordo.


    - See more at: La Padania e la rivolta fiscale come Atlantide | L'Indipendenza Nuova

    http://www.lindipendenzanuova.com/la-padania-e-la-rivolta-fiscale-come-atlantide/
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #343
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,396
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  4. #344
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    7,448
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    si legge risci come biscio per bixio ?

  5. #345
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,396
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    Si legge lader come quello di polli.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  6. #346
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    7,448
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    non facciamo propaganda all'allega d'abbozzi

  7. #347
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,396
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    tangenti IN LOMBARDIA

    In manette il consigliere della Lega Fabio Rizzi

    Lombardia.L'arresto nell'ambito dell'perazione 'smile' per irregolarita' in appalti odontoiatrici in aziende ospedaliere lombarde
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  8. #348
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,396
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega











    FLAVIO TOSI COME LO SPIEGA?

    giovedì 18 febbraio 2016
    MONZA - Nelle intercettazioni dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano relative all'inchiesta della Procura di Monza che ha portato all'arresto, tra gli altri, del Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, il leghista Fabio Rizzi (ora sospeso dal partito per volontà del Segretario Matteo Salvini) emerge il nome dell'attuale sindaco di Verona Flavio Tosi. Proprio Tosi, alle elezioni regionali del 2015, già ''dissidente'' e cacciato da Salvini dalla Lega, era in diretta concorrenza elettorale con Luca Zaia, che alla fine trionfò alle urne. Solo che Tosi - su diretta richiesta del braccio destro di Rizzi, Mario Longo, anche lui finito in carcere - scrivono i carabinieri che ricevette dalla Canegrati, accusata di essere la capofila dell'associazione a delinquere corruttiva al centro di questa inchiesta, la somma di 10.000 euro che hanno finanziato la sua campagna elettorale. ''Ancora una volta su richiesta di Longo - scrivono i carabinieri - la Canegrati garantisce il proprio appoggio economico a favore di Flavio Tosi a cui - come emerso dalle intercettazioni - viene bonificata la cifra di 10.000 euro. Denaro versato alla Fondazione Ricostruiamo il Paese, sostenitrice di Tosi, da parte della società Pangea Onlus, riconducibile alla Canegrati''. Micidiale.
    Il Nord
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  9. #349
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,396
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega


    (amarcord)
    Ma ve lo ricordate Claudio Borghi mainstream a spiegare (anche bene e con argomenti seri) perchè l’Italia avrebbe dovuto uscire dalla Moneta Unica Europea e tornare alla lira.
    Vi ricordate Matteo Salvini chiamare l’Euro “moneta criminale” e altre facezie del genere.
    E ora?
    Ora basta, ci sono le elezioni, ci sono le alleanze (con Alfano ahahahahahaah), e comunque visto che l’elettorato Euro Scettico ormai in parte è stato catturato si passa già ad altro. Adesso il bersaglio è L’Europa e le sue burocrazie, bersaglio molto più facile ( capaci tutti ) anche perchè te la puoi prendere con i vari euroburocrati uno più impresentabile e odioso dell’altro e non devi spigare COME l’Italia potrebbe uscire dall’Euro e con che conseguenze sui cittadini.
    Mi spiace dovervelo ricordare : ve lo avevo detto o no?

    Vi avevo detto che la propaganda leghista è sempre e solo stata appunto “propaganda” per ottenere indietro il voto di protesta sotto altra forma?
    Vi faccio un riassunto, vista la nota memoria italiana da 5kb:

    1. La Lega Nord nasce come movimento di liberazione del Nord Italia dallo Stato Centrale e anche come distinguo culturale e economico fra cittadini del Nord Italia e del Sud Italia.
    2. Ottenuti i voti va in Parlamento e in almeno una occasione è assolutamente determinante: risultati nulli rispetto al programma.
    3. Scoperto che la vecchia classe dirigente era degna di un qualsiasi Pollaio di Ladri e che la Lega Nord non si comportava diversamente da una qualsiasi altro partito romano si è avuto il crollo dei consensi.
    4. Pulizia con la scopa (il tizio con la scopa lo hanno appena arrestato per corruzione a Milano n.d. fk) via Bossi arriva Slavini. Basta con il “nordismo” la Lega Nord cerca di diventare partito Nazional-Socialista e il nuovo nemico è l’Europa e soprattutto l’Euro. Clasudio Borghi è il nuovo Gianfranco Miglio. Una spruzzata di intellighentia accademica fra i bovini.
    5. Acchiappato di nuovo il consenso Claudio Borghi scompare dal radar come scomparve Gianfranco Miglio.
    6. Si moltiplicano i casi di corruzione leghista.
    7. La Lega di Salvini comincia a correggere il tiro, l’argomento Euro rimane marginale resta l’Europa….

    E il ciclo continua.
    Ma voi continuate pure a farvi prendere per il culo, mi raccomando.

    Avete Notato che al Dunque ( Con Elezioni e Alleati Alfaniani ) un Certo Partito Verde non Parla Più di Uscire dall'Euro - Rischio Calcolato | Rischio Calcolato
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  10. #350
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    30,396
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi vecchi e nuovi nella lega

    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

 

 
Pagina 35 di 44 PrimaPrima ... 25343536 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224