User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31
  1. #1
    επικαουρία
    Data Registrazione
    15 Aug 2013
    Località
    Tortuga
    Messaggi
    10,944
     Likes dati
    333
     Like avuti
    3,376
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    ciao a tutti,

    visto che nei giorni scorsi c'erano interessanti dibattiti sulla Russia, Zjuganov, Putin e i vari partiti socialisti, ho una curiosità: mi piacerebbe sapere i comunisti comunitari del forum cosa pensano di questo poeta/attivista russo, che si definisce nazionalbolscevico (leader del suo movimento).
    ho il sospetto che a molti non piacerà per la sua narrativa, per la sua vita un pò 'sregolata' e forse per la vicinanza ai movimenti di opposizione russi filo-occidentali, ma non è tutto vero per me ciò che viene detto.
    io ho letto alcuni suoi libri e in più quello di Carrère.
    Ultima modifica di Lèon Kochnitzky; 27-08-14 alle 19:06
    "Sono contro tutti i sistemi, il più accettabile è quello di non averne nessuno"
    Tristan Tzara

    Je m'exalte, je degresse encore... Je vous ai reperdu mon histoire... Non! Non!
    (L.F. Céline, Maudits soupirs pour une autre fois)

  2. #2
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,885
     Likes dati
    2,423
     Like avuti
    14,806
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Non conosco Limonov se non per quello che si dice, male, di lui. Non ho letto libri e, probabilmente condizionato da quanto si dice, provo verso il suo nazionalbolscevismo una certa avversione anche perchè, come già stato detto in altre discussioni, sotto questo termine, nazionalbolscevismo, è passato e passa un po' di tutto. Se prendiamo ad esempio il nazionalbolscevismo tedesco degli anni 20 del secolo scorso, Niekisch ma non solo, è una cosa, se prendiamo i nazisti travestiti da comunisti attuali, è un' altra cosa. Limonov, secondo i critici, rientrerebbe nella seconda schiera, ma, ripeto, non ho elementi per giudicare il tipo se non la pessima nomea che lo precede.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    16,748
     Likes dati
    6,145
     Like avuti
    5,565
    Mentioned
    159 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Limonov proviene dalla cultura punk e ama il bel gesto Dannunziano. Non è che si può considerare seriamente un partito che ha solo slogan ma non un vero programma politico.

    Diciamo che tra tutti i movimenti nazbol , oggi, il più strutturato è quello vicino a Dugin: il Fronte NazionalBolscevico. Si tratta di un'organizzazione para-fascista con tendenze anticapitaliste e concentrata su discorsi di carattere geopolitico. Sorta di strasseriani, bombacciani e fascisti dissidenti.

    Come accennato da Gianky, il vero nazionalcomunismo era quello di Niekisch. Aggiungo anche L'ULTIMO Thiriart e Zjuganov.

  4. #4
    επικαουρία
    Data Registrazione
    15 Aug 2013
    Località
    Tortuga
    Messaggi
    10,944
     Likes dati
    333
     Like avuti
    3,376
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Avete ragione e anche no.
    E' vero ciò che afferma Lupo, e cioè che Limonov si inserisce nella schiera dei "letterati/soldati" sulla scorta dei d'annunzio, e che ammira non solo Guevara, ma anche i movimenti di destra radicale.
    Diciamo che il suo nazional-bolscevismo è un sincretismo tra idee nazionalistiche e sociali; nel senso che rimpiange il periodo dell'Unione Sovietica e si richiama, a volte, a Lenin stesso.
    Va detto, però, che è naturalmente influenzato da un'idea estetica della politica, dalle avanguardie artistiche e poetiche.
    non è certo un comunista puro al 100%.
    Ultima modifica di Lèon Kochnitzky; 28-08-14 alle 14:26
    "Sono contro tutti i sistemi, il più accettabile è quello di non averne nessuno"
    Tristan Tzara

    Je m'exalte, je degresse encore... Je vous ai reperdu mon histoire... Non! Non!
    (L.F. Céline, Maudits soupirs pour une autre fois)

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    10 Jul 2009
    Località
    perugia
    Messaggi
    350
     Likes dati
    159
     Like avuti
    60
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    La realtà nazionalcomunista,con la bandiera come quella nazionalsocialista,dove invece di esserci la svastica c'è falce e martello è una realtà giovanile che in Russia ha ormai preso piede da anni.Questo non lo dico io,ma mi è stato detto da un compagno del PCFR, il quale mi ha comunque ribadito che dopo qualche tempo, la maggioranza dei militanti nazionalcomunisti o nazionalboscevichi ,che dir si voglia, passano nelle file del PCFR. Pertanto a mio parere pur considerando il fenomeno "nazionalcomunista", un fenomeno di secondo piano, è divenuto un contenitore per molti giovani russi che prima di approdare al PCFR, passano per quella strettoia.

  6. #6
    επικαουρία
    Data Registrazione
    15 Aug 2013
    Località
    Tortuga
    Messaggi
    10,944
     Likes dati
    333
     Like avuti
    3,376
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Citazione Originariamente Scritto da Patriota Rosso Visualizza Messaggio
    La realtà nazionalcomunista,con la bandiera come quella nazionalsocialista,dove invece di esserci la svastica c'è falce e martello è una realtà giovanile che in Russia ha ormai preso piede da anni.Questo non lo dico io,ma mi è stato detto da un compagno del PCFR, il quale mi ha comunque ribadito che dopo qualche tempo, la maggioranza dei militanti nazionalcomunisti o nazionalboscevichi ,che dir si voglia, passano nelle file del PCFR. Pertanto a mio parere pur considerando il fenomeno "nazionalcomunista", un fenomeno di secondo piano, è divenuto un contenitore per molti giovani russi che prima di approdare al PCFR, passano per quella strettoia.
    va detto che quella è una logica per lo più di marketing estetico. Credo lo abbiano scelto apposta per attrarre i più giovani (magari non convitissimi).
    di fatto, poi, a Limonov manca tutto un comparto di idee suprematiste/biologiche tipiche del nazionalsocialismo. La sua ammirazione per certe compagini credo sia più estetica e ribellistica che altro.
    Ultima modifica di Lèon Kochnitzky; 28-08-14 alle 14:51
    "Sono contro tutti i sistemi, il più accettabile è quello di non averne nessuno"
    Tristan Tzara

    Je m'exalte, je degresse encore... Je vous ai reperdu mon histoire... Non! Non!
    (L.F. Céline, Maudits soupirs pour une autre fois)

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    10 Jul 2009
    Località
    perugia
    Messaggi
    350
     Likes dati
    159
     Like avuti
    60
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Posso concordare che il fenomeno sia nato più per un'esigenza ribellistica dove indirizzare i giovani, ma resta il fatto che comunque ormai è divenuto una sorta di "scuola media" dove passano molti futuri militanti del PCFR.

    Citazione Originariamente Scritto da John Rochester Visualizza Messaggio
    va detto che quella è una logica per lo più di marketing estetico. Credo lo abbiano scelto apposta per attrarre i più giovani (magari non convitissimi).
    di fatto, poi, a Limonov manca tutto un comparto di idee suprematiste/biologiche tipiche del nazionalsocialismo. La sua ammirazione per certe compagini credo sia più estetica e ribellistica che altro.

  8. #8
    επικαουρία
    Data Registrazione
    15 Aug 2013
    Località
    Tortuga
    Messaggi
    10,944
     Likes dati
    333
     Like avuti
    3,376
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    perchè molti ragazzi vorrebbero poi instradarsi verso prassi politiche verticali e meglio organizzate politicamente e a livello militante. Limonov, come detto, è un letterato non un politico di mestiere. E' un dadaista e non un teorico marxista-leninista. Era amico di Dugin ai tempi delle guerre nei balcani (in cui ha preso parte) per poi litigare.
    Ultima modifica di Lèon Kochnitzky; 28-08-14 alle 15:04
    "Sono contro tutti i sistemi, il più accettabile è quello di non averne nessuno"
    Tristan Tzara

    Je m'exalte, je degresse encore... Je vous ai reperdu mon histoire... Non! Non!
    (L.F. Céline, Maudits soupirs pour une autre fois)

  9. #9
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,885
     Likes dati
    2,423
     Like avuti
    14,806
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Nazisti? Parliamo del passato ovviamente, risponderò a Comunardo o Nazcol (a proposito cosa significa nazionalcollettivista?) per pura informazione, come ho già scritto il nazionalbolscevismo è stato un movimento nato e sviluppatosi in Germania negli anni 20 e 30 del secolo scorso il cui principale esponente era Ernst Niekish che era esponente del socialismo di sinistra, il nome nazionalbolscevismo non è mai esistito giacchè Niekish e i suoi si definivano semplicemente comunisti e socialisti, quindi dovremmo mettere il termine "nazionalbolscevismo" rigorosamente tra virgolette, ebbene tali "nazionalbolscevichi" erano filo sovietici e antinazisti, collaborarono alla resistenza contro Hitler e alcuni di loro parteciparono pure alla famosa rete spionistica sovietica di Leopold Trepper denominata dai tedeschi "Orchestra Rossa" e Niekish fu pure per qualche tempo nelle istituzioni della DDR. Fatto questo brevissimo excursus storico, se vogliamo tornare al tema di Limonov e del suo Partito Nazionalbolscevico è indubbio che non hanno pressochè nulla a che fare con Niekish e con il "nazionalbolscevismo" di Niekish, si tratta di un evidente fenomeno russo seguito al crollo dell'URSS e della conseguente volontà di rivalsa. Come ha fatto rilevare giustamente Rochester il neo nazionalbolscevismo russo è nato in Russia dalla collaborazione politica tra Limonov e Dugin, collaborazione poi terminata in seguito a scazzi tra di due. Limonov è un "esteta dannunziano", Dugin un filosofo "mistico eurasiatista". Eventuali altri nazionalbolscevismi non russi sono evidentemente una parodia abbastanza confusionaria del nazionalbolscevismo russo e non centrano nulla, e lo ribadisco per la millesima volta, con Niekish.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    16,748
     Likes dati
    6,145
     Like avuti
    5,565
    Mentioned
    159 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito re: Eduard Limonov e il fenomeno "nazionalbolscevico"

    Citazione Originariamente Scritto da - SAVONAROLA - Visualizza Messaggio
    Evitiamo di sparare cazzate.
    Ma come cazzo ti permetti? Non è il tuo forum e vieni qua a scrivere le TUE DI CAZZATE? CUT
    Ultima modifica di Gianky; 29-08-14 alle 09:27

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-12-12, 21:17
  2. Limonov
    Di Malaparte nel forum Eurasiatisti
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 25-04-10, 14:47
  3. Pure il partito nazionalbolscevico voterà per l'unione...
    Di Zefram_Cochrane nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 12-04-06, 15:49
  4. Eduard Limonov
    Di Runes nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 17-01-06, 16:02
  5. Il partito nazionalbolscevico è fuori legge
    Di vongola nel forum Destra Radicale
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 04-07-05, 14:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •