User Tag List

Pagina 1 di 33 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 330
Like Tree96Likes

Discussione: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

  1. #1
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo


    Tredici anni fa, il mondo interno osservava alla televisione le Torri Gemelle sgretolarsi in diretta e crollare nel centro di New York. Era l’11 settembre, una data che da quel giorno ha assunto un significato completo. Un numero e un mese: non serve aggiungere altro. A distanza di tredici anni, negli Usa tante ferite restano ancora aperte. E stavolta l’anniversario si intreccia con questioni internazionali che riportano a galla vecchie paure.
    Numerose persone che prestarono soccorso subito dopo l’attacco alle Torri Gemelle oggi combattono contro il tumore. Le autorità americane ritengono che l’aumento anomalo delle malattie sviluppate dai soccorritori sia direttamente collegato a quella giornata di settembre. I casi sono oltre 2.500, ha scritto la CNN: tumori alla prostata e alla tiroide, leucemie, mielomi
    Ma le ferite sono tante e diverse. Sul New York Times, l’opinionista Fareed Zakaria ha scritto che di fronte alle immagini dei giornalisti americani decapitati dall’Isis ha provato sensazioni simili a quelle vissute subito dopo l’11 settembre: come tornare indietro, scoprendo che in un certo senso la paura è sempre lì. A distanza di tredici anni, Zakaria ha sottolineato come il terrorismo non sia affatto sconfitto. La guerra in Afghanistan, la guerra in Iraq, l’uccisione di Bin Laden non hanno estirpato le radici dell’estremismo islamico che si sta espandendo anche in Asia, in Indonesia, in India.
    Questo anniversario cade inoltre in un momento particolarmente delicato. Il nord dell’Iraq è nelle mani degli estremisti dell’Isis e gli Usa si stanno ponendo a capo di una coalizione internazionale che intende fermare la loro avanzata. “L’America guiderà una vasta coalizione per respingere la minaccia terrorista e distruggerla”, ha spiegato il presidente Obama, perché “solo l’America ha la capacità e la volontà di mobilitare il mondo contro il terrorismo. E gli americani hanno la responsabilità di esercitare questa leadership”.

    Photo by JackieCC BY 2.0
    Obama ha illustrato il suo piano proprio poche ore fa, a breve distanza dall’11 settembre, ed ha parlato di minacce esterne, di terrorismo, della necessità di fermare un nemico lontano. “Li colpiremo ovunque. Li distruggeremo. Non c’è alcun paradiso sicuro per chi minaccia l’America” ha dichiarato. Ecco perché scatterà un’operazione fatta di attacchi aerei sistematici, con l’obiettivo di colpire gli uomini dell’Isis ovunque. Anche in Siria, perché “nella lotta all’Isis non ci possiamo fidare del regime siriano di Assad che terrorizza il suo popolo”.
    Obama ha parlato a una nazione che ha di nuovo paura. Un sondaggio pubblicato dalla NBC ha svelato come il 47 per cento degli statunitensi consideri*il paese più in pericolo*oggi rispetto a quanto lo fosse prima dell’attentato dell’11 settembre. Solo il 26 per cento ritiene gli Usa più sicuri. L’Isis conta: il 61 per cento degli americani pensa che sia nell’interesse della nazione intraprendere un’operazione militare contro gli estremisti islamici.
    La parabola stessa di Obama spinge in un certo senso l’America a riavvolgere il nastro delle proprie paure e dei propri compiti sullo scacchiere internazionale. Ieri c’era al Qaeda, oggi c’è l’Isis e lo Stato Islamico rappresenta una minaccia per la sicurezza degli Stati Uniti, ha detto il presidente. Obama ha allestito una coalizione internazionale per combattere il terrorismo islamico in Iraq. Fece lo stesso George W. Bush. Obiettivi diversi, condizioni diverse, vero, eppure una certa sensazione di déjà vu c’è.
    Obama ha detto spesso che non intende invadere di nuovo l’Iraq. Nel suo discorso alla nazione ha annunciato però che spedirà a Baghdad altri 475 soldati, portando la presenza di militari americani sul suolo iracheno a 1.600 unità: non combatteranno, dice Obama, ma forniranno assistenza alle truppe irachene e svolgeranno servizi di intelligence. Obama dice che gli Usa non stanno entrando in una nuova guerra, dice che sarà una campagna militare circoscritta ma non nasconde che sarà anche “prolungata e senza sosta”.
    Obama è stato il presidente che ha impostato la campagna elettorale per il suo primo mandato promettendo il ritiro delle truppe americane dall’Iraq. Obama finirà il suo secondo mandato ma è probabile che l’operazione militare che Washington sta incominciando proseguirà anche dopo, quando alla Casa Bianca ci sarà un altro inquilino.
    Follow @antonio_scafati
    Immagine in evidenza: photo by The National GuardCC BY 2.0


    Scritto da: Antonio Scafati
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di Politica Americana|

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Oct 2012
    Messaggi
    9,348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    permane più di un dubbio
    amaryllide likes this.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    23,945
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    Tredici anni dopo?
    amaryllide and don Peppe like this.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    21,197
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    Citazione Originariamente Scritto da salvatoredell'espatrio Visualizza Messaggio
    permane più di un dubbio
    gia ! l'area 51, gli ufo ....
    Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    29 Jun 2009
    Località
    Tv
    Messaggi
    15,991
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    bin Laden che dice?
    amaryllide likes this.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    21,197
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    Citazione Originariamente Scritto da luca18 Visualizza Messaggio
    bin Laden che dice?
    il suo vero nome è xwq987y
    a proposito ma è poi morto ?

    giusto per aggiungere un pizzico di sale
    Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio

  7. #7
    Forumista per hobby
    Data Registrazione
    04 Dec 2012
    Messaggi
    18,811
    Mentioned
    67 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    dopo 13 anni l'ondata di solidarietà è andata a ramengo
    gli infami dell'ignore list sono invitati a starsene alla larga dai miei threads

  8. #8
    La mia Juventus
    Data Registrazione
    23 Oct 2012
    Messaggi
    7,464
    Mentioned
    35 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    Io penso che gli americani debbano cominciare ad incularsene dell'opinione internazionale e ad andarci giù pesante dove serve. E al diavolo i danni collaterali.
    O, in alternativa, rinchiudersi nei loro confini e godersi lo spettacolo del resto del mondo che si autodistrugge.
    nordista likes this.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Dec 2011
    Località
    Giussano
    Messaggi
    724
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    Citazione Originariamente Scritto da Second chance Visualizza Messaggio
    Io penso che gli americani debbano cominciare ad incularsene dell'opinione internazionale e ad andarci giù pesante dove serve. E al diavolo i danni collaterali.
    O, in alternativa, rinchiudersi nei loro confini e godersi lo spettacolo del resto del mondo che si autodistrugge.
    eh già perchè l'hanno sempre fatto per spirito umanitario, non per interessi economici.. Io li ringrazierò sempre per la 2° guerra mondiale ma anche lì sono venuti principalmente per interessi economici.. e così via fino ai giorni d'oggi però peggiorando sempre i pretesti per cui andare in guerra, perchè farsi un autoattentato di questa portata è una cosa incredibile.. e chi crede ancora alla storia ufficiale si tolga le 3 paia di paraocchi che porta perchè basterebbe anche togliersi solo un paio per farsi venire qualche dubbio sull'11 settembre
    amaryllide likes this.

  10. #10
    Chicca, passami l'Autan
    Data Registrazione
    10 Nov 2010
    Località
    Traveller LIPX born
    Messaggi
    27,314
    Mentioned
    361 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito Re: L’America e l’11 settembre, tredici anni dopo

    Citazione Originariamente Scritto da Second chance Visualizza Messaggio
    Io penso che gli americani debbano cominciare ad incularsene dell'opinione internazionale e ad andarci giù pesante dove serve.
    Giusto. Da dove dovrebbero cominciare a bombardare? Il Distretto di Columbia ad esempio?

    Citazione Originariamente Scritto da Second chance Visualizza Messaggio
    ...rinchiudersi nei loro confini e godersi lo spettacolo del resto del mondo che si autodistrugge.
    Secondo te perché non lo fanno? Filantropia?
    Ultima modifica di Kaouthia; 11-09-14 alle 16:41
    amaryllide likes this.
    Ma quanti figli del Perozzi in giro...
    Travel is fatal to prejudice, bigotry, and narrow-mindedness...
    Chi abbandona gli animali è un bastardo!

 

 
Pagina 1 di 33 1211 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226