User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40
Like Tree1Likes

Discussione: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,546
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Ufo: i silenzi della politica e della ricerca - Il Fatto Quotidiano
    di Vladimiro Bibolotti | 9 ottobre 2014Commenti (132)



    [COLOR=#FF5200 !important]Più informazioni su: Aeronautica, Segreti, Ufo.










    Email



    [/COLOR]

    Il problema degli Ufo, come evento sociologico, scientifico e di gossip è stato di fatto sdoganato da imbarazzi nella sua trattazione, da quando molti organismi militari di vari paesi i tra cui il nostro, hanno consentito la visione dei cosiddetti X-files secretati e poi declassificati pubblicandoli su Internet o su libri. Ultimo fulgido esempio ne è il libro bestseller “UFO i Dossier italiani” con oltre diecimila copie vendute in pochi mesi, scritto da due navigati giornalisti, che avendo avuto accesso ai famosi archivi hanno semplicemente pubblicato “sic et simpliciter” senza commenti, le schede ed i rapporti di avvistamento di oggetti volanti non identificati, pervenuti al Reparto Generale Sicurezza dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, tramite le segnalazioni giunte da carabinieri, piloti civili, militari e privati cittadini.
    Ne esce un quadro davvero incredibile nel quale emergono alcuni episodi davvero eclatanti. Una briciola se paragonata alla documentazione mondiale “ufficiale” online cioè quella realizzata dal Ministero della Difesa Britannico e il CNES francese o le varie autorità militari competenti dei paesi latino americani dove si spazia dal Brasile, al Cile all’Argentina fino all’Equador, al Perù e al Venezuela e a cui si sono aggiunti Australia e Nuova Zelanda. Lì emerge una documentazione sterminata, ricca di documentazione genuina fatta di rapporti di personale altamente specializzato, corredato da fotografie, tracciati radar, testimonianze varie, che solamente per una rapida lettura non basterebbe una vita. Ed emerge che il fenomeno UFO è stato più volte affrontato come problema di rilevanza strategica, con rapporti di commissioni tecniche che hanno studiato il problema pragmaticamente: aldilà del dibattito sulla natura del fenomeno il problema della presenza degli Ufo è reale ed esiste semmai un problema relegato alla sicurezza dei voli aerei ed eventualmente alla sicurezza militare in termini di difesa dello spazio aereo.
    Pubblicità


    Non solo, ma a livello scientifico si è pragmaticamente posto il problema: se questi oggetti non sono solo un fenomeno naturale ma il frutto di una tecnologia evidentemente non terrestre, siamo noi oggi in grado di comprendere la ragione del fenomeno? Per la nostra logica utilitaristica, tali manifestazioni aeree non riassumono nulla nel campo delle specifiche di ingegneria umana. Nemmeno nel suo eventuale utilizzo, sia civile che militare, perché mai impiegato in ambiti operativi, risultando dopo oltre 60 anni il più grande fallimento industriale dell’umanità. Altro che prototipi segreti, che avrebbero sorvolato banalmente centri abitati o aree turistiche affollatissime, violando tutte le norma di sicurezza con il rischio di essere appunto identificati, o fotografati da ignari turisti, facendo cadere proprio la prerogativa della segretezza. E poi se pensiamo ai costi, diventerebbe inconciliabile con qualsiasi bilancio se si considera che per un F22 “Raptror” statunitense, il costo incrementale per ogni esemplare in più sarebbe attorno ai 138 milioni di dollari.
    Ma se si accettasse l’ipotesi della natura extraterrestre del fenomeno Ufo, tutte le congetture e ipotesi salterebbero, poiché il salto logico per tentare di comprendere una super tecnologia in grado di raggiungerci da chissà quale stelle o galassia o addirittura universo, sarebbe frustrante. Le varie scale di probabilità di civiltà nell’universo con la loro capacità e ricaduta tecnologica sono illuminanti. Vedi le varie ipotesi di sviluppo di civiltà extraterrestri,come l’analisi delle probabilità di classificazione delle civilizzazioni galattiche di Isaac Asimov oppure la scala di Kardashev di Shklovskii ed infine la scala di Michio Kaku.
    Dalla scienza e ricerca alla politica. Infatti in parallelo anche nella campo della politica è stato trattato il tema degli oggetti volanti non identificati. In molti paesi tra cui l’Italia, fin dagli anni ’50 agli albori del fenomeno, sono stati affrontati anche se in maniera talvolta discutibile, dibatti parlamentari ad hoc coinvolgendo nel tempo trasversalmente tutte le forze politiche presenti in parlamento e persino in quello europeo, coinvolgendo persino le Nazioni Unite con dichiarazioni ad Hoc di vari segretari generali come U Thant, Kurt Waldheim, Perez de Cuellar, che hanno affrontato tale tematica come ad esempio la famosa “Recommendation to Establish UN Agency for UFO Research” – UN General Assembly decision 33/426, 1978.
    È grazie al dibattito parlamentare che si poté stabilire di istituire anche nel nostro paese, un “ente di stato”, che studiasse tale fenomeno. Famosa fu l’interpellanza fatta dall’On. Falco Accame al governo Andreotti sugli avvistamenti del 1978 che produsse poi l’ipotesi di affidare al CNR tale mansione. Ipotesi che svanì ma che generò a breve la costituzione di un reparto ad hoc della forza armata dell’aeronautica militare, preposto però non allo studio del fenomeno, ma al suo monitoraggio in chiave statistica e di sicurezza aerea.
    Oggi si riflette ancora se fu un’occasione mancata, e proprio per questo a Roma si svolge il congresso internazione di ufologia organizzato dal CUN dove il tema dibattuto con una tavola rotonda è proprio “Ufo: politica e ricerca, quale informazione” e dove sarà presente lo stesso Accame. Intanto, quasi in concomitanza con l’evento romano, alla libreria del congresso di Washington è stato organizzato dalla NASA un meeting internazionale sul tema “prepariamoci alla scoperta degli Alieni” e dove Padre Guy Consolmagno, neo direttore del “Vatican Observatory Foundation” presenterà il libro “Would You Baptize an Extraterrestrial?”
    Ma questa è un’altra storia.

    Ultima modifica di Avanguardia; 10-10-14 alle 00:31
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,546
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    IL MISTERO DELL?ALIENO IN FRIULI
    Sempre più persone nel mondo sono testimoni di luci anomale nel cielo, ma non solo, anche di dischi volanti e alcuni perfino di esseri viventi veri e propri. Il numero delle persone nel pianeta ormai testimone oculare di tali fenomeni è impressionante: parliamo di quasi un miliardo di persone, il che fa del fenomeno UFO un qualcosa che non può e non deve essere più ignorato – o peggio ancora ridicolizzato – dai mainstream ufficiali.
    Dalla Russia al Canada e perfino negli Stati Uniti spuntano sempre più politici di primissimo piano che rivelano che bisogna dire una volta e per tutte la verità sugli extraterrestri: qual è questa scomoda verità?
    In Italia, nel frattempo, assistiamo a fenomeni eclatanti che vengono insabbiati o al massimo ridicolizzati: uno di questi è l’avvistamento dell’11 febbraio 2012, in Friuli, di un alieno alto tra i 3 e i 4 metri, un umanoide visto da moltissima gente comune, che mai avrebbe rilasciato dichiarazioni di questo tipo se la cosa non fosse realmente accaduta.
    La notte di sabato 11 febbraio 2012, infatti, alla rotonda di Mortegliano, un piccolo paese in provincia di Udine e in particolare sulla via Napoleonica, cinque auto si fermano e non riescono più a ripartire; secondo le ricostruzioni, nella prima c’è un radioamatore pordenonese con la moglie, nella seconda due signore che rientravano da una gara di ballo ad Aquileia, nella terza un signore sulla quarantina con sua moglie (che, spaventata, urlava ai due bambini sui sedili posteriori di mettere la testa sotto i cappotti!) nella quarta un ragazzo di Codroipo che viaggiava solo e nella quinta una coppia di studentesse universitarie.
    In una piazzola di sosta vicino alla rotonda, invece, vi sono due macchine parcheggiate: una con un ragazzo e una ragazza, l’altra con due fratelli e un amico.
    Come le macchine, tutti i dispositivi elettronici improvvisamente non funzionano: cellulari, macchine fotografiche, tutto sembra essere andato in tilt.
    Altrettanto improvvisamente – da qui la paura dei presenti – una figura seduta alla rotonda si alza e rivela le sue sembianze: è alta tra i tre e i quattro metri, la testa allungata nella parte posteriore, la pelle squamosa verde-grigio e due gambe lunghissime e piene di tendini, con le quali cammina avanti e indietro tra le macchine, non curandosi minimamente dei presenti.


    La gente urla e si barrica nell’abitacolo, molti si nascondono al suo passaggio, ma l’essere continua la sua passeggiata come nulla fosse.
    A un certo punto, incredibilmente, il ragazzo della quarta macchina – si scoprirà poi chiamarsi Leonard D’Andrea, figlio di un sottufficiale dell’esercito – scende dall’auto, illumina con una torcia e raggiunge l’alieno nella rotonda.
    Tutti i presenti dichiareranno poi di aver pensato che sarebbe stato sicuramente ucciso.
    E invece l’alieno si avvicina a lui e, dopo avergli sfiorato con la mano rugosa il volto e l’orecchio (come per sottolineare, in qualche modo, il senso della vista e dell’udito) mette la mano sul cuore del ragazzo, trasferendogli delle informazioni e delle emozioni che tuttora non sono state rivelate.
    A un certo punto, si sentono delle macchine in lontananza arrivare e suonare i clacson: trattasi di macchine nere e senza targa (a proposito, le macchine non erano tutte in panne?) e così l’alieno scappa con una velocità non umana in un campo circostante, e tutti i presenti lo vedranno letteralmente sparire in un puff.
    Chi erano i guidatori di quelle macchine nere? I famigerati Man in Black? Non ci è dato sapere, dato che le stesse macchine non si sono poi fermate sul posto.
    Ma questa storia di apparente fantascienza non finisce qui: nella macchina dei due ragazzi (la coppia lui-lei) ferma nel piazzale di sosta compare una strana sfera durante la presenza dell’alieno, una sfera grande quanto una pallina da tennis, fredda e di un certo peso, che riflette una luce verde proveniente dall’alto. La sfera passa dalle mani del ragazzo a quelle della ragazza, per poi uscire dall’auto senza rompere i vetri. Purtroppo la ragazza, da quel momento, avrà un forte shock, così come un altro dei testimoni, ed entrambi tuttora si trovano in strutture di cura per poter risolvere i loro malesseri psicologici.
    Da quest’episodio discenderanno una serie di accadimenti – stavolta tutti umani – altrettanto inquietanti: strane perquisizioni in casa dei testimoni, ulteriori avvistamenti UFO, pedinamenti, cose che hanno spaventato ancora di più la popolazione locale.
    Il Friuli, comunque, resta una terra molto misteriosa dal punto di vista ufologico: personalmente, conosco diverse persone che hanno avvistato alieni sia nelle montagne del pordenonese che dell’udinese.
    Sono molti poi a giurare che sotto la stessa base di Aviano, in realtà, si nasconda una base aliena sotterranea co-gestita da extraterrestri e da americani.
    Si dirà: non c’è una prova concreta di tutta questa storia, anzi di tutte queste storie, ed è vero. Ma nel caso dell’alieno sopra citato, pensare che persone comuni, tutte insieme, che neanche si conoscono, raccontino una simile storia senza nessun tornaconto è comunque un azzardo sul quale bisogna seriamente fare una riflessione.

    Fonte dati: www.extremamente.it
    Autore: Gabriele Sannino
    Ultima modifica di Avanguardia; 07-03-15 alle 11:50
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    22,340
    Mentioned
    50 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    aliens for president
    Il saggio sa di essere stupido,è lo stupido invece che crede di essere saggio
    Per ricordare:"Non è consentito utilizzare un linguaggio inappropriato al comune vivere civile"
    D.Bonhoeffer http://www.gliscritti.it/preg_lett/a.../stupidita.htm

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,546
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    http://www.nexusedizioni.it/it/CT/qu...isteriose-4740
    QUEI RICERCATORI DI VITA EXTRATERRESTRE MORTI IN CIRCOSTANZE MISTERIOSE..



    A questa conclusione è giunto Timothy Hood, ex consigliere del governo degli Stati Uniti e astronomo amatoriale, il quale ha divulgato la sua idea in una conferenza internazionale tenutasi ad Amsterdam, dedicata alla ricerca di vita extraterrestre.
    Secondo Hood, questa affermazione non riguarda tanto i cacciatori di UFO, ma gli scienziati che hanno dedicato i loro studi alla ricerca di vita extraterrestre intelligente nel cosmo, compresi alcuni astrofisici. L’ex consigliere governativo è giunto a questa conclusione dopo uno studio sull’argomento durato circa 30 anni.


    Tra le morti misteriose, bisogna ricordare quella dell’astronomo, scrittore e ricercatore americano Morris K. Jessup, i cui libri sulla vita intelligente extraterrestre sono diventati dei best sellers.
    La vicenda che lo vide coinvolto nei fatti del “Philadelphia Experiment” fu archiviata come un caso di suicidio, in quanto Jessup, secondo la ricostruzione ufficiale, mise fine alla sua vita chiudendosi nella sua autovettura, dopo aver collegato un tubo alla marmitta e messo in moto il motore.

    Il professor James Edward McDonald, che per molti anni è stato a capo dell’Istituto di Fisica dell’Atmosfera della Terra. Dalla metà degli anni sessanta cominciò ad interessarsi intensamente di ufologia e cercò di promuovere l’interesse della comunità scientifica verso la materia. Egli considerava seriamente l’ipotesi extraterrestre. Fu trovato morto con una pallottola in testa.
    Edward Ruppelt, che per anni ha guidato un progetto per lo studio degli oggetti non identificati nei cieli degli Stati Uniti, è morto per una crisi cardiovascolare all’età di soli 37 anni. Il suo contributo maggiore è consistito nell’avere fatto elaborare un questionario standard per i testimoni di avvistamenti di UFO, al fine di razionalizzare i dati e poterli consegnare ad esperti per fare analisi statistiche.
    Il caso più emblematico è quello di Milton William Cooper, un famoso ricercatore del fenomeno UFO, che più volte, nel corso della sua vita, ha accusato il governo degli Stati Uniti di nascondere la verità sull’esistenza di vita extraterrestre. Ebbene, il 5 novembre 2001, Cooper fu ucciso dalla polizia mentre si trovava in casa sua.
    Come riporta Margarita Troitsina sulla Pravda, le cronache raccontano che Cooper si era fornito di un considerevole numero di armi per combattere un fantomatico governo segreto guidato dagli alieni e da lui scoperto qualche anno prima. Secondo i rapporti della polizia, Cooper, prima che fosse freddato dalla polizia, stava minacciano alcuni residenti da lui creduti agenti segreti inviati dal governo per spiarlo.

    Nel mese di ottobre del 1986, il professor Arshad Sharif fu trovato impiccato ad un albero. Pochi giorni dopo, un altro ricercatore, Vimal Dazibay, si suicidò gettandosi dal Ponte di Bristol. Entrambi avevano collaborato allo sviluppo di armi elettroniche per il programma spaziale del governo inglese, simile al progetto americano “Star Wars”.
    Nel febbraio del 1987, un altro scienziato, Peter Pippel, morì travolto dalla sua stessa auto nel garage di casa sua!
    Nel marzo del 1987, David Sands si suicidò schiantandosi con la sua auto contro un edificio.

    Nel mese di aprile del 1987, quattro sviluppatori dei programmi spaziali segreti americane morirono in circostanze non chiare: Mark Wiesner si impiccò, Stuart Gooding fu assassinato, David Greenhalgh cadde giù da un ponte e Shani Warren fu trovato annegato. Nel maggio dello stesso anno, Micheal Baker morì in un incidente d’auto.
    In un tempo relativamente breve, 25 persone che hanno lavorato nel settore spaziale a vario titolo, sono morte per i più svariati motivi. Sidney Sheldon, ricercatore e scrittore scopritore di questo tragico fenomeno, è seriamente convinto che tutte queste morti hanno a che fare con il complotto per nascondere l’esistenza degli alieni.
    Secondo Timothy Hood, queste morti non sono accidentali, ma opera dei servizi speciale che hanno eliminato quelle persone che sapevano troppo.
    Tra il 1970 e il 1980, negli Stati Uniti sono stati portati avanti diversi progetti segreti per la ricerca sul fenomeno UFO, come il “Blue Book”, “Aquarius”, “Area 51″, “Majestic 12″ e GEIPAN.
    Sebbene ufficialmente questi progetti non sono più operativi, i teorici delle cospirazione sono convinti che si tratta di protocolli funzionanti a pieno regime. Forse i fatti di cui parla Sheldon non hanno a che fare con gli alieni, ma con i segreti militari. Fatto sta che l’intrigo rimane.

    Titolo originale: Quei ricercatori di vita aliena morti in circostanze misteriose…
    Fonte: ilnavigatorecurioso.it
    Ultima modifica di Avanguardia; 04-05-15 alle 13:18
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,267
    Mentioned
    98 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Consiglio le opere di John Keel , Allen H. Greenfield e Jaques Vallé , spunti interessanti legati alla teoria parafisica del fenomeno .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,546
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Adesso però la stessa scienza ufficiale ... Gli indizi sono diventati troppi.

    Anomalia astronomica fa pensare a una civiltà aliena avanzata - Corriere.it
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  7. #7
    Populista
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    47,590
    Mentioned
    258 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Anno luce: spazio che la luce percorre nel tempo di un anno.
    Velocità della luce: 300000 km/s.
    Fatevi i calcoli.
    Spaghetti e pistole

  8. #8
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    40,205
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    938 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Ci raccontano una marea di cazzate; l'uomo è già tornato mille volte sulla Luna da quando sono stati chiusi i voli ed oggi sono certo che americani, russi o cinesi hanno una stazione spaziale sul lato del pianeta che dalla Terra non è visibile. Esistono forme di vita fuori da questo Mondo? Si è certo, non è possibile ne immaginabile che gli organismi viventi siano solo qua.Ai potenti non conviene dirlo e si continua con la grande fregnaccia del "siamo solo noi".

  9. #9
    Populista
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    47,590
    Mentioned
    258 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Citazione Originariamente Scritto da 22gradi Visualizza Messaggio
    Ci raccontano una marea di cazzate; l'uomo è già tornato mille volte sulla Luna da quando sono stati chiusi i voli ed oggi sono certo che americani, russi o cinesi hanno una stazione spaziale sul lato del pianeta che dalla Terra non è visibile. Esistono forme di vita fuori da questo Mondo? Si è certo, non è possibile ne immaginabile che gli organismi viventi siano solo qua.Ai potenti non conviene dirlo e si continua con la grande fregnaccia del "siamo solo noi".
    Non è questo il punto. Che esistano altri esseri viventi è molto probabile, ma non significa niente. Ripeto:
    Anno luce: spazio che la luce percorre nel tempo di un anno.
    Velocità della luce: 300000 km/s.
    Fatevi i calcoli.
    Spaghetti e pistole

  10. #10
    Flexitariano
    Data Registrazione
    16 Jul 2014
    Località
    Italia. Land of Brodi.
    Messaggi
    40,205
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    938 Post(s)
    Tagged
    39 Thread(s)

    Predefinito Re: UFO: i silenzi della politica e della ricerca

    Citazione Originariamente Scritto da Sentenza Visualizza Messaggio
    Non è questo il punto. Che esistano altri esseri viventi è molto probabile, ma non significa niente. Ripeto:
    Anno luce: spazio che la luce percorre nel tempo di un anno.
    Velocità della luce: 300000 km/s.
    Fatevi i calcoli.
    Non puoi farli se non conosci la tecnologia che può essere applicata al calcolo della luce.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226