User Tag List

Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 81
Like Tree8Likes

Discussione: Genova la rossa.

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,747
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Genova la rossa.

    Cosa è Veramente Successo a Genova - Rischio Calcolato

    Siccome io c’ero, ero sveglio e sotto la pioggia ho qualche titolo per dare testimonianza: si è trattato di un evento metereologico di portata eccezionale, che io sappia unico nel suo genere. Affascinante e spaventoso. La notte fra il 9 e il 10 Ottobre è stata illuminata a giorno da una interminabile teoria di lampi e tuoni, al di la delle secchiate di acqua che venivano giù dal cielo, il fatto più insolito e affascinate è stata la sensazione di vivere dentro un tubo al neon.
    Qualcosa che non avevo mai sperimentato e che si dice sia tipico delle fasi più acute di una pioggia monsonica.
    Il mio giudizio è che per una città pensata, costruita e stratificata nei secoli per un clima mediterraneo alcuni danni siano stati inevitabili.
    Allo stesso tempo però, non posso non notare che un grave evento simile è capitato 3 anni fa e che nulla è stato fatto almeno per ridurre il danno, ovvero ridurre la portata dell’esondazione dei vari fiumi che portano l’acqua delle colline al mare e che attraversano Genova.
    Vi propongo una analisi equilibrata di Carlo Stagnaro da Chicago Blog su quanto è successo. Ma prima vorrei dire due paroline ai miei ex-concittadini: esiste un concetto di responsabilità collettiva, Genova è un cesso di città, ormai da semi terzo mondo, anche grazie ad uno spaventoso consociativismo e voto di scambio che ne permea ogni livello sociale.
    Quindi mi si perdonerà (oh se non mi perdonate, me ne farò una ragione sopportando l’enorme dolore), se mi lasciano del tutto indifferenti i pignistei e “l’indignazione” dei miei ex-concittadini i quali come è evidente non godono affatto di alcuna stima, per quello che mi riguarda.
    A titolo informativo: il Comune di Genova, la Provincia di Genova, la Regione Liguria è guidata da una teoria ininterrotta di giunte rosse a partire dal dopoguerra. Qualcuno li avrà pur votati, non certo i cittadini di Alessandria.

    Me la sento di scrivere che non ne farei una questione di colore, pur pensando dei sinistri quanto da tempo sapete.
    Sono straconvinto che qualunque schieramento politico non avrebbe fatto granchè di meglio.
    Sanno solo rubare.
    Tutti.
    Questi in più sono delinquenziali perchè hanno l'aggravante di sentirsi migliori, pur facendo i peggiori disastri a tutti i livelli.
    E qui Genova insegna.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,747
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    Eh, no. Genovesi dei Miei Coglioni. - Rischio Calcolato

    Ah, adesso la colpa è del Sindaco Marco Doria.
    Perchè questa è la seconda alluvione in 3 anni e che poteva per lo meno fare meno danni se alcune opere di prevenzione (magari anche la deforestazione del greto del bisagno, roba da poche migliaia di euro) fossero state fatte dal Comune di Genova.
    Tutto vero per carità tranne un leggerissimo particolare:
    Elezioni a Sindaco per il comune di Genova del 2007:

    Vince Marta Vincenzi, candidato della sinistra e ora indagata per le negligenze relative all’alluvione del 2011 vinse le elezioni.
    Nel 2011: Alluvione, e gravi responsabilità dell’amministrazione comunale sia per la mancata manutenzione del greto del Torrente Fereggiano sia per la gestione dell’emergenza.
    Elezioni a Sindaco per il comune di Genova del 2011:

    Vince Marco Doria, candidato della sinistra.
    Ora divertitevi su wikipedia, andate a vedere da chi è stata governata Genova, la Provincia di Genova, la Regione Liguria negli ultimi 60 anni. E divertitevi a vedere DOVE esattamente esiste un nocciolo duro di cittadini che invariabilmente e qualsiasi cosa succeda alla città vota esattamente nella stessa direzione.
    Genova è un cesso che puzza di merda, è solo arrivato lo sciacquone. Una città allo sbando, sgretolata dal tempo e dall’incuria, sfregiata da murales, merde di cane e indifferenza, la parte migliore e più industriosa è rappresentata dagli immigrati magrebini e cinesi. E i buffoni siete voi cittadini Genovesi, il sindaco Marco Doria è un vostro degnissimo rappresentante.
    Esiste una responsabilità collettiva.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,747
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    I GENOVESI ERIGONO BARRICATE NELLA NOTTE, ALFANO MANDA LA CELERE (PAZZESCO)

    Share on facebookShare on twitterShare on emailShare on printShare on gmailShare on stumbleuponMore Sharing Services

    12 ottobre - GENOVA - Disordini in serata in via Bobbio, in Valbisagno, zona duramente colpita dall'alluvione di giovedi' sera. Circa duecento persone, in segno di protesta per il denunciato stato di abbandono della loro zona - dove risiedeva anche la vittima del disastro, Antonio Cipollina, 57 anni, annegato nella piena del Bisagno - hanno costruito delle barricate con delle masserizie alluvionate. E' stato necessario l'intervento dei poliziotti del reparto Mobile, contro la gente imbestialita. Che orrore.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,747
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    QUATTRO SCIACALLI ROMENI ARRESTATI A GENOVA, 14 IN MANETTE IN 2 GIORNI (SCHIFO)

    Share on facebookShare on twitterShare on emailShare on printShare on gmailShare on stumbleuponMore Sharing Services

    12 ottobre - GENOVA - I carabinieri hanno arrestato quattro sciacalli che rubavano generi alimentari, detersivi e cosmetici tra gli scaffali dei negozi alluvionati di via Cesarea e via Granello, a pochi passi dalla centrale via Venti Settembre in uno dei punti maggiormente colpiti dal l'esondazione del Bisagno. In manette quattro uomini di origini romene di 19, 23, 38 e 51 anni. Dovranno rispondere del reato di furto con l'aggravante dello sciacallaggio. Già 14 gli sciacalli arrestati: tutti dell'est Europa.

    Notizia sentita anche in tv.
    Ovviamente senza alcun cenno alla nazionalità.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  5. #5
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,692
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    liguri.... un altro caso da TSO collettivo
    Ultima modifica di sciadurel; 12-10-14 alle 20:52

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    15 May 2012
    Messaggi
    360
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    Scusi sig. Bisagno se le dico queste cose che la prego di trasmettere anche a Suo fratello Polcevera ed ai suoi cuginetti Ferggiano & C,

    credo di avere pertinenza nel commentare gli avvenimenti legati allo straripamento del Bisagno (ma perchè dicono invece "esondazione"?)
    1) fui gradito ospite del pari evento/kermesse dell'ottobre 1970, quando insieme ad altri vagai come in barca sul tetto di una Giulia in Piazza della Vittoria e dove un altro sfortunato partecipante, che invece si trovava sul tetto di un autobus, fu poi ritrovato in quel di Nizza dopo una settimana....l'autobus si rovesciò e lo scaricò in acqua, la Giulia resistette fino a quando mi fu lanciata una sagola di salvataggio.....
    2) fui prezioso partecipante degli eventi dell'alluvione della Valle Strona del novembre 1968 ...tanto che con il mio reparto (corazzati Centauro) meritammo una medaglia di bronzo al merito civile (di bronzo..quindo mi classificai terzo...!!!!)
    3) trovai molto interessante l'alluvione di Genova del 2011 quando taluni miei congiunti furono sul procinto di annegare in quel del Fereggiano....fu uno spettacolo magnifico a stento scalzato dalle spettacolari "notti bianche" organizzate dalle eccezionali giunte di governo cittadino con la partecipazione giubile della popolazione genovese tutta affascinata da questi significativi eventi commerciali.

    Persino i sigg. Esopo o Lafontaine esemplificano questi illustri comportamenti (del popolo genovese) con la fiaba (o mutos delòi) intitolata come "la cicala e la formica"
    4) questa volta, purtroppo, trovandomi in zona c/so Torino e c/so Sardegna/Via Canevari soltanto poche ore prima dello straripamento...mi persi l'evento poichè affacciandomi dal ponte di S.ta Agata e vedendo il Bisagno impetuoso, dovetti purtroppo dire a mia moglie, seduta accanto a me in auto: "ou Bisagno ou sciorte ....pourtemo via ou belìn ciù fito che puemou"!!!!! (pur essendo austro-piemontese sono poliglotta e parlo anche il genovese stretto!!)
    voglio dire che purtroppo non mi fidai delle previsioni meteo e non ricevetti neppure un sms di preavviso.....soltanto il lume del naso mi guidò...e non fu ne facebook nè twitter nè un tablet...(in questo devo dire che mancai verso il radioso sviluppo della moderna civiltà genovese...mea culpa mea maxima culpa)... I parenti e congiunti furono da me avvistai (allerta 3 meteo...) per tempo e furono messe in salvo auto e persone....solo una bicicletta andò persa....

    questo è il quanto...ma dai report televisivi e dai controlli personali in zona ho potuto constatare quanto segue:

    a) i messaggi di allerta fanno parte di un sistema burocratico teutonico (quelli del chiodo sull'elmetto) tale per cui l'allarme troppo alto produce timore nella gente che non si muove di casa e fa crollare il turismo ed il gudagno di ristoranti e pizzerie (quelle stesse attività che ora sono senza più nemmeno i locali...)...fa restare i ragazzi a casa mentre le famiglie genovesi (notoriamente laboriosissime) corrono al lavoro... cioè corrono a presidiare il posto di lavoro così faticosamente ottenuto attravertso difficili raccomandazioni politiche (di quei politiici che "tombano" i rivi ed ingrossano i Bisagni).....in effetti è brutto dovere "parcheggiare" gli svogliati studenti in casa piuttosto che, per esempio, in istituti che sfornano pezzi di carta inutili e taroccati in cui tra l'altro si violenta costantemente la lingua italiana e le altre materie di programma per abbassare le asticelle di valutazione finale e dove si sta (con successo) trasformando le giovani generazioni di laboriosi genovesi in extracominitari di complemento....
    b) i messaggi di allerta le fanno taluni perfezionisti che scrivono sms come quello che ho ora sul telefonino e che riassumo così "allerta meteo 2 proprogato fino alle ore 23,59 di lunedì...ripeto e sottolineo 23,59 .... facendo ben comprendere anche ai duri di comprendonio come me che il fortunale ha una durata ed una puntualità degna di un "frecciarossa"....nel senso che se fosse stato le ore 24, purtroppo l'ora sarebbe coincisa con le ore 0 (zero) del giorno dopo ingenerando quindi complessità organizzative e sindacali...ciò anche grazie ai perfettissimi contratti sindacali ed alle declaratorie mansionarie comprese....
    c) le previsioni meteorologiche usano modelli matematici che "purtroppo....!" però il fatto è che i modelli matrematici sono come l'acqua sulla roccia o come internet nel suo insieme...non hanno nè odore, nè colore, nè sapore.....invece le magnifiche "ditate" date da qualche illuminato addetto per taroccare gli allarmi e consentire gli spostamenti turistici o le notti bianche o i concerti all'aperto sono benedette perfino dal Padreterno...e quindi gli addetti sono veri Eroi Greci della previsione....
    d) le amministrazioni comunali risolvono i problemi alluvionali, NON riaprendo i canali di scolo, i tombini, i rivi....ma semplicemente modificando la cartellonistica con scritte "attenzione...zona alluvionabile" ed in tal modo possono girocontare i soldi dei lavori nevcessari verso ulteriori iniziative commercilai come "notti bianche" "feste di paese" "water front avveniristici"...
    c) come indicano le tabelle elettorali riportate in altri interventi, il POPOLO plaude alle intelligenti iniziative commerciali ed alla sagacia degli amministratori.....
    d) questa volta il Protagonista Bisagno ha dovuto mandare un messaggio più forte dei precednti ed ha dovuto chiedere il sostegna del suo fratello Polcevera e dei sui cuginetti Fereggiano ed altri

    saluti Bagnati
    vb
    Ultima modifica di Sinbad il marinaio; 12-10-14 alle 21:17

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,747
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    Mi chiedevo giusto di te in questi giorni ed il silenzio mi dava qualche pensiero.
    Te la sei cavata fuggendo per tempo e meno male, non ci sono più le Alfa di una volta!
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    15 May 2012
    Messaggi
    360
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    effettivamente---
    ciao
    vb

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,956
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    Citazione Originariamente Scritto da Sinbad il marinaio Visualizza Messaggio
    Scusi sig. Bisagno se le dico queste cose che la prego di trasmettere anche a Suo fratello Polcevera ed ai suoi cuginetti Ferggiano & C,

    credo di avere pertinenza nel commentare gli avvenimenti legati allo straripamento del Bisagno (ma perchè dicono invece "esondazione"?)
    1) fui gradito ospite del pari evento/kermesse dell'ottobre 1970, quando insieme ad altri vagai come in barca sul tetto di una Giulia in Piazza della Vittoria e dove un altro sfortunato partecipante, che invece si trovava sul tetto di un autobus, fu poi ritrovato in quel di Nizza dopo una settimana....l'autobus si rovesciò e lo scaricò in acqua, la Giulia resistette fino a quando mi fu lanciata una sagola di salvataggio.....
    2) fui prezioso partecipante degli eventi dell'alluvione della Valle Strona del novembre 1968 ...tanto che con il mio reparto (corazzati Centauro) meritammo una medaglia di bronzo al merito civile (di bronzo..quindo mi classificai terzo...!!!!)
    3) trovai molto interessante l'alluvione di Genova del 2011 quando taluni miei congiunti furono sul procinto di annegare in quel del Fereggiano....fu uno spettacolo magnifico a stento scalzato dalle spettacolari "notti bianche" organizzate dalle eccezionali giunte di governo cittadino con la partecipazione giubile della popolazione genovese tutta affascinata da questi significativi eventi commerciali.

    Persino i sigg. Esopo o Lafontaine esemplificano questi illustri comportamenti (del popolo genovese) con la fiaba (o mutos delòi) intitolata come "la cicala e la formica"
    4) questa volta, purtroppo, trovandomi in zona c/so Torino e c/so Sardegna/Via Canevari soltanto poche ore prima dello straripamento...mi persi l'evento poichè affacciandomi dal ponte di S.ta Agata e vedendo il Bisagno impetuoso, dovetti purtroppo dire a mia moglie, seduta accanto a me in auto: "ou Bisagno ou sciorte ....pourtemo via ou belìn ciù fito che puemou"!!!!! (pur essendo austro-piemontese sono poliglotta e parlo anche il genovese stretto!!)
    voglio dire che purtroppo non mi fidai delle previsioni meteo e non ricevetti neppure un sms di preavviso.....soltanto il lume del naso mi guidò...e non fu ne facebook nè twitter nè un tablet...(in questo devo dire che mancai verso il radioso sviluppo della moderna civiltà genovese...mea culpa mea maxima culpa)... I parenti e congiunti furono da me avvistai (allerta 3 meteo...) per tempo e furono messe in salvo auto e persone....solo una bicicletta andò persa....

    questo è il quanto...ma dai report televisivi e dai controlli personali in zona ho potuto constatare quanto segue:

    a) i messaggi di allerta fanno parte di un sistema burocratico teutonico (quelli del chiodo sull'elmetto) tale per cui l'allarme troppo alto produce timore nella gente che non si muove di casa e fa crollare il turismo ed il gudagno di ristoranti e pizzerie (quelle stesse attività che ora sono senza più nemmeno i locali...)...fa restare i ragazzi a casa mentre le famiglie genovesi (notoriamente laboriosissime) corrono al lavoro... cioè corrono a presidiare il posto di lavoro così faticosamente ottenuto attravertso difficili raccomandazioni politiche (di quei politiici che "tombano" i rivi ed ingrossano i Bisagni).....in effetti è brutto dovere "parcheggiare" gli svogliati studenti in casa piuttosto che, per esempio, in istituti che sfornano pezzi di carta inutili e taroccati in cui tra l'altro si violenta costantemente la lingua italiana e le altre materie di programma per abbassare le asticelle di valutazione finale e dove si sta (con successo) trasformando le giovani generazioni di laboriosi genovesi in extracominitari di complemento....
    b) i messaggi di allerta le fanno taluni perfezionisti che scrivono sms come quello che ho ora sul telefonino e che riassumo così "allerta meteo 2 proprogato fino alle ore 23,59 di lunedì...ripeto e sottolineo 23,59 .... facendo ben comprendere anche ai duri di comprendonio come me che il fortunale ha una durata ed una puntualità degna di un "frecciarossa"....nel senso che se fosse stato le ore 24, purtroppo l'ora sarebbe coincisa con le ore 0 (zero) del giorno dopo ingenerando quindi complessità organizzative e sindacali...ciò anche grazie ai perfettissimi contratti sindacali ed alle declaratorie mansionarie comprese....
    c) le previsioni meteorologiche usano modelli matematici che "purtroppo....!" però il fatto è che i modelli matrematici sono come l'acqua sulla roccia o come internet nel suo insieme...non hanno nè odore, nè colore, nè sapore.....invece le magnifiche "ditate" date da qualche illuminato addetto per taroccare gli allarmi e consentire gli spostamenti turistici o le notti bianche o i concerti all'aperto sono benedette perfino dal Padreterno...e quindi gli addetti sono veri Eroi Greci della previsione....
    d) le amministrazioni comunali risolvono i problemi alluvionali, NON riaprendo i canali di scolo, i tombini, i rivi....ma semplicemente modificando la cartellonistica con scritte "attenzione...zona alluvionabile" ed in tal modo possono girocontare i soldi dei lavori nevcessari verso ulteriori iniziative commercilai come "notti bianche" "feste di paese" "water front avveniristici"...
    c) come indicano le tabelle elettorali riportate in altri interventi, il POPOLO plaude alle intelligenti iniziative commerciali ed alla sagacia degli amministratori.....
    d) questa volta il Protagonista Bisagno ha dovuto mandare un messaggio più forte dei precednti ed ha dovuto chiedere il sostegna del suo fratello Polcevera e dei sui cuginetti Fereggiano ed altri

    saluti Bagnati
    vb
    I nostri antenati celti avrebbero visto tutto questo come un'oscuro presagio , io non vado molto distante dall'ipotesi che i segni vanno letti .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,408
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Genova la rossa.

    Sindrome di Stoccolma.

    Beozia libera.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 
Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226