User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
Like Tree1Likes
  • 1 Post By animal

Discussione: La fine del ciclismo

  1. #1
    Rifugiato politico
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Gottardo (Tessin)
    Messaggi
    17,131
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb La fine del ciclismo

    Oggi in ascesa sono stato "illuminato" da una semplice evidenza.
    Si sa che il ciclismo e' sotto accusa da anni, e non mi si dica per il doping, presenti negli sporti tutti-forse anche in maggiore misura, ma per qualche strano "quid" che poteva essere interpretato come sport individuale, non irrigimentabile in stadi ed arene, poco televisivo, troppo referente al territorio, forse anche assente di pagatori di pensione etc etc.
    Ma l'illuminazione sta nel fatto che e' semplice capirne il motivo dato che il ciclismo e' l'unico sport che non puo' essere pilotato dai biscazzieri mondiali del giro delle scommesse.
    E' impossibile falsare il risultato, matematicamente impossibile e questa e' la ragione che tutti gli ipocriti nascondono sotto il tappeto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    member vetch
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    12,579
    Mentioned
    29 Post(s)
    Tagged
    21 Thread(s)

    Predefinito Re: La fine del ciclismo

    Citazione Originariamente Scritto da green Visualizza Messaggio
    Oggi in ascesa sono stato "illuminato" da una semplice evidenza.
    Si sa che il ciclismo e' sotto accusa da anni, e non mi si dica per il doping, presenti negli sporti tutti-forse anche in maggiore misura, ma per qualche strano "quid" che poteva essere interpretato come sport individuale, non irrigimentabile in stadi ed arene, poco televisivo, troppo referente al territorio, forse anche assente di pagatori di pensione etc etc.
    Ma l'illuminazione sta nel fatto che e' semplice capirne il motivo dato che il ciclismo e' l'unico sport che non puo' essere pilotato dai biscazzieri mondiali del giro delle scommesse.
    E' impossibile falsare il risultato, matematicamente impossibile e questa e' la ragione che tutti gli ipocriti nascondono sotto il tappeto.
    Mi avevi quasi convinto, ma forse non è proprio così.

    Pantani, ora spunta l'ombra della camorra - IlGiornale.it

  3. #3
    Rifugiato politico
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Gottardo (Tessin)
    Messaggi
    17,131
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La fine del ciclismo

    in effetti sembra che ci abbiano letto!!!!!!

    Anche io ho fatto la stessa riflessione.

    Comunque si parla di camorra, ed in tempi in cui non era stata liberalizzata, vergognosamente aggiungo, la scommessa in italia.

    E' evidente che 15 anni fa si scommettesse clandestinamente su tutto, e nel caso Pantani, e' probabile che abbiando scommesso contro la sua possibile e quasi certa vittoria al Giro, facendolo squalificare ........

    Oggi si scommette invece su tutto in tutto il globo, e con l'offerta di partite, incontri di tennis, etc..........e' inverosimile che le grosse multinazionali del azzardo/crimine, si mettano a pilotare un corsa ciclistica, ben sapendo che ci sono 100 corridori , la meta' dei quali in grado di vincere.

    Rimango quindi dell'idea che il ciclismo e' sport che presto subira' un attacco frontale terribile che lo portera', alla stregua del calcio, ad essere non piu' sport , ma spettacolo e fonte , allora si di scommesse.

    I segnali sono evidenti nella snaturizzazione dei tre grandi giri, trasformati in kermesse, sottotitolati in sola lingua inglese ( scandaloso) e con corridori cibernetici ( mi riferisco a quelli dell'odiata Sky).

    La cattiva gestione delle corse world-tour con i loro cervellotici punteggi e limite ai partecipanti faranno il resto.
    Si vedranno solo squadre di multinazionali o di nazioni ( vedesi colombia e Kazakistan) ed il movimento di base rimarra' circoscritto a corsette di serie B e neppure trasmesse dalla Televisione ( vedesi giro dell'emilia).
    Felice di non vivere in quel paese di palta chiamato I-taglia

  4. #4
    Rifugiato politico
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Gottardo (Tessin)
    Messaggi
    17,131
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La fine del ciclismo

    Bene mentre pedalavo oggi in defaticamento, dopo le salite austriache dei giorni scorsi, sono arrivato ad una conclusione, che per me e' realta, e la scrivo cosi' magari fra 5 anni qualcuno, appassionato ...ce ne sono spero ?!?!?!, se la potra' rileggere.

    Il ciclismo da fastidio per due ragioni, o forse tre.
    La prima e' che ha una forte identificazione con il territorio, la cultura del territorio, soprattutto in europa, e non puo' essere inscatolato in contenitori tipo stadio, arene, palazzetti, dove tutto puo' essere controllato, pianificato e guidato, dal tabellone pubblicitario, alla collocazione in una determinata fascia oraria per compiacere sponsor e TV e altro.
    Poi il ciclismo e' uno sport bianco, e lo rimarra'! I pochi gialli non sono mai riusciti ad emergere e di neri mi sembra ce ne sia stato uno solo oltre ad un pied noir francoalgerino che corre ora!
    Questi due fattori quindi lo fanno inviso alle socialdemocrazie gaypedofilomondialiste che stanno ormai tenendo le fila di tutto....tutto quello che mangiamo, beviamo, ascoltiamo, usufruiamo, aneliamo etc etc.....

    Dopo questo preambolo, senza dubbio da iscriversi tra le bufale complottiste , c'e' anche la questione scommesse, dove al momento il ciclismo risulta sempre e comunque uno sport difficile da "combinare".
    Innanzi tutto le rivalita' sono ancora esasperate, e una vittoria di un ciclista si riperquote su tutta la squadra che riceve a ricaduta premi e compensi extra.
    Quindi il numero dei comprimari da corrompere sarebbe altissimo, praticamente tutto il gruppo, perche' , ad esempio, se fossero comperati 199 corridori il 200mo, non comperato, vedendo che tutti si controllano andrebbe in fuga e vincerebbe.

    Ma dato che ormai tutti gli sport- nessuno escluso- sono retti dal vizio delle commesse , che piu' del doping a mio parere rappresenta il vero obbrobrio, faranno in modo che il ciclismo sia appannaggio di 10 multinazionali ( angloamericane ) con un centinaio di professionisti, e che poi si diano battaglia in un unico circo Barnum dove gli ordini verranno presi dall'alto e veicolati ai partecipanti che , per stare nel giro ( e' il caso di dire), accetteranno di lasciarsi comandare a piacimento per fare vincere uno o l'altro a seconda delle puntate e degli interessi degli scommettitori.

    fra qualche anno non esistera' piu' Giro e Vuelta, ma un grand Tour, allargato per tappe e giorni, magari passando anche da italia e spagna, con un calendario deciso secondo gli interessi dei grossi network e con i soliti attori.
    Godiamoci questi ultimi scampoli dello sport piu' bello del mondo amici!
    Ultima modifica di animal; 17-10-14 alle 15:54
    Robert likes this.
    Felice di non vivere in quel paese di palta chiamato I-taglia

  5. #5
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    77,931
    Mentioned
    236 Post(s)
    Tagged
    17 Thread(s)

    Predefinito Re: La fine del ciclismo

    Il segreto dell'uomo politico è rendersi stupido come i suoi ascoltatori facendogli credere di essere intelligenti come lui

  6. #6
    Cromag
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    L'ultima ridotta
    Messaggi
    28,341
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    135 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito Re: La fine del ciclismo

    Sono abbastanza d'accordo coi punti dell'articolo (articolo?) copincollato da Animal, anche se ricordo esistono altre forme di ciclismo oltre a quello su strada e mi pare pure quello su pista non vada tanto meglio...

    riciccio la mia vecchia idea di modulare il Giro con una formula a campionato, 30 tappe da tenere in 30 città e classifica a punti, credo ci sarebbe più atenzione mediatica a correre nelle città e con questo calendario settimanale
    e forse il tempo di riposo consentirebbe a molti di tirare il fiato e doparsi di meno...
    Forum Futurologico e Nostradamus contests:
    https://forum.termometropolitico.it/444-futurologia/

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225