User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    La Francia scopre di essere la prossima preda della speculazione. Le ricette Fmi per salvare l'euro

    dal corrispondente Attilio Geroni

    La Francia scopre di essere la prossima preda della speculazione. Le ricette Fmi per salvare l'euro - Il Sole 24 ORE

    PARIGI - Qualcuno la chiama Ze French Connection. È la possibilità, lontana e non più remota, che anche la Francia possa trovarsi nel mirino della speculazione. La settimana scorsa qualche segnale inquietante si è avuto. La paura di un default dell'Ungheria e le voci di nuove perdite della Société Générale sui derivati hanno fatto salire di parecchio gli spread sui contratti CDS dei titoli del Tesoro: venerdi' costava più assicurarsi contro un eventuale default francese che non inglese.

    "I bond francesi sono diventati molto meno liquidi, con ampi differenziali tra domanda e offerta. Non è esattamente la reazione che ti aspetteresti su un titolo considerato come un bene rifugio", scrivono su baselinescenario.com gli economisti Peter Boone e Simon Johnson.
    Lo spread tra i credit default swap della Germania e quelli della Francia è attualmente di circa 40 punti mentre alla fine dell'anno scorso il differenziale non superava i dieci punti.

    Per quanto incredibile possa apparire, i mercati hanno cominciato a percepire da tempo le debolezze e la sostenibilità del deficit e del debito pubblico francesi nonostante i recenti annunci sul congelamento triennale della spesa pubblica e la promessa di una riforma delle pensioni entro l'autunno. Si sta profilando una politica d'austerità, ma fino a quando non sarà pronto il documento di programmazione economica e finanziaria, l'incertezza può lasciare spazi di manovra importanti a quanti volessero cominciare a scommettere seriamente contro sul "rischio Francia".

    Tripla A a rischio per Parigi. Il debito rappresenta ormai oltre l'80% del Pil mentre il rapporto con il deficit dovrebbe arrivare a fine anno all'8,2% con l'obiettivo di riportarlo al 3% entro il 2013, o al più tardi il 2014, grazie al congelamento della spesa. A preoccupare è soprattutto la dinamica dei conti pubblici. La Francia sperimenta un deficit cronico da circa un trentennio mentre il debito, solo negli ultimi dieci anni, è cresciuto di 5 punti percentuali del pil contro un calo analogo per la media dell'intera zona euro. Jean-Marc Vittori, editorialista di Les Echos, ha scritto che se il governo non correrà subito ai ripari, combinando il congelamento della spesa pubblica con riforme strutturali, allora anche la tripla A di cui gode il debito sovrano della Francia potrebbe essere rimessa in discussione.

    Il Tesoro ne è perfettamente consapevole e si dice da tempo negli ambienti politici ed economici di Parigi che la fretta con la quale si sta lavorando alla riforma delle pensioni, la cui presentazione è prevista prima della fine del mese, è legata proprio al timore, anche qui lontano ma non più remoto, di un declassamento del rating.

    La Francia è comunque in buona compagnia. Tutta la zona euro deve rimettere in sesto i propri conti. Dopo una missione in Europa, il Fondo monetario ha pubblicato un'analisi impietosa. Mentre dall'eurogruppo i ministri finanziari tirano un sospiro di sollievo grazie all'euro debole, unica stampella per la crescita anemica dell'area.

    7 giugno 2010
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,970
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    La Francia scopre di essere la prossima preda della speculazione. Le ricette Fmi per salvare l'euro

    dal corrispondente Attilio Geroni

    La Francia scopre di essere la prossima preda della speculazione. Le ricette Fmi per salvare l'euro - Il Sole 24 ORE

    PARIGI - Qualcuno la chiama Ze French Connection. È la possibilità, lontana e non più remota, che anche la Francia possa trovarsi nel mirino della speculazione. La settimana scorsa qualche segnale inquietante si è avuto. La paura di un default dell'Ungheria e le voci di nuove perdite della Société Générale sui derivati hanno fatto salire di parecchio gli spread sui contratti CDS dei titoli del Tesoro: venerdi' costava più assicurarsi contro un eventuale default francese che non inglese.

    "I bond francesi sono diventati molto meno liquidi, con ampi differenziali tra domanda e offerta. Non è esattamente la reazione che ti aspetteresti su un titolo considerato come un bene rifugio", scrivono su baselinescenario.com gli economisti Peter Boone e Simon Johnson.
    Lo spread tra i credit default swap della Germania e quelli della Francia è attualmente di circa 40 punti mentre alla fine dell'anno scorso il differenziale non superava i dieci punti.

    Per quanto incredibile possa apparire, i mercati hanno cominciato a percepire da tempo le debolezze e la sostenibilità del deficit e del debito pubblico francesi nonostante i recenti annunci sul congelamento triennale della spesa pubblica e la promessa di una riforma delle pensioni entro l'autunno. Si sta profilando una politica d'austerità, ma fino a quando non sarà pronto il documento di programmazione economica e finanziaria, l'incertezza può lasciare spazi di manovra importanti a quanti volessero cominciare a scommettere seriamente contro sul "rischio Francia".

    Tripla A a rischio per Parigi. Il debito rappresenta ormai oltre l'80% del Pil mentre il rapporto con il deficit dovrebbe arrivare a fine anno all'8,2% con l'obiettivo di riportarlo al 3% entro il 2013, o al più tardi il 2014, grazie al congelamento della spesa. A preoccupare è soprattutto la dinamica dei conti pubblici. La Francia sperimenta un deficit cronico da circa un trentennio mentre il debito, solo negli ultimi dieci anni, è cresciuto di 5 punti percentuali del pil contro un calo analogo per la media dell'intera zona euro. Jean-Marc Vittori, editorialista di Les Echos, ha scritto che se il governo non correrà subito ai ripari, combinando il congelamento della spesa pubblica con riforme strutturali, allora anche la tripla A di cui gode il debito sovrano della Francia potrebbe essere rimessa in discussione.

    Il Tesoro ne è perfettamente consapevole e si dice da tempo negli ambienti politici ed economici di Parigi che la fretta con la quale si sta lavorando alla riforma delle pensioni, la cui presentazione è prevista prima della fine del mese, è legata proprio al timore, anche qui lontano ma non più remoto, di un declassamento del rating.

    La Francia è comunque in buona compagnia. Tutta la zona euro deve rimettere in sesto i propri conti. Dopo una missione in Europa, il Fondo monetario ha pubblicato un'analisi impietosa. Mentre dall'eurogruppo i ministri finanziari tirano un sospiro di sollievo grazie all'euro debole, unica stampella per la crescita anemica dell'area.

    7 giugno 2010
    sono tutte scenate per immiserire e schiavizzare le popolazioni europee.
    lo sanno tutti che i debiti pubblici si accumulano a causa del signoraggio : è inevitabile per lo stato indebitarsi se è obbligato a comprare il denaro dalle banche.
    quindi tutte queste scenate cui assistiamo in questi giorni hanno uno scopo ben preciso.
    che ci schiavizzino pure ... tanto ormai i popoli non contano piu un tubo ... ma quanto meno non ci riduciamo anche a dargli ragione ,.. non c'è piu schiavo di chi è convinto che il suo stato di schiavitù sia giusto.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,963
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    rilanciando queste fregnaccie , almeno qui bisognerebbe ricordare DOVE STIA e da CHI sia composto il " tribunale speciale" che da le "triple A"
    vulgus vult decipi

  4. #4
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,499
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    non c'è piu schiavo di chi è convinto che il suo stato di schiavitù sia giusto.
    Questi sono i beoti padani.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    sono tutte scenate per immiserire e schiavizzare le popolazioni europee.
    lo sanno tutti che i debiti pubblici si accumulano a causa del signoraggio : è inevitabile per lo stato indebitarsi se è obbligato a comprare il denaro dalle banche.
    quindi tutte queste scenate cui assistiamo in questi giorni hanno uno scopo ben preciso.
    che ci schiavizzino pure ... tanto ormai i popoli non contano piu un tubo ... ma quanto meno non ci riduciamo anche a dargli ragione ,.. non c'è piu schiavo di chi è convinto che il suo stato di schiavitù sia giusto.
    E' da non molto che quando si parla di signoraggio non sorge qualcuno a dimostrare contabilmente come sia una cosa corretta e non un bidone enorme.

    Ma da un anno con tutti gli Stati in crisi economica, si è compreso, senza ombra di dubbio, che la carta virtuale e le sue derivazioni, i suoi moltiplicatori portano alla possibilità di originare sconquassi enormi.

    Pertanto si potrebbe considerare che non vi debbano più essere diatribra pro o contro il signoraggio.

    La questione invece dovrebbe assumere un altro aspetto.

    Ossia verificare due interpretazioni.

    Se il signoraggio spinto è necessario ed usato oggi per poter distruggere i popoli.
    Oppure se la distruzione dei popoli sia un fondamento necessario per la continuazione dell'uso del signoraggio.
    O si taglia o il caos

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,963
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    Se il signoraggio spinto è necessario ed usato oggi per poter distruggere i popoli.
    Oppure se la distruzione dei popoli sia un fondamento necessario per la continuazione dell'uso del signoraggio.
    la seconda OVVIAMENTE ..
    i " signori" non sono mai "razzisti " non distinguono tra servitori bianchi e neri.. purche siano tutti UGUALMENTE ... SERVI ..
    quindi " meticci" e' anche meglio ...iaociao:
    vulgus vult decipi

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da larth Visualizza Messaggio
    la seconda OVVIAMENTE ..
    i " signori" non sono mai "razzisti " non distinguono tra servitori bianchi e neri.. purche siano tutti UGUALMENTE ... SERVI ..
    quindi " meticci" e' anche meglio ...iaociao:
    Certamente il fulcro centrale che perseguitano è il signoraggio.

    Il potere derivante dalla economia virtuale.

    Allora questo è il loro punto debole.
    Quello per cui agiscono.

    Se si perseguita la salvezza dei popoli si verificherebbe un minor spazio di manovra per il potere.

    Potere che va combattuto, perché ha come ultima meta lo schiavismo totale, snaturando la ricchezza determinata dalla libertà

    Perché più i popoli sono diversi, ed autonomi culturalmente, minore è la forza omologante necessaria per avere una economia pianificata.

    Ossia la differenza culturale non permette gli ammassamenti informi da gestire con facilità.
    O si taglia o il caos

  8. #8
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,970
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    E' da non molto che quando si parla di signoraggio non sorge qualcuno a dimostrare contabilmente come sia una cosa corretta e non un bidone enorme.

    Ma da un anno con tutti gli Stati in crisi economica, si è compreso, senza ombra di dubbio, che la carta virtuale e le sue derivazioni, i suoi moltiplicatori portano alla possibilità di originare sconquassi enormi.

    Pertanto si potrebbe considerare che non vi debbano più essere diatribra pro o contro il signoraggio.

    La questione invece dovrebbe assumere un altro aspetto.

    Ossia verificare due interpretazioni.

    Se il signoraggio spinto è necessario ed usato oggi per poter distruggere i popoli.
    Oppure se la distruzione dei popoli sia un fondamento necessario per la continuazione dell'uso del signoraggio.
    guarda io solitamente propendo per le ipotesi semplicistiche.
    il signoraggio è un metodo per accumulare ricchezze spropositate in poche mani . con queste ricchezze immense queste poche mani possono comprarsi tutto !! e senza alcun limite !!! non vedete che tutte le più grandi industrie sono ormai di proprietà dei banchieri mondiali ? tutte le società petrolifere, tutte le industrie meccaniche e - cosa davvero gravissima - anche le industrie alimentari : la cirio, la motta, l'unilever, etc. etc. tutte comprate da loro; hanno poi in mano il futuro : cioè l'ingegneria genetica e si sono fatti le leggi per i brevetti delle manipolazioni genetiche e per i semi geneticamente modificati - con questi brevetti ci schiavizzeranno alla grande: tutto quello che si produrrà e si mangerà sarà concesso per grazia loro.
    Ciò premesso ora rispondo alla tua domanda : a cosa serve il signoraggio ?
    A mio avviso serve a quello per cui questa setta mondiale (così la chiamava il nostro carissimo Giacinto de Sivo che tanto si battè contro l'unificazione massonica italiesca) è nata e cioè a dominare il mondo schiavizzando l'intera umanità che poi, del resto,m è iol sogno ultimo di qualsiasi dominatore .
    La chiamano fratellanza universale ma i veri fratelli sono pochissimi mentre il resto sono niente più che servi indotti a consumare ed eseguire .
    Avendo a disposizione una illimitata ed infinita disponibilità di denaro alla fine ti compri tutto e arrivi allo scopo.
    molto semplice
    Ultima modifica di uqbar; 08-06-10 alle 19:40

  9. #9
    Mi perdoni?
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    13,278
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    lo sanno tutti che i debiti pubblici si accumulano a causa del signoraggio : è inevitabile per lo stato indebitarsi se è obbligato a comprare il denaro dalle banche.
    In che misura il signoraggio influisce sul debito pubblico? Voglio numeri, eh.

    Se le banche centrali sono controllate da un'entità diversa dallo stato, che vuole guadagnarci, perché tengono il tasso d'interesse così basso?
    Dio scrive dritto anche sulle righe storte degli uomini.

  10. #10
    Mi perdoni?
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    13,278
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Anche in Francia si inizia a presentare il conto

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    il signoraggio è un metodo per accumulare ricchezze spropositate in poche mani.
    Invece il fiat money, no?
    Invece avere i denari freschi di stampa in mano prima che salga l'inflazione, no?

    Il signoraggio è solo un aspetto marginale di questo meccanismo.
    Dio scrive dritto anche sulle righe storte degli uomini.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. anche in Francia si inizia a parlare di uscita dall'euro...
    Di dedelind nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-03-13, 21:51
  2. Addio Francia: inizia l'era U-Sarkozy. di G.Adinolfi
    Di metapolis nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 20-05-07, 12:14
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-05-06, 01:49
  4. Inizia il conto alla rovescia per la sinistra
    Di alessandro74 (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 11-05-06, 12:13
  5. aeroporto di bari: inizia il conto alla rovescia...
    Di francesco1974 nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-05, 11:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226