User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,601
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Il viceprefetto chiagne

    Testimonianza di un viceprefetto. "Noi umiliati e svuotati di potere"
    di Redazione

    La lettera di un dirigente: "La politica non ci ama. E ora con un emendamento al testo sulle autonomie rischiamo di finire nell'ombra"

    Caro Direttore,
    devo confessarle che ho provato un piacevole stupore nel leggere il suo editoriale «Quei due grandi obesi che schiacciano l’Italia», pubblicato domenica scorsa su il Giornale. Dopo una – come sempre – lucida e chiara disamina della (presunta) crisi di cui tanto si parla, o meglio straparla, e dopo aver messo in luce quelli che chiunque abbia onestà intellettuale non dovrebbe avere difficoltà ad indicare quali veri mali del Paese, e cioè «l’imponenza dello Stato sociale e un mastodontico apparato politico», Lei conclude il suo articolo con un’accorata difesa delle prefetture - che, frattanto, approfittando della «crisi», qualcuno vorrebbe sopprimere – da Lei definite «baluardo umiliato del controllo disinteressato sugli enti locali, sempre più numerosi e potenti e arruffoni».
    E l’appello finale («altro che dimezzare i prefetti, dimezziamo piuttosto l’esercito degli assessori e dei consiglieri») rappresenta una presa di posizione forte, perché in assoluta controtendenza, visto che a difendere prefetti e prefetture, nell’immaginario collettivo sinonimo di amministrazione pubblica occhiuta e paludata, se non inutile, si rischia di passare per reazionari, a volere essere buoni...
    Ho provato, Le dicevo, una piacevole sorpresa nel leggere le sue parole: un sussulto di orgoglio (chi Le scrive è un viceprefetto, appartenente, quindi, al cosiddetto corpo prefettizio), ma anche un pensiero terra-terra: beh, lassù qualcuno ancora ci ama...
    Sì. Perché prefetture e carriera prefettizia stanno vivendo in questi giorni una delle pagine più nere della loro storia, oramai bicentenaria. Altro che il «Via i Prefetti!» di einaudiana memoria, quella era quasi una carezza. E l’aggettivo «umiliato» è il migliore, quello che rende più l’idea. Umiliati nelle funzioni e, mi si consenta, anche nel portafogli.
    Sotto il primo profilo, le prefetture sono state progressivamente svuotate delle attribuzioni più qualificanti, e mi riferisco al controllo sugli atti degli enti locali (esisteva in prefettura la giunta provinciale amministrativa, temutissimo organo che sindacava nella legittimità e nel merito, quindi anche sotto il profilo dell’opportunità della spesa, tutti gli atti dei comuni e della provincia).
    Uffici del ministero dell’Interno, visti con crescente fastidio da sindaci e presidenti delle province, che il «dono» dell’elezione diretta ha ben presto trasformato in grezzi sceriffi e maldestri manager, le prefetture si son dovute reinventare il proprio ruolo, finendo, paradossalmente, per svolgere nell’interesse esclusivo dei cittadini funzioni prettamente politiche di mediazione dei conflitti locali e di «leale collaborazione» con i diversi (troppi) livelli di governo del territorio. Funzioni svolte molto spesso con grandissima efficacia e senso dello Stato (cioè, imparzialmente, o meglio, per citarla, in modo «disinteressato»), grazie alle quali si è attuato, di fatto, un vero e proprio intervento sostitutivo della pubblica amministrazione rispetto alla «politica» - troppo impegnata a legittimare se stessa - apprezzato dalle parti sociali e dai cittadini, che spesso si sono chiesti (ne ho testimonianza diretta nella mia esperienza quotidiana) a cosa servono nella tal provincia venti o trenta parlamentari, se poi il problema lo risolve il prefetto...
    Questa sorta di «concorrenza» tra prefetture e rappresentanza politica, di certo non gradita a quest’ultima, forse spiega solo in parte il tentativo di affossare gli Uffici territoriali del governo, di recente sostanziatosi nell’emendamento che l’on. Manuela Dal Lago (Lega Nord) ha presentato al disegno di legge sulla riforma delle autonomie in esame alla Commissione Affari Costituzionali della Camera. La proposta in sintesi «spalmerebbe» sul presidente della Regione, sui presidenti di Provincia, sui sindaci, sulle questure e sulle Camere di commercio le funzioni dei prefetti, prevedendo, soprattutto, la soppressione delle prefetture nelle province (dove, invece, rimarrebbero in piedi le questure...) e la loro localizzazione esclusivamente a livello di capoluogo di Regione.
    Insomma: a livello provinciale, sopravviverebbero solo i questori (in soldoni, vi sarebbe un’accentuazione del potere poliziesco), mentre a livello di capoluogo di regione, dove già spadroneggiano i «governatori» e dove è facile intuire un enorme rafforzamento della figura del questore, il prefetto finirebbe per ritagliarsi, sì e no, un posticino... all’ombra.
    Tutto questo avviene mentre non è dato sapere qual è il pensiero del ministro dell’Interno, che i ben informati descrivono come una sorta di Giano bifronte, pronto, cioè, a sostenere le magnifiche sorti e progressive delle prefetture quando indossa la giacca governativa, molto più propenso ad assecondare, quando di verde padano vestito, la pancia del corpo leghista...
    Venendo, poi, al secondo profilo dell’«umiliazione» riservata alle prefetture, quello, cioè, economico, mi limiterò a sottolineare che il decreto anti-crisi varato in questi giorni dal governo, contiene, nel pacchetto di norme che intendono contenere (ci tengo ad evidenziare che gli intenti sono assolutamente condivisibili) le spese per le retribuzioni della dirigenza pubblica, una norma che menti raffinatissime hanno scritto per «colpire» solamente i prefetti e gli altri dirigenti prefettizi, ai quali, di fatto, verrà «scippato» lo stanziamento già accantonato per il rinnovo contrattuale 2008-2009, non ancora sottoscritto, senza contare il blocco di ogni aumento retributivo fino al 2013.
    Senza fare del vittimismo, per comprendere quanto «strabica» sia questa previsione normativa, basterà dire che al comparto sicurezza-difesa (leggi: questori e militari) e vigili del fuoco non si applicherà alcun «taglio» o contenimento delle dinamiche retributive. Con l’effetto che, tanto per esemplificare, i questori potranno fare «marameo» ai prefetti, lasciando a questi ultimi la superiorità gerarchica e funzionale, ma tenendosi in tasca stipendi più alti, in quanto non bloccati né tagliati.
    E non dimentichiamoci che, nello stesso giorno in cui il governo varava la «manovra», i dirigenti della presidenza del Consiglio concludevano un rinnovo contrattuale che porterà nelle loro tasche aumenti da 280 a quasi 700 euro mensili!
    E sì, perché è bene ricordare che, quando si parla di dipendenti o dirigenti pubblici, resta escluso, in quanto appartenente ad amministrazioni «speciali», il personale di Palazzo Chigi, della Protezione Civile, della Camera dei deputati e del Senato, della Corte costituzionale e del Quirinale, delle varie autorità garanti e chi più ne ha più ne metta! Insomma: sacrifici sì, ma non per tutti, evidentemente! Del resto, l’Italia è anche questa...

    Testimonianza di un viceprefetto "Noi umiliati e svuotati di potere" - Interni - ilGiornale.it del 08-06-2010
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    2,808
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    Bovero vicebrefetto.


    Ha capito che forse è ora che torni al paesello a raccogliere i pomodori.
    Ultima modifica di Dragonball; 08-06-10 alle 13:46

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,654
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    Uh...ma allora la Lega al governo a qualcosina serve :gratgrat:

    Notare tutto il cancan mediatico fatto per l'opposizione della Lega alla soppressione delle province, e il silenzio tombale sulla volontà della Lega di sopprimere le prefetture....il prefetto è il pubblico funzionario che "guadagna" di più dopo i maggisdradi: si parla di qualcosa come 5000 euro netti al mese
    Ultima modifica di novis; 08-06-10 alle 14:10
    Gladstone: " Se il popolo d'Inghilterra avesse dovuto attendere le libertà dal ricorso ai mezzi legali, esso le aspetterebbe ancora"

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    La politica non ci ama
    La gente ancora meno.

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano
    «Via i Prefetti!»
    Magari. E con loro pure i vice prefetti.

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano
    Umiliati nelle funzioni e, mi si consenta, anche nel portafogli.
    Ma va a ciapà i rat!

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano
    Sotto il primo profilo, le prefetture sono state progressivamente svuotate delle attribuzioni più qualificanti, e mi riferisco al controllo sugli atti degli enti locali.
    Bene così.

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano
    visti con crescente fastidio da sindaci e presidenti delle province, che il «dono» dell’elezione diretta ha ben presto trasformato in grezzi sceriffi e maldestri manager
    Lorsignori, invece, che di elezioni manco se ne intendono, con quale «dono» si ritrovano sulla poltrona che occupano? Competenza e merito? Lauree in università di primissima fascia? Concorsi pubblici trasparenti?

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano
    il tentativo di affossare gli Uffici territoriali del governo, di recente sostanziatosi nell’emendamento che l’on. Manuela Dal Lago (Lega Nord) ha presentato al disegno di legge sulla riforma delle autonomie in esame alla Commissione Affari Costituzionali della Camera. La proposta in sintesi «spalmerebbe» sul presidente della Regione, sui presidenti di Provincia, sui sindaci, sulle questure e sulle Camere di commercio le funzioni dei prefetti
    Sarebbe anche ora.
    Ultima modifica di Bèrghem; 08-06-10 alle 15:04
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  5. #5
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,694
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    le prefetture sono il primo ente da eliminare

    punto

  6. #6
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    No, invece è molto toccante. A me spiace tanto...
    L'occasione fa l'uomo italiano

  7. #7
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne




  8. #8
    FINIS ITALIAE QUANDO?
    Data Registrazione
    20 Jan 2010
    Località
    Tra le nebbie del grande fiume
    Messaggi
    854
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    Prefetture prefetti provincie = centralismo

    RAUSncav:

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,601
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Il viceprefetto chiagne

    Le province vanno rinominate: chiamiamole contee.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-11-13, 14:47
  2. Silvio chiagne.. e forse non fotte più..
    Di Enghivuc nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27-08-13, 18:48
  3. Salvini attacca e de magistris chiagne!
    Di Stobla87 nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-03-11, 19:35
  4. Truffa A Prefettura, Arrestato Anche Viceprefetto Napoli
    Di lupodellasila nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-06-07, 14:02
  5. Chiagne e fotte ...
    Di Ezechiele (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 15-12-05, 16:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226