User Tag List

Pagina 2 di 4 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 31
  1. #11
    bronsa querta
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    56,554
     Likes dati
    2,983
     Like avuti
    6,455
    Mentioned
    265 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da occidentale Visualizza Messaggio
    L'idea della confederazione vincente mi ha sempre affascinato. Ho partecipato a diverse discussioni.....finite sempre educatamente e senza polemica. In Italia sarebbe impossibile.
    Personalmente la trovo stucchevole. Dati alla mano la confederazione non aveva chances, sia economicamente che militarmente, salvo intervento Inglese o francese. Ma anche quello va escluso. Gli inglesi erano partner commerciali USA e ideologicamente lontani dalla confederazione dato che avevano abolito la schiavitù, mentre i francesi erano bloccati dal pantano messicano E dalla guerra contro l'Austria.

    Trovo più interessanti i what if "credibili".
    C. De Gaulle: "l'Italia non è un paese povero. E' un povero paese".

  2. #12
    bronsa querta
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    56,554
     Likes dati
    2,983
     Like avuti
    6,455
    Mentioned
    265 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Detto questo se ne trovano di interessanti.

    Disaster at Leuthen TL - Frederick the Great dies in battle - Alternate History Discussion Board

    Questa ad esempio m'ha stupito, ho comincato a leggerla quasi per caso. "disastro a leuthen".
    Inizia durante la guerra tra Prussia e UK contro Francia e Austria nel tardo settecento.
    Ora è arrivata ai primi decenni del '900 ed il mondo è irriconoscibile. Non c'è una mega-germania, anzi, manca una Germania unificata. L'Italia è una repubblica nata a Napoli ed è senza Veneto, l'Austria è sopravvissuta all'equivalente della I Guerra Mondiale e il continente americano è diviso tra una luisiana francofona, un messico (qui "america è il messivo) ispanofono ed un newengland dominion britannico.
    Ultima modifica di Garat; 01-02-15 alle 16:11
    C. De Gaulle: "l'Italia non è un paese povero. E' un povero paese".

  3. #13
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    97,731
     Likes dati
    19,936
     Like avuti
    34,538
    Mentioned
    1098 Post(s)
    Tagged
    64 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da Garat Visualizza Messaggio
    Personalmente la trovo stucchevole. Dati alla mano la confederazione non aveva chances, sia economicamente che militarmente, salvo intervento Inglese o francese. Ma anche quello va escluso. Gli inglesi erano partner commerciali USA e ideologicamente lontani dalla confederazione dato che avevano abolito la schiavitù, mentre i francesi erano bloccati dal pantano messicano E dalla guerra contro l'Austria.

    Trovo più interessanti i what if "credibili".
    I beg to differ.
    Il Regno Unito badava solo ai suoi interessi commerciali e quelli erano serviti benissimo anche dai Confederati. Anzi, forse meglio.
    La simpatia verso una nazione che insorgeva contro un governo percepito come repressivo e arrogante era diffusa nei confronti della Confederazione sino al 1862, con poca o scarsa attenzione verso la questione schiavitu'. Il fatto e' che i confederati non seppero sfruttare minimamente le loro possibilita' estere. Anzi offesero inutilmente Palmerston che era il loro principale sostenitore nella faccenda dell'Affare Trent.
    "Io nacqui a debellar tre mali estremi: / tirannide, sofismi, ipocrisia"


    IL DISPUTATOR CORTESE

    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  4. #14
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    97,731
     Likes dati
    19,936
     Like avuti
    34,538
    Mentioned
    1098 Post(s)
    Tagged
    64 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da Garat Visualizza Messaggio
    Detto questo se ne trovano di interessanti.

    Disaster at Leuthen TL - Frederick the Great dies in battle - Alternate History Discussion Board

    Questa ad esempio m'ha stupito, ho comincato a leggerla quasi per caso. "disastro a leuthen".
    Inizia durante la guerra tra Prussia e UK contro Francia e Austria nel tardo settecento.
    Ora è arrivata ai primi decenni del '900 ed il mondo è irriconoscibile. Non c'è una mega-germania, anzi, manca una Germania unificata. L'Italia è una repubblica nata a Napoli ed è senza Veneto, l'Austria è sopravvissuta all'equivalente della I Guerra Mondiale e il continente americano è diviso tra una luisiana francofona, un messico (qui "america è il messivo) ispanofono ed un newengland dominion britannico.
    Non male.
    "Io nacqui a debellar tre mali estremi: / tirannide, sofismi, ipocrisia"


    IL DISPUTATOR CORTESE

    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  5. #15
    bronsa querta
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    56,554
     Likes dati
    2,983
     Like avuti
    6,455
    Mentioned
    265 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da occidentale Visualizza Messaggio
    I beg to differ.
    Il Regno Unito badava solo ai suoi interessi commerciali e quelli erano serviti benissimo anche dai Confederati. Anzi, forse meglio.
    La simpatia verso una nazione che insorgeva contro un governo percepito come repressivo e arrogante era diffusa nei confronti della Confederazione sino al 1862, con poca o scarsa attenzione verso la questione schiavitu'. Il fatto e' che i confederati non seppero sfruttare minimamente le loro possibilita' estere. Anzi offesero inutilmente Palmerston che era il loro principale sostenitore nella faccenda dell'Affare Trent.
    Beh, il loro interesse commerciale verso la confederazione era...siamo sinceri....solo il cotone.
    E quello potevano perfettamente procurarselo "in casa", ovvero in Egitto e in India.
    Inoltre, sempre parlando di interessi commerciali, sempre in una di quelle discussioni ho letto un dato interessante. Erano gli ameregani del nord i partner degli inglesi, anche solo perhè producevano e compravano di più e diversificando, mentre i confederati potevano solo offrire, al momento, cotone.

    Sulla simpatia verso un pezzo di nazione che si ribellava ad un Governo repressivo concordo, va detto che gli inglesi sapevano a volte mettersi la mano sul cuore, oltre che sul portafogli. Lo vediamo proprio col caso italiano e con la loro "benevola neutralità" quando Garibaldi sbarcò in sicilia e ancora prima quando lasciarono che la Francia prendesse la Lombardia a nome di Cavour. Epperò, scusami, ma definire il Governo USA repressivo mi sembra quanto meno azzardato.
    Gli inglesi non erano stupidi, conoscevano i loro polli, e sapevano perfettamente che dietro la retorica sui diritti degli Stati contro il Governo centrale c'erano ragioni squisitamente economiche e di potere, quindi nel concreto non vedo cosa potessero vedere di repressivo.
    Detto questo, concordo con te. Un'altro chiodo sulla bara confederata è stata la mancanza totale di strategia diplomatica. Ma del resto da un branco di proprietari terrieri schiavisti (dai, diciamocelo: erano dei leghisti dell'800, sotto un certo aspetto.) non ci si poteva aspettare granchè. Che poi ci fossero dei geni militari nessuno lo nega, sia chiaro. Ma politic? No, neanche uno.
    C. De Gaulle: "l'Italia non è un paese povero. E' un povero paese".

  6. #16
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    97,731
     Likes dati
    19,936
     Like avuti
    34,538
    Mentioned
    1098 Post(s)
    Tagged
    64 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da Garat Visualizza Messaggio
    Beh, il loro interesse commerciale verso la confederazione era...siamo sinceri....solo il cotone.
    E quello potevano perfettamente procurarselo "in casa", ovvero in Egitto e in India.
    Inoltre, sempre parlando di interessi commerciali, sempre in una di quelle discussioni ho letto un dato interessante. Erano gli ameregani del nord i partner degli inglesi, anche solo perhè producevano e compravano di più e diversificando, mentre i confederati potevano solo offrire, al momento, cotone.

    Sulla simpatia verso un pezzo di nazione che si ribellava ad un Governo repressivo concordo, va detto che gli inglesi sapevano a volte mettersi la mano sul cuore, oltre che sul portafogli. Lo vediamo proprio col caso italiano e con la loro "benevola neutralità" quando Garibaldi sbarcò in sicilia e ancora prima quando lasciarono che la Francia prendesse la Lombardia a nome di Cavour. Epperò, scusami, ma definire il Governo USA repressivo mi sembra quanto meno azzardato.
    Gli inglesi non erano stupidi, conoscevano i loro polli, e sapevano perfettamente che dietro la retorica sui diritti degli Stati contro il Governo centrale c'erano ragioni squisitamente economiche e di potere, quindi nel concreto non vedo cosa potessero vedere di repressivo.
    Detto questo, concordo con te. Un'altro chiodo sulla bara confederata è stata la mancanza totale di strategia diplomatica. Ma del resto da un branco di proprietari terrieri schiavisti (dai, diciamocelo: erano dei leghisti dell'800, sotto un certo aspetto.) non ci si poteva aspettare granchè. Che poi ci fossero dei geni militari nessuno lo nega, sia chiaro. Ma politic? No, neanche uno.
    Il cotone in Egitto pero' comportava spese maggiori che gli inglesi decisero di accollarsi solo DOPO il fallimento delle trattative con i diplomatici CSA. E se Palmerston fosse stato seguito (la cosa era meno peregrina di quanto non sembri oggi) adesso gli USA non sarebbero la potenza egemone del mondo. O magari si, ma senza la Confederazione. Con il Canada, magari.
    Come ho scritto, a parte forse Hunter Taliafierro i dirigenti confederati erano dei nani diplomatici.
    PS
    I diritti degli stati erano un problema fondamentale, chi lo nega mente. Assai piu' importante della Schiavitu' all'epoca.
    L'Unione poteva tollerare benissimo la schiavitu', che gli abolizionisti erano in realta' minoranza ovunque, anche tra i repubblicani.
    Ma non poteva tollerare un eccessivo autonomismo degli stati, una loro reale sovranita'.
    "Io nacqui a debellar tre mali estremi: / tirannide, sofismi, ipocrisia"


    IL DISPUTATOR CORTESE

    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  7. #17
    bronsa querta
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    56,554
     Likes dati
    2,983
     Like avuti
    6,455
    Mentioned
    265 Post(s)
    Tagged
    25 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Non volermene, occy, risponderò in serata.
    C. De Gaulle: "l'Italia non è un paese povero. E' un povero paese".

  8. #18
    Crocutale
    Data Registrazione
    02 Apr 2004
    Località
    Parma
    Messaggi
    36,538
     Likes dati
    681
     Like avuti
    15,559
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    In realtà all'inizio le probabilità di successo dei Confederati erano medio-alte, però destinate a diminuire ogni giorno che passava. Erano richieste idee chiare in politica e in strategia e rapida esecuzione.
    Questo non c'è stato, hanno perso tempo e alla fine si sono trovati a possibilità zero.

    Il guaio è che i geni militari dei Confederati erano geni tattici, ma non avevano uno stratega che fosse uno.
    Dall'altra parte vediamo il contrario: strategia chiara dall'inizio, portata avanti in maniera costante, ma comandanti che perdevano le battaglie quando si andava alla tattica sul campo.
    " Solo i Sith ragionano per assoluti. "
    " Si ! "

  9. #19
    AUT CONSILIO AUT ENSE
    Data Registrazione
    30 Oct 2009
    Località
    Granducato di Toscana
    Messaggi
    97,731
     Likes dati
    19,936
     Like avuti
    34,538
    Mentioned
    1098 Post(s)
    Tagged
    64 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da Perseo Visualizza Messaggio
    In realtà all'inizio le probabilità di successo dei Confederati erano medio-alte, però destinate a diminuire ogni giorno che passava. Erano richieste idee chiare in politica e in strategia e rapida esecuzione.
    Questo non c'è stato, hanno perso tempo e alla fine si sono trovati a possibilità zero.

    Il guaio è che i geni militari dei Confederati erano geni tattici, ma non avevano uno stratega che fosse uno.
    Dall'altra parte vediamo il contrario: strategia chiara dall'inizio, portata avanti in maniera costante, ma comandanti che perdevano le battaglie quando si andava alla tattica sul campo.
    Jackson era uno stratega. Morto anzi tempo.
    "Io nacqui a debellar tre mali estremi: / tirannide, sofismi, ipocrisia"


    IL DISPUTATOR CORTESE

    Possono tenersi il loro paradiso.
    Quando morirò, andrò nella Terra di Mezzo.

  10. #20
    Moderatore
    Data Registrazione
    20 Jan 2011
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    15,362
     Likes dati
    3,125
     Like avuti
    3,572
    Mentioned
    208 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: come scrivere un What If

    Citazione Originariamente Scritto da occidentale Visualizza Messaggio
    Jackson era uno stratega. Morto anzi tempo.
    purtroppo

    se può interessare Civil War Battlefields - Learn About The American Civil War | Civil War Preservation Trust
    Ultima modifica di carter; 01-02-15 alle 20:12

 

 
Pagina 2 di 4 PrimaPrima 123 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 05-04-11, 23:19
  2. ma il pdl sa scrivere ??? :):):)
    Di mystery nel forum Fondoscala
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 10-12-08, 18:47
  3. non so che scrivere
    Di Baci a Milano nel forum Fondoscala
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 26-09-06, 23:48
  4. Scrivere di Liguria
    Di Creso nel forum Liguria
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-11-03, 19:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •