Campania, Pd: stop alle primarie, tra una settimana il candidato unitario | Salernonotizie.it

Campania, Pd: stop alle primarie, tra una settimana il candidato unitario

Pubblicato il 10 gennaio 2015.
Tags: #campania, #Cozzolino, #Migliore, DeLuca, Pd,PrimariePD, Saggese


Il sito web Campania24News, ieri sera, intorno alle 20 ha rilanciato una notizia destinata a far discutere: le primarie del Pd per la scelta del candidato presidente della Regione non si faranno. Prima è saltata la data del 14 dicembre, poi quella dell’11 gennaio e dopo oggi, anche quella del 1 febbraio. A quanto apprende Campania24News, nel pomeriggio di ieri, nella sede del Pd di Napoli si è tenuto un incontro al quale hanno partecipato Vincenzo Cuomo, Antonio Valiante, Lello Topo, Salvatore Piccolo, Peppe Russo, Luigi Famiglietti, Luciano Crolla, Tommaso Ederoclite e tantissimi altri, nel quale si è deciso di superare le primarie tra Vincenzo De Luca e Andrea Cozzolino, ed avere un candidato condiviso nel giro di una settimana.
Entro sette giorni un documento unitario da presentare ai dirigenti nazionali del Pd, in cui si richiede l’annullamento delle primarie ed una candidatura autorevole. Inoltre il patto dei renziani, della prima e della seconda ora e della terza, prevede la richiesta della convocazione dell’assemblea regionale per superare, con l’applicazione delle regole, le primarie e lanciare un candidato unitario.
Ieri è sceso in campo il ministro Andrea Orlando direttamente dalla Liguria a conclusione della campagna elettorale delle infuocate Primarie del centrosinistra in Liguria. Con una lettera al Secolo XIX si schiera con Sergio Cofferati. Orlando conclude con un evidente richiamo alle Primarie di Napoli, annullate per ‘invasione di campo’ di elementi esterni al centrosinistra. “Non mancano precedenti nei quali la partecipazione democratica è degenerata in una resa dei conti priva di respiro e prospettiva. Evitiamo, tutti insieme, che questo possa avvenire in una regione che può vantare una profonda e radicata democrazia come la nostra”.
Il candidato unitario sarebbe stato individuato: Tra quelli circolati in questi giorni, oltre all’ex Sel Gennaro Migliore che però non ha incontrato molti consensi, quelli di Umberto Ranieri e di Gaetano Manfredi, neo rettore della Federico II e fratello del parlamentare Massimiliano.
Si tratterebbe di un patto dei renziani per evitare il duello tra Cozzolino e il sindaco di Salerno. Il nome che verrà indicato avrà l’imprimatur dei vertici nazionali dei democrat

10 gennaio 201513 CommentiLeggi Tutto