User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
Like Tree3Likes

Discussione: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 May 2014
    Messaggi
    10,026
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Fiat Chrysler, nell'era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia - Il Fatto Quotidiano


    Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    L'amministratore delegato annuncia 1000 assunzioni a Melfi. Ma oggi i dipendenti di Fca nella Penisola sono meno di 23mila, contro gli oltre 44mila del 2003. Lo storico Giuseppe Berta: "Anche solo far rientrare al lavoro chi è in cassa integrazione o contratto di solidarietà è una sfida molto difficile da vincere"

    Un coro di felicitazioni rotto solo da una nota della Fiom-Cgil, che fa notare come si tratti solo della “prima inversione di tendenza dopo anni di declino caratterizzato da pesanti perditeoccupazionali“. L’annuncio delle 1.000 assunzioni che Fca si appresta a fare nello stabilimento di Melfi, in cui rientreranno anche tutti i 5.418 dipendenti in cassa integrazione, è stato accolto con soddisfazione anche dalla maggior parte delle sigle sindacali, e non poteva essere altrimenti. Ma i numeri complessivi relativi ai lavoratori Fiat Chrysler in Italia raccontano una realtà ben lontana dagli annunci trionfalistici. Soprattutto se li si confronta con quelli di una decina di anni fa, prima dell’arrivo diSergio Marchionne alla guida del gruppo. Infatti – fermo restando che nel 2004 il manager italo-canadese ha preso le redini di un’azienda in un rosso e a un passo dal fallimento, mentre oggi la Fiat post fusione con Chrysler è in utile – il bilancio in termini di posti di lavoro è drammatico. Nel 2003 gli occupati di Fiat nel settore auto erano, nella Penisola, 44.653 (su 174mila occupati totali nel mondo) mentre ora sono meno di 23mila (su 225.587 complessivi). E di questi quasi la metà è in cassa integrazione ocontratto di solidarietà.


    “E anche solo farli rientrare tutti al lavoro è una sfida molto difficile da vincere”, spiega Giuseppe Berta, storico dell’industria, professore alla Bocconi e grande esperto del gruppo automobilistico. “Dipenderà da come va il rilancio dell’Alfa Romeo, una sfida non da poco considerato che non sono auto di lusso come le Maserati ma vetture di segmento alto, quello in cui la concorrenza è più forte”. Di conseguenza è tutto da vedere se gli operai di Cassino, circa 3.800 attualmente in cassa a rotazione, potranno riprendere l’attività a ritmo pieno.
    Quanto a Mirafiori, che – ricorda Berta – “dal 1929 agli anni 80 è stata la più grande fabbrica italiana per addetti e capacità produttiva” – qui il “processo di snellimento iniziato già nei primi anni 90 ha subito con Marchionne un’accelerazione fortissima: oggi resta in funzione solo la linea dell’Alfa Mito, mentre entro fine 2015 dovrebbe iniziare la produzione del suv Levante ma in volumi modesti”. Di conseguenza “se le cose vanno bene, al massimo verranno riassorbiti i circa 4mila lavoratori in cassa”. Che insieme ai circa 2.700 della Maserati di Grugliasco, dove la produzione è a pieno regime e l’estate scorsa sono stati trasferiti 500 lavoratori di Mirafiori, andranno a costituire il nuovo “polo del lusso” di Fca. Infine Pomigliano, dove si produce la Panda: fino allo scorso autunno era un’isola (relativamente) felice, nel senso che solo una parte dei 4.500 dipendenti era in contratto di solidarietà, ma in ottobre l’azienda ha chiesto la prima settimana di cassa integrazione a causa del calo della domanda.
    Un quadro che si spiega ovviamente non solo con la crisi conclamata del settore, ma anche con il trasferimento di molte produzioni all’estero. Quel che è certo è che nel 2003 la Fiat produceva in Italia quasi 1 milione di auto, mentre oggi sono meno di 400mila su un totale di 4,4 milioni di veicoli assemblati nel mondo da Fca. Il piano industriale presentato da Marchione nel maggio scorso prevede che il numero complessivo salga a 7 milioni nel 2018. Di cui però solo 500mila nella Penisola.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 May 2014
    Messaggi
    10,026
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia


  3. #3
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    116,629
    Mentioned
    150 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    assumine qualcuno tu di questi 21.000, visto che sei tanto bravo a parlare
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  4. #4
    Libertarian
    Data Registrazione
    13 Apr 2009
    Località
    Non oltre il 30° N
    Messaggi
    27,537
    Mentioned
    54 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da brunik Visualizza Messaggio
    assumine qualcuno tu di questi 21.000, visto che sei tanto bravo a parlare
    Perchè dovrebbe assumerli? Sono già anche a carico suo.
    TheLastOfUs likes this.
    I vincenti hanno sempre una soluzione ad ogni problema, i no(n)euro hanno sempre una scusa.

  5. #5
    Rosicrucian Imperator
    Data Registrazione
    17 Apr 2009
    Località
    Eighteenth Dynasty of Egypt
    Messaggi
    23,550
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da brunik Visualizza Messaggio
    assumine qualcuno tu di questi 21.000, visto che sei tanto bravo a parlare
    brunik, su questo tema, come su tutti gli altri, sei un motorino sinistrato con il freno tirato !!

    Leviathan likes this.
    "La vera guida dei popoli sono le sue tradizioni. Senza tradizioni, vale a dire senza anima nazionale, non è possibile nessuna civiltà". Gustave Le Bon, Psicologia delle Folle [PDF GRATUITO]

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2011
    Messaggi
    7,764
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    E' logico che dopo la rosicata iniziale per Melfi il fatto partisse al contrattacco. Esattamente come agirebbero libero o il giornale.
    E, peraltro, lo fa scoprendo l'acqua calda.
    Dice, correttamente, che la fiat nel 2003 fosse quasi fallita. Verissimo. A causa della pessima gestione Romiti negli anni 80 e Cantarella nei 90, aggiungo io.
    Quindi Marchionne, per mettere ordine nel guazzabuglio del fatto, prima prende in mano una societa' praticamente fallita che gli americani di gm pagano per non averci a che fare e che il vate grullo da per spacciata, poi, tempo pochi anni, e si ritrova alle prese con la piu' grave crisi dal 29 e un mercato auto di riferimento in picchiata.
    Nonostante questo la sfanga, rileva Chrysler anche lei data per spacciata, le riporta in utile e le rilancia, ricominciando pure ad assumere. E mo fanno lo sgubbone che negli anni passati si e' andati vicini a un tracollo e si e' rischiato che portassero i libri in tribunale.
    Dei volponi.

  7. #7
    Rosicrucian Imperator
    Data Registrazione
    17 Apr 2009
    Località
    Eighteenth Dynasty of Egypt
    Messaggi
    23,550
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Divario incolmabile.

    "La vera guida dei popoli sono le sue tradizioni. Senza tradizioni, vale a dire senza anima nazionale, non è possibile nessuna civiltà". Gustave Le Bon, Psicologia delle Folle [PDF GRATUITO]

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,775
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Certo che se nel 2015 gli italiani hanno come massima aspirazione fare l'operaio alla fiat, sta crisi se la meritano tutta.
    Io non mi sento italiano,
    ma per fortuna o purtroppo lo sono.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    29 Aug 2010
    Messaggi
    3,011
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Venom Visualizza Messaggio
    Certo che se nel 2015 gli italiani hanno come massima aspirazione fare l'operaio alla fiat, sta crisi se la meritano tutta.
    Si, si, tutti aspiriamo.

    Poi però c'è pure da portare a casa il pane.

    (ma 'sta storia dell'aspirazione non sarà mica una balla per tenere in piedi il sistema che finge di dare un'opportunità a tutti ma in realtà c'ha l'ascensore sociale fuori servizio da qualche decade?)
    Ultima modifica di Agiulfo; 14-01-15 alle 23:28

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,775
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fiat Chrysler, nell’era Marchionne persi 21mila posti di lavoro in Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Agiulfo Visualizza Messaggio
    Si, si, tutti aspiriamo.

    Poi però c'è pure da portare a casa il pane.

    (ma 'sta storia dell'aspirazione non sarà mica una balla per tenere in piedi il sistema che finge di dare un'opportunità a tutti ma in realtà c'ha l'ascensore sociale fuori servizio da qualche decade?)
    È questo il punto, forse l'italiano dovrebbe capire che se vuole portare a casa il pane, in Italia, l'operaio non lo può più fare.
    Ultima modifica di Venom; 14-01-15 alle 23:37
    Io non mi sento italiano,
    ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 11-06-14, 16:00
  2. Marchionne: un piano di 55 miliardi per Fiat-Chrysler
    Di POL nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 08-05-14, 21:38
  3. Fiat/ Marchionne: Stiamo lavorando a fusione Chrysler entro 2014
    Di Marcello1986 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-02-13, 07:45
  4. Kyoto: persi mezzo punto di PIL e 51.000 posti di lavoro
    Di Silvioleo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-05, 17:13
  5. Molise, persi mille posti di lavoro
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-11-02, 11:13

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226