User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Annozero Padania al verde

    C’era una volta l’allevatore di mucche, c’erano una volta le stalle, i macchinari per mungere e c’era una volta il latte italiano. Potrebbe essere anche questo un ricordo di un mondo che scompare: la crisi che non c’è colpisce le industrie italiane e porta a delocalizzazioni, chiusure di impianti. L’industria legata al latte era già in crisi da tempo, dall’introduzione delle quote latte europee, con le sovvenzioni date dall’Europa senza controlli (né a Bruxelles, né a Roma).

    E così, oltre a trovarci con il 50% di allevatori in meno dal 2000, l’inchiesta di Pozzan ha raccontato delle tante storture del sistema: da dove viene il latte delle nostre tavole? Come vengono fatti i prodotti caseari (le mozzarelle Dop che paghiamo pure caro)? Che controlli ci sono sui finanziamenti dati ai produttori?
    Quali le ragioni della protesta?

    Ma prima di arrivare al viaggio nella verde padania, tra i produttori arrabbiati, nella lunga copertina della puntata, Santoro ha voluto aprire un altro dialogo immaginario col presidente del Consiglio. Presidente che minaccia di non firmare il contratto della Rai. Presidente che attacca la Costituzione: “la faccia allora .. si riprenda i suoi uomini a Mediaset”. E lasci la Rai libera di fare concorrenza a Mediaset (le cui aziende oggi fanno fatica a stare sul mercato), senza l’ombra dei partiti sui produttori dei programmi.
    Oggi la televisione ha preso l’aspetto peggiore del fascismo, ha continuato Santoro: il conformismo della Rai che cancella programmi e voci scomode.
    Conformismo della Rai che porta a fare programmi all’esterno: la Rai terreno di un certo funzionariato, per cui i programmi non assomigliano più al paese, ma ai gusti dei funzionari per cui lavorano.

    Televisione che è stata paragonata alla semplicità del panino Mc Donald: arrivi e non devi far fatica a scegliere, panino 1 , panino 2. E alla fine sparecchi pure. O anche la semplicità del Grande Fratello (in tutti i palinsesti, in tutte le sue salse): nomination 1, nomination 2, mandi un sms e paghi come un coglione.

    Faremo mai una fiction come I soprano? Come Dr House, come Lost? “Noi santi, carabinieri e puttane, questa la nostra visione della Tv”. È invece importante dove si portano le telecamere, perchè stabilisce cosa le persone possono conoscere del mondo: le telecamere che ci hanno mostrato il dolore dei bambini sotto le macerie nella scuola crollata in Molise.

    Telecamere assenti però in Afghanistan, quando altri bambini si ritrovano sotto altre macerie. Il problema di Annozero non si risolve con la politica: è un prodotto televisivo fatto da giornalisti: “Annozero è un cavallo che lei non è riuscito a domare, né a comprare”.

    L’inchiesta sugli allevatori del latte di Roberto Pozzan e Monica Giandotti.
    Il nodo è tutto qui: al produttore il latte è pagato 28 centesimi, di fronte ad un costo di 37 centesimo. A noi il latte costa molto di più.

    Con questi margini, l’allevatore è costretto ad aumentare la produzione: più produzione, in deroga alle quote, significa più multe. Multe che sindacati e politica avevano detto che sarebbero state pagate dallo stato.

    Così gli allevatori si ritrovano sommersi dai debiti, con le multe alle spalle, e spesso vanno avanti solo con le sovvenzioni dall’Europa.

    Dall’altra parte le imprese, italiane anche, che non sono costrette né ad indicare la provenienza del latte, né se i prodotti caseari sono fatti con latte in polvere.

    Il famoso latte in polvere rigenerato, la cui presenza è riscontrabile dall’alta presenza di Furosina.

    Così mentre nel passato è avvenuto il mercanteggio delle quote, date in affitto per lucrarci, oggi ci ritroviamo a produrre solo il 40% del fabbisogno di latte consumato. Alla gaccia del libero mercato, della tracciabilità di ciò che consumiamo e del made in Italy. Made in Italy che ogni giorno scopriamo essere solo una patacca in bocca ai politici di Roma.

    Perchè a Roma non sanno nemmeno quante sono le mucche in Italia. Dalle statistiche di Roma risultano allevamento con 10000 capi, 17000 capi... A Roma non sanno che il latte consumato dagli italiani spesso arriva dalla Germania, dopo aver fatto un lungo giro per l’Europa e per il mondo (si parla di latte in polvere allungato con l’acqua, proveniente dalla Nuova Zelanda).

    Non credevo che si arrivasse alle vacche di carta, alle stalle gonfiate. Anche in questo settore, la puzza di una truffa.

    Il presidente degli allevatori, Fidenato, parla di sovrapproduzione di latte. Ma questo si scontra con i numeri dati prima: solo il 40% di latte è prodotto in Italia. Significa che tutto il latte prodotto in Italia è consumato per fare prodotti caseari, non viene buttato via.

    Se si liberalizzasse il mercato, se si indicasse la provenienza, se ci fossero maggiori controlli a chi diamo i soldi.

    Quanti se. E nel frattempo la metà degli attuali allevatori, rischia la chiusura.
    E la crisi, anche nel settore del latte.

    Ma potremmo consolarci nei titoli del TG1, di cui ha parlato Travaglio nel suo intervento.

    81% dei servizi dedicati alla criminalità e solo il 4% dedicato alla crisi. Di 5 milioni di multe, per le quote latte al nord.

    Di certo il TG1 non avrà parlato della chiusura della Indesit, della Mangiarotti in Lombardia (Il sole 24 ore le chiama gentilmente consolidamenti).

    Ma scorrendo i titoli dei servizi si viene informati su “a che età si può giocare a golf”, “la moda degli abiti del cane”, “allarme obesità a Mosca”.

    Chissà che qualcuno prenderà nota di quell’imprenditore che riciclava a Casal Buttano perfino i formaggi andati a male. Inchiesta partita grazie a delle intercettazioni.

    Imprenditore che è comunque rimasto nel settore.

    Com’era verde la mia valle....

    Annozero Padania al verde - AgoraVox Italia

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Annozero Padania al verde

    Sono 20 anni che la lega ha dei deputati.

    Sono 7 anni che è stata al governo.

    Ha avuto un ministro della Agricoltura.

    Il vice capogruppo della lega alla Camera è un agricoltore, e fa parte come capogruppo della lega nella commissione agricoltura.

    Eppure ancora oggi non si sa chi ha preso la tangente e la sua entità, per firmare un accordo in Europa affinché l'italia deve produrre solamente la metà del latte che consuma.

    Non riusciamo a contare gli extracomunitari, non riusciamo a contare le vacche da latte, non riusciamo a contare i soldi che prendono di tangente.

    Bisogna che mandiamo tutti a scuola di aritmetica per imparare a contare.

    Ma forse vi è una scusante: il vero politico italiano non sa CONTARE sa solamente CANTARE.
    O si taglia o il caos

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,044
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Annozero Padania al verde

    Infatti Donato sa cantare.

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,609
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Annozero Padania al verde

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio


    Eppure ancora oggi non si sa chi ha preso la tangente e la sua entità,
    per firmare un accordo in Europa affinché l'italia deve produrre
    solamente la metà del latte che consuma.



    mentre i paesi europei si tenevano ben stretto il settore
    agricolo, noi abbiamo lasciato l'agricoltura a favore delle quote acciaio;
    si era ancora ai bei tempi di gioia tauro e italsider di taranto,
    le cattedrali nel deserto che tanto hanno contribuito allo
    sviluppo del sud e dell'itaglia.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Annozero Padania al verde

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    mentre i paesi europei si tenevano ben stretto il settore
    agricolo, noi abbiamo lasciato l'agricoltura a favore delle quote acciaio;
    si era ancora ai bei tempi di gioia tauro e italsider di taranto,
    le cattedrali nel deserto che tanto hanno contribuito allo
    sviluppo del sud e dell'itaglia.
    Certamente è stata una doppia tangente.

    La tangente per aver firmato la rinuncia agricola.

    Poi sventagliando la possibilità di aumentare il reparto dell'acciaio hanno sulle costruzioni presa la corrispettiva tangente.

    La cultura mediterranea dei nostri politici si evidenzia con queste operazioni che creano più filoni di tangenti.
    Ultima modifica di jotsecondo; 10-06-10 alle 19:29
    O si taglia o il caos

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Annozero Padania al verde

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Infatti Donato sa cantare.
    Infatti la maggioranza in italia è tenuta da due cantanti.

    Certe volte la Storia fa brutti scherzi.
    Se al concorso canoro, Donato fosse stato scelto come cantante , forse il destino dell'italia sarebbe cambiato.

    Quella bocciatura ha permesso che si creasse quella legione di ascari che determina la sicurezza dell'invio dei denari al Sud.
    Quella bocciatura alla fine ha valso centinaia di miliardi di euro al Sud.

    Quella commissione che ha bocciato Donato non saprà mai quale volume di denaro ha spostato.

    Se fossero ancora vivi quegli esaminatori sarebbero da far conoscere .
    Un titolo gigante in prima pagina.

    Bocciando Donato hanno salvato il Sud.
    Ultima modifica di jotsecondo; 11-06-10 alle 19:53
    O si taglia o il caos

 

 

Discussioni Simili

  1. Tv di regime/Rewind. Da Annozero al Raggio Verde e Sciuscià.
    Di salvo.gerli nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-03-11, 15:16
  2. Padania al verde
    Di Ochtopus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 28-06-10, 11:36
  3. Bossi: "Bandiera della Padania è bianco-verde"
    Di Saint-Just nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 02-05-08, 08:53
  4. Gratti il verde e scopri il bianco-rosso-verde
    Di zephir nel forum Padania!
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-11-06, 01:28
  5. L'indipendenza della Padania e la Dorsale Verde!
    Di Nebbia nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-09-04, 20:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226