User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree4Likes
  • 2 Post By Fallen
  • 2 Post By William Bouguereau

Discussione: Il caso Mohamed Jarmoune (presunto terrorista islamista) e riflessioni sul terrorismo

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    23 May 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    628
    Mentioned
    41 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il caso Mohamed Jarmoune (presunto terrorista islamista) e riflessioni sul terrorismo

    Apro questo thread per parlare, in questi giorni in cui un po' tutti siamo scossi da notizie riguardante il terrorismo di matrice islamista, di questo caso paradossale. Chi è Mohamed Jarmoune? E' un ragazzo di 22 anni, in carcere dal Marzo 2012 con accuse pesantissime ed 2 condanne in primo grado ed appello (l'ultima di 4 anni e 8 mesi) per "addestramento al terrorismo".

    Ripercorriamo le tappe dell'argomento in questione.

    Marzo 2012
    Brescia, arrestato giovane marocchino è accusato di addestrare terroristi - Corriere.it

    Nelle prime ore della mattina di giovedì la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino, Mohamed Jarmoune , 20 anni, destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere ritenuto coinvolto in attività di addestramento all'uso di armi e di esplosivi per finalità di terrorismo.

    Progettava attentato alla sinagoga di Milano, arrestato per terrorismo marocchino 20enne - Milano

    ARMI E ESPLOSIVI - L'arrestato, Mohamed Jarmoune, ha 20 anni e dall'età di 6 vive nel Bresciano, dove lavora come operaio. E' accusato di essere coinvolto nell'addestramento all'uso di armi e di esplosivi con finalità di terrorismo. A chi entrava nei gruppi creati ad hoc su Facebook era proibito caricare video su canti religiosi, mentre erano permessi solo quelli su armi ed esplosivi.

    ...

    in un documento salvato sul proprio computer il giovane analizzava «le misure di sicurezza adottate a salvaguardia della sinagoga di Milano, come personale di polizia e possibili vie di accesso». Non si tratterebbe di un progetto giunto già alla sua fase operativa. «Di sicuro era qualcosa di più di una curiosità, ma nel corso dell'operazione non sono stati trovati esplosivi o armi».

    Quindi, per stessa ammissione dell'articolo, nessun esplosivo, nessuna arma, solo progetti ed intenzioni.

    Dopo oltre un anno di carcerazione preventiva senza processo, arriva la condanna di primo grado, a 5 anni e 4 mesi, addirittura più della richiesta del PM (4 anni).

    Mohamed Jarmoune è un "guerrigliero di Allah" | QuiBrescia


    Qui la foto di una delle "prove principi".




    Una mappa e dei disegni, pare.

    Per il Gup, Jarmoune “ha pervicacemente nascosto la propria identità in internet e ha diffuso numerosi video per la manutenzione delle armi, per la preparazione di esplosivi ela realizzazione di attentati con finalità terroristiche”.
    Il ragazzo inoltre ha “incitato l’odio verso le popolazioni occidentali, in particolare miscredenti ed ebrei, con incredibile apologia di atti di terrorismo e autosacrificio”.

    In appello un piccolo sconto che non cambia la sostanza, condanna per terrorismo a 4 anni ed 8 mesi senza alcuna azione reale ma con prove che sono o "disegni" o "materiale scaricato da internet".

    BRESCIA - Sconto di pena per il terrorista di Niardo - L'Eco delle Valli | L'Eco delle Valli

    Dopo la sentenza si sono detti delusi. I difensori del marocchino, gli avvocati Giuseppina Bartolatta e Giuseppe De Carlo, avevano chiesto il riconoscimento delle attenuanti generiche e l’eliminazione della contestazione della continuazione. Hanno annunciato che ricorreranno in Cassazione, sottolineando l’assenza di prove reali in grado di dimostrare la colpevolezza del loro assistito.

    Gli avvocati infatti annunciano il ricorso in cassazione partendo dalla "assenza di prove reali".

    Ora, io non sono nè islamico, nè islamista e sono contrario al terrorismo, da qualunque parte venga. Tuttavia ritengo questa sentenza ed in generale questo andazzo alquanto "pericoloso". Nel nome del "pericolo" si condanna arbitrariamente per delle "intenzioni", intenzioni orribili, forse serie e forse no, non è questo il punto, ma pur sempre "intenzioni e progetti" ("accusato di progettare, voleva fare, ecc) e la questione è spinosa dal punto di vista legale.

    Gli avvenimenti di questi ultimi giorni mi preoccupano da due punti di vista. Da un lato mi preoccupa ciò che preoccupa tutti, ovvero la presenza di fanatici pronti ad uccidere il "diverso" nel nome della loro visione del mondo. Dall'altro lato mi preoccupa il modo in cui si intende combattere ciò, ovvero con il "pugno di ferro", leggi speciali ed arresti per "intenzioni" o "reati d'opinione". In Francia ci sono stati 54 arresti a riguardo per gente che "ha incitato a" o "ha difeso il terrorismo a parole" ecc.

    Francia. 54 arresti per incitamento alla violenza mentre Charlie Hebdo vende 5 milioni copie | ItalNews

    Tutto questo oltre che essere eticamente sbagliato per paesi dell'Unione Europea che sono democratici e giustamente tengono alla libertà d'espressione, è a mio avviso anche controproducente in quanto si "spara nel mucchio" mettendo sullo stesso piano terroristi reali (come quelli che si arruolano nell'ISIS o quei pazzi autori dell'attentato in Francia) a "terroristi parlati" (rubando dalla definizione dell'avvocatessa Ippolita Naso, "mafia parlata" gente che ha una certa visione del mondo ma che non ha fatto alcuna azione terrorista nè ha alcuna intenzione di farla. Arrestando i secondi, o in generale facendo leggi discriminatorie nei confronti di certe idee, chiamandole "Idee illecite"(concetto che in democrazia non dovrebbe esistere) o "idee pericolose" si rischia di trasformarli in terroristi reali, con maggiori rischi per la sicurezza, spargimenti di sangue e tendenza a diventare uno Stato di Polizia.

    Ovviamente è doveroso e sensato tenere d'occhio chi si sospetta possa fare reati di terrorismo. Arrestarlo o, peggio, condannarlo senza che abbia fatto niente è però una cosa a mio avviso anti-democratica ed in contrasto con i principi dei paesi dell'Unione Europea. Invece si assiste ad un aumento esponenziale della cultura del sospetto.

    Il compianto Giovanni Falcone disse a riguardo (riferendosi alla mafia): <<non si può investire nella cultura del sospetto tutto e tutti. La cultura del sospetto non è l'anticamera della verità, è l'anticamera del khomeinismo>>.




    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Dec 2014
    Messaggi
    7
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il caso Mohamed Jarmoune (presunto terrorista islamista) e riflessioni sul terror

    Maccartismo 2.0, solo che in questo caso i bersagli non sono i presunti comunisti.

    Nella Cambogia di Pol Pot bastava portare gli occhiali per essere bollati come intellettuali (e quindi potenziali nemici politici del regime), cosa che al 90% sfociava nella reclusione in campi appositi. Mi sa che pian piano ci stiamo avvicinando a quel tipo di modus operandi.

    Big Brother Is Watching You.
    Fallen and amaryllide like this.

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    23 May 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    628
    Mentioned
    41 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il caso Mohamed Jarmoune (presunto terrorista islamista) e riflessioni sul terror

    "Era pronto per l'attentato in Parlamento": arrestato jihadista solitario

    Qui è un'indagine già più "seria" (anche se "istigata da un agente provocatore", lì si può, qui non lo so).
    Questo 20enne Jihadista istigava alla jihad su facebook dagli USA. Un agente infiltrato si è finto jihadista pure lui per verificare se voleva fare porcate. Ha visto che era così, l'hanno tenuto d'occhio, e non appena ha avuto in mano le armi lo hanno arrestato con un incriminazione concreta. Sempre "intenzione di fare", certo, ma se lo si becca con le intercettazioni delle intenzioni + le armi in mano è un'incriminazione concreta, se ci sono le intercettazioni delle intenzioni e basta non è un'incriminazione concreta.

 

 

Discussioni Simili

  1. Mohamed: usato, trasformato in terrorista e ammazzato
    Di Gorn nel forum Politica Estera
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 24-03-12, 18:58
  2. Afghanistan, ucciso un altro presunto terrorista occidentale
    Di Salah al-Din nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-05-10, 18:58
  3. Ritratto del terrorista islamista britannico .....
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-07-05, 13:15
  4. Il tabù del Terrorismo Islamista
    Di Pieffebi nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-07-05, 02:52
  5. Documenti segreti consegnati a un presunto terrorista...
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-02, 13:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226