Finalmente, con grande ritardo a causa della mancanza di due sezioni in Calabria, è stato pubblicato il database con i risultati delle elezioni di novembre nelle regioni Emilia Romagna e Calabria, comune per comune, rendendo possibili analisi ed infografiche.
Si tratta nel caso dell’Emilia Romagna di risultati paradigmatici anche rispetto alla realtà nazionale, mostrano un modello diverso di distribuzione del consenso, a seconda del partito.
Dalla infografiche si può osservare come il PD continui ad avere il proprio consenso concentrato nella parte centrale della regione, intorno a Reggio Emilia, e Modena, nell’hinterland di Bologna, e nella provincia di Ravenna, dove supera comodamente il 50%, ma è interessante osservare come sia più radicato nei comuni medi, e in parte piccoli, che nelle grandi città. Spicca il caso di Bologna dove ottiene meno della media regionale.
Una distribuzione simile, a testimonianza che è da sinistra che vengono attinti la maggior parte dei voti, ce l’ha il Movimento 5 Stelle, anch’esso sotto la media a Bologna, ma invece radicato in altre grandi città, come Modena, Parma, e in particolare Rimini e tutto il riminese. In generale, come è facilmente comprensibile per partiti nuovi, non c’è una grande concentrazione in una zona particolare, il consenso è più spalmato che per altre forze.
Dalle infografiche è facilmente percepibile la diversità della distribuzione del consenso della Lega Nord: come da tradizione è molto più diffusa all’Ovest dell’Emilia, in particolare in provincia di Piacenza, e nei comuni medi e piccoli, nelle città maggiori dell’Emilia centrale, lungo la via Emilia il consenso alla Lega seppure in rialzo rimane minimo rispetto alle altre aree.
Curioso e da segnalare è il favore verso la Lega Nord, nella zona settentrionale, quella del terremoto del 2012, tra Bondeno (città del candidato presidente), Finale Emilia e Mirandola.
Forza Italia infine ha un consenso distribuito in modo simile alla Lega Nord dal punto di vista geografico, è per esempio radicato a ovest, ma come possiamo vedere nelle infografiche è più votata nelle città maggiori, o comunque nei Paesi medi, che nei Paesi,* in particolare prende più voti della media regionale a Bologna e Rimini. E’ un modello di distribuzione del voto per il centrodestra più tipico del Centro-Sud.
Gli elettori che hanno abbandonato Forza Italia per la Lega, insomma, lo hanno fatto molto di più nei comuni piccoli.



Scritto da: Gianni Balduzzi
----------------------------------------------------------------
|Clicca qui per leggere l'articolo|
----------------------------------------------------------------
|Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|