User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Auto-cancellato
    Data Registrazione
    08 Nov 2013
    Messaggi
    6,051
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar.

    Rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar

    Tutto ha inizio con l'Afghanistan. In questi giorni il Corriere ripubblica le corrispondenze di Tiziano Terzani nei primi mesi dell'occupazione americana in cui il giornalista si pone dei dubbi sulla validità di quella operazione che sono da sempre anche i miei.
    L'occupazione dell'Afghanistan non aveva, una volta tanto, delle motivazioni economiche (quella terra non ha il petrolio ed è povera di tutto) ma squisitamente ideologiche. Si voleva spazzar via il progetto del Mullah Omar e dei suoi giovanissimi Talebani (14-27 anni) di riportare i costumi dell'Afghanistan all'epoca di Maometto (VII sec.), costumi peraltro mai venuti meno nella vastissima area rurale del Paese, senza però rinunciare ad alcune, poche, mirate, conquiste della Modernità soprattutto nel campo della salute e dei trasporti. Una sorta di 'Medioevo sostenibile'. L'Afghanistan non costituiva alcun pericolo per l'Occidente perché gli afgani, talebani o no, non si sono mai interessati d'altro che del loro Paese. E Bin Laden? I Talebani se lo erano trovato in casa, ce lo aveva portato Massud. Omar non lo vedeva di buon occhio, lo definiva «un piccolo uomo», ma doveva tener conto che Bin Laden godeva di un certo prestigio fra la popolazione perché, con le sue ricchezze, aveva costruito strade, ponti, ospedali, infrastrutture di cui il Paese aveva estremo bisogno dopo i dieci anni di devastazione sovietica (quello che avremmo dovuto far noi, che vi abbiamo invece portato una disoccupazione al 40%, corruzione e, grandiosa conquista della democrazia, i bordelli e X Factor). Comunque quando nel dicembre del 1998, dopo gli attentati in Kenya e Tanzania, Bill Clinton chiese al Mullah Omar di far fuori Bin Laden, si disse disponbile purché la responsabilità dell'assassinio se la assumessero gli americani (Documento del Dipartimento di Stato del 2005). Ma all'ultimo momento Clinton, misteriosamente, si tirò indietro.
    Dopo l'attentato alle Torri Gemelle, mentre le folle arabe scendono in piazza giubilanti, il governo talebano manda un messaggio di cordoglio a quello degli Stati Uniti: «Nel nome di Allah, della giustizia e della compassione. Noi condanniamo fortemente i fatti che sono avvenuti negli Stati Uniti al World Trade Center, condividiamo il dolore di tutti coloro che hanno perso i loro familiari e i loro cari. Tutti i responsabili devono essere assicurati alla giustizia». Ma non basta: gli americani hanno deciso che il 'Mostro' deve essere cancellato dalla faccia della terra. Eppure non c'erano afgani nel commando che abbatté le Torri Gemelle, né afgani sono stati trovati nelle cellule di Al Qaeda. E, oggi, non si ha notizia di afgani che combattano nelle file dell'Isis, pur essendo anch'essi sunniti. E così sono stati tredici anni di guerra, una guerra particolarmente vigliacca (macchine contro uomini) e le violenze degli americani e della Nato hanno colpito l'immaginario collettivo dell'Islam più radicale suscitando un odio irrefrenabile contro gli occidentali. Che tutto parta da lì lo dicono quelle tute arancioni (imposte ai guerriglieri talebani a Guantanamo, per umiliarli) fatte indossare dai carnefici dell'Isis alle loro vittime mentre le giustiziano, in un orrendo miscuglio di ferocia ancestrale e sofisticata tecnologia. Anche qui c'è un abisso culturale. Gli afgani non sono arabi. Sono un antico popolo tradizionale. Tutti quelli che sono stati loro prigionieri, da Daniele Mastrogiacomo, alla giornalista inglese Yvonne Ridley, alla cooperatrice Céline Cordelier, al giovane sergente americano Bowe Bergdahl, hanno detto di essere stati trattati con rispetto, quasi come ospiti, e le donne con particolare attenzione alle loro esigenze femminili.
    Aveva previsto un talebano intervistato da Terzani: «Io non so chi sia Osama, non l'ho mai incontrato, ma se Osama è nato a causa delle ingiustizie commesse in Afghanistan, queste ingiustizie faranno nascere tanti altri Osama». E così è stato. Di fronte alla spietatezza senza se e senza ma dell'Isis rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar. 'Il Mostro'.

    Massimo Fini
    Il Fatto Quotidiano, 17 gennaio 2015

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Aug 2009
    Messaggi
    1,659
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar.

    Il grande Massimo Fini ha colpito bene anche stavolta.
    E se è lecito aggiungere qualcosa, io direi che rimpiangeremo l'Islam vero e proprio a fronte di quello inquinato da interessi esterni.
    Questo è il mio caposaldo. Da qui non mi schiodo.

  3. #3
    gigiragagnin@gmail.com
    Data Registrazione
    23 Dec 2011
    Messaggi
    9,509
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar.

    i Talebani avevano distrutto le piantagioni di oppio, in favore di produzioni più utili localmente. gli americani sono giustamente intervenuti e dopo il loro intervento la produzione di oppio è triplicata.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-01-15, 16:51
  2. Ora si tratta con il Mullah Omar?
    Di Johann von Leers nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-06-11, 15:15
  3. Perchè il Mullah Omar.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-04-11, 21:15
  4. Il Mullah Omar
    Di Majorana nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-02-11, 18:13
  5. Afghanistan: il mullah Omar
    Di anarchico_dissacratore nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-10-09, 19:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226