User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: In ricordo

  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito In ricordo

    17 febbraio 1600. “Dico che non devo né voglio ritrattare e che non ho da ritrattare e che non ho materia di ritrattazione e che non so su cosa debbo ritrattare”.
    Foto di Nicoletta Boldrini






    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo

    IL 17 FEBBRAIO DEL 1600 A CAMPO DEI FIORI, ROMA, DOPO UN PROCESSO IN STILE MARXISTA,VENIVA BRUCIATO VIVO (!) DAI CRISTIANI GIORDANO BRUNO. LO RICORDIAMO, NOI PAGANI, COME UNO DEGLI INNUMEREVOLI MARTIRI DELLA LIBERTA'.UN PANTEISTA CHE AMMIRAVA IL KOSMOS CLASSICO. QUANTI CRIMINI IL MONOTEISMO HA SULLA PROPRIA COSCENZA!










  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo


  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo

    E' giusto ricordare, in questo spazio, quello che è successo in questi giorni. Altre persone PACIFICHE uccise inutilmente e brutalmente solo per questioni religiose:

    I Copti, gli ultimi VERI Egiziani: onore a loro. "Il termine "copto" deriva, attraverso il greco κόπτος (còptos), dall'arabo qubṭ (قبط), un'arabizzazione del termine kubti (bohairico) e kuptaion (sahidico). Tale termine a sua volta deriva probabilmente dal greco Αἰγύπτιος (aigǘptios), egiziano."

    [COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.14902)][/COLOR]


    L'ultima preghiera dei copti uccisi dall'Is
    I copti trucidati dai jihadisti dello Stato Islamico in Libia sono morti pronunciando il nome di Cristo. Lo conferma all'Agenzia Fides Anba Antonios Aziz Mina, Vescovo copto cattolico di Giuzeh. “Il video che ritrae la loro esecuzione è st
    AVVENIRE.IT





  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo

    “Forse tremate più voi nel pronunciare contro di me questa sentenza che io nell’ascoltarla“, queste le parole rivolte daGiordano Bruno ai giudici dell’Inquisizione, quando lo condannarono a morte, il 17 febbraio del 1600.
    Oggi ricorre l’anniversario dell’esecuzione, in via Campo de’ Fiori a Roma, di uno dei più grandi filosofi e scrittori che il nostro territorio abbia partorito. Condannato a morte per eresia dalla Santa Inquisizione, fu condotto nella nota piazza romana con la lingua straziata in una morsa di ferro perché non parlasse, nudo, legato a un palo e bruciato vivo.
    Per Giordano Bruno Dio e Natura si fondono in un’unica realtà, da amare e rispettare, queste teorie ed il suo pensiero sulla Trinità, sul Cristianesimo e sulla Sacra Scrittura, gli costarono la vita.







    Ultima modifica di sideros; 17-02-15 alle 19:50

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo





    Il Cervo Bianco Rivista

    17 febbraio - Fedele d'Amore
    Poi che spiegat'ho l'ali al bel desio,
    Quanto piú sott'il piè l'aria mi scorgo,
    Piú le veloci penne al vento porgo,
    E spreggio il mondo, e vers'il ciel m'invio.
    Né del figliuol di Dedalo il fin rio
    Fa che giú pieghi, anzi via piú risorgo.
    Ch'i' cadrò morto a terra, ben m'accorgo,
    Ma qual vita pareggia al morir mio
    [Eroici Furori]




  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo

    17 febbraio 1600: in Campo de' Fiori a Roma veniva arso vivo il simbolo del libero pensiero, Giordano Bruno.






    Filosofia e Storia della filosofia

    17 febbraio 1600: in Campo de' Fiori a Roma veniva arso vivo il simbolo del libero pensiero, Giordano Bruno.
    “Bruno è il vero eroe del pensiero: l'araldo e martire della nuova e libera filosofia. Se libertà non vuol dire un facile dimenarsi nel vuoto, ma il lottare contro gli enimmi dell'universo e contro i vecchi pregiudizi, i vecchi sistemi e tutta la potenza del vecchio mondo, non vi ha filosofo più libero di Bruno. Prometeo, rapitore dell'immortale scintilla, fu confitto alla rupe, ma non domo. Socrate, che portò la prima luce nella oscura intimità della coscienza, bevve tranquillo il veleno, che gli porsero i suoi concittadini. Bruno è degno di avere un posto accanto a Prometeo e Socrate. - Voi, diceva ai suoi giudici l'annunziatore de' "mondi innumerabili, dell'infinito universo e mondi, della vita infinita di Dio nell'universo e nell'animo umano", voi profferite questa sentenza contro di me con maggior timore che io non la riceva. - La mitica leggenda ci racconta la liberazione di Prometeo. Gli ateniesi si pentirono di aver fatto morire Socrate. Bruno aspetta ancora in Italia chi onori la sua memoria, chi lo vendichi dall'anatema che pronunziarono contro di lui la superstizione e l'ignoranza.”
    Bertrando Spaventa, "Lezione quinta, Giordano Bruno" in "La filosofia italiana dal secolo XVI al nostro tempo








  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo

    Ultima modifica di sideros; 17-02-15 alle 20:03

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo

    adicale nel XVII secolo. Ha anche insistito sul fatto che l'universo è infinito, non avendo così nessun corpo celeste al suo "centro". Nel 1593, Bruno fu processato per eresia dall'Inquisizione romana accusa compresa la smentita di parecchie dottrine cattoliche di nucleo. Il processo è durato sette anni durante i quali fu imprigionato, e il 20 gennaio 1600, Clemente VIII ha dichiarato Bruno eretici e l'Inquisizione ha emesso una sentenza di morte. Bruno si trovava la sua terra fino alla fine ed è citato come dicendo: "è la prova di una mente base e bassa per uno voler pensare con le masse o maggioranza, semplicemente perché la maggior parte è la maggioranza. Verità non cambia perché è, o non, è creduto da una maggioranza della gente. " Foto: Statua di bronzo di Giordano Bruno da Ettore Ferrari (1845-1929), Campo de' Fiori, Roma.
    Traduzione di Bing










  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: In ricordo





    AEGERIVS LICIVS CONTINVVS con Achille Aiace e altre 9 persone
    17 febbraio 1600: GIORDANO BRUNO
    fu condannato al rogo dal tribunale della santa inquisizione
    « Maiori forsan cum timore sententiam in me fertis quam ego accipiam. »
    « Forse tremate più voi nel pronunciare contro di me questa sentenza che io nell'ascoltarla. »

    Giordano Bruno, nato Filippo Bruno (Nola, 1548 – Roma, 17 febbraio 1600), è stato un filosofo, scrittore e frate domenicano italiano.
    Il suo pensiero, inquadrabile nel naturalismo rinascimentale, fondeva le più diverse tradizioni filosofiche – materialismo antico, averroismo, copernicanesimo, lullismo, scotismo, neoplatonismo, ermetismo, mnemotecnica, influssi ebraici e cabalistici – ma ruotava tutto intorno a un'unica idea: l'infinito, inteso come l'Universo infinito, creato da un Dio infinito, fatto d'infiniti mondi, da amare infinitamente.
    Il Dio di Giordano Bruno è da un lato trascendente, in quanto supera ineffabilmente la natura, ma nello stesso tempo è immanente, in quanto anima del mondo: in questo senso, Dio e Natura sono un'unica realtà da amare alla follia, in un'inscindibile unità panenteistica di pensiero e materia, in cui dall'infinità di Dio si evince l'infinità del cosmo, e quindi la pluralità dei mondi, l'unità della sostanza, l'etica degli "eroici furori".
    Per queste argomentazioni e per le sue convinzioni sulla Sacra Scrittura, sulla Trinità e sul Cristianesimo, Giordano Bruno fu incarcerato, giudicato eretico e quindi condannato al rogo dall'Inquisizione della Chiesa cattolica. Fu arso vivo a piazza Campo de' Fiori nell'anno 1600.
    Ma la sua filosofia sopravvisse alla sua morte, portò all'abbattimento delle barriere tolemaiche, rivelò un Universo molteplice e non centralizzato e aprì la strada alla Rivoluzione scientifica: per il suo pensiero Bruno è quindi ritenuto un precursore di alcune idee della cosmologia moderna, come il multiverso per la sua morte, è considerato un martire del libero pensiero.




 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. In ricordo...
    Di Iron81 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 12-03-07, 20:56
  2. In ricordo...
    Di PIEMONTE LIBERO nel forum Padania!
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 21-08-06, 20:18
  3. Cos'è un ricordo?
    Di Jaki nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 18-09-05, 23:33
  4. Ricordo
    Di Logos nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 09-04-05, 10:51
  5. Mi ricordo...
    Di corneliu zelea nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-03-03, 13:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226