Da quasi un anno ho modo di utilizzare nei due sensi la linea ferroviaria, treni regionali, tra Milano Centrale e Torino Porta Susa.
E' la linea che in passato era stata oggetto di grandi battaglie da parte della Lega, in particolare da Borghezio, per via della massa di nigeriane prostitute che la utilizzavano per i loro spostamenti obbligati proprio tra queste due stazioni.
Su quelle vetture l'igiene era solo più un sogno. Queste persone ci facevano di tutto: si cambiavano (biancheria intima compresa) rimestando tra le loro buste di plastica in cui c'era di tutto, urinavano sui sedili, ci mangiavano cibi disgustosi e puzzolentissimi, gli insetti abbondavano, e via così.
La piccola stazione di Porta Susa in certe ore era presa d'assalto da queste orde nere e ripugnanti.
Battaglie feroci, come detto, Borghezio ripreso (quanti voti avrà raccolto per questo?) dalle tv mentre detergeva gli scompartimenti, ecc.
Oggi la situazione è cambiata radicalmente.
Il traffico esiste tuttora, le manovre sono le stesse, ma ha cambiato sede di partenza e di arrivo. Tutto si è spostato, papponi-controllori negri compresi, nella ridente cittadina di Novara.
Si, Novara, la città tutta in mano alla Lega, la città dei Kota.
Lo schifo sulle vetture è rimasto, naturalmente.