User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
Like Tree1Likes
  • 1 Post By furioso2013

Discussione: Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    14,719
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    70 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

    Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer | Vita | www.avvenire.it

    Il chirurgo torinese Sergio Canavero ha annunciato nei giorni scorsi che il primo trapianto completo di corpo al mondo potrebbe avvenire nel giro di soli due anni. Il dottor Canavero è sicuro – forse troppo sicuro – che i principali ostacoli che impedivano l’esecuzione del trapianto di testa, come la fusione della spina dorsale e la prevenzione del rigetto, sarebbero ora sormontabili grazie agli avanzamenti della medicina. La tecnica proposta da Canavero prevede il congelamento della testa del destinatario e della salma del donatore per estendere la sopravvivenza delle cellule senza ossigeno. Il tessuto intorno al collo verrebbe poi sezionato e i principali vasi sanguigni collegati con piccoli tubi. La testa sarebbe poi spostata sul corpo del donatore e le due estremità del midollo spinale verrebbero fuse insieme. A questi passaggi seguirebbe poi un periodo di coma farmacologico e infine una lunga fase di riabilitazione.

    Nel 1983 questo tipo di sperimentazione era stato fatto dal medico statunitense Robert J. White di Cleveland, che aveva trapiantato la testa a una scimmia, con il risultato di avere una scimmia tetraplegica, che morì poche settimane dopo. In seguito non ci sono stati più tentativi di questo genere e l’ipotesi del trapianto cerebrale, attualmente, ha importanza non tanto per la sua fattibilità ma per il dibattito filosofico che ha suscitato e che ha messo a tema il rapporto mente-corpo nell’uomo. Nel caso ipotizzato da Canavero la continuità sarebbe del soggetto con cervello sano, ma con corpo devastato, che necessita di un nuovo "strumento" per agire. Le domande che i filosofi si pongono sono di questo tipo: la mente umana è completamente indipendente dal corpo, per cui potrebbe tranquillamente essere spostata da un corpo all’altro, così come avviene con una chiavetta per i nostri pc? Oppure la mente umana ha una relazione intrinseca con la corporeità nel suo complesso, per cui il suo trasferimento in un altro corpo potrebbe somigliare al nostro trasferimento in un pianeta nel quale non ci sono condizioni adatte per la vita? La testa avrà la capacità di sentire il nuovo corpo come proprio? La testa, che è anche memoria personale, potrà effettivamente esprimersi, eseguire operazioni con il nuovo corpo? Detto diversamente: siamo di fronte a semplici pezzi di ricambio, che basta assemblare, oppure l’identità dell’uomo verrebbe modificata?

    Le acquisizioni delle neuroscienze e quelle dell’antropologia filosofica ci dicono della complessità dell’essere umano sotto il profilo biologico e della unitarietà di tutte le componenti. Dimensione fisica, psichica e spirituale sono strettamente connesse: pensiamo a quando si dice "cerca di sentire il tuo corpo". In questo caso di trapianto non abbiamo più la sostituzione di un organo solo ma il tentativo di costruzione o ricostruzione di una persona. Con quali risultati, e quali benefici? Non abbiamo nessuna certezza che questa ricostruzione sia un bene per il soggetto che eventualmente ne verrà fuori. Già solo per questo motivo il trapianto testa-tronco rimane fortemente problematico. A ciò si aggiungono problemi connessi alla dinamica del trapianto, che fanno dubitare della sua effettiva utilità.

    Facciamo due casi: a) si pensi a un adolescente che cade con il suo motorino, sbatte la testa senza casco e viene dichiarato in morte cerebrale. Quale famiglia vorrebbe il corpo del figlio con la testa di un donatore, un’altra persona che neppure conoscono? b) Nel caso inverso, un uomo col corpo devastato da malattie incurabili dovrebbe accettare di farsi congelare, staccare la testa e poi avere un nuovo corpo. Vorrà vivere con esso? Sopravviverà al congelamento? Come si vede, questo tipo di trapianti, al di là delle questioni etiche e filosofiche, non sembra una vera soluzione ai problemi che vorrebbe risolvere. E perciò è improbabile che si faccia, anche in futuro.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    14,719
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    70 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

    io me la farei fare in caso di necessità.
    ma temo sarà disponibile solo per gente più giovane, fortunata e ricca di me.

  3. #3
    S'le not u s'farà dè!
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    63,627
    Inserzioni Blog
    7
    Mentioned
    105 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito Re: Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

    io accetterei il mio destino specie dopo aver letto le reazioni psicologiche di gente che ha avuto trapiantati gli arti d altre persone decedute!!


  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    15,273
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

    piccoli dei crescono.
    Amalie likes this.
    "Quello che io vedo nella natura, il suo ordine, la sua semplicità, la sua eleganza, mi avvicina all’idea di una mente ordinatrice dietro. La natura è bellissima." Dr Fabiola Gianotti

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    14,719
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    70 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

    Trapianto di testa, c'è il primo paziente: "Mi farò operare dal dottor Sergio Canavero" - Libero Quotidiano

    Il trapianto di testa, per il dottor Sergio Canavero, presto sarà realtà. L'ultima frontiera della chirurgia: impiantare una testa (e il suo cervello) su un corpo funzionante. Come ha intenzione di farlo, il dottor Canavero, lo ha già spiegato tempo fa. La novità, ora, è che c'è anche il primo paziente. Si chiama Valery Spiridonov, e viene da Vladimir, Russia. Interpellato da Oggi in esclusiva spiega: "Voglio essere il primo paziente a sottopormi al trapianto di testa".
    Scambio di corpi - Valery è affetto da una grave patologia genetica, la malattia di Werding-Hoffman, ed ha trent'anni. "Ma i medici - spiega - mi hanno sempre detto che forse non avrei superato la ventina". E ora, una speranza per allungare ulterioremente la sua difficile vita, arriva dal dottor Canavero, il neurochirurgo di Torino che ormai da più di un anno parla del "trapianto di testa", o meglio dello "scambio di corpi".
    "Lo ho contattato..." - "Inutile nascondere questo sentimento umano di... vivere con un corpo che funzioni - spiega Valery -. E così già molto tempo prima mi ero avvicinato all'argomento. Sapevo che il neurochirurgo americano Robert J. White ci stava lavorando negli anni Settanta. Adesso ho appreso che le possibilità tecniche per riottenere una connessione del midollo spinale ci sono. E così - sottolinea - ho contattato Canavero, per dirgli che sono fermamente intenzionato ad aiutarlo, affinché si concretizzi questo traguardo della medicina. Vedete, io non voglio essere segregato nel mio handicap. Mi piace dire sempre: se davvero desidere qualcosa, agisci perché si avveri", conclude.

  6. #6
    scienziato qualificato TP
    Data Registrazione
    17 Jun 2013
    Messaggi
    6,491
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Trapianto di corpo? Ma l'uomo non è un computer

    Citazione Originariamente Scritto da Amalie Visualizza Messaggio
    io accetterei il mio destino specie dopo aver letto le reazioni psicologiche di gente che ha avuto trapiantati gli arti d altre persone decedute!!
    Che idea balorda Amalie... quindi se tu in un disgraziatissimo incidente perdi la funzionalità del corpo non accetteresti un trapianto perchè non vuoi i pezzi degli altri?
    " Sei su termometro politico ora, adeguati "

    " questa discussione e chiaramente indirizzata verso la colpevolizzazione dei bianchi in quanto tali perchè fa molto ritardato di sinistra terminale, e quanto siano buoni e giusti i marroni "

 

 

Discussioni Simili

  1. Il corpo dell'uomo
    Di Druuna nel forum Fondoscala
    Risposte: 262
    Ultimo Messaggio: 11-04-15, 15:26
  2. Il corpo dell'uomo nella Bibbia
    Di Strapaesano nel forum Cattolici
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 13-03-12, 18:20
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31-01-09, 18:54
  4. Un corpo a corpo sulla linea del colore
    Di Muntzer (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-12-07, 17:39
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-07-06, 11:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225