Reddito di cittadinanza, una scelta liberale | SenzaBarcode