User Tag List

Pagina 1 di 13 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 130
Like Tree31Likes

Discussione: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali

  1. #1
    100 milioni e 2 pere
    Data Registrazione
    24 Oct 2013
    Messaggi
    30,741
    Mentioned
    1358 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    12

    Predefinito I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali




    La geologia, durante i 6 secoli di viaggio della Flotta, era considerata una scienza minore, a puro scopo divulgativo, come tante altre. Non aveva nessuna utilità pratica studiare rocce e minerali appartenenti a un sistema solare abbandonato da tempo in pieno vuoto spaziale, pertanto la maggioranza della popolazione studiante si era dedicata a attività molto più essenziali per sopravvivere alle frequenti dure prove che la vita nello spazio aperto metteva frequentemente sulla strada del destino dell'equipaggio. Politica, informatica, scienza militare, nanomedicina per secoli sono state le facoltà universitarie più frequentate di Capricornia. Persino la Scuola delle Religioni ha avuto quasi sempre più iscritti dell'Accademia dei Geologi, che negli anni più bui era arrivata al record negativo di appena qualche decina di iscritti.

    Man mano che si avvicinava al Brown Ring e che diminuivano i decenni che mancavano a questo storico appuntamento dell'umanità, che per la prima volta sarebbe giunta su un altro sistema solare della galassia, per ovvie ragioni l'AdG cominciò via via a crescere per numero d'iscrizioni e per importanza, e una volta giunti a destinazione acquistò addirittura un ruolo centrale. Politici e militari non muovevano un dito prima di aver consultato l'AdG. In nessun progetto, salvo forse la costruzione di "stazioni provvisorie" che come tali lasciavano intendere che, in caso di parere negativo da parte di un geologo sul suolo su cui erano costruite, oppure nel caso si trovassero sopra un importante giacimento di qualche minerale preziosissimo per la manutenzione e il rinnovamento della Flotta, potevano essere rapidamente abbandonate o smontate.

    Zamir Petkovic è un ragazzone robusto della generazione del Brown Ring, oggi nell'anno dello sbarco su Eris II ha 23 anni terrestri di vita e dopo essersi laureato l'anno scorso a pieni voti è rimasto a lavorare in Accademia come ricercatore. Le sovvenzioni da parte di qualsiasi governo all'AdG negli anni immediatamente precedenti all'arrivo sono progressivamente aumentate e lui ne ha approfittato, come altri suoi coscritti, per rimanere a fare il lavoro per il quale ha studiato. In particolare Zamir si occupa di osservazione satellitare, ed è considerato uno dei migliori studenti in questo campo in primis dal professore con cui si è laureato discutendo una tesi in materia. Secondo quasi tutti i docenti comunque sarebbe in grado di distinguere un normalissimo cumulo di volgari pietre da un deposito alluvionale di minerali pregevoli anche solo guardando le immagini di un satellite rudimentale in scala bassa. E così in quei giorni, in cui Eris II veniva bombardato senza sosta di flash dai numerosi satelliti osservativi lanciati attorno alla sua orbita, per stilare al più presto la mappatura topografica precisa della sua intera superficie, in Accademia si esaminavano senza sosta le immagini, finchè a Zamir si illuminò il volto. Era convinto di essere di fronte al successo di una vita. Strabuzzò gli occhi e riguardò di nuovo l'immagine olografica della porzione di quel cratere meridionale che stava esaminando. Il colore della luce di quel puntino che brillava non poteva essere che quello che si era immaginato. Si mise a ridere da solo e strattonò la spalla della sua collega, seduta nella postazione di fianco alla sua, intenta a compilare una relazione sulla scrivania olografica.

    "Che vuoi?" Chiese lei, con un tono di voce che manifestava inequivocabilmente il fastidio dovuto agli strattonamenti eccessivi del collega, senza nemmeno girarsi a guardarlo
    "Indovina cosa ho trovato"
    "Il tuo cervello, finalmente"
    "Ciccia, se in questo punto c'è quello che penso verrò ricordato come il miglior geologo della Flotta!"
    Finalmente Caterina decise di dar retta all'insistente compagno di studi, si spostò con la sedia semovibile verso la di lui postazione e guardò la direzione indicata dal di lui dito
    "Embè?" disse dopo aver osservato in silenzio qualche secondo, spostando il suo sguardo negli occhi di lui con un'espressione interrogativa.
    "Ma come embè!" disse Zamir alzando un poco la voce. "Non lo vedi questo puntino?"
    "Ah si..." Caterina strinse gli occhi e si avvicinò maggiormente all'immagine. "E' strano" disse piano, continuando nella sua meticolosa osservazione "Sembra rifrangere una luce netta, bianca. Ed isolata"
    "Già" disse lui, sogghignando. "Molto bianca" ripeté scandendo le parole
    "Non penserai mica che sia platino?" Si girò lei di scatto
    "E' esattamente quello che penso" rispose lui sorridendo

    Il platino era uno dei metalli più richiesti dalla corporazione degli ingegneri per via dell'ottima qualità dei connettori che era possibile costruire o integrare con quel metallo, molto adatti per le migliaia di cavi elettrici robusti che una flotta lanciata a migliaia di chilometri al secondo necessitava. La scoperta di un giacimento era una di quelle cose che avrebbe enormemente accresciuto le possibilità del prosieguo della missione fino alle Lune Promesse

    "Non so... caspita Zamir, trovare un giacimento di platino al sedicesimo giorno di osservazione mi sembra qualcosa di troppo fortunato anche per uno bravo come te" disse Caterina. "Potrebbe non essercene proprio..."
    "Non doveva esserci neppure ghiaccio d'acqua sul Brown Ring, e invece lo abbiamo trovato. Tutto ciò che abbiamo studiato si basa su conoscenze acquisite su un sistema solare diverso da questo, Caterina. Ne abbiamo discusso tante volte, non è detto che i minerali qui seguano le stesse regole. Può darsi che scopriremo materie inorganiche non presenti nella tavola degli elementi così come le conosciamo. Così come può darsi che qui ci sia del platino." concluse Zamir, indicando nuovamente la foto della porzione di Polo Sud erissiano che stava esaminando.
    Caterina osservò senza replicare nulla il puntino bianco che si vedeva a margine di quel cratere, lo sguardo indagatore le corrucciava la fronte andando a formare diverse rughe sul viso. "Mmm... è una posizione molto strana, comunque. Potrebbe essere qualsiasi cosa... in effetti anche un giacimento isolato di platino non è impossibile, per quel che ne sappiamo."
    "Non ci rimane che ordinare una scansione maggiore del punto" disse lui. Poi si corresse "Anzi, sai cosa ti dico? Sono talmente sicuro che organizzerei un'escursione. Andiamoci di persona."
    "Va beh dai, facciamo fare la scansione prima. Tanto i tecnici sono tutti a nostra disposizione, ce la preparerebbero in un'ora"
    "Appunto, ma visto che anche i militari sono costretti loro malgrado ad obbedirci in questi giorni, sfruttiamoli questi vantaggi no?" disse lui, strizzandole l'occhio "Facciamoci portare là con tutta la strumentazione, ci facciamo preparare un LEM tutto per noi, magari con qualche bella tassista zelante al volante..."
    "Cretino" disse lei, senza riuscire tuttavia a trattenere un sorriso "E va bene" aggiunse infine "Facciamo questa bella gita spaziale, così verifichiamo di persona se vincerai il prossimo Premio alla Ricerca Scientifica di Capricornia."

    "Decorato col ban permanente dal forum del centrodestra per meriti conseguiti sul campo a seguito di una pervicace campagna di educazione civica atta ad informare i legaioli bananas che da 18 anni sono alleati ed eterodiretti da un criminale."

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    100 milioni e 2 pere
    Data Registrazione
    24 Oct 2013
    Messaggi
    30,741
    Mentioned
    1358 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    12

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali

    L'Ammiraglio Generale Josè Cortez era assorto a leggere uno dei numerosi libri della sua biblioteca di storia antica della Terra che si era portato con sè da quando, poche settimane fa, l'intera direzione militare aveva lasciato Nova Europa in orbita e si era trasferita nella Stazione Provvisoria di Eris II. I suoi colleghi lo prendevano in giro per quella sua particolare passione retrò, ma lui si ostinava a ignorare secoli e secoli di letteratura galattica, in cui fra l'altro i romanzi ambientati in una Terra immaginaria, per continuare a dedicarsi a quelle letture antiche. Pretendeva ancora di leggere su quei supporti stampati in autentica carta che una volta si chiamavano libri, di cui i suoi scaffali erano pieni, e si ostinava a rifiutare gli oloreads.
    Confessioni di un artista di merda, il libro che aveva in mano, era uno dei suoi preferiti. Era la terza volta che lo leggeva eppure ancora sghignazzava nel leggere le peripezie di Jack Isidore. Peccato che nei secoli si era persa la memoria dell'autore che lo aveva scritto, che ora risultava anonimo. Qualcuno degli storici della Flotta lo attribuiva a un certo Stephen King. ma lui era certo che costoro si sbagliassero, il signor King non aveva neanche un briciolo della genialità di questo autore che, secondo lui, era lo stesso che aveva scritto L'Uomo nell'Alto Castello, altro tomo anonimo che adorava presente nella sua biblioteca.
    Mentre finalmente si stava consumando l'adulterio tra Fay e Nat, entrambi sposati, che era nell'aria dall'inizio del romanzo, qualcuno bussò vigorosamente alla sua porta riportandolo bruscamente alla realtà.

    "Avanti" sbuffò il vecchio Ammiraglio, appoggiando il libro sulla sua scrivania in Einotek, una Lega e allo stesso tempo resistente realizzata con la fusione di ferro ed eino, il primo minerale sconosciuto all'uomo trovato dai geologi dell'accademia su Eris, simile all'alluminio come duttilità ma molto più resistente.

    Il Vice Ammiraglio Olsson entrò visibilmente ansioso e ansimante, era chiaro che avesse fatto una corsa anche dal fatto che la sua divisa era notevolmente scomposta, tanto piegata verso sinistra che le mostrine di destra si trovavano al di sopra della sua spalla, quasi all'altezza della clavicola.

    "Sei appena uscito da una sala antigravitazionale, Olsson?" gli chiese Cortez col tipico sarcasmo che contraddistingueva il vecchio Ammiraglio e lo rendeva simpatico e tuttora affascinante nonostante l'età in fase avanzata. Il giovane vice ammiraglio però, ad occhio e croce un uomo sulla cinquantina appena compiuta, sembrò non capire e lo guardò con aria interrogativa senza rispondere nulla, rimanendo sull'attenti.
    "Riposo Olsson" disse Josè Cortez, con qualche traccia di sconsolazione percepibile nell'ordine, probabilmente dovuta al dispiacere per la consapevolezza che il suo fine umorismo era destinato a rimanere quasi sempre incompreso dai suoi inferiori.
    "Che c'è?" aggiunse infine, risedendosi e facendo segno al vice Ammiraglio di fare altrettanto e mettersi comodo. Tuttavia Olsson rimase in piedi.
    "Sono stato incaricato di farle un rapporto anticipato in priorità rossa, seguirà il rapporto scritto che metterò in rete non appena la mia relazione sarà finita, se Lei non mi darà dei contrordini in proposito."
    Cortez scattò in piedi "Priorità rossa? Che diavolo è successo viceammiraglio?"
    Senza alcuna pausa il giovane dalla carnagione visibilmente pallida, quasi albina, rispose: "Abbiamo trovato del ghiaccio d'acqua qui su Eris II, Signore"
    "Ghiaccio d'acqua?" Si mise a gironzolare per la stanza inizialmente senza distogliere lo sguardo, per poi guardar per terra il grande stemma della Flotta sul pavimento del suo ufficio, senza tuttavia interrompere la sua camminata riflessiva intorno ad Olsson, rimasto fermo in mezzo alla stanza.
    "Non siamo stati noi, ma 2 geologi, quel Petkovic e la collega dell'Accademia. Credevano si trattasse di un giacimento di platino, e inoltrato domanda per un sopralluogo immediato. Come lei sa, il vecchio governatore ci ha chiesto di dare disponibilità immediata ad esaudire qualsiasi richiesta dei geologi, e il nuovo governatore incaricato non sembra da meno..."
    "Olsson siamo tutti frustrati per il fatto che siamo ridotti a fare da tranvieri spaziali per i guardasassi, ma non è il momento giusto per parlare delle tue rivendicazioni politiche. Vai avanti col resoconto, perpiacere. Mi piacerebbe capire ad esempio come hanno giustificato la presenza di ghiaccio d'acqua qui i 2 brillanti scienziati a capo della ricognizione, dopo che per anni l'AdG ci ha fatto una testa tanta sul fatto che era impossibile trovare l'acqua su Eris II dato che è incompatibile col ghiaccio di metano in superficie"
    "I 2 geologi non comandano più nulla, Ammiraglio" Olsson si lasciò sfuggire un sorriso "L'Ammiraglio Dandarini li ha sollevati immediatamente dal comando di quella spedizione, così come sta accadendo in tutte le altre missioni geologiche in programma".
    Cortez spalancò occhi e bocca e fissò il suo interlocutore. Che si affrettò ad aggiungere una spiegazione, sapendo che il vecchio Ammiraglio non gradiva rimanere troppo sulle spine.
    "Il ghiaccio d'acqua si trova lì, dove lo abbiamo trovato, perchè qualcuno ce l'ha portato, Signore. A poche centinaia di metri da questi blocchi compatti di ghiaccio d'acqua abbiamo rinvenuto i resti di una nave cisterna degli Orientali, precipitata su Eris. Siamo certi che il ghiaccio fosse contenuto al suo interno. I relitti sono pieni di cadaveri" questa volta Olsson spostò lo sguardo per incrociare e sostenere sicuro quello del vecchio Cortez, prima di aggiungere:
    "Gli Orientali sono stati qui Signore. E forse ci sono ancora."
    Ultima modifica di Maestrale; 11-04-15 alle 19:45
    "Decorato col ban permanente dal forum del centrodestra per meriti conseguiti sul campo a seguito di una pervicace campagna di educazione civica atta ad informare i legaioli bananas che da 18 anni sono alleati ed eterodiretti da un criminale."

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    20 Jan 2011
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    15,362
    Mentioned
    202 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 6. Le generazioni del Brown Ring

    In qualità di Governatore sono intenzionato a chiedere ai partiti principali di sostenere direttamente il Governo accettando ciascuno di dirigere un Dipartimento. Le iniziative che è mia intenzione sottoporre al Parlamento riguardano prioritariamente un programma per il rinnovo della flotta toroidale e dal punto di vista sociale il contrasto di ogni iniziativa secessionista. Riguardo alla questione degli Orientali credo che si debbano inviare alcune missioni di esplorazione nel sistema per verificare se veramente sono ancora qui, in ogni caso mappar eil sistema ci può essere d'aiuto.
    Come Governatore assumo ad interim il Dipartimento della Difesa, e mi riservo di nominare un nuovo Stato Maggiore a breve.

  4. #4
    100 milioni e 2 pere
    Data Registrazione
    24 Oct 2013
    Messaggi
    30,741
    Mentioned
    1358 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    12

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali

    UN IPOTETICO PERCORSO DELLA PUNTATA PUO' ESSERE QUESTO:

    Innanzitutto Occidentale, i-alca e Perseo dovrebbero pronunciarsi sulla "fiducia di responsabilità" da dare al governatore Carter, per poi decidere liberamente se sostenere le sue proposte volta per volta, così come ho proposto a fronte del risultato elettorale frammentato dopo le elezioni della scorsa puntata.

    Poi ci sono i temi all'ordine del giorno da affrontare per governatore e politica

    Il più urgente è naturalmente il ritrovamento della cisterna degli Orientali distrutta, notizia che ha forte impatto sull'equipaggio ovviamente. Soprattutto a quei militari che sinora si sono mostrati più insofferenti a lavorare come supporto delle ricerche geologiche su Eris II. Che fare del ghiaccio d'acqua degli Orientali, e che fare con i resti della loro nave cisterna. Quali priorità dare al personale militare dopo questo ritrovamento.

    Importante è anche l'organizzazione della colonizzazione del Brown Ring, si vuole creare qualcosa di permanente (come suggeriva nella puntata precedente Defender) solo su Eris II o anche su New Gea come suggeriva Perseo. Eventualmente, visti i problemi di estrazione dell'acqua dai canyon di New Gea, ci potrebbero anche essere persone o fazioni che sostengono l'opportunità di rimanere sul Brown Ring a lungo, tutti o in parte.

    C'è poi la questione dell'estrazione del ghiaccio d'acqua dai canyon, ancora da risolvere. In questo caso si può pensare all'utilizzo dei dadi per valutare qualche idea ingegneristica.

    E una serie di minerali che occorrono per fare manutenzioni e rinnovamenti qualitativamente validi per le astronavi.

    Naturalmente ognuno, a parte Carter che rappresenta già il governatore, può rappresentare altre forze in campo. Occidentale i militari e Defender i religiosi, come hanno sempre fatto. I-alca e Perseo potrebbero dividersi a turno la Corporazione degli Ingegneri e l'Accademia dei Geologi, se vogliono, mentre Guy Fawkes può continuare con le sue cospirazioni.

    Io interverrò saltuariamente con nuove notizie che cambieranno il corso degli eventi, se ce ne saranno.

    Che ne dite? Mi sembra che carne al fuoco ce ne sia parecchia.
    Ultima modifica di Maestrale; 12-04-15 alle 05:15
    carter likes this.
    "Decorato col ban permanente dal forum del centrodestra per meriti conseguiti sul campo a seguito di una pervicace campagna di educazione civica atta ad informare i legaioli bananas che da 18 anni sono alleati ed eterodiretti da un criminale."

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    20 Jan 2011
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    15,362
    Mentioned
    202 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali


  6. #6
    Disilluso cronico
    Data Registrazione
    25 Nov 2009
    Località
    All your base are belong to us
    Messaggi
    13,446
    Mentioned
    103 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali

    Direi che si può procedere.

    Dal punto di vista politico penso che il Consiglio si sia infiltrato nel Partito Neofederalista (niente di meglio per seminare eventualmente zizzania e divisione tra i vari toroidi), continuando comunque ad agire nell'ombra.
    Maestrale likes this.
    .
    L'ultimo uomo ad essere entrato in Parlamento con intenzioni oneste.

    Non basta negare le idee degli altri per avere il diritto di dire "Io ho un'idea". (G. Guareschi)

  7. #7
    100 milioni e 2 pere
    Data Registrazione
    24 Oct 2013
    Messaggi
    30,741
    Mentioned
    1358 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    12

    Predefinito Distanze e gravità

    Da Eris II (il pianeta nano esterno al Brown Ring attorno al quale orbita la flotta, e sulla cui superficie si stanno costruendo miniere e stazioni abitative) occorre QUALCHE SETTIMANA TERRESTRE per raggiungere il bordo esterno dell'anello meteoritico.

    Dalle basi di Eris II occorre UN TEMPO VARIABILE FRA 2 E 4 MESI TERRESTRI per raggiungere New Gea (l'altro pianeta nano del sistema solare, che si trova all'interno dell'anello meteoritico). Il tempo varia a seconda della posizione orbitale dei 2 pianeti.

    All'interno dell'anello meteoritico non si può entrare con Toroidi ed altre astronavi a causa dell'elevato numero di meteore di diverse dimensioni che finirebbero col compromettere più o meno gravemente i grossi veicoli spaziali.
    Pertanto si entra con LEM, Robot semoventi e altri veicoli spaziali di piccola e media grandezza che NON POSSONO AVERE, PER LORO NATURA, TECNOLOGIA GRAVITAZIONALE (all'interno non c'è gravità). Dunque occorre personale addestrato a muoversi in assenza di gravità, oppure inviare macchine-robot pilotate a distanza.

    Anche su Eris II va ricordato che la gravità è notevolmente inferiore non solo a quella della nostra Terra, ma pure a quella della nostra Luna. Per questo motivo sarebbe impensabile costruire grattacieli o costruzioni troppo sviluppate in altezza, che finirebbero per rompersi a seguito delle frequenti oscillazioni. Senza contare che questo problema della gravità molto bassa influisce non poco in negativo anche sul tenore della vita umana.

    In sostanza il posto dove si vive meglio sono ancora i Toroidi in orbita. Per vivere sulle stazioni di Eris II occorre mantenere un certo esercizio fisico, per andare all'interno dell'anello meteoritico occorre proprio personale addestrato all'assenza di gravità
    Ultima modifica di Maestrale; 12-04-15 alle 12:41
    "Decorato col ban permanente dal forum del centrodestra per meriti conseguiti sul campo a seguito di una pervicace campagna di educazione civica atta ad informare i legaioli bananas che da 18 anni sono alleati ed eterodiretti da un criminale."

  8. #8
    100 milioni e 2 pere
    Data Registrazione
    24 Oct 2013
    Messaggi
    30,741
    Mentioned
    1358 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    12

    Predefinito Scavatrici e trivelle robotizzate, lavori in corso





    carter likes this.
    "Decorato col ban permanente dal forum del centrodestra per meriti conseguiti sul campo a seguito di una pervicace campagna di educazione civica atta ad informare i legaioli bananas che da 18 anni sono alleati ed eterodiretti da un criminale."

  9. #9
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali

    Il Segretario Generale del Consiglio Generale dei Movimenti del Nuovo Sentiero Albicanus Agricola per ora chiede il dipartimento dei lavori pubblici E l'istituzione di specifici centri di ricerca strutturale per migliorare le basi di Eris II. Inoltre spinge per un massiccio riarmo "just in case".
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

  10. #10
    Nichilismo Cristiano
    Data Registrazione
    02 Apr 2004
    Località
    Parma
    Messaggi
    34,534
    Mentioned
    346 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: I Figli dell'Umanità - 7. Il mistero degli Orientali

    Penso che il governatore dovrebbe limitarsi a proporre il nome di un capo di stato maggiore della flotta.

    Che se confermato poi riorganizzerà lo stato maggiore autonomamente.
    " Solo i Sith ragionano per assoluti. "
    " Si ! "

 

 
Pagina 1 di 13 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. I Figli dell'Umanità - 6. Le generazioni del Brown Ring
    Di Maestrale nel forum FantaTermometro
    Risposte: 100
    Ultimo Messaggio: 12-04-15, 04:14
  2. I Figli dell'Umanità - 5. 1923 Chicago, Illinois
    Di Maestrale nel forum FantaTermometro
    Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 30-03-15, 01:18
  3. Risposte: 95
    Ultimo Messaggio: 23-03-15, 20:38
  4. Risposte: 84
    Ultimo Messaggio: 16-03-15, 14:41
  5. Risposte: 87
    Ultimo Messaggio: 08-03-15, 20:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226