Apple, Russia chiede risarcimento danni morali per propaganda gay


Arriva direttamente da Mosca la notizia di queste ore, secondo la quale il deputato di Lpdr Aleksandr Starovoitov avrebbe richiesto alla procura di verificare la pseudo illegalità di una campagna pubblicitaria firmata Apple. L’azienda fondata da Steve Jobs e amministrata attualmente da Tim Cook (dichiaratosi apertamente omosessuale) sarebbe infatti readi aver violato la legge vigente in Russia per cui è assolutamente vietata la propaganda gay,soprattutto tra i minori.
In particolare, ad aver turbato la tranquillità emotiva di Starovoitov sarebbe stata la campagna pubblicitaria promossa da Apple per l’uscita di Songs of Innocence, ultimo album degli U2 distribuito in maniera gratuita ed automatica da iTunes sui dispositivi di mezzo mondo. L’ultimo lavoro della storica band, capitanata da Bono Vox, mostra l’abbraccio tra due uomini, entrambi a torso nudo. Questo dettaglio non è affatto passato inosservato inRussia ma, anzi, è andato a colpire la rigidità omofoba promossa da Vladimir Putin durante gli anni del suo mandato. In quanto padre di un minorenne possessore di prodotti targati Apple, il deputato nazionalista russo ha intenzione di chiedere un risarcimento per danni morali. Si attendono comunque verifiche sull’effettiva fondatezza di tale denuncia per la quale questa operazione di marketing avrebbe minacciato l’incolumità dei minori recando possibili danni al loro sviluppo e alla loro salute.

Apple, Russia chiede risarcimento danni morali per propaganda gay - Corretta Informazione