User Tag List

Pagina 3 di 5 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 49
  1. #21
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Trovati i fondi, Solar Impulse 2 ripartirà
    L'aereo monoposto a energia solare è fermo alle Hawaii per un problema alle batterie, e dovrebbe tornare a volare ad aprile

    ZURIGO - Il "team" di Solar Impulse 2, l'aereo monoposto progettato dal Politecnico di Losanna e che vorrebbe fare il giro del mondo solo con l'energia solare, ha fatto sapere di aver raccolto i 20 milioni necessari a proseguire il viaggio.
    Il velivolo è costretto a terra alle Hawaii per un problema alle batterie, e il prossimo anno dovrebbe rimettersi in volo. Il problema finanziario a questo punto è risolto, ha affermato oggi alla Reuters, André Borschberg, a margine del vertice sul clima a Parigi, e che con Bertrand Piccard si alterna alla guida di Solar Impulse. I test di volo dovrebbero iniziare a marzo e in aprile la prossima tappa del viaggio.
    La seconda tranche della missione volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle energie rinnovabili, rimandata al 2016, prevede di raggiungere Phoenix, fare altre due tappe in Usa, sorvolare l'Atlantico alla volta del Mediterraneo e rientrare negli Emirati Arabi Uniti, da dove era partito nel mese di marzo.
    Trovati i fondi, Solar Impulse 2 ripartirà - CdT.ch

  2. #22
    Chicca, passami l'Autan
    Data Registrazione
    10 Nov 2010
    Località
    Traveller LIPX born
    Messaggi
    28,166
     Likes dati
    9,579
     Like avuti
    19,232
    Mentioned
    504 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Bene.
    Ma quanti figli del Perozzi in giro...
    Travel is fatal to prejudice, bigotry, and narrow-mindedness...
    Chi abbandona gli animali è un bastardo!

  3. #23
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse può trasformarsi in drone stratosferico
    Quale futuro per Solar Impulse, dopo che il velivolo avrà completato il suo giro del mondo l'anno prossimo? Un'idea è quella di sviluppare droni solari per sostituire i satelliti, un campo sperimentale che interessa anche Facebook e Google.

    "Dopo l’aereo solare, droni solari?", a menzionare questa possibilità è stato André Borschberg, uno dei due piloti di Solar Impulse, in un recente post sul suo blog. "Pensate a un aereo in grado di volare per mesi ad alta quota! E naturalmente, senza pilota. Simile ai droni, questo velivolo potrebbero sostituire i satelliti o completare le loro attività di osservazione e comunicazione".
    Non si tratta di un sogno irrealizzabile. Il team di ingegneri, progettisti e partner che ha creato Solar Impulse 2 (Si2), il velivolo solare che vuole compiere il giro del mondo, sta portando avanti uno studio di fattibilità per sviluppare droni solari, i cosiddetti pseudo-satelliti ad alta quota (HAP). "Siamo quasi in fase di progettazione", indica Borschberg a swissinfo.ch. "Passeremo da un progetto di esplorazione ad un progetto industriale".
    La sua idea è quella di costruire un velivolo senza pilota, più piccolo, più leggero e più efficiente rispetto a Si2, con un'apertura alare di 30-50 metri e un carico utile di soltanto 50 kg [il Si2 ha un'apertura alare di 72 metri e un carico utile di 250-300 kg]. Verrebbe controllato da terra e potrebbe volare ininterrottamente fino a sei mesi nella stratosfera, a circa 20’000 metri di distanza dalla Terra, in una fascia sicura al di sopra degli aerei di linea e dei temporali. Ad ogni nuovo volo, le apparecchiature sarebbero sostituite, migliorate e adattate alle esigenze della nuova missione.
    "Sarà molto più facile per noi ridimensionare il nostro velivolo, facendo qualcosa di più leggero, rispetto ad altri che costruiscono modelli leggeri e poi tentano di aumentare le dimensioni", ritiene Borschberg.
    L'aereo e le ali dovranno comunque essere ridisegnate. Dato che nella stratosfera non vi sono quasi correnti d’aria utilizzabili come ascensori, per mantenere il drone ad una certa quota sarà necessario aumentare la potenza e l'energia.
    Il pilota 61enne, che recentemente ha partecipato con il cofondatore di Solar Impulse Bertrand Piccard alla CO21, la Conferenza delle Nazioni Unite sul clima tenuta a Parigi, si dice interessato a sviluppare un drone da impiegare per il monitoraggio ambientale.
    "Vi è una crescente necessità di osservare la Terra dal cielo", spiega. "Il clima sta cambiando e gli schemi sono diversi anno dopo anno. È sempre più importante essere in grado di monitorare e reagire rapidamente. Sono sicuro che, grazie alle osservazioni dall’alto, possiamo migliorare l'uso del territorio e la qualità dell'agricoltura, così come la nostra conoscenza degli oceani e delle foreste".
    Un compito che viene già assunto da alcuni satelliti. Però, secondo Borschberg, solo in modo limitato: i satelliti si muovono su orbite fisse, si trovano troppo in alto per il lavoro di osservazione e non offrono flessibilità.
    "Sarà dura”, rileva il pilota svizzero. “I droni solari non voleranno tra 12 mesi. Sperò però che entro 3 - 5 anni ve ne saranno già sopra le nostre teste".

    Reti volanti

    Il progetto di Solar Impulse non è l’unico nel campo dei droni stratosferici. Questa estate, Facebook ha annunciato di voler iniziare test di volo entro la fine dell'anno per un drone a energia solare, noto come Aquila 1. Servirà a fornire connettività Internet a parti remote del mondo.
    Gli ingegneri di Facebook hanno fatto sapere di aver progettato un drone a forma di boomerang, con un'apertura alare di 40 metri e un peso di circa 450 kg. Il loro scopo è quello di costruire una flotta in grado di volare ad alta quota per un massimo di tre mesi. Questa rete volante dovrebbe trasmettere tramite un laser segnali Internet verso le stazioni terrestri.
    Anche Google sta conducendo esperimenti nella stratosfera con palloncini d'alta quota, così come droni e satelliti. Nel 2014, ha comprato Titan Aerospace per costruire un drone ad alta quota a energia solare per battere il suo rivale. Ma nel maggio di quest'anno il progetto ha subito una battuta d'arresto, dopo che il velivolo senza pilota Solara 50 si è schiantato nel New Mexico poco dopo il decollo.
    L'esercito americano e Airbus Defence and Space stanno lavorando da anni su dei sistemi aerei senza pilota, che utilizzano fonti energetiche alternative, per la sorveglianza da alta quota. Airbus sta sviluppando Zephyr Z8, un drone a energia solare con una tecnologia simile a quella di Solar Impulse, che può volare ad un’altitudine di 21'000 metri per un massimo di tre mesi. Ha un'apertura alare di 23 metri e pesa solo 53 kg.
    Borschberg indica di essere in trattative con Facebook e Google, che è uno dei loro sponsor: "Conosco tutte queste persone e, se possiamo lavorare insieme, lo faremo. Ma penso che siamo in una posizione ideale per sviluppare qualcosa di molto interessante in Svizzera, dove siamo molto bravi a sviluppare tecnologie e idee, come pure a produrre sistemi di alto valore e componenti”.

    Vero potenziale

    Secondo Fathi Derder, deputato del Partito liberale radicale, in Svizzera “vi è un vero potenziale per assumere un ruolo leader in questo campo".
    Ma vi sono degli ostacoli a livello di normative. Derder ha depositato recentemente un'interrogazione parlamentare in tale ambito, sollecitando le autorità, in particolare l'Ufficio federale dell'aviazione civile, a regolare lo spazio aereo civile per garantire un ambiente fertile alle imprese interessate a sviluppare dei droni.
    A detta di Derder, i media tendono a concentrarsi su Solar Impulse, mentre vi sono molti altri progetti interessanti – droni solari e HAP – che si trovano ad uno stadio “più avanzato, ma meno visibile".
    Uno di questi è SolarStratos, guidato dall’avventuriero svizzero Raphaël Domjan, che ha navigato intorno al mondo con la barca a energia solare PlanetSolar nel biennio 2010-2012. Domjan sta lavorando con investitori privati, i cantoni Neuchâtel e Vaud e il Centro svizzero di elettronica e microtecnica per sviluppare piccoli velivoli a energia solare che possono volare nella stratosfera.
    Questo team sta anche cercando di sviluppare una rete di droni stratosferici, destinati a fornire servizi di comunicazione in Svizzera. Le prime prove di volo sono previste l’anno prossimo.
    Anche OpenStratosphere, una giovane start-up con sede presso il Politecnico federale di Losanna (EPFL), intende sviluppare una flotta di droni che forniscono “soluzioni simili a quelle dei satelliti regionali”.
    "In futuro ogni paese disporrà di un proprio sistema di droni stratosferici al di sopra dello spazio aereo nazionale. Ogni paese vuole controllare quali servizi vengono forniti e chi li fornisce. Non credo che i paesi permetteranno a Facebook e Google di fornire una copertura globale tramite i loro droni", ha dichiarato il fondatore di OpenStratosphere Simon Johnson.
    A suo avviso, la rapidità della messa a punto di questi sistemi sarà determinata dalla capacità di sviluppare delle batterie e dalla disponibilità dei permessi di volo. Ma, per Johnson, è già chiaro che “gli HAP rappresenteranno per i satelliti, quanto la televisione ha rappresentato per la radio”.

    HAP

    Droni solari, i cosiddetti pseudo-satelliti ad alta quota (HAP), potrebbero svolgere il lavoro dei satelliti senza pericoli e senza costose rampe di lancio. Il costo di costruzione e di lancio di un satellite raggiunge di regola decine di milioni di dollari.
    Un HAP è un drone leggero dotato di celle solari, batterie e motore a elica. Viene posizionato ad un'altitudine di circa 21 km, ossia al di sopra dei temporali, ma molto al di sotto dei satelliti, che ruotano generalmente a 200 chilometri di distanza dalla Terra.
    Durante il giorno questo drone sale grazie all’energia proveniente dalle sue celle solari, mentre di notte scende gradualmente fino a circa 15 km di altitudine. In linea di principio, un HAP può rimanere operativo per diversi mesi.
    Airbus Zephyr 7 detiene il record mondiale della durata di volo, essendo rimasto in aria per due settimane nel mese di luglio del 2010.
    Solar Impulse

    Il velivolo solare svizzero riprenderà il volo il prossimo 20 aprile dalle Hawaii per proseguire il suo giro del mondo, ha annunciato recentemente il pilota svizzero André Borschberg al quotidiano 24heures. Si tratta di un periodo ideale in questa regione del globo, con giornate lunghe e notti brevi.
    Borschberg ha indicato che le batterie dell'aereo erano state cambiate e l’isolamento è stato migliorato. Il velivolo ha sospeso il suo viaggio il 15 luglio scorso, dopo che le batterie si erano surriscaldate durante la tappa tra il Giappone e le Hawaii.
    Solare Impuls era decollato il 9 marzo 2015 da Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Da qui ha fatto tappa in Oman, Birmania e Cina. È stato poi costretto a fare una sosta imprevista di quasi un mese in Giappone, dopo che un’ala era stata danneggiata da forti venti. Il velivolo ha coperto finora 8’200 km.
    Secondo Borschberg, il tragitto previsto per il viaggio di ritorno rimane ancora flessibile. Solar Impulse potrebbe fare tappa a Vancouver, San Francisco, Los Angeles o Phoenix prima di fermarsi a New York. Da lì il viaggio dovrebbe proseguire vero la Gran Bretagna, la Francia, la Spagna o il Marocco.
    Le ali di Solar Impulse 2, che sono più ampie di quelle di un Boeing 747, sono dotate di 17’000 celle solari che ricaricano le batterie e fanno girare il motore. Di notte viaggia grazie all’energia immagazzinata durante il giorno. Può volare ad una quota di circa 9'000 metri e a una velocità media di 28 miglia all'ora.
    Solar Impulse può trasformarsi in drone stratosferico - SWI swissinfo.ch

  4. #24
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse riprende il suo giro del mondo

    Solar Impulse 2 riprende il suo giro del mondo: è infatti partito oggi dalle Hawaii in direzione della costa ovest americana grazie a condizioni meteo clementi dopo uno scalo tecnico di circa 300 giorni.
    L'aereo elvetico, alimentato unicamente dall'energia solare, è decollato - secondo le immagini trasmesse in diretta su internet - con un cielo limpido dall'aeroporto Kalaeloa alle 18:16 (ora svizzera) ed è diretto verso Mountain View vicino a San Francisco in California.
    Per questa tappa ai comandi vi era il pilota svizzero Bertrand Piccard. Questi e il suo compatriota André Borschberg si danno il cambio nei voli.
    "Abbiamo trovato una finestra meteorologica: una schiarita che ci permette di decollare e atterrare 62 ore più tardi all'aeroporto Moffett Airfield di Mountain View", ha comunicato Solar Impulse.
    Il giro del mondo inedito dei due avventurieri e sostenitori dell'energia pulita aveva subito un brutale colpo d'arresto all'arrivo del velivolo alle Hawaii in luglio, ossia a metà del previsto percorso di 35'000 chilometri.
    Solar Impulse riprende il suo giro del mondo - SWI swissinfo.ch

  5. #25
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Di nuovo, il volo si può seguire in diretta sul sito ufficiale; è partito da quasi 24 ore e si trova a poca distanza dalla metà strada. Di questo passo per dopodomani mattina sarà arrivato.
    Solar Impulse - 9th Leg from Hawaii to Mountain View, CA

  6. #26
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse vede la costa
    Bertrand Piccard ha superato la metà della traversata dalle Hawaii alla California

    L'aereo svizzero Solar Impulse 2 ha superato la metà del suo percorso dalle Hawaii alla California. L'atterraggio è previsto nei pressi di San Francisco nella notte tra sabato e domenica, dopo quasi 70 ore di volo. L'aereo a energia solare concluderà così la tappa di traversata dell'Oceano Pacifico, interrottasi 9 mesi fa per un danno alle batterie.

    Durante il volo, il pilota svizzero Bertrand Piccard si è collegato con il Palazzo di Vetro dell'ONU di New York, dove si stava firmando l'accordo sul clima concluso a Parigi. Il segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon si è voluto congratulare personalmente con Bertrand Piccard per la storica impresa, fonte di ispirazione: compiere il giro del mondo grazie alla sola energia solare.



    "Sembra fantascienza, ma sta accadendo oggi", ha detto il pilota svizzero. "Anche quello che state facendo a New York, con la firma dell'accordo sul clima, è però importante e significa molto più della sola protezione dell'ambiente. È l'inizio della rivoluzione della tecnologia pulita". Un saluto poi anche alla Svizzera e alla consigliera federale Doris Leuthard, che invita a sfidare le resistenze e continuare sulla strada dell'energia pulita. "È un onore per la Svizzera averti come pioniere", ha risposto la ministra dei trasporti. "Il mondo guarda a te e al tuo incredibile progetto che ci riempie di speranza e che credo sia il più stimolante dopo il volo sulla luna. Dobbiamo mostrare che il cambiamento è possibile. Fai buon viaggio di ritorno in Svizzera. Siamo fieri di te!" gli ha detto la consigliera federale.
    Solar Impulse vede la costa - RSI Radiotelevisione svizzera

  7. #27
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse si è posato
    La trasvolata del Pacifico si è conclusa con un perfetto atterraggio a Mountain View

    L’aeroporto di Moffet, a Mountain View, alle porte di San Francisco, domenica mattina ha salutato la conclusione della trasvolata del Pacifico da parte di Solar Impulse, giunto alla meta dopo aver percorso l’ultimo balzo dalle Hawaii in tre giorni e tre notti.

    Il futuristico aereo svizzero pilotato da Bertrand Piccard si è posato alle 8.45 con un paio d’ore di ritardo sulla tabella di marcia per aver affrontato una serie di giri sulla città e la baia.

    L’aereo mosso solo dall’energia del sole era ripartito per il suo giro del mondo, iniziato il 9 marzo 2015 negli Emirati Arabi Uniti, giovedì dalle Hawaii, dopo uno scalo tecnico durato 293 giorni. A provocarlo un guasto alle batterie verificatosi durante il lungo volo (120 ore) tra Nagoya in Giappone e le isole statunitensi del Pacifico.
    Solar Impulse si è posato - RSI Radiotelevisione svizzera

  8. #28
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Decima tappa conclusa per Solar Impulse 2
    L'aereo svizzero alimentato solo a energia solare è atterrato poco dopo le 22 a Phoenix, dopo 16 ore di volo

    BERNA - Solar Impulse, aereo elvetico alimentato unicamente da energia solare, ha concluso la decima tappa del suo giro del mondo atterrando poco dopo le 22.00 a Phoenix, capitale dell'Arizona.

    Il velivolo pilotato dal vodese André Borschberg, decollato da Mountain View, a sud est di San Francisco (California), ha compiuto un volo di circa sedici ore. La decima tappa è stata ben più breve della precedente, durata 60 ore dopo la partenza dalle Hawaii.

    Il giro del mondo di Solar Impulse, previsto in tredici tappe, aveva subito un brutale arresto all'arrivo dell'apparecchio alle Hawaii, in luglio, dopo un percorso di 35'000 chilometri. L'aereo era rimasto a terra per 293 giorni, per riparare e caricare le batterie e per aspettare le condizioni meteorologiche ideali per ripartire.
    Mondo - Decima tappa conclusa per Solar Impulse 2

  9. #29
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2 decollato verso l'Oklahoma

    Solar Impulse 2 è decollato oggi da Phoenix, in Arizona, in direzione di Tulsa, in Oklahoma, per l'undicesima tappa del suo giro del mondo. Il volo dovrebbe durare 17 ore e 50 minuti.
    L'aereo elvetico, alimentato unicamente da energia solare e pilotato da Bertrand Piccard, è decollato alle 03.05 locali (12.05 in Svizzera), secondo le immagini diffuse sul suo sito internet. Partito da Abu Dabi il 9 marzo 2015, il velivolo ha compiuto finora oltre la metà dei 35'000 km previsti.
    Solar Impulse 2 decollato verso l'Oklahoma - SWI swissinfo.ch

  10. #30
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,741
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,313
    Mentioned
    161 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2 è atterrato in Oklahoma
    L'aereo elvetico è atterrato a Tulsa dopo 18 ore e 15 minuti di volo

    LOS ANGELES - Dopo 18 ore e 15 minuti di volo Solar Impulse 2 - l'aereo elvetico alimentato unicamente da energia solare - è atterrato la scorsa notte a Tulsa, nello stato americano dell'Oklahoma.
    Ha concluso così una ulteriore tappa del suo giuro del mondo. Era decollato ieri da Phoenix, in Arizona, pilotato in questa occasione da Bertrand Piccard, che ha commentato: "E' stato molto interessante, specialmente nella prima parte, sopra l'Arizona e il Nuovo Messico, dove il paesaggio era magnifico".
    Ticinonline - Solar Impulse 2 è atterrato in Oklahoma

 

 
Pagina 3 di 5 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Marchisio operato, ora stop di 40 giorni
    Di cuorebianconero nel forum Juventus FC
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-10-10, 12:22
  2. Del Piero, al rientro dopo 50 giorni di stop
    Di Dottor Zoidberg nel forum Juventus FC
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-11-09, 11:57
  3. PDL Capezzone ok alla Camera, 7 giorni x 1 impresa
    Di Liberalix nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-04-07, 15:25
  4. Tre Giorni No Stop X Cuba A Roma
    Di Muntzer (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-10-06, 14:05
  5. Alitalia: Con Accordo Assistenti Volo Stop Conflitti
    Di Paxromana nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-05-04, 18:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •