User Tag List

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45
Risultati da 41 a 49 di 49
  1. #41
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse partito verso il Cairo

    Solar Impulse 2 sta terminando la storica impresa di un giro del mondo a sola propulsione solare. Il velivolo svizzero è decollato per la sua penultima tappa. Oggi è in volo da Siviglia verso il Cairo.
    Ai comandi c’è André Borschberg, che per la sedicesima tappa dovrebbe volare per 50 ore e mezzo, riferiscono gli organizzatori dell’impresa sulla loro pagina internet.
    L’aereo solare era atterrato a Siviglia il 23 giugno, dopo aver attraversato l’Atlantico con alla cloche Betrand Piccard, in un volo di poco più di 71 ore a fronte delle 90 previste.
    Il giro del mondo di Solar Impulse 2 era iniziato nel marzo del 2015 ad Abu Dhabi.
    laRegione | Solar impulse partito verso il cairo

  2. #42
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2 atterra al Cairo
    L'aereo svizzero alimentato unicamente ad energia solare ha concluso la sua penultima tappa due giorni dopo essere decollato dalla Spagna

    IL CAIRO - Solar Impulse 2 ha completato la penultima tappa del suo giro del mondo senza una goccia di carburante: l'aereo elvetico alimentato unicamente ad energia solare è atterrato oggi all'aeroporto del Cairo, due giorni dopo essere decollato dalla Spagna.
    L'apparecchio monoposto immatricolato HB SIB era pilotato dallo zurighese André Borschberg, che durante tutta l'avventura si è alternato con Bertrand Piccard. Solar Impulse 2 era atterrato a Siviglia lo scorso 23 giugno, dopo essere riuscito ad attraversare l'Atlantico. Oggi ha completato la 16esima tappa - 3700 km in quasi 49 ore - del giro del pianeta avviato il 9 marzo 2015: l'ultima lo porterà verso Abu Dhabi.
    Il velivolo in fibra di carbonio ha un'apertura alare di 72 metri, più ampia di quella di un Boeing 747, ma con un peso di appena 2300 kg, più o meno come un SUV, contro le 180 tonnellate del Jumbo Jet. Sulle ali trovano posto più di 17 mila celle fotovoltaiche in silicio, che danno energia a 4 motori elettrici e caricano oltre 630 kg di batterie al litio.
    Con questa dotazione, il Solar Impulse 2 è il primo velivolo solare al mondo in grado di viaggiare giorno e notte. L'apparecchio ha viaggiato a velocità medie comprese fra 50 e 90 chilometri orari. Necessita comunque di un pilota molto attento, perché vista l'apertura alare e la bassa velocità può effettuare virate solo molto "morbide".
    L'obiettivo dell'aereo è quello di propagandare le energie rinnovabili: il progetto punta a dimostrare che le tecnologie basate su di esse possono riuscire nell'affrontare sfide ritenute impossibili e rappresentano quindi il futuro.
    Non sono mancate però voci critiche che sostengono come Solar Impulse dimostri invece l'esatto opposto: il fatto che per spostare un'unica persona sia necessario un enorme sforzo tecnico e finanziario mostra che in tempi prevedibili il solare non avrà alcun ruolo nell'aviazione.
    Mondo - Solar Impulse 2 atterra al Cairo

  3. #43
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    È quasi fatta per Solar Impulse
    Il velivolo ha lasciato questa notte l'aeroporto del Cairo per raggiungere Abu Dhabi e terminare il giro del mondo

    IL CAIRO - Una fonte del ministero dell'Aviazione civile egiziano ha reso noto che il Solar Impulse 2 ha anticipato a questa notte la sua partenza dall'aeroporto del Cairo per la sua ultima tappa. Arriverà ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti dove si concluderà la sua avventura.

    L'aereo a energia solare sta tentando di compiere il giro del mondo senza una goccia di carburante. La decisione è stata presa a causa delle condizioni climatiche.
    Mondo - È quasi fatta per Solar Impulse

  4. #44
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Egitto, Solar Impulse pospone ultima tappa per mal di stomaco del pilota
    L'aereo in grado di volare grazie all'energia solare ha rinviato il decollo

    Solar Impulse II, l'aereo in grado di volare sfruttando soltanto l'energia solare, ha dovuto rinviare il suo decollo da Il Cairo verso Abu Dhabi oggi, ultima tappa del suo viaggio intorno al mondo, a causa di un forte mal di stomaco del pilota Bertrand Piccard. "Sto male. Ho mal di stomaco. Preferisco posticipare il volo. Non posso guidare per 48 ore in questo stato, Mi dispiace", ha scritto Piccard sul suo account Twitter.

    La squadra di Monaco che coordina la spedizione ha confermato che a causa di questa cancellazione, le alte temperature, il vento e l'altitudine di volo, il decollo non potrà essere effettuato almeno fino alla notte di fra lunedì e martedì.

    Una volta ad Abu Dhabi, il Solar Impulse II avrà completato un viaggio di oltre 40.000 chilometri, diviso in 17 voli e più di 500 ore di volo fra Mar Arabico, India, Birmania, Cina, gli oceani Pacifico e Atlantico, gli Stati Uniti, l'Europa e l'Africa da marzo 2015 fino ad oggi.
    L'aereo, dotato di più di 17.000 celle fotovoltaiche, è realizzato in fibra di carbonio ed è in grado di mantenere una velocità di crociera che va dai 45 ai 90 chilometri all'ora, mentre può raggiungere un massimale di volo di 8.500 metri.
    Egitto,Solar Impulse pospone ultima tappa per mal di stomaco del pilota | LaPresse

    Certo che tra difficoltà legate al clima e quant'altro, l'unica cosa che ancora mancava era il mal di pancia. Beh, buona guarigione.

  5. #45
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse decollato per ultima tappa giro del mondo

    Solar Impulse 2 è decollato stanotte dall'aeroporto internazionale del Cairo per l'ultima tappa del suo giro del mondo. Il velivolo ad energia solare é diretto ad Abu Dhabi, località dalla quale era partito oltre un anno fa, il 9 marzo del 2015.
    L'arrivo ad Abu Dhabi è previsto per il 26 luglio dopo un volo di due giorni e due notti, a seconda delle condizioni atmosferiche.
    Quest'ultima tappa, si legge in un comunicato, è difficile quanto le 16 precedenti. L'elevata temperatura nella regione in questo periodo dell'anno può "causare, anche ad alta quota, correnti termiche e turbolenze costringendo il pilota a indossare la maschera d'ossigeno per periodi più lunghi", prosegue il comunicato.
    Solar Impulse decollato per ultima tappa giro del mondo - SWI swissinfo.ch

  6. #46
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2: missione compiuta! completato il giro del mondo
    Partito il 9 marzo del 2015, il velivolo a propulsione solare ha percorso senza carburante oltre 42'000 chilometri in 17 tappe



    ABU DHABI - Solar Impulse 2 ha concluso il giro del mondo dei record, dopo essere atterrato senza problemi questa notte alle 2.06 (ora Svizzera) ad Abu Dhabi.
    Partito il 9 marzo del 2015 dalla stessa città, il velivolo a propulsione solare ha percorso senza carburante oltre 42'000 chilometri in 17 tappe.
    Il vodese Bertrand Piccard era ai comandi dell'apparecchio per l'ultima tappa di 2763 chilometri tra Il Cairo e la capitale degli Emirati Arabi Uniti. Ha impiegato 48 ore per raggiungerla, accolto da una piccola folla. Fra le personalità presenti c'era anche la consigliera federale Doris Leuthard.
    "Ho atteso questo momento per quindici anni: adesso tocca a voi proseguire la missione, siete il futuro", ha affermato Piccard, ben presto raggiunto dal collega zurighese André Borschberg, con il quale si è alternato alla guida del velivolo durante il periplo attorno al globo.
    Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon ha espresso la sua "profonda ammirazione" per l'impresa. "È una giornata storica, non solo per voi ma per l'umanità", ha aggiunto nel corso di una discussione con Piccard trasmessa in diretta sul sito internet di Solar Impulse.

    Costruito in Svizzera, il velivolo in fibra di carbonio ha un'apertura alare di 72 metri, più ampia di quella di un Boeing 747, ma con un peso di appena 2300 kg, più o meno come un SUV, contro le 180 tonnellate del Jumbo Jet. Sulle ali trovano posto più di 17 mila celle fotovoltaiche in silicio, che danno energia a 4 motori elettrici e caricano oltre 630 kg di batterie al litio.
    Con questa dotazione, il Solar Impulse 2 è il primo velivolo solare al mondo in grado di volare giorno e notte. L'apparecchio ha viaggiato a velocità medie comprese fra 50 e 90 chilometri orari. Necessita comunque di un pilota molto attento, perché vista l'apertura alare e la bassa velocità può effettuare virate solo molto "morbide".
    Ticinonline - Solar Impulse 2: missione compiuta! completato il giro del mondo

  7. #47
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2 ha completato il giro del mondo
    Il velivolo alimentato dalla sola energia solare è atterrato ad Abu Dhabi, da dove era partito nel marzo dello scorso anno. Il successo di un progetto che mira alla promozione delle energie rinnovabili

    Solar Impulse 2, l'areo svizzero alimentato dalla sola energia solare, ha portato a termine stanotte l'ultima tappa del giro del mondo atterrando alle 04:05 ora locale all'aeroporto di Abu Dhabi (Emirati Arabi), diventando il primo aereo a circumnavigare il globo senza usare una sola goccia di combustibile liquido. E anche se non siamo ancora pronti a far viaggiare gli aerei di linea con l'energia solare, quest'impresa indica chiaramente quale sarà il futuro dell'energia.
    I piloti Bertrand Piccard e André Borschberg hanno compiuto il loro giro in 17 mesi, fermandosi in 17 città. L'energia solare ha loro permesso di volare per oltre 43 mila chilometri. Il loro atterraggio ad Abu Dhabi è avvenuto un giorno dopo l'anniversario del compleanno di Amelia Earhart, pioniera del volo e prima donna a sorvolare da sola l'Atlantico, nel 1932.
    Tra i voli storici si annoverano quelli di Earhart, Charles Lindbergh e altri pionieri dell'aria, ma il Solar Impulse non è importante solo per la storia dell'aviazione, quanto per lo sviluppo della tecnologia legata alle fonti di energia rinnovabili.
    Nel descrivere il suo progetto, dodici anni fa, Piccard aveva osservato che "all'energia pulita manca una reale spinta di marketing". Il Solar Impulse, quindi, è una mascotte aerea per le tecnologie che, come sostengono i suoi fautori, potrebbero tagliare a metà i consumi energetici mondiali e contrastare il riscaldamento globale.

    Un risultato eccezionale


    "Il Solar Impulse è formato da diverse componenti tecnologicamente avanzate, un prototipo che fino a pochi anni fa non sarebbe stato possibile", spiega Craig Steeves, direttore associato dell'Institute for Aerospace Studies, dell'Università di Toronto.
    "Costituisce sicuramente un'impressionante conquista tecnica", commenta. "Davvero avanti nella strada che probabilmente sarà imboccata dall'industria aerea".
    Ciò detto, i viaggi aerei commerciali alimentati a energia solare, alla potenza e velocità cui siamo abituati, non è ancora possibile. "Sicuramente non li vedrò nel corso della mia vita", commenta Steeves. Il Solar Impulse può trasportare una sola persona (il pilota) e viaggia alla velocità di circa 75 chilometri all'ora.
    "Molto di ciò che è si è dimostrato funzionante avrà probabilmente rilevanza per le applicazioni terrestri, prima che per il volo", spiega Steeves.
    I materiali superleggeri e altri componenti dell'aereo potrebbero essere impiegati per i viaggi su strada e per la rete elettrica. Il suo motore, straordinariamente efficiente, funziona grazie all'elettricità generata da 17.248 celle solari. Speciali batterie la accumulano in modo che l'aereo possa viaggiare anche di notte.
    "Il Solar Impulse ha dimostrato che è possibile avere un sistema elettrico funzionante H-24, alimentato esclusivamente da energie rinnovabili", spiega Conor Lennon, manager dei progetti speciali di ABB, leader per la produzione di trasformatori elettrici, stazioni di ricarica per auto elettriche e altre tecnologie di alimentazione.
    "Al progetto del Solar Impulse hanno partecipato quattro ingegneri dell'ABB", racconta Lennon, "lavorando per ottenere la massima energia dai pannelli solari e mantenere le batterie completamente cariche. Le celle solari dell'aereo sono circa 50 volte più potenti di quelle normali".

    Un viaggio elettrizzante

    Anche Masdar, l'eco-città che ha aperto ad Abu Dhabi e che ha ospitato il terreno di prova per la partenza e la fine del volo del Solar Impulse, ha sostenuto il viaggio. "L'eccitazione è palpabile", commenta Mohamed Jameel Al Ramahi, amministratore delegato di Masdar. "Ospitare questo progetto è un motivo di orgoglio nazionale".
    In particolare, racconta Al Ramahi, il volo di 118 ore sull'Oceano Pacifico ha sfatato il timore che i pannelli fotovoltaici non siano in grado di immagazzinare l'energia da usare durante la notte.
    Anche sotto quest'aspetto, l'esperimento del Solar Impulse può essere utile per testare nuove tecnologie da impiegare prima a terra. Le centrali elettriche, infatti, sono sempre alla ricerca di sistemi che permettano di immagazzinare più energia rinnovabile e bilanciare le fonti intermittenti come sole e vento.
    "Stiamo lavorando per capire come rendere il sole il principale fornitore di energia", spiega Al Ramahi.
    Il motore dell'aereo può servire da modello per altri motori, spiega il team del Solar Impulse, e il suo potente sistema di illuminazione a LED e il sistema d'isolamento, possono servire per la costruzione di edifici intelligenti. Sensori e strumenti di raccolta dati, inoltre, possono fornire informazioni su altri tipi di gestione dell'energia.
    E anche se la tecnologia del Solar Impulse avrà per ora migliori applicazioni a terra, l'industria dell'aviazione sta comunque studiando l'impiego di materiali leggeri come i suoi, controlli più efficienti e altre migliorie.
    Dan Rutherford, direttore del programma per la marina e l'aviazione al International Council on Clean Transportation, crede che il Solar Impulse possa essere una buona pubblicità per sensibilizzare sul tema dell'energia pulita, ma ripete anche le parole di Steeves sul fatto che voli commerciali a energia solare non saranno disponibili nel futuro prossimo. D'altra parte, sottolinea, il Solar Impulse non è importante solo per l'energia solare, ma anche per l'uso dell'energia elettrica al posto di quella idraulica e di combustione.
    "C'è già un movimento verso i voli alimentati a energia elettrica", spiega Rutherford. Si riferisce al Boeing Dreamliner, le cui batterie alimentano il sistema ausiliario e i computer. "Tra le innovazioni del Solar Impulse e quelle dei più moderni aerei in servizio ora si vedono già degli elementi in comune".
    Solar Impulse 2 ha completato il giro del mondo - National Geographic

  8. #48
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2, a Piccard e Borschberg il Premio solare svizzero 2016
    I due piloti riceveranno il riconoscimento nell'ambito dell'Olma

    SAN GALLO - I piloti Bertrand Piccard e André Borschberg, che alla guida di Solar Impulse 2 hanno compiuto giro del mondo senza carburante, vengono insigniti oggi del Premio solare svizzero 2016: il riconoscimento verrà loro consegnato a San Gallo nell'ambito dell'Olma, la Fiera svizzera dell'agricoltura e dell'alimentazione.
    Piccard e Borschberg, che si sono alternati ai comandi dell'aereo alimentato solo con energia solare, hanno concluso il primo giro del mondo compiuto con un velivolo di questo tipo in luglio ad Abu Dhabi, da dove il "viaggio" a tappe era iniziato l'8 marzo 2015.
    I due piloti sono premiati per questa «realizzazione innovativa», ma anche per aver «suscitato un immenso interesse e un'ampia eco nei media» per le energie rinnovabili, comunica l'Agenzia solare svizzera.
    Il Premio solare svizzero è qualificato quest'anno come Premio solare mondiale per la portata globale del progetto. L'ultimo riconoscimento di questo tipo era stato conferito nel 2005.
    Gli insigniti del Premio solare svizzero sono 14: i riconoscimenti sono attribuiti a personalità, istituzioni, edifici nuovi, edifici risanati o a impianti solari.
    Ticinonline - Solar Impulse 2, a Piccard e Borschberg il Premio solare svizzero 2016

  9. #49
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    28,682
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,272
    Mentioned
    158 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Al via impresa Solar Impulse 2, sei giorni volo no stop

    Solar Impulse 2 è tornato a casa
    Dopo aver portato a termine con successo il volo intorno al mondo, l'aereo solare è stato riportato all'hangar di Dübendorf. Picard: «Per due anni è stato il nostro bebé e la nostra casa»

    ZURIGO - Dopo aver portato a termine con successo il volo intorno al mondo, Solar Impulse 2 è stato riportato oggi nell'hangar dell'aerodromo di Dübendorf (ZH). L'aereo a energia solare, smontato e impacchettato, è arrivato da Abu Dhabi a bordo di un Boeing 747.
    I due piloti Bertrand Piccard e André Borschberg hanno assistito da terra, assieme a decine di appassionati di aviazione, all'atterraggio dell'aereo cargo.
    «Per 13 anni abbiamo vissuto soltanto per Solar Impulse», ha dichiarato Piccard. «Per due anni è stato il nostro bebè, la nostra casa, il nostro amico e il nostro attrezzo». E anche se l'avventura è finita, il progetto andrà avanti.
    A Dübendorf il prototipo dell'aero solare aveva effettuato nel 2009 il suo primo «balzo», rimanendo in aria per 30 secondi. Intendiamo mantenere il velivolo in condizioni di volare, anche se gli sforzi necessari sono molto grandi, ha detto André Borschberg. L'aereo è stato progettato per effettuare 2000 ore di volo e ne rimangono ancora 1300. Per il momento Solar Impulse rimarrà a Dübendorf, ha aggiunto Borschberg.
    Solar Impulse è la dimostrazione più evidente che è possibile volare senza carburante. I due responsabili del progetto intendo ora mettere a punto nuovi motori elettrici e altre innovazioni. Borschberg ha parlato ad esempio di droni solari in grado di salire nella stratosfera, che in futuro potrebbero sostituire i satelliti e venir utilizzati per le comunicazioni e la sorveglianza, in ambito agricolo o meteorologico.

    Solar Impulse 2 ha terminato il 26 luglio la sua circumnavigazione del globo ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, da dove l'aereo alimentato soltanto con energia solare era partito l'8 marzo 2015.
    Il tour, lungo 40'000 chilometri, si è svolto in 17 tappe, dall'Asia agli Usa sorvolando il Pacifico, e poi il Mediterraneo e il Medio Oriente passando sopra l'Atlantico. In mezzo, 19 record del mondo, momenti di gioia ed esaltazione, ma anche rabbia e sconforto. Il giro del mondo avrebbe dovuto terminare più di un anno fa, ma nel luglio 2015 un grave problema alle batterie aveva costretto il velivolo a una sosta forzata di 9 mesi alle Hawaii in attesa della nuova bella stagione.
    Ticinonline - Solar Impulse 2 è tornato a casa

 

 
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45

Discussioni Simili

  1. Marchisio operato, ora stop di 40 giorni
    Di cuorebianconero nel forum Juventus FC
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-10-10, 12:22
  2. Del Piero, al rientro dopo 50 giorni di stop
    Di Dottor Zoidberg nel forum Juventus FC
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-11-09, 11:57
  3. PDL Capezzone ok alla Camera, 7 giorni x 1 impresa
    Di Liberalix nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-04-07, 15:25
  4. Tre Giorni No Stop X Cuba A Roma
    Di Muntzer (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-10-06, 14:05
  5. Alitalia: Con Accordo Assistenti Volo Stop Conflitti
    Di Paxromana nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-05-04, 18:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •