User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 30
  1. #11
    Marxista Libertario
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    3,779
     Likes dati
    31
     Like avuti
    519
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    probabile...anche un mix tra il primo Peron e un Chavez o un Correa... certo senza la necessità di rispolverare il craxismo.
    Quoto! Personalmente i socialisti riformisti neanche li considero tali perché sono i padri spirituali del lib-lab europeo, il socialismo al quale dovrebbe ispirarsi la Sinistra Nazionale Italiana: quello massimalista, non comunista ma neanche riformista.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Mar 2015
    Messaggi
    39
     Likes dati
    9
     Like avuti
    8
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da LupoSciolto° Visualizza Messaggio
    Penso che tra i fascisti della RSI (a parte gli aguzzini vicini al regime nazista) ci fosse anche qualche soggetto in buona fede, gente che odiava il capitalismo. Io la penso come Togliatti: recuperare quei militanti della dx radicale con i quali si può parlare di lotta al capitale e all'imperialismo. Non per creare un sincretismo ideologico, sia chiaro, ma perché in fondo si tratta , oggi come ieri, di compagni che hanno sbagliato.

    Più che compagni erranti sono stati camerati traditi. E permettimi di dissentire: è più fascista un fascista di sinistra che un esponente della destra radicale e reazionaria, anzi, quest'ultimo è proprio l'antitesi del fascismo che sarebbe dovuto essere e sarebbe stato prima o poi. (l'area intellettuale del fascismo era chiaramente di "sinistra" così come le giovani leve che si stavano formando alla corte di giani e ricci.) Quindi, riassumento, a mio avviso il fascista è il fascista di sinistra. Il resto è destra reazionaria.
    Ultima modifica di Fingolfin; 23-07-15 alle 11:57

  3. #13
    Marxista Libertario
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    3,779
     Likes dati
    31
     Like avuti
    519
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Fingolfin Visualizza Messaggio
    Più che compagni erranti sono stati camerati traditi. E permettimi di dissentire: è più fascista un fascista di sinistra che un esponente della destra radicale e reazionaria, anzi, quest'ultimo è proprio l'antitesi del fascismo che sarebbe dovuto essere e sarebbe stato prima o poi. (l'area intellettuale del fascismo era chiaramente di "sinistra" così come le giovani leve che si stavano formando alla corte di giani e ricci.) Quindi, riassumento, a mio avviso il fascista è il fascista di sinistra. Il resto è destra reazionaria.
    Oggi come oggi rievocare una ortodossia fascista quando oggi il fascismo è totalmente screditato dal neofascismo e dai vincitori del secondo conflitto mondiale è totalmente controproducente soprattutto se ci si riferisce ad una corrente politica che fu minoranza anche durante il ventennio. Quello che conta oggi è capire chi è il vero nemico e regolarsi di conseguenza.
    Ultima modifica di Comunardo°; 24-07-15 alle 06:44

  4. #14
    ___La Causa del Popolo___
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Sovranità politica, indipendenza economica, giustizia sociale
    Messaggi
    32,743
     Likes dati
    39,527
     Like avuti
    23,735
    Mentioned
    556 Post(s)
    Tagged
    136 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Natros Visualizza Messaggio
    Oggi come oggi rievocare una ortodossia fascista quando oggi il fascismo è totalmente screditato dal neofascismo e dai vincitori del secondo conflitto mondiale è totalmente controproducente soprattutto se ci si riferisce ad una corrente politica che fu minoranza anche durante il ventennio. Quello che conta oggi è capire chi è il vero nemico e regolarsi di conseguenza.
    Il discredito dl neofascismo è giusto però che ricada sul neofascismo e non sul Fascismo, e le menzogne dei vincitori vengano rispedite al mittente.
    Detto questo concordo sul fatto che oggi quello che conta è capire chi è il vero nemico, che poi in buona parte coincide con i vincitori di ieri.
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  5. #15
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Mar 2015
    Messaggi
    39
     Likes dati
    9
     Like avuti
    8
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Il discredito dl neofascismo è giusto però che ricada sul neofascismo e non sul Fascismo, e le menzogne dei vincitori vengano rispedite al mittente.
    Detto questo concordo sul fatto che oggi quello che conta è capire chi è il vero nemico, che poi in buona parte coincide con i vincitori di ieri.

    Concordo, mi hai tolto le parole dalle dita. Aggiungo anche che la sinistra fascista fu si una minoranza....ma fu l'unica a non discostarsi da ciò che si era proposto di essere il Fascismo e cercò di arginare la destra (e in una certa misura ci riuscì)....se anche solo Alceste De Ambris avesse accettato la collaborazione chiesta da Mussolini (credo nel 25 se non ricordo male) la corrente minoritaria sarebbe stata molto più forte. Senza considerare, poi, cosa sarebbe potuto essere il fascismo se i toscani non avessero ucciso Matteotti.

  6. #16
    ___La Causa del Popolo___
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Sovranità politica, indipendenza economica, giustizia sociale
    Messaggi
    32,743
     Likes dati
    39,527
     Like avuti
    23,735
    Mentioned
    556 Post(s)
    Tagged
    136 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Fingolfin Visualizza Messaggio
    Concordo, mi hai tolto le parole dalle dita. Aggiungo anche che la sinistra fascista fu si una minoranza....ma fu l'unica a non discostarsi da ciò che si era proposto di essere il Fascismo e cercò di arginare la destra (e in una certa misura ci riuscì)....se anche solo Alceste De Ambris avesse accettato la collaborazione chiesta da Mussolini (credo nel 25 se non ricordo male) la corrente minoritaria sarebbe stata molto più forte. Senza considerare, poi, cosa sarebbe potuto essere il fascismo se i toscani non avessero ucciso Matteotti.
    infatti l'omicidio Matteotti, voluto e commisionato dal Re, del quale il deputato socialista aveva scoperto magagne e intrallazzi con i petrolieri inglesi ed era pronto a rivelarle, capitò guarda caso proprio a fagiolo, quando Mussolini stava preparando il patto di riconciliazione con i socialisti.

    Le opinioni di Matteo Matteotti circa l’omicidio del padre. Matteo Matteotti sostenne sempre l'intenzionalità dell’uccisione del padre. A sapere che Matteotti doveva essere ucciso, secondo il figlio, erano Amerigo Dumini e Amleto Poveromo; mentre ad assassinarlo furono i colpi vibrati da Poveromo stesso, il quale, dopo aver chiesto a Dumini (al volante dell'auto) di uscire da Roma, seppellì sommariamente il cadavere nel bosco della Quartarella con gli altri complici. Il seppellimento sarebbe stato volontariamente sommario - nell’auto non c’erano strumenti da scavo - perché in caso d'arresto l’assassinio doveva apparire preterintenzionale[2]. In varie interviste alla stampa e allo storico Marcello Staglieno[3], inoltre, Matteo Matteotti condivise le accuse a Vittorio Emanuele III di essere stato il mandante dell’omicidio del padre, essendo divenuto il re azionista della compagnia petrolifera statunitense Sinclair Oil Corporation, a titolo di tangente onde non permettere a un ente petrolifero italiano di intraprendere trivellazioni nel deserto libico[4]. Giacomo Matteotti sarebbe stato ucciso in quanto in possesso di documenti attestanti il coinvolgimento del sovrano, e sul punto di divulgarli. Al momento dell’omicidio, il deputato socialista avrebbe avuto con sé una busta con dentro i documenti sui rapporti tra il re e la Sinclair.

    http://www.storiainrete.com/5048/eni...rte-matteotti/

    Delitto Matteotti, parla il figlio: il mandante fu il re non Mussolini - INFORMARE - il blog di Gianni Fraschetti





    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  7. #17
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Mar 2015
    Messaggi
    39
     Likes dati
    9
     Like avuti
    8
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    infatti l'omicidio Matteotti, voluto e commisionato dal Re, del quale il deputato socialista aveva scoperto magagne e intrallazzi con i petrolieri inglesi ed era pronto a rivelarle, capitò guarda caso proprio a fagiolo, quando Mussolini stava preparando il patto di riconciliazione con i socialisti.


    Proprio a questo mi riferivo. Tempo fa mi è capitato tra le mani il libro di Carlo Silvestri "Matteotti, Mussolini e il dramma italiano" se non lo già fatto leggilo se ti interessa l'argomento.
    Ultima modifica di Fingolfin; 24-07-15 alle 14:23

  8. #18
    ___La Causa del Popolo___
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Sovranità politica, indipendenza economica, giustizia sociale
    Messaggi
    32,743
     Likes dati
    39,527
     Like avuti
    23,735
    Mentioned
    556 Post(s)
    Tagged
    136 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Fingolfin Visualizza Messaggio
    Proprio a questo mi riferivo. Tempo fa mi è capitato tra le mani il libro di Carlo Silvestri "Matteotti, Mussolini e il dramma italiano" se non lo già fatto leggilo se ti interessa l'argomento.
    Mi interesserebbe, certo, ma dubito sia facile da trovare.
    La cosa ridicola se non fosse tragica è vedere come tra i destrorsi se ne menano vanto di questo assassinio, come se fosse stato realmente commissionato da Mussolini, e il "bello" è che sono rimasti gli unici a sostenere questa tesi.
    In rete comunque si trova molto sull'argomento.
    Ancora:
    Il cadavere di Matteotti fu gettato ai piedi di Mussolini per chiudere ogni dialogo a sinistra?, Francesco Lamendola











    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  9. #19
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Mar 2015
    Messaggi
    39
     Likes dati
    9
     Like avuti
    8
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Mi interesserebbe, certo, ma dubito sia facile da trovare.
    La cosa ridicola se non fosse tragica è vedere come tra i destrorsi se ne menano vanto di questo assassinio, come se fosse stato realmente commissionato da Mussolini, e il "bello" è che sono rimasti gli unici a sostenere questa tesi.
    In rete comunque si trova molto sull'argomento.



    Già sai come la penso riguardo i destrorsi che considero i veri assassini del fascismo....cmq Amazon.it: Matteotti Mussolini e il dramma italiano. - SILVESTRI Carlo. - Libri il libro si trova

  10. #20
    ___La Causa del Popolo___
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Sovranità politica, indipendenza economica, giustizia sociale
    Messaggi
    32,743
     Likes dati
    39,527
     Like avuti
    23,735
    Mentioned
    556 Post(s)
    Tagged
    136 Thread(s)

    Predefinito Re: Stanis Ruinas e il Pensiero Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Fingolfin Visualizza Messaggio
    Già sai come la penso riguardo i destrorsi che considero i veri assassini del fascismo....cmq Amazon.it: Matteotti Mussolini e il dramma italiano. - SILVESTRI Carlo. - Libri il libro si trova
    sì, il titolo...
    "Attualmente non disponibile.
    Ancora non sappiamo quando l'articolo sarà di nuovo disponibile."
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Pensiero Nazionale: Stanis Ruinas, il "fascista rosso"
    Di Avamposto nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 02-04-21, 16:44
  2. Pensiero nazionale: Stanis Ruinas, il "fascista rosso"
    Di Klearchos nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-12-07, 16:57
  3. I Fascisti di Sinistra Nazionale: Stanis Ruinas
    Di Stan Ruinas nel forum Destra Radicale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 31-08-07, 22:09
  4. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 03-01-06, 13:32
  5. Stanis Ruinas ed il Pensiero Nazionale
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-01-04, 11:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •