User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
Like Tree3Likes

Discussione: Il miracolo del Sole a Fatima

  1. #1
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,892
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Il miracolo del Sole a Fatima

    Parsifal Corda likes this.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Ma tu non eri quello scettico nei confronti del miracolo di Fatima?
    Comunque mi ricordo di aver letto un articolo molto simile (pensavo fosse questo ma mi sono sbagliato), in cui veniva citata l'opinione di padre Stanley Jaki, fisico di una certa fama e teologo benedettino, che è stato di fondamentale importanza per il mio pensiero.
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  3. #3
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Inserzioni Blog
    9
    Mentioned
    230 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Citazione Originariamente Scritto da Draigo Visualizza Messaggio
    Ma tu non eri quello scettico nei confronti del miracolo di Fatima?
    Comunque mi ricordo di aver letto un articolo molto simile (pensavo fosse questo ma mi sono sbagliato), in cui veniva citata l'opinione di padre Stanley Jaki, fisico di una certa fama e teologo benedettino, che è stato di fondamentale importanza per il mio pensiero.
    E' questo?

    Fr. Stanley Jaki on the Fátima Miracle : Catholic Stand

    In effetti, ma proprio dal punto di vista scientifico razionale , mi sembra più logica l'opzione "boh, non sappiamo " che quella della suggestione di massa di atei ed anticlericali , elites della borghesia Lusitana , radunatisi a convegno per perculare dei pastorelli analfabeti e truffati da questi.

    Che poi è come per la Sindone, che effettivamente secondo il CERN è riproducibile con un elevato grado di accuratezza mediante un laser ad eccimeri , ma si entra in quei casi in cui la spiegazione scientifica è ancora più astrusa di quella Soprannaturale (che è superiore alla natura, non contrario ad essa. Cioè Dio può operare il miracolo sia sospendendo le leggi della natura, che utilizzandole in una maniera che non sappiamo spiegare , ma che di certo il laser ad eccimeri nel medioevo non ci fosse mi sembra pacifico).
    Preferisco di no.

  4. #4
    Materialismo veritativo
    Data Registrazione
    23 Apr 2015
    Messaggi
    3,152
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Si ma l'articolo era in italiano. In ogni caso l'evento di Fatima è eccezionale. Non soltanto nel caso del "Sole danzante" ma anche in quello dei panni stesi asciugati improvvisamente, come se il Sole fosse effettivamente volato sulla Terra o più vicino ad essa.
    I tentativi di spiegazione scientifica fanno veramente ridere, sono delle palesi intenzioni di arrampicarsi sugli specchi. E' interessante ricordare che noi non abbiamo bisogno di dimostrare la veridicità dei miracoli per conservarci fedeli alle nostre convinzioni, mentre gli atei hanno l'imprescindibile necessità di negarli.
    Miles likes this.
    Dicono che viaggiare sviluppa l'intelligenza. Ma si dimentica sempre di dire che l'intelligenza bisogna averla già prima.-.G. K. Chesterton

  5. #5
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Inserzioni Blog
    9
    Mentioned
    230 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Citazione Originariamente Scritto da Draigo Visualizza Messaggio
    E' interessante ricordare che noi non abbiamo bisogno di dimostrare la veridicità dei miracoli per conservarci fedeli alle nostre convinzioni, mentre gli atei hanno l'imprescindibile necessità di negarli.
    Chesterton 2.0

    Tra l'altro , Messori, faceva presente come il lasciar sempre dietro ogni miracolo una possibilità di spiegazione più o meno pseudoscientifica (perchè davvero, dopo che in un documentario su History Channel riguardo la Sindone ho visto un tizio dell'università di Vattelapescaville parlare di Leonardo da Vinci...) sia anch'esso un dono della Provvidenza per lasciare all'uomo il libero arbitrio ed associare quindi la sua Fede ad un atto d'amore e non ad un mero ed esclusivo ossequio intellettuale meccanico.

    Anche perchè, alla fine il senso e significato di ogni Miracolo non è l'effetto speciale, ma il suo fine ultimo di Conversione.
    I Miracoli non servono ai credenti, servono proprio agli scettici.
    E suonano sempre un po' come monito alla realtà Ecclesiastica che vede nell'intervento straordinario la constatazione di una sua insipidità missionaria (di solito i più scettici a riguardo ad esempio ad apparizioni Mariane, sono proprio i preti...)
    Preferisco di no.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,065
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Il miracolo del Sole a Fatima

    Ovvio che siano i preti. Direi anche che e' 'salutare' che sia cosi' proprio per quello che si diceva. La prudenza e' legata anche alla prevenzione di fenomeni di facile emotivita' che poco hanno a che fare col sentimento religioso e a smentite che esporrebbero a ricadute negative.
    La Chiesa ci va con i piedi di piombo anche con le statuette sanguinanti e induce al sospetto il rifiuto opposto - in una circostanza- alla verifica della corrispondenza tra il sangue maschile rinvenuto su una statuetta e quello dei proprietari della statuetta.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di Anthos; 15-06-15 alle 17:36
    Miles likes this.

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,032
    Mentioned
    33 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Il Miracolo del sole a Fatima è avvenuto il 13 Ottobre 1917, quindi oggi 13 ottobre 2016 è il 99esimo anniversario dell'evento...
    Il Miracolo del Sole a Fatima è stato riconosciuto ufficialmente come tale da legittime autorità della Chiesa Cattolica, ben prima del CV2, quindi bisogna crederci per fede, non può essere oggetto di discussione; quelle di Fatima e Lourdes, tra le altre, furono apparizioni vere della Madonna, nulla a che spartire con la fuffa e truffa degli apparizionismi sensazionalistici e fasulli oggi tanto di moda; tutt’altro stile, tutt’altra dottrina insegnata…
    In più ci sono innumerevoli testimonianze anche di atei, agnostici e massoni portoghesi che si convertirono al Cattolicesimo romano integrale dopo avervi assistito di persona all’epoca dei fatti!
    Infatti come sottolineato da
    Miles il Miracolo del sole è stato perfino riconosciuto da numerosi atei, agnostici ed anticlericali dell’élite socio-politico-culturale della borghesia portoghese che si erano radunati a Fatima con l’intenzione di sbeffeggiare i presunti creduloni cattolici ed invece…si convertirono loro stessi!
    Ad es. il dott. José Maria de Almeida Garrett, professore alla Facoltà di Scienze di Coimbra ed ateo dichiarato, il 13 Ottobre 1917 assistette al Miracolo del sole a Fatima e scrisse un resoconto su di esso.
    Pio XII, Papa Pacelli, giurò in seguito di aver rivisto il miracolo del sole compiutosi a Fatima nel 1950, poco prima di proclamare il dogma dell’Assunta.


    Arai Daniele che è uno dei maggiori studiosi cattolici ed esperti mondiali di Fatima ha scritto, oltre ad alcuni libri veri e propri, molti fondamentali articoli sul tema sul sito "Agerecontra":

    http://www.agerecontra.it/public/press40/?cat=3
    http://www.agerecontra.it/public/press40/?page_id=17624
    fatima « Risultati della ricerca « www.agerecontra.it


    Da leggere e meditare...


    P. S. Consiglio di spostare qui la nuova discussione il Sole che danza iniziata da Anthos‎ il 04-10-16, ennesimo caso di discussione doppia, tripla, quadrupla, ecc. sul medesimo argomento (si controlli il numero di quante ne ha aperte su Socci ad es...) aperta dal nostro forumista...
    Ne approfitto anche per rispondere a quanto hanno scritto là Ucci Do ed Haxel...
    Sono completamente d'accordo col primo forumista sopra citato sul fatto che la Chiesa (senza bisogno di aggiungere "preconciliare", dato che parliamo della Chiesa di sempre!) non difettasse per nulla degli strumenti per stare nel mondo, per cui non c'era alcuna necessità di un presunto concilio per inseguire i mutamenti culturali della post-modernità; dissento laddove egli afferma che "La Chiesa ha un pò perso il suo Centro" dato che la Chiesa è impeccabile ed indefettibile in quanto di origine divina e quindi Santa...
    Il problema sta solo nell'impostura umana di coloro che hanno occupato illegittimamente la Sede fingendo di possedere un'autorità legittima che non avevano, cercando di "riconciliare" la Chiesa coi suoi nemici e con le ideologie mondane come già decenni prima volevano fare i modernisti infiltrati...

    San Pio X e successori fino a Pio XII li avevano smascherati e denunciati senza mezzi termini, condannando proprio quegli errori ed eresie che poi il CV2 coi suoi "santi papi modernisti" ha "riabilitato" attraverso un "nuovo magistero" ed una "nuova pastorale" in contraddizione con la dottrina cattolica di sempre!
    Quello che prima era proibito e vietato poi è diventato non solo permesso ma perfino "santificato", v. ad es. il c.d. "ecumenismo" ed il "dialogo" con tutte le religioni nella convinzione apostatica che nessuna in fin dei conti sia vera e vincolante!!

    Montini/Paolo VI è stato il principale responsabile del crollo della Fede cattolica, è lui (perlomeno in odore di massoneria) che ha approvato definitivamente i vari documenti erronei ed eretici del CV2, che ha abolito il "giuramento antimodernista" nel 1966, che ci ha regalato la scandalosa "nuova messa" protestantizzata nel 1969 e tutto il resto come il cambiamento essenziale dei riti di ordinazione sacerdotale e così via; figurarsi se quello era un "papa"...Ma la somma ipocrisia è che poi ha finto di lamentarsi di ciò che lui stesso aveva provocato, senza tra l'altro rinnegare mai nulla!!
    Il Conciliabolo vaticano-secondista di positivo ha prodotto tanto solo per gli anti-cattolici, per i cattolici ha causato solo disastri, ha finito per farli litigare e dividerli in varie fazioni che prima non avevano ragione di esistere (quando c’erano veri Pontefici che insegnavano chiaramente la retta dottrina!) perché è stata opera dei nemici della Chiesa infiltrati al suo interno; la sua poca chiarezza sui documenti “pastorali” (falsamente definiti tali) è stata voluta e ricercata per ingannare meglio poiché mischiando il vero col falso e mettendoci ovunque molta ambiguità si può sostenere tutto ed il suo contrario a seconda delle convenienze fingendo una pseudo-continuità laddove c’è implicita o perfino esplicita rottura; esso ha legittimato di fatto l’eresia del modernismo, in precedenza sempre condannata da tutti i Papi, causando uno scisma capitale, per cui ad essersi separati dalla Chiesa sono i vertici vaticano-secondisti coi suoi “papi” eretici od ereticheggianti, non certo i “sedevacantisti” che mantenendo la fede di sempre rimangono dentro la vera Chiesa integralmente.
    Gli impostori vaticano-secondisti parlano ipocritamente di unità nella Chiesa, quella falsa coi non-cattolici che a loro dire non vanno convertiti, ma sono proprio loro ad aver portato divisioni, litigi ed incomprensioni; guarda caso fino a Pio XII non c’era nessun problema di “interpretazione” del Magistero, perché i documenti chiamavano le cose col loro nome ed i “sedevacantisti” non esistevano per il semplice fatto che c’erano veri Papi legittimi!
    Bisogna ribadire che la Chiesa pre-CV2 è semplicemente la vera Chiesa di sempre, quella venuta dopo è una “neochiesa” di furfanti ed impostori che di “cattolico” ha solo l’etichetta, il Trono di Pietro occupato illegittimamente ed il vestito di bianco del “papa”; ma l’abito non fa il Papa, è dalla dottrina che professa ed insegna che lo si riconosce, se ne insegna un’altra adulterata c’è da scagliare l’anatema evangelico punto e basta!!
    Certamente possono esserci milioni di semplici cattolici laici ed anche una parte dei sacerdoti e dei vescovi che sono più o meno in buona fede, perchè credono di seguire dei Papi legittimi senza porsi problemi, ma oggettivamente vengono deviati dalla vera Fede a causa di falsi pastori che invece di confermare nella vera Fede i fedeli li hanno traviati ed avvelenati senza che questi se ne accorgano; il mio auspicio è che prima o poi se ne rendano conto ed agiscano di conseguenza...
    E non si venga a raccontare la solita favoletta, anche lefebvriana e neolefebvriana, che se l'eresia non è proclamata solennemente "ex cathedra" non sarebbe tale dato che il "papa" avrebbe evitato di impegnare la sua "infallibilità" per cui risulterebbe "fallibile", ma per favore!!
    Come se per evitare di sparare pubbliche eresie occorresse far ricorso all'infallibilità, basterebbe aver letto il Catechismo, e come se un vero Papa non avesse l'assistenza dello Spirito Santo in maniera continua!!
    Praticamente è come dire che un "papa" può alzarsi la mattina dicendo "oggi voglio rinunciare ad utilizzare l'infallibilità" oppure "mando in vacanza lo Spirito Santo" (chiedi scusa per l'irriverenza ma è per far capire le assurdità a tratti blasfeme dei "tradizionalisti") e di conseguenza avesse la licenza di proclamare le peggiori panzane!! Tanto non le proclama "ex cathedra" e quindi può inventarsi quel che gli pare, magari pure fare discorsi atei eh!! A sto punto va bene pure il prof. Odifreddi come "papa", basta che non impegni la sua "infallibilità" per dichiarare solennemente il dogma dell'ateismo!!
    Con questa patetica scusa si giustifica tutto, manco il peggior modernista avrebbe saputo inventarla tale fantateologia tradizionalista da baraccone...Ed i vertici vaticanosecondisti se la ridono, sentendosi intoccabili...
    Oggi tra l'altro il sommo impostore Bergoglio - proprio nel giorno dell'anniversario del Miracolo del Sole a Fatima, sommo sacrilegio!! - ha ricevuto in udienza i Luterani in "pellegrinaggio" a Roma affermando che «Il proselitismo è il veleno più forte contro il cammino ecumenico» ragion per cui non si deve cercare di convertire nessuno al Cattolicesimo, che bisogna cercare “quello che ci unisce e non quello che ci divide” (concezione paurosamente massonica che parte da un presupposto di indifferentismo religioso…poiché a questo punto bisognerebbe mettere da parte pure NSGC che oggettivamente è venuto per “dividere” portando la spada), che occorre lasciare a teologi ed esperti il dialogo su questioni dottrinali (che evidentemente per lui non contano nulla, come se tali questioni non fossero già state ampiamente chiuse e decise con giudizi infallibili ed irriformabili da parte di Pontefici!), blatera di “comunione” con gli eretici luterani e simili perché secondo lui “tutti formiamo l’unico Corpo di Cristo”; peccato che per secoli la Chiesa per 500 anni abbia insegnato l’esatto contrario condannando nettamente Lutero e soci sia per le loro false dottrine che per le loro nefaste opere!!
    Bergoglio invece continua imperterrito - in piena sovversiva neotradizione vaticanosecondista dati i precedenti di Ratzinger e Wojtyla - a lodare i "riformatori" ed a Lund in Svezia parteciperà alle celebrazioni per i 500 anni della "riforma", il 31 ottobre nella notte di Halloween...
    E siamo all'ennesima evidenza dell'apostasia (v. pure gli "incontri di Assisi" recentissimamente ripetuti): il “capo” (apparente) della vera religione che afferma che la altre sono dei “valori” per cui vanno tutte "rispettate" (
    mettendo buddha e gli idoli degli animisti stregoni voodoo alla pari di Cristo in maniera oltraggiosa); i famosi "papi che sbagliano", ma per favore...

    A Fatima era stata prevista questa generalizzata apostasia dal sapore apocalittico ed è per questo che il "terzo segreto" è stato nascosto, deformato e mai rivelato interamente, perché prevedeva il CV2 ed i suoi risultati disastrosi così come la rimozione del Papato che è tragicamente avvenuta...


    Sul Miracolo del Sole a Fatima…









    Apologetica Cattolica - Miracolo - Fatima : il Miracolo del sole
    "MIRACOLO - Fatima: Il Miracolo del Sole
    Tratto da: "Madre di Dio" [novembre 2003]
    IL MIRACOLO DEL SOLE
    La Madonna, per il 13 Ottobre, aveva promesso ai veggenti di Fatima un grande miracolo, affinché tutti credessero: man mano che si avvicinava il giorno fatidico, l'attesa diventava sempre più impaziente e mobilitava folle mai viste precedentemente.
    Riferisce il giornale portoghese ‘O Dia' in un reportage del 19 Ottobre 1917, che oggi sappiamo essere stato citato da Dona Madalena de Martel Patricio: "Si erano spopolati paesi, villaggi e città vicine. Fin dalla vigilia sulle strade gruppi di pellegrini si avviavano a Fatima…".


    Le settantamila persone che assistettero al miracolo

    E il giornale ‘O Seculo', per la penna di Averlino de Almeida, dà questa descrizione: "Sulla strada s'incontrano i primi gruppi di pellegrini che vanno verso il luogo santo, distante ben più di venti chilometri. Uomini e donne sono quasi tutti scalzi. Al sorger dell'alba, nuovi gruppi si avviano intrepidi e attraversano l'abitato, il cui silenzio viene rotto dall'armonia dei loro canti. Il sole nasce, ma la volta del cielo minaccia la pioggia. Le nubi nere si ammucchiano proprio verso Fatima, ma nulla può arrestare coloro che, da tutte le strade e con tutti i mezzi di locomozione, confluiscono al paese. A mezzogiorno del 13 Ottobre 1917 la vallata era un mare di gente: era piovuto durante tutta la notte e continuava a piovere, ma l'attesa era grande…, anche se qualcuno era venuto per deridere e assistere allo spettacolo del grande fiasco".

    Il momento fissato era il mezzogiorno solare. La pioggia cessò e alcuni istanti dopo i tre bambini vedono il lampo e Lucia grida:
    « Silenzio! Silenzio! Viene la Madonna, viene la Madonna! ». E la Madonna, per l'ultima volta, viene a posare i suoi piedi verginali sopra l'elce dei giorni precedenti. Lucia entra in comunicazione diretta con lei e non sente la mamma che le dice: « Guarda bene, figlia; guarda di non ingannarti! ». Una nube argentea avvolge il candido gruppo come una tenue voluta di incenso.

    Lucia si rivolge con la semplicità di sempre alla Vergine che le appare:
    « Che volete da me? » « Voglio dirti che si costruisca qui una Cappella in mio onore. Io sono la Madonna del Rosario. Continuate a recitare il Rosario tutti i giorni. La guerra sta per finire e i soldati torneranno presto alle proprie case »
    « Ho molte grazie da chiederVi. Le esaudirete? », esclama Lucia.
    « Alcune sì, altre no », risponde la Vergine. E aggiunge:
    « È necessario che i peccatori si convertano, che chiedano perdono dei loro peccati ».
    E, assumendo un'aria di tristezza, continua:
    « Non offendano più Gesù che è già troppo offeso ».
    « Non volete più niente da me? », domanda infine Lucia.
    « Non voglio altro », risponde la bianca Signora.
    « Io pure non Vi chiedo più nulla », conclude Lucia.
    E la Madonna del Rosario si accomiata, per l'ultima volta, dai suoi tre confidenti. La visione è più splendente del sole! Mentre i fanciulli contemplavano estatici, ha inizio il miracolo annunziato: stupendo come nessuno avrebbe osato sperare. E furono testimoni del "miracolo del sole" circa sessantamila persone.

    Dicono i testimoni

    Riprendendo il discorso del numero precedente sul "miracolo del sole" a Fatima, il 13 Ottobre 1917, ascoltiamo la narrazione di alcuni testimoni oculari.

    Le settantamila persone che assistettero al miracolo

    « Noi guardavamo senza difficoltà il sole – ci racconta il padre di Giacinta - e non accecava. Pareva che si spegnesse e si accendesse un po' in un modo, un po' in un altro. Gettava raggi di luce da un lato e dall'altro e colorava ogni cosa di differenti colori: gli alberi e il popolo, la terra e l'aria. Ma la cosa più stupefacente è che il sole non faceva male alla vista. Tutto era quieto e tranquillo. Tutti tenevano gli occhi rivolti verso il cielo, quando ad un certo punto il sole si fermò e poi cominciò a danzare e a saltare: si fermò un'altra volta e un'altra volta cominciò a danzare, fino al punto che sembrò staccarsi dal cielo e venire sopra di noi. Fu un momento terribile!… ».

    Maria da Capelinha ha dichiarato: « Il sole assumeva diversi colori: giallo, azzurro, bianco; e tremava, tremava tanto che pareva una ruota di fuoco che venisse a cadere sul popolo! Tutti gridavano: "Ahi, Gesù, qui moriamo tutti! Gesù, qui moriamo tutti!".
    Altri urlavano: "O Madonna, aiuto!" e recitavano l'atto di contrizione. Ci fu persino una signora che fece la confessione generale, e ad alta voce diceva: "Io ho fatto questo e quest'altro peccato…".
    Infine, il sole si fermò e tutti diedero un gran sospiro di sollievo. Erano ancora vivi ed era quello il miracolo che i tre fanciulli avevano annunziato: sessantamila persone là radunate, credenti e non credenti, testimoniavano il fatto singolare
    ».

    L'incredulo che se la rideva

    Interessantissima è pure la descrizione rilasciata da P. Ignazio Lourenco: « Avevo allora appena nove anni e frequentavo la Scuola elementare del mio paese, che dista da Fatima 18 o 19 kilometri. Si era verso mezzogiorno, quando fummo sorpresi dalle grida ed esclamazioni di uomini e donne che passavano per la strada, davanti alla Scuola. La maestra fu la prima a correre sulla strada, senza poter impedire che noi ragazzi le corressimo dietro. Nella strada il popolo piangeva e gridava, indicando il sole: era il miracolo, il grande miracolo che si vedeva distintamente dall'alto del monte, ove è posto il mio paese. Mi sento incapace di descriverlo come anch'io lo vidi e sentii allora […].


    Le settantamila persone che assistettero al miracolo

    Vicino a me stava un incredulo che aveva passato la mattinata a ridersi dei creduloni che facevano tutto quel viaggio a Fatima "per vedere una ragazza". Lo guardai: era come paralizzato, assorto, spaventato, con gli occhi fissi al sole. Poi lo vidi tremare da capo a piedi e, levando le mani al cielo, cadere in ginocchio nel fango, gridando: "Nostra Signora! Nostra Signora!" […].

    Passati dieci minuti di fenomeni straordinari e terribili, il sole tornò al suo posto, nello stesso modo con cui era disceso, pallido e quasi senza splendore… Quando la gente si persuase che il pericolo era scampato, fu un'esplosione di gioia. Tutti proruppero in un coro di ringraziamento: "Miracolo, miracolo! Sia benedetta la Madonna!"
    ».

    Terminato il fenomeno solare, avvenne un fatto naturalmente inspiegabile: tutta quella gente, inzuppata d'acqua com'era, si ritrovò completamente asciutta.
    La Vergine Santa aveva moltiplicato i suoi prodigi per confermare la verità delle affermazioni dei piccoli veggenti e, in definitiva, la verità del Vangelo di Gesù. Perché la preoccupazione di Maria è una sola: farci capire che quel che ha detto Gesù è tutto vero, anzi: è la Verità!



    Le settantamila persone che assistettero al miracolo
    La testimonianza di un testimone oculare non credente
    A Fatima il 13 ottobre del 1917 si verificò uno dei miracoli più clamorosi, di fronte a migliaia di persone, tra cui molte non credenti. Tra di esse il dott. José Maria de Almeida Garrett, professore alla Facoltà di Scienze di Coimbra, che scrisse il seguente resoconto:
    "Saranno state circa le tredici e trenta pomeridiane quando, nel punto esatto dove si trovavano i fanciulli si alzò una colonna di fumo, sottile, bella e azzurrina, che si estendeva per almeno due metri sopra le loro teste, e a quella altezza evaporava. Questo fenomeno, perfettamente visibile a occhio nudo, durò pochi secondi. Non avendo preso nota della sua durata, non so dire se era più o meno di un minuto. Il fumo si dissolse improvvisamente, e dopo un po' si riformò una seconda volta, e poi una terza.
    Il cielo, che era stato nuvoloso tutto il giorno, improvvisamente si schiarì: la pioggia cessò e sembrò che il sole stesse per riempire di luce la campagna circostante, che in quella mattinata invernale appariva così malinconica. Io stavo guardando il luogo delle apparizioni in una serena, anche se fredda, aspettativa di qualcosa che doveva accadere, e la mia curiosità diminuiva per il lungo tempo che era passato senza che nulla attirasse la mia attenzione. Il sole, pochi istanti prima, si era fatto largo tra la spessa coltre di nuvole che lo nascondevano e ora risplendeva chiaro e intenso.

    Improvvisamente udii il clamore di centinaia di voci e vidi che la folla si sparpagliava ai miei piedi ... voltava la schiena al luogo dove, fino a quel momento, si era concentrata la sua attesa e guardava verso il sole dall'altro lato. Anche io mi sono rivoltato verso il punto che richiamava lo sguardo di tutti e potei vedere il sole apparire come un disco chiarissimo, con i contorni nitidi, che splendeva senza offendere la vista. Non poteva essere confuso con il sole visto attraverso una nebbia (che non c'era in quel momento) perché non era né velato né attenuato. A Fatima esso manteneva la sua luce e il suo calore e si stagliava nel cielo con i suoi nitidi contorni, come un largo tavolo da gioco. La cosa più stupefacente era il poter contemplare il disco solare, per lungo tempo, brillante di luce e calore, senza ferirsi gli occhi o danneggiare la retina. [Durante questo tempo] il disco del sole non rimase immobile: aveva un movimento vertiginoso [ma] non come lo scintillìo di una stella in tutto il suo splendore perché esso girava su se stesso in folli giravolte.
    Durante il fenomeno solare che ho appena descritto, avvenne anche un cambiamento di colore nell'atmosfera. Guardando verso il sole, ho notato che tutto stava diventando più scuro. Ho guardato prima gli oggetti più vicini e poi ho esteso il mio sguardo ai campi fino all'orizzonte. Vidi ogni cosa assumere il colore dell'ametista. Gli oggetti intorno a me, il cielo e l'atmosfera, erano dello stesso colore. Ogni cosa, sia vicina che lontana era cambiata, assumendo il colore di un vecchio damasco giallo. Sembrava che la gente soffrisse di itterizia e io ricordo di aver provato un senso di divertimento vedendo le persone sembrare così brutte e sgradevoli. La mia stessa mano era di tale colore.
    Poi, improvvisamente, si udì un clamore, un grido di angoscia prorompere da tutti. Il sole, roteando selvaggiamente, sembrò staccarsi all'improvviso dal firmamento e, rosso come sangue, avanzare minacciosamente verso la terra come per schiacciarci con il suo peso immenso e ardente. Durante quei momenti provai una sensazione veramente terribile.
    Tutti i fenomeni che ho descritto furono da me osservati in uno stato d'animo calmo e sereno, senza alcun disturbo emotivo. Interpretarli e spiegarli è compito di altri. Debbo dichiarare infine che mai, prima o dopo il 13 ottobre [1917] ho assistito a simili fenomeni atmosferici o solari
    ".


    Pio XII e Fatima «Ho rivisto il miracolo»
    tratto da Il Giornale.it articolo di Andrea Tornielli
    «Ho visto» il miracolo del sole, «questa è la pura verità». Nel 1950, poco prima di proclamare il dogma dell'Assunta, Pio XII mentre passeggiava nei giardini vaticani assistette più volte allo stesso fenomeno verificatosi nel 1917 al termine delle apparizioni di Fatima e lo considerò una conferma celeste di quanto stava per compiere. Una circostanza fino ad oggi nota solo grazie alla testimonianza indiretta del cardinale Federico Tedeschini che ne parlò durante un'omelia.
    Ora dall'Archivio privato Pacelli, conservato dalla famiglia del Pontefice, riemerge un documento eccezionale e inedito su quella visione: un appunto manoscritto dello stesso Pio XII, vergato a matita sul retro di un foglio nell'ultimo periodo della sua vita, nel quale in prima persona il Papa racconta ciò che gli è accaduto. L'appunto sarà esposto il prossimo novembre nella mostra vaticana dedicata a Papa Pacelli nel cinquantesimo della morte. Il resoconto è asciutto, quasi notarile, senza alcun cedimento al sensazionalismo.
    «Era il 30 ottobre 1950», antivigilia del giorno della solenne definizione dell'assunzione, spiega Pio XII. Il Papa stava dunque per proclamare dogma di fede l'assunzione corporea in cielo della Madonna al momento della morte, e lo faceva dopo aver consultato l'episcopato mondiale, unanimemente concorde: soltanto sei risposte su 1.181 manifestavano qualche riserva. Verso le quattro di quel pomeriggio faceva «la consueta passeggiata nei giardini vaticani, leggendo e studiando». Pacelli ricorda che, mentre saliva dal piazzale della Madonna di Lourdes «verso la sommità della collina, nel viale di destra che costeggia il muraglione di cinta», sollevò gli occhi dai fogli. «Fui colpito da un fenomeno, mai fino allora da me veduto. Il sole, che era ancora abbastanza alto, appariva come un globo opaco giallognolo, circondato tutto intorno da un cerchio luminoso», che però non impediva in alcun modo di fissare lo sguardo «senza riceverne la minima molestia. Una leggerissima nuvoletta trovavasi davanti». «Il globo opaco - continua Pio XII nell'appunto inedito - si muoveva all'esterno leggermente, sia girando, sia spostandosi da sinistra a destra e viceversa. Ma nell'interno del globo si vedevano con tutta chiarezza e senza interruzione fortissimi movimenti». Il Papa attesta di aver assistito allo stesso fenomeno il giorno seguente, 31 ottobre, e il 1° novembre, giorno della definizione del dogma dell'Assunta, quindi di nuovo l'8 novembre. Poi non più». Ricorda pure di aver cercato «varie volte» negli altri giorni, alla stessa ora e in condizioni atmosferiche simili, «di guardare il sole per vedere se appariva il medesimo fenomeno, ma invano; non potei fissare nemmeno per un istante, rimaneva subito la vista abbagliata».
    Nei giorni seguenti Pio XII riferisce il fatto «a pochi intimi e a un piccolo gruppo di Cardinali (forse quattro o cinque), fra i quali era il Cardinal Tedeschini». Quest'ultimo, nell'ottobre dell'anno seguente, 1951, si deve recare a Fatima per chiudere le celebrazioni dell'Anno Santo. Prima di partire viene ricevuto in udienza e chiede al Papa di poter citare la visione nell'omelia. «Gli risposi: “Lascia stare, non è il caso”. Ma egli insistette - continua Pio XII nel manoscritto - sostenendo l'opportunità di tale annuncio, ed io allora gli spiegai alcuni particolari dell'avvenimento». «Questa è, in brevi e semplici termini - conclude Papa Pacelli - la pura verità». «Pio XII era persuasissimo della realtà del fenomeno straordinario, cui aveva assistito ben quattro volte», ha dichiarato suor Pascalina Lehnert, la religiosa governante dell'appartamento papale.
    Il cosiddetto «miracolo del sole» si era già verificato il 13 ottobre 1917 a Fatima, al termine delle apparizioni ai tre pastorelli. Così lo raccontò nella sua cronaca M. Avelino di Almeida, giornalista laico e non credente, inviato del quotidiano O Seculo e testimone oculare: «E si assiste allora ad uno spettacolo unico ed incredibile allo stesso tempo per chi non ne è stato testimone... Si vede l'immensa folla voltarsi verso il sole sgombro di nuvole, in pieno giorno. Il sole ricorda un disco d'argento sbiadito ed è possibile guardarlo in faccia senza subire il minimo disagio. Non scotta, non acceca. Si direbbe un'eclisse».

    Pio XII era molto legato a Fatima: la prima apparizione ai tre pastorelli era infatti avvenuta il 13 maggio 1917, lo stesso giorno in cui Pacelli veniva consacrato arcivescovo nella cappella Sistina. È attestato che Pio XII e l'unica sopravvissuta dei tre veggenti, suor Lucia Dos Santos, rimarranno sempre in contatto, e il Pontefice, nell'ultimo anno della sua vita, conserverà il testo del Terzo segreto di Fatima nel suo appartamento. «Varie volte - ha dichiarato la marchesa Olga Nicolis di Robilant Alves Pereira de Melo testimoniando al processo di beatificazione di Pacelli, «trasmisi messaggi del Santo Padre per Suor Lucia e di questa per lui, ma siccome promisi di mai rivelare nulla a chicchessia, non mi sento autorizzata a farlo adesso»."





    Un segno anche per l'oggi. Le immagini del miracolo del sole a Fatima, il 13 ottobre di 99 anni fa
    “UN SEGNO ANCHE PER L'OGGI. LE IMMAGINI DEL MIRACOLO DEL SOLE A FATIMA, IL 13 OTTOBRE DI 99 ANNI FA
    Il 13 ottobre del 1917 circa settantamila persone, provenienti da ogni parte del Portogallo, si raccolgono alla “Cova de Iria” (Fatima). Già da molte settimane si è diffusa la notizia dell’apparizione della “Signora” e del miracolo che Ella ha promesso di compiere. In mezzo alla gente comune ci sono anche nobili, ingegneri, medici, notai e, ovviamente, giornalisti e fotografi.
    Dal cielo, completamente coperto di nubi, scende una pioggia incessante. Scortati dai familiari, arrivano Francesco, Giacinta e Lucia, i tre piccoli veggenti. Raggiungono, a fatica, il leccio su cui abitualmente si posa la “Signora” ed iniziano a pregare il Rosario. A mezzogiorno, nonostante continui a cadere la pioggia, Lucia dà ordine di chiudere gli ombrelli e la folla obbedisce. Pochi istanti dopo appare la “Signora”, più luminosa del solito. Tutti i presenti notano una nuvoletta bianca muoversi intorno al gruppo.
    Lucia chiede: «Chi siete e che volete da me?». Questa volta la celeste Signora risponde di essere la Madonna del Rosario e di volere che in quel luogo venga costruita una cappella in suo onore. Raccomanda di recitare sempre il Rosario e annuncia a Lucia che avrebbe guarito alcuni degli ammalati presenti, poi conclude: «Bisogna che tutti si convertano, che domandino perdono dei loro peccati e che non offendano più Nostro Signore che è troppo offeso».
    Dopo aver detto questo, apre le mani che si riflettono nel sole. A questo punto, mentre Lucia grida: «Guardate il sole!», avviene il miracolo che lei aveva chiesto perché tutti credessero: Le spesse nubi si squarciano ed appare il sole che comincia a roteare, a cambiare di colore, a danzare nel cielo e poi ad avvicinarsi progressivamente alla terra, come se stesse per precipitarvi.
    Riportiamo la testimonianza del dottor Almeida Garrett:
    «Improvvisamente udii il clamore di centinaia di voci e vidi che la folla si sparpagliava ai miei piedi… voltava la schiena al luogo dove, fino a quel momento, si era concentrata la sua attesa e guardava verso il sole dall’altro lato. Anche io mi sono rivoltato verso il punto che richiamava lo sguardo di tutti e potei vedere il sole apparire come un disco chiarissimo, con i contorni nitidi, che splendeva senza offendere la vista. Non poteva essere confuso con il sole visto attraverso una nebbia (che non c’era in quel momento) perché non era né velato né attenuato. A Fatima esso manteneva la sua luce e il suo calore e si stagliava nel cielo con i suoi nitidi contorni, come un largo tavolo da gioco. La cosa più stupefacente era il poter contemplare il disco solare, per lungo tempo, brillante di luce e calore, senza ferirsi gli occhi o danneggiare la retina. Udimmo un clamore, il grido angosciato della folla intera. Il sole, infatti, mantenendo i suoi rapidi movimenti rotatori, sembrò essere libero di muoversi nel firmamento, e di spingersi, rosso sangue, verso la terra, minacciando di distruggerci con la sua enorme massa. Furono dei secondi davvero terribili».
    Il Vescovo di Leiria, nella sua Lettera Pastorale sul culto della Madonna di Fatima così ha scritto: «Il fenomeno solare del 13 ottobre 1917, riferito e descritto nei giornali dell’epoca, è stato quanto mai meraviglioso e lasciò una indelebile impressione in quanti ebbero la felicità di presenziarvi. Questo fenomeno, che nessun osservatorio astronomico ha registrato, e perciò non naturale, è stato costatato da persone di tutte le categorie e classi sociali, credenti e miscredenti, giornalisti dei principali giornali portoghesi, e ancora da individui distanti parecchi chilometri dal luogo dove avveniva; il che sfata ogni spiegazione di illusione collettiva».
    I bambini Giacinta e Francesco, come predetto dalla Madonna, dopo molte sofferenze, vanno in Paradiso. Non così Lucia (custode del terzo segreto), alla quale la Madonna dice: «Dio vuole che tu rimanga nel mondo per far conoscere il mio Cuore Immacolato … Poi verrai anche tu in Paradiso». “



    13 ottobre 1917: il miracolo del sole a Fatima
    13 ottobre 1917: il miracolo del sole a Fatima - Fraternità Sacerdotale San Pio X



    Fatima. Tutta la Storia delle Apparizioni della Madonna del Rosario. | Informare per Resistere
    http://www.informarexresistere.fr/20...a-del-rosario/
    http://www.informarexresistere.fr/20...pure-gli-atei/
    “(…) Il 13 ottobre, nonostante la pioggia, più di 60000 persone arrivano in quel campo di Fatima. Fra loro tanti credenti ma anche tanti curiosi. Data l’enorme risonanza della vicenda, si erano presentati a Fatima tanti atei che aspettavano quel giorno in cui la Madonna aveva promesso di dare un segno, per sbugiardare i pastorelli e gli altri credenti. Tra gli atei vi erano alcuni giornalisti, uno dei quali era Avelino de Almeida, direttore responsabile del giornale O Seculo, il più diffuso quotidiano liberale, massonico ed anticlericale di Lisbona.
    Avelino era andato lì perché voleva scrivere, sul suo giornale, un articolo che mettesse fine a tutte quelle buffonate. L’articolo, infatti, lo scrisse e apparve sul “O Seculo” il 15 ottobre 1917. Ma Avelino non riuscì a mentire equell’articolo, oggi, è la prova che un miracolo avvenne.
    Andiamo con ordine. Il 13 ottobre appare la Madonna mentre sessantamila persone sono raccolte attorno ai pastorelli. Piove, anzi, diluvia. La Madonna dice ai pastorelli di ordinare ai fedeli di chiudere gli ombrelli. I pastorelli riferiscono e i fedeli obbediscono. In quel momento, tra le nubi, appare il sole. Sessantamila persone testimoniarono che videro il sole avvicinarsi alla terra. Lo videro “danzare” e quando il quel fenomeno terminò, i loro vestiti erano asciutti e asciutto era anche il terreno fangoso che fino a pochi istanti prima li sommergeva fino alle caviglie.
    L’articolo di Avelino titolerà: “COSE SORPRENDENTI! COME IL SOLE HA DANZATO IN PIENO GIORNO A FATIMA” La traduzione in italiano dell’intero articolo del giornalista anticattolico la trovate qui. (…)
    http://www.losai.eu/wp-content/uploa...ulo-fatima.jpg


    Un Ateo assiste al Miracolo del sole a Fatima. 13 Ottobre 1917 ecco il suo racconto. - La Luce di Maria


    BASTABUGIE - IL MIRACOLO DEL SOLE CHE A FATIMA DANZO' NEL CIELO E' SCIENTIFICAMENTE CREDIBILE
    “IL MIRACOLO DEL SOLE CHE A FATIMA DANZO' NEL CIELO E' SCIENTIFICAMENTE CREDIBILE
    Nessuno credeva ai tre pastorelli, allora il 13 luglio 1917 chiesero alla Madonna un miracolo (che fu visto da migliaia di testimoni)”

    Pio XII e Fatima «Ho rivisto il miracolo» - IlGiornale.it
    “Pio XII e Fatima «Ho rivisto il miracolo»
    «Ho visto» il miracolo del sole, «questa è la pura verità». Nel 1950, poco prima di proclamare il dogma dellAssunta, Pio XII mentre passeggiava nei giardini vaticani assistette più volte allo stesso fenomeno verificatosi nel 1917 al termine delle apparizioni di Fatima e lo considerò una conferma celeste di quanto stava per compiere."

    Fatima: un segno Celeste marcante l'inizio degli ultimi tempi

    Il Segreto Ancora Nascosto - La Storia di Fatima

    MI-CHA-EL: Il miracolo del Sole a Fatima
    MI-CHA-EL: Il miracolo del Sole a Fatima

    https://forum.termometropolitico.it/...di-fatima.html
    https://forum.termometropolitico.it/...le-fatima.html






    Luca, Sursum Corda!

    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  8. #8
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    non so perchesi continua a parlare di CV2, ma come ho detto le teorie sedevacantiste non sono da noi riconosciute, e quindi le critiche riceveranno risposta
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  9. #9
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Montini/Paolo VI è stato il principale responsabile del crollo della Fede cattolica, è lui (perlomeno in odore di massoneria) che ha approvato definitivamente i vari documenti erronei ed eretici del CV2, che ha abolito il "giuramento antimodernista" nel 1966,


    in realtà il giuramento antimodernista, non è stato abolito è entrato in disuso, ma questo non significa che le dottrine moderniste siano state validitate, le condanne di quelle teorie, non anno parte del Magistero infatti

    che ci ha regalato la scandalosa "nuova messa" protestantizzata nel 1969 e tutto il resto come il cambiamento essenziale dei riti di ordinazione sacerdotale e così via;
    quindi solo perché la utilizzano i protestanti è scandaloso? ma soprattutto, da quando i protestanti hanno il rito eucaristico come il nostro?

    figurarsi se quello era un "papa"...Ma la somma ipocrisia è che poi ha finto di lamentarsi di ciò che lui stesso aveva provocato, senza tra l'altro rinnegare mai nulla!!
    Il Conciliabolo vaticano-secondista di positivo ha prodotto tanto solo per gli anti-cattolici, per i cattolici ha causato solo disastri, ha finito per farli litigare e dividerli in varie fazioni che prima non avevano ragione di esistere (quando c’erano veri Pontefici che insegnavano chiaramente la retta dottrina!) perché è stata opera dei nemici della Chiesa infiltrati al suo interno; la sua poca chiarezza sui documenti “pastorali”


    questo posso anche essere d'accordo, ma comunque non sono documenti così poco chiari

    (falsamente definiti tali) è stata voluta e ricercata per ingannare meglio poiché mischiando il vero col falso e mettendoci ovunque molta ambiguità si può sostenere tutto ed il suo contrario a seconda delle convenienze fingendo una pseudo-continuità laddove c’è implicita o perfino esplicita rottura;
    e questo è tutto da dimostrare

    esso ha legittimato di fatto l’eresia del modernismo, in precedenza sempre condannata da tutti i Papi, causando uno scisma capitale, per cui ad essersi separati dalla Chiesa sono i vertici vaticano-secondisti coi suoi “papi” eretici od ereticheggianti, non certo i “sedevacantisti” che mantenendo la fede di sempre rimangono dentro la vera Chiesa integralmente.
    siete senza Papa da più di 50 e senza una direttiva unica, dove è la "vera" Chiesa che dite? non è vero quindi che le porte dell'inferno non prevaranno su di essa?

    Gli impostori vaticano-secondisti parlano ipocritamente di unità nella Chiesa, quella falsa coi non-cattolici che a loro dire non vanno convertiti, ma sono proprio loro ad aver portato divisioni, litigi ed incomprensioni; guarda caso fino a Pio XII non c’era nessun problema di “interpretazione” del Magistero, perché i documenti chiamavano le cose col loro nome ed i “sedevacantisti” non esistevano per il semplice fatto che c’erano veri Papi legittimi!
    Bisogna ribadire che la Chiesa pre-CV2 è semplicemente la vera Chiesa di sempre, quella venuta dopo è una “neochiesa” di furfanti ed impostori che di “cattolico” ha solo l’etichetta, il Trono di Pietro occupato illegittimamente ed il vestito di bianco del “papa”; ma l’abito non fa il Papa, è dalla dottrina che professa ed insegna che lo si riconosce, se ne insegna un’altra adulterata c’è da scagliare l’anatema evangelico punto e basta!!
    semplicemente questo è un delirio

    Certamente possono esserci milioni di semplici cattolici laici ed anche una parte dei sacerdoti e dei vescovi che sono più o meno in buona fede, perchè credono di seguire dei Papi legittimi senza porsi problemi, ma oggettivamente vengono deviati dalla vera Fede a causa di falsi pastori che invece di confermare nella vera Fede i fedeli li hanno traviati ed avvelenati senza che questi se ne accorgano; il mio auspicio è che prima o poi se ne rendano conto ed agiscano di conseguenza...
    E non si venga a raccontare la solita favoletta, anche lefebvriana e neolefebvriana, che se l'eresia non è proclamata solennemente "ex cathedra" non sarebbe tale dato che il "papa" avrebbe evitato di impegnare la sua "infallibilità" per cui risulterebbe "fallibile", ma per favore!!
    Come se per evitare di sparare pubbliche eresie occorresse far ricorso all'infallibilità, basterebbe aver letto il Catechismo, e come se un vero Papa non avesse l'assistenza dello Spirito Santo in maniera continua!!
    Praticamente è come dire che un "papa" può alzarsi la mattina dicendo "oggi voglio rinunciare ad utilizzare l'infallibilità" oppure "mando in vacanza lo Spirito Santo" (chiedi scusa per l'irriverenza ma è per far capire le assurdità a tratti blasfeme dei "tradizionalisti") e di conseguenza avesse la licenza di proclamare le peggiori panzane!! Tanto non le proclama "ex cathedra" e quindi può inventarsi quel che gli pare, magari pure fare discorsi atei eh!! A sto punto va bene pure il prof. Odifreddi come "papa", basta che non impegni la sua "infallibilità" per dichiarare solennemente il dogma dell'ateismo!!
    Con questa patetica scusa si giustifica tutto, manco il peggior modernista avrebbe saputo inventarla tale fantateologia tradizionalista da baraccone...Ed i vertici vaticanosecondisti se la ridono, sentendosi intoccabili...
    altri deliri

    Oggi tra l'altro il sommo impostore Bergoglio - proprio nel giorno dell'anniversario del Miracolo del Sole a Fatima, sommo sacrilegio!! - ha ricevuto in udienza i Luterani in "pellegrinaggio" a Roma affermando che «Il proselitismo è il veleno più forte contro il cammino ecumenico» ragion per cui non si deve cercare di convertire nessuno al Cattolicesimo, che bisogna cercare “quello che ci unisce e non quello che ci divide” (concezione paurosamente massonica che parte da un presupposto di indifferentismo religioso…poiché a questo punto bisognerebbe mettere da parte pure NSGC che oggettivamente è venuto per “dividere” portando la spada), che occorre lasciare a teologi ed esperti il dialogo su questioni dottrinali (che evidentemente per lui non contano nulla, come se tali questioni non fossero già state ampiamente chiuse e decise con giudizi infallibili ed irriformabili da parte di Pontefici!), blatera di “comunione” con gli eretici luterani e simili perché secondo lui “tutti formiamo l’unico Corpo di Cristo”; peccato che per secoli la Chiesa per 500 anni abbia insegnato l’esatto contrario condannando nettamente Lutero e soci sia per le loro false dottrine che per le loro nefaste opere!!
    ma infatti non si dice che il luteranesimo è una buona dottrina, uno può non essere d'accordo, ma fare un approccio diplomatico non significa dargli ragione, ma fare un apertura prima di pace e poi viene il confronto, altrimenti tanto vale chiudersi a riccio
    ma può davvero la Chiesa chiudersi a riccio?

    Bergoglio invece continua imperterrito - in piena sovversiva neotradizione vaticanosecondista dati i precedenti di Ratzinger e Wojtyla - a lodare i "riformatori" ed a Lund in Svezia parteciperà alle celebrazioni per i 500 anni della "riforma", il 31 ottobre nella notte di Halloween...
    a parte che il Papa non va a celebrare la ricorrenza come se fosse stata cosa buona, già BXVI specificò subito che tale ferita è ancora nefasta per l'unità dei cristiani

    E siamo all'ennesima evidenza dell'apostasia (v. pure gli "incontri di Assisi" recentissimamente ripetuti): il “capo” (apparente) della vera religione che afferma che la altre sono dei “valori” per cui vanno tutte "rispettate" (
    mettendo buddha e gli idoli degli animisti stregoni voodoo alla pari di Cristo in maniera oltraggiosa); i famosi "papi che sbagliano", ma per favore...
    ma dove?

    A Fatima era stata prevista questa generalizzata apostasia dal sapore apocalittico ed è per questo che il "terzo segreto" è stato nascosto, deformato e mai rivelato interamente, perché prevedeva il CV2 ed i suoi risultati disastrosi così come la rimozione del Papato che è tragicamente avvenuta...
    e io che pensavo che il III segreto parlava dell'uccisione del Santo Padre e di non pochi altri esponenti della Chiesa( cosa che mostra l'ultimo segreto)
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  10. #10
    libero
    Data Registrazione
    22 Nov 2012
    Messaggi
    25,077
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    635 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Il miracolo del Sole a Fatima

    Devo una precisazione a @Holuxar.

    Quando esprimo quella opinione (mia personale) non mi riferisco alla Chiesa in sé (ovviamente) nè alle sue immutabili qualificazioni che trascendono l'operato "mondano", ma a certe istanze (che io faccio derivare dal CVII) che la vogliono caratterizzare - spesso - come "corpus" sociale che è a traino dei mutamenti.

    Non ho problemi ad ammettere che il mio percorso spirituale non sempre va in sincrono con gli input che partono da quelle istanze e neanche ad ammettere che sto elaborando, ormai da un pò, una sorta di "distacco".

    Concordo però con Haxel e mi riprometto di non alimentare ulteriormente questo dibattito.

    Invece sul miracolo del Sole, Holuxar, ottimi richiami (alcuni dei quali non conoscevo).
    se non ci metterai troppo io ti aspetterò tutta la vita...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20-01-12, 18:45
  2. Il miracolo di Gaia, il miracolo della vita
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-06-10, 11:33
  3. Miracolo di Luce nella Chiesa del Miracolo del Sole
    Di GNU-GPL nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-05-10, 15:00
  4. Miracolo del sole a Madjugorje?
    Di UgoDePayens nel forum Cattolici
    Risposte: 103
    Ultimo Messaggio: 28-04-10, 08:54
  5. Inno al grande Dio: Sole Sole
    Di sideros nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-05-09, 09:07

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226