User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito La prima Moschea dedicata alla Vergine Maria

    UNA MOSCHEA


    Al-Sayyida Maryam è segno di una venerazione che parte dal Corano

    MARIA TERESA PONTARA PEDERIVA
    TRENTO
    Proprio in uno dei paesi dove la libertà religiosa, secondo ogni rapporto, appare più che seriamente minacciata è stato inaugurato sabato scorso nella cittadina costiera di Tartous, secondo porto della Siria, il primo luogo di culto del mondo islamico dedicato alla Vergine Maria. Secondo quanto riferiva ieri il Daily Star di Beirut, che rilancia l’agenzia siriana Sana, la nuova moschea è chiamata «Al-Sayyida Maryam», uno dei diversi nomi arabi della Madre di Gesù, come ha ricordato alla cerimonia il ministro per i Beni religiosi e culturali, Mohammad Abdel-Sattar al-Sayyed, indicandola come un segno dell’«apertura dell’islam, quello lontano da deviazioni ed estremismi». Presente anche un delegato del Patriarcato maronita di Tartous e Lattakia, Antoine Dib, che dichiarandosi «orgoglioso per l’iniziativa», ha auspicato che possa rappresentare una speranza di pace per ogni angolo del Paese.


    Se in occidente la discussione verte perlopiù sulla costruzione di luoghi di culto islamico, a fronte di una presunta assenza di chiese cattoliche in paesi musulmani (ma le cose spesso stanno diversamente se pensiamo che in Marocco, dove i cattolici sfiorano appena l’1% della popolazione, esistono tre cattedrali e 78 chiese), la dedicazione di una moschea alla Madonna potrebbe sembrare anacronistica.

    Eppure, a leggere il Corano, è un’autentica venerazione quella attribuita dal Libro Sacro dell’islam alla Vergine Maria. Su questo tema uno dei maggiori studiosi cattolici contemporanei è stato il francescano fiorentino Giulio Basetti-Sani (1912-2001, discepolo a Parigi del grande orientalista Louis Massignon), che ha dedicato la sua vita alla diffusione della conoscenza sulla religione islamica, da lui sentita come «fede sorella». Tra i suoi numerosi libri - pubblicati nel periodo di insegnamento all’Istituto di Scienze religiose di Trento (1980-1994) uno dei più suggestivi è proprio «Maria e Gesù figlio di Maria nel Corano». Muovendosi nel solco del fondatore Francesco d’Assisi e del suo programma missionario volto all’incontro con i musulmani, aveva lavorato per far emergere le figure di Gesù e Maria all’interno del Corano dopo secoli di incomprensioni e pregiudizi.

    La teologia musulmana non concepisce Dio come persona, così nei suoi 99 nomi manca quello di «Padre»: impensabile quindi un «figlio di Dio». Tuttavia la Vergine Maria viene presentata come «prescelta da Dio» ed «eletta su tutte le donne del creato» (Sura 3, 42). Gesù non è figlio di Dio («Non si addice a Dio prendersi un figlio!»), ma «figlio di Maria» («Isa ibn Maryam») si legge ai versetti 34-36 della Sura 19 dove si racconta la vicenda di una vergine che, allontanatasi dalla famiglia, partorì poi un figlio («Masîh», l'«Unto», uno dei nomi tradizionali di Gesù), «dono» di Allah che «crea ciò che vuole».
    A questo riguardo appare estremamente significativo che da qualche anno in Libano il 25 marzo, che la Chiesa cattolica ricorda come il giorno dell’Annunciazione, sia stato proclamato, dopo lunghe trattative condotte dal Comitato islamo-cristiano, festa nazionale.

    Per trovare, in epoca preconciliare, un avvicinamento cattolico all’islam, proprio sulla figura di Maria, occorre tornare a uno dei maggiori filosofi italiani dell’Ottocento, il beato Antonio Rosmini-Serbati (Rovereto 1797-1855) fondatore dell’Istituto della Carità e una delle voci più autorevoli del pensiero cattolico liberale dell'epoca, autore «Delle cinque piaghe della Santa Chiesa» (1832) uno che Manzoni definisce «una delle sei-sette grandi intelligenze dell'umanità».
    Quando per la Chiesa di Roma i seguaci di Maometto venivano ancora annoverati tra gli infedeli, aderenti a «una falsa religione», Rosmini, su commissione del cardinale Castruccio Castracane degli Antelminelli, pubblica il testo «Sulle testimonianze rese dal Corano a Maria Vergine» (poi solo tardivamente attribuito a lui). Uno scritto che, se allora era apparso precorrere i tempi per la scelta ardita di commentare solo un credo diverso e non un’eresia, oggi riveste un ruolo anche nel dialogo interreligioso a partire dal comune riconoscimento della maternità di Maria (sancita da Concilio di Efeso del 431) che per Rosmini rappresentava l’avverarsi delle parole del Magnificat «d’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata» (Lc 1,48).
    Siria, ecco la prima moschea al mondo dedicata a Maria - Vatican Insider
    ϟ qualis vibrans


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La prima Moschea dedicata alla Vergine Maria

    ϟ qualis vibrans


  3. #3
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Inserzioni Blog
    9
    Mentioned
    230 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: La prima Moschea dedicata alla Vergine Maria

    Forse in Italia.
    Ho contezza che nella storia dell'islam non sia di certo la prima.
    Di certo per l'islam se Dio è il medesimo dal punto di vista della ratio (dal punto di vista meramente Aristotelico come principio prima) non lo è per la fede.
    Certo , rispetto ai "fratelli maggiori" che desisgnano Maria come una ... , indubbiamente è minore la distanza dalla Verità.
    Che questo possa facilitare un dialogo tra culture è palese.
    Preferisco di no.

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La prima Moschea dedicata alla Vergine Maria

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Forse in Italia.
    Ho contezza che nella storia dell'islam non sia di certo la prima.
    Di certo per l'islam se Dio è il medesimo dal punto di vista della ratio (dal punto di vista meramente Aristotelico come principio prima) non lo è per la fede.
    Certo , rispetto ai "fratelli maggiori" che desisgnano Maria come una ... , indubbiamente è minore la distanza dalla Verità.
    Che questo possa facilitare un dialogo tra culture è palese.
    No non in Italia, in Siria
    ϟ qualis vibrans


  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La prima Moschea dedicata alla Vergine Maria

    Una nuova statua della Vergine Maria è stata inaugurata due giorni fa sulla montagna che domina Maaloula, l’antica cittadina cristiana, venendo a sostituire quella distrutta dai ribelli anti-Assad nel 2013. L’istallazione della statua - riferisce l'agenzia AsiaNews - è stata festeggiata da diverse famiglie cristiane lì presenti, oltre ai capi religiosi, fra bandiere nazionali e un grande ritratto del presidente siriano Bashar Assad. Maaloula, a 55 km a nord di Damasco, con circa 4 mila abitanti in larga maggioranza cristiani, è nota perché vi sono monasteri e chiese che risalgono ai primi secoli del cristianesimo ed è un paese dove si parla ancora l’aramaico, la lingua usata ai tempi di Gesù Cristo.Un segnale che la vita a Maaloula torna alla normalità
    Verso la fine del 2013 i ribelli anti-Assad, i jihadisti del Fronte al Nousra, hanno occupato la cittadina, distruggendo chiese, icone e uccidendo alcuni cristiani. Alla fine dell’anno, i ribelli hanno anche sequestrato alcune suore e ragazze ospiti del convento, liberate poi dopo mesi, scambiate con decine di prigionieri nelle carceri siriane. Nell’aprile 2014 l’esercito siriano ha riconquistato la città. Negli scontri erano stati distrutti alcuni gioielli archeologici come il convento di Mar Sarkis, che comprende le chiese di san Sergio e Bacco. L’insediamento della statua della Vergine vorrebbe dare il segnale che la vita a Maaloula è ritornata al suo ritmo normale.
    Il 30% dei cristiani è fuggito dalla Siria o è sfollato interno
    I cristiani della Siria costituiscono il 10% della popolazione, che si aggira sui 22 milioni. A causa della guerra che dura da più di 4 anni, almeno il 30% dei cristiani è rifugiato nei Paesi confinanti (Libano, Giordania, Turchia) o è sfollato interno. (R.P.)
    Siria: a Maaloula inaugurata una nuova statua della Vergine Radio Vaticana
    ϟ qualis vibrans


 

 

Discussioni Simili

  1. 12 settembre - SS. Nome di Maria Vergine
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 03-10-19, 00:12
  2. Come la medaglietta di maria vergine
    Di sideros nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 07-07-09, 16:44
  3. Sventiamo un attacco blasfefmo alla Beata Vergine Maria
    Di vandeano2005 nel forum Cattolici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-04-06, 17:32
  4. Maria SS Vergine
    Di catholikos nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 23-07-05, 18:53
  5. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-02-04, 01:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226