User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 76
Like Tree18Likes

Discussione: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la II g

  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la II g

    Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la II guerra mondiale…ed oltre!


    1097 ? Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la II guerra mondiale?ed oltre! | "Olodogma"

    raramente i medici pagano con la loro vita per le loro ricerche, le persone riportate nell’immagine 2 hanno pagato in quanto
    <<La differenza tra il ricevere una sentenza di carcere a vita o di morte fu decretata dall’appartenenza ad “un’organizzazione dichiarata criminale da una sentenza del Tribunale Internazionale militare”, le SS>>… Immagine 1. Fuori testo. La propaganda al processo di Norimberga. Click…

    Tribunale che di “internazionale” aveva proprio nulla in quanto composto da solo 4 dei 53 stati che dichiararono guerra alla Germania ed essendo solo <<una continuazione degli sforzi bellici delle Nazioni Alleate” contro la Germania, con la quale si trovavano “tecnicamente ancora in stato di guerra” , sebbene le istituzioni politiche e militari del nemico fossero infrante>>… Le parole riportate sono del procuratore generale degli Stati Uniti nell’udienza del 26 Luglio 1946 del processo di Norimberga (Der Prozess gegen die Hauptkriegsverbrecher vor dem Internationalen Militargerichtshof. Nurnberg, 14. November 1945 – I. Oktober 1946. Veróffentlicht in Nurnberg, Deutschland, 1949, vol. XIX, p. 440. repetita juvant… raramente i medici pagano con la loro vita… questi hanno pagato… a quando i processi a tutti gli altri che praticando la sperimentazione medica si sono comportati nella stessa maniera dei medici tedeschi assassinati in Baviera il 2 Giugno 1948?
    __________________________________________________
    Una delle accuse più impressionanti, sfociate in processi ai medici tedeschi ( ufficialmente: United States of America versus Karl Brandt, et alii ), mosse alla Germania dell’Era Nazionalsocialista è la pratica della sperimentazione medica sugli internati.
    Immagine 2. Il 2 giugno 1948, nella prigione di Landsberg am Lech, in Baviera, gli yankees impiccano gli sconfitti Karl Brandt, Wolfram Sievers, Joachim Mrugowsky, Rudolf Brandt, Karl Gebhardt, Waldemar Hoven, Viktor Brack. Click…

    Dal 24/06/15 agli Italiani è concesso di apprendere che la sperimentazione medica non era pratica esclusiva del Tedeschi! Documenti USA desecretati parlano di sperimentazione su scala industriale ad opera dei giusti ed esportatori di democrazia! Con oltre 70 anni di ritardo agli Italiani è permesso di sapere che i giusti ed esportatori di democrazia sono, forse meno giusti ed esportatori di democrazia, ma sicuramente (è implicito) lo sono a fin di bene! magari delle grandi multinazionali del farmaco! Solo due brevi premesse… 1^ Premessa al testo Usa. Test segreti sui soldati neri” ed al testo esplicativoLa vera storia degli esperimenti medici sull’uomo” che lo segue, il breve riassunto (tratto da qui) della sperimentazione medica nei campi di concentramento tedeschi eseguito da Carlo Mattogno… …<< Si sa inoltre che, dei 543 gemelli documentati che passarono per Auschwitz, 376 sopravvissero fino alla liberazione del campo, 4 morirono nei mesi successivi, 1 morì durante il trasporto di evacuazione il 27 gennaio 1945 e 12 perirono durante l’esistenza del campo; dei restanti 154 non si hanno notizie (439).
    A tutti gli altri esperimenti eseguiti ad Auschwitz non furono assoggettati più di qualche centinaio di detenuti, ad esempio, 125 nella sperimentazione di farmaci, alcune decine in quella delle sostanze tossiche, 115 per la collezione di scheletri, venti per le ricerche sulla tubercolosi (440).
    Si può dunque ipotizzare che i detenuti sottoposti ad esperimenti ad Auschwitz furono dell’ordine di 2.000. Negli altri campi l’ordine di grandezza fu simile o minore. Ad esempio, a Dachau furono sottoposti ad una prima serie di esperimenti sulla malaria 200 detenuti (di cui morirono 17), in totale 1.500. A Buchenwald furono eseguiti esperimenti sul tifo su 450 detenuti, di cui morirono 158 (441). Il numero dei detenuti sottoposti ad esperimenti fu dunque al massimo dell’ordine di 5.000, la maggior parte dei quali sopravvisse >>…
    << (439) Vedi al riguardo il mio studio Il dottor Mengele e i gemelli di Auschwitz. Effepi, Genova, 2008.
    (440) Irena Strzelecka, «Die Experimente», op. cit., p. 441, 444 e 445.
    (441) E. Kogon, Der SS-Staat. Das System der deutsche Konzentrationslager, op. cit., pp. 136-137 >> (Fonte primaria qui)
    2^ Premessa/commento/comicità… la rassegna stampa dell’ucei (unione delle comunità ebraiche italiane) inserisce l’articolo così:
    << 24/06/15, EBRAISMO, AVVENIRE, Usa.Test segreti sui soldati neri nella II Guerra mondiale, E.Mol., 17>>… inserito nella categoria “EBRAISMO“, anche se di “ebrei” non se ne citano mai nell’articolo! A seguire l’articolo tratto dal giornale dei vescovi…
    Immagine 3, fuori testo. Click…

    Usa. Test segreti sui soldati neri nella II Guerra mondiale
    Inchiesta della «Npr» rivela: le truppe erano esposte a gas nocivi per scoprirne gli effetti. E studiare le variazioni in base al colore della pelle
    New York. Divisi per gruppi razziali e soggetti a pericolosi esperimenti con agenti chimici: migliaia di soldati americani scelti sulla base delle loro etnie sono stati esposti dal Pentagono a micidiali gas, come l’iprite, durante la Seconda guerra mondiale. L’obiettivo era scoprirne gli effetti e capire se variavano a seconda del colore della pelle. Lo rivela un’indagine della National Public Radio (Npr), organizzazione giornalistica indipendente e non profit formata da oltre 900 stazioni radio locali statunitensi. Il Pentagono ha desecretato il programma dei test chimici all’inizio degli anni Novanta e, nel 2008, uno storico canadese pubblicò un rapporto con le prime notizie sui gruppi etnici. Npr ha realizzato per la prima volta un’indagine approfondita sull’argomento, intervistando alcuni degli ex militari coinvolti. Rollins Edwards, ad esempio, afroamer icano. oggi 93enne, ricorda che i vertici militari non cercarono neanche di nascondere quello che stavano facendo: «Ci dissero che ci sottoponevano ai test per vedere quali effetti i gas avrebbero avuto sulla pelle nera». C ’era anche il gruppo dei sinoamericani – teso a studiare l’effetto dei gas sui nemici giapponesi – e dei soldati di origine portoricana. Allo stesso tempo, soldati bianchi venivano sottoposti agli esperimenti come gruppo di controllo: le loro reazioni venivano poi confrontate con quelle degli altri gruppi etnici . Nel complesso, 60mila soldati sono stati esposti ai gas. (E .Mol.) (Fonte http://80.241.231.25/ucei/Viewer.asp...15062430610360) Vomitevole la discriminazione nel titolo del giornale dei vescovi sulle persone sottoposte a sperimentazione, si citano solo i “neri”! …e gli altri? (Ndolo)
    ________Ulteriori informazioni sulla pratica della sperimentazione medica USA______
    << La vera storia degli esperimenti medici sull’uomo

    Immagine 4. Fuori testo. Click…

    Gli esperimenti sull’uomo – cioè l’uso di esseri umani viventi in esperimenti scientifici spesso crudeli, spesso penosi, spesso mortali ma sempre rischiosi – è una componente importante della storia americana, di cui non troverete però cenno nella quasi totalità dei libri scientifici o storici… …Negli ultimi due secoli, alcuni soggetti sottoposti ai test sono stati ricompensati per i danni alla loro salute fisica e mentale, ma la maggior parte non ha ricevuto niente. Molti hanno perso la vita a causa di esperimenti che spesso sono stati effettuati senza che lo volessero o addirittura sapessero, e naturalmente non potranno mai essere risarciti per aver perso la cosa più preziosa che possedevano: la loro salute. Man mano che andrete avanti nella lettura di questi esperimenti scientifici, conoscerete i casi di neonati infettati con sostanze radioattive, di malati di mente chiusi in gigantesche camere refrigeranti, di personale militare esposto ad armi chimiche proprio da quel governo che stavano servendo, e di bambini mentalmente disabili deliberatamente infettati con il virus dell’epatite. Si tratta di fatti veri, non di favole: ogni racconto, per terrificante che sia, è confermato da rimandi o citazioni di fonte incontestabile. I racconti devono essere seguiti con attenzione, perché gli esperimenti su esseri viventi proseguono anche oggi. I motivi addotti per giustificarli possono essere diversi, ma le cavie utilizzate sono sempre le stesse: membri delle minoranze, poveri, disabili. Ecco a chi appartengono le vite mandate allo sbaraglio in nome della medicina “scientifica”. (1833) Immagine 5. Fuori testo. Click…

    Il dottor William Beaumont, un chirurgo dell’esercito, diventa un pioniere nel campo della medicina gastrica con un suo studio su un paziente la cui ferita di arma da fuoco all’addome resta costantemente aperta, e compila un codice per gli esperimenti medici sugli esseri umani, in cui sottolinea l’importanza dei trattamenti sperimentali ma ribadisce al tempo stesso che i soggetti umani devono essere volontari, dare un consenso informato ed essere in grado di capire l’esperimento cui si sottopongono. Il codice di Beaumont considera ammissibile il consenso verbale oltre che quello scritto (Berdon). (1845) (1845 – 1849) J. Marion Sims, più tardi osannato come il “padre della ginecologia” effettua esperimenti medici senza anestesia su donne africane in schiavitù, che in massima parte moriranno d’infezione poco dopo gl’interventi. Convinto che il movimento delle ossa del cranio dei neonati durante le nascite ritardate causi trisma, usa una lesina, un punteruolo che i ciabattini adoperano per perforare la pelle, per muovere le ossa del cranio dei neonati delle madri in schiavitù (Brinker). (1895) Immagine 6. Tedeschi processati per “sperimentazione medica”. Fuori testo. Click…

    Nel quadro di un esperimento medico, il pediatra newyorkese Henry Heiman trasmette la gonorrea a un bambino di 4 anni che definisce “un idiota affetto da epilessia cronica” (“Human Experimentation: Before the Nazi Era and After”). (1896) Al Boston’s Children’s Hospital, il dottor Arthur Wentworth trasforma 29 bambini in cavie umane e li sottopone a prelievi spinali, solo per vedere se il procedimento è nocivo (Sharav). (1900) Nelle Filippine, i dottori dell’esercito americano trasmettono a cinque prigionieri filippini il virus della peste ed eliminano ad altri 29 prigionieri l’alimentazione necessaria, in modo da provocare il Beriberi; quattro cavie muoiono (Merritte, et al.; Cockburn and St. Clair, eds.). Immagine 7. Tedeschi processati per “sperimentazione medica”. Fuori testo. Click…

    Su incarico del Surgeon general, il dottor. Walter Reed si reca a Cuba e usa 22 lavoratori immigrati spagnoli per provare che la febbre gialla viene trasmessa dalle punture delle zanzare. Inaugura così la prassi di adoperare soggetti sani come cavie e di far firmare un contratto scritto per provare il consenso informato dei pazienti. Nel corso dello studio il dottor Reed sottolinea chiaramente ai volontari che, anche se farà tutto il possibile per aiutarli, l’esperimento potrebbe causare la loro morte. I volontari ricevono 100 dollari in oro per la loro partecipazione, e 100 dollari supplementari se contraggono la febbre gialla (Berdon, Sharav). (1906) Nelle Filippine, il dottor Richard Strong, professore ad Harvard, infetta vari prigionieri con il virus del colera per studiare la malattia; 13 prigionieri muoiono, e i sopravvissuti vengono ricompensati con sigari e sigarette. Al processo di Norimberga, i dottori nazisti citeranno questo studio per giustificare i loro esperimenti medici (Greger, Sharav). (1911) Immagine 8. Tedeschi processati per “sperimentazione medica”. Le immagini 5-6-7 sono tratte , erielaborate, dall’originale: vedere link https://it.wikipedia.org/wiki/Processo_ai_dottori. Fuori testo.Click…

    Il dottor Hideyo Noguchi, del Rockfeller Institute for Medical Research, pubblica i dati di un esperimento nel corso del quale ha iniettato sotto pelle un preparato sifilitico inattivo a 146 pazienti ricoverati e ragazzi normali, nel tentativo di mettere a punto un test cutaneo per la sifilide. Nel 1913 vari genitori citeranno in giudizio il dottor Noguchi con l’accusa di aver trasmesso ai propri figli la sifilide (“Reviews and Notes: History of Medicine: Subjected to Science: Human Experimentation in America before the Second World War”). (1913) Gli sperimentatori medici “testano” la tuberculina su 15 bambini della casa per l’infanzia St. Vincent’s House (Filadelfia), alcuni dei quali contrarranno la cecità permanente. La camera bassa dell’assemblea legislativa della Pennsylvania registra l’incidente, ma i ricercatori non vengono puniti (“Human Experimentation: Before the Nazi Era and After”). (1915) Su ordine del Servizio di sanità pubblica americano, il dottor Joseph Goldberger induce la pellagra, una malattia debilitante che colpisce il sistema nervoso centrale, in 12 detenuti nel Mississippi, per cercare il modo di curare la malattia. Una cavia dirà anni dopo che era passato attraverso “migliaia di inferni”. Nel 1935, dopo che milioni di persone erano morte, il direttore del Servizio di sanità pubblica ammetterà infine che i funzionari sapevano già da qualche tempo che la malattia era causata da una deficienza di niacina, ma che non avevano fatto niente per porvi rimedio perché i più colpiti erano gli afroamericani poveri. Al processo di Norimberga, i dottori nazisti citeranno questo studio per giustificare i loro esperimenti medici sui prigionieri dei campi di concentramento (Greger; Cockburn and St. Clair, eds.). (1918) In risposta all’uso di armi chimiche da parte dei tedeschi nel corso della I guerra mondiale, il presidente Wilson crea il CWS (Chemical Warfare Service) come divisione dell’esercito americano. Ventiquattro anni dopo, nel 1942, il CWS comincerà a sperimentare iprite e lewisite su oltre 4.000 uomini delle forze armate (Global Security, Goliszek). (1919) (1919 – 1922) I ricercatori conducono esperimenti di trapianto di testicoli sui prigionieri della San Quentin State Prison in California, inserendo nell’addome e nello scroto dei prigionieri vivi i testicoli di individui da poco giustiziati e di capre (Greger). (1931) A Portorico, Cornelius Rhoads, un patologo del Rockefeller Institute for Medical Research, inietta deliberatamente cellule cancerogene a varie cavie umane, 13 delle quali muoiono. Nonostante un dottore portoricano avesse più tardi scoperto che alcuni dettagli dei suoi esperimenti erano stati deliberatamente nascosti da Rhoads e questi avesse dichiarato per iscritto che a suo avviso tutti i portoricani potevano essere uccisi, il patologo fu successivamente incaricato di organizzare le strutture dell’U.S. Army Biological Warfare in Maryland, Utah e Panama, e fu distaccato presso l’AEC (Atomic Energy Commission), dove cominciò un serie di esperimenti di esposizione alle radiazioni su soldati americani e ricoverati civili (Sharav; Cockburn and St. Clair, eds.). (1931 – 1933) Ai malati di mente dell’Elgin State Hospital in Illinois viene iniettato radium-266 per sperimentare una terapia contro le malattie mentali (Goliszek). (1932) (1932-1972) Il Servizio di sanità pubblica di Tuskegee (Alabama) diagnostica a 400 agricoltori neri di bassa estrazione la sifilide, ma non li avverte e non li cura; i ricercatori usano invece gli uomini come cavie umane per controllare i sintomi e il progredire della malattia. Tutti i malati moriranno e le famiglie non verranno mai avvertite che avrebbero potuto essere curati (Goliszek, University of Virginia Health System Health Sciences Library). (1937) Gli scienziati della Cornell University Medical School pubblicano uno studio sui farmaci per l’angina condotto su cavie umane applicando tecniche di placebo e di valutazione a cieco, e segnalano che i soggetti ai quali è stato somministrato il placebo hanno mostrato un notevole aumento dei sintomi rispetto a coloro che hanno realmente assunto i farmaci. Si tratta della prima descrizione dell’effetto placebo pubblicata della Stati Uniti (“Placebo Effect”). (1939) Per verificare la sua teoria sulle basi della disartria sillabica, il dottor Wendell Johnson, eminente patologo fonoaudiologico, effettua il famoso “esperimento mostro” su 22 bambini allo Iowa Soldiers’ Orphans’ Home di Davenport. Il dottor Johnson e i suoi laureandi sottopongono i bambini a una intensa pressione psicologica che provoca il passaggio da un linguaggio normale a una intensa balbuzie. All’epoca, alcuni studenti avevano ripetutamente messo in guardia il dottor Johnson sul fatto che “nella situazione creatasi dopo la II Guerra mondiale, gli osservatori avrebbero potuto fare un confronto con gli esperimenti nazisti su soggetti umani e distruggere così la sua carriera” (Alliance for Human Research Protection).

    (1941) Nel quadro di un esperimento medico, il dottor William C. Black trasmette l’herpes a un neonato di 12 mesi. All’epoca Francis Payton Rous, editore del Journal of Experimental Medicine, lo definisce “un abuso di potere, un’infrazione dei diritti dell’individuo, non giustificato dal fatto che la malattia indotta era importante sul piano scientifico ” (Sharav). Un articolo degli Archives of Pediatrics descrive studi medici sulla malattia della gomma, nei quali i dottori trasmettono la malattia dai bambini malati a quelli sani con dei bastoncini cotonati (Goliszek). I dottori Francis e Salk, con altri ricercatori della University of Michigan, spruzzano grosse quantità di virus dell’influenza direttamente nel setto nasale dei “volontari” di un istituto per malati mentali del Michigan. Le cavie sviluppano l’influenza in pochissimo tempo (Meiklejohn). Alla Vanderbilt University, i ricercatori somministrano a 800 donne incinte un “cocktail” clinico prenatale con ferro radioattivo per determinare le necessità di ferro delle donne incinte (Pacchioli). (1942) Gli Stati Uniti creano Fort Detrick, un complesso di 92 acri in cui circa 500 scienziati sono impegnati a creare armi biologiche e a prevedere misure difensive per contrastarle. Uno degli obiettivi principali di Fort Detrick è investigare se le malattie sono trasmesse per inalazione, ingestione o assorbimento dalla pelle; naturalmente questi esperimenti di guerra biologica dipendono in buona parte dall’uso di cavie umane (Goliszek). A Chicago, i dottori della marina e dell’esercito americano trasmettono a 400 prigionieri il virus della malaria per studiare la malattia e per cercare di sviluppare un idoneo trattamento. Ai prigionieri viene detto che stanno contribuendo allo sforzo di guerra, ma non che verranno infettati. Al processo di Norimberga, i dottori nazisti citeranno questo studio per giustificare i loro esperimenti medici nei campi di concentramento come Auschwitz (Cockburn and St. Clair, eds.). Il CWS (Chemical Warfare Service) avvia esperimenti con l’iprite e la lewisite su oltre 4.000 uomini delle forze armate. Alcuni soggetti – ad esempio il 17enne Nathan Schnurman, che nel 1944 pensava di essersi offerto per provare “le divise estive della marina” – non si rendono conto di essere volontari per esperimenti di esposizione a prodotti chimici (Goliszek). In un esperimento sponsorizzato dalla marina americana, Edward Cohn, biochimico di Harvard, inietta a prigionieri della prigione di stato del Massachusetts sangue di mucca (Sharav). George Merck, presidente della Merck Pharmaceuticals, viene nominato direttore del WRS (War Research Service), un’agenzia incaricata di coordinare la creazione di un programma di guerra biologica (Goliszek). (1943) Per “studiare gli effetti delle basse temperature sulle alterazioni mentali”, i ricercatori dell’University of Cincinnati Hospital chiudono per 120 ore 16 malati mentali in camere di refrigerazione a 0°C (Sharav). (1944) Nel quadro del programma Manhattan che porterà poi alla produzione della bomba atomica, i ricercatori iniettano 4,7 microgrammi di plutonio ai militari del centro di Oak Ridge (20 miglia a ovest di Knoxville, nel Tennessee). (“Manhattan Project: Oak Ridge”). Il capitano A. W. Frisch, un esperto microbiologo, inizia una serie di esperimenti inoculando a quattro volontari della prigione di stato di Dearborn (Michigan) campioni infettati dall’epatite prelevati in Africa settentrionale. Un prigioniero muore, altri due sviluppano l’epatite ma sopravvivono, il quarto sviluppa i sintomi della malattia ma non si ammala (Meiklejohn). Gli addetti ai laboratori delle università del Minnesota e di Chicago iniettano a soggetti umani il fosforo-32 per studiare il metabolismo delle emoglobine (Goliszek). (1944 – 1946) Per mettere rapidamente a punto una cura contro la malaria –malattia che ostacola i successi alleati nella II guerra mondiale – il professor Alf Alving, della University of Chicago Medical School, trasmette con trasfusioni di sangue l’infezione a pazienti psicotici dell’Illinois State Hospital e poi sperimenta su di loro nuove cure (Sharav). Nell’aprile 1994, un capitano del corpo medico invia al colonnello Stanford Warren, capo della sezione medica del progetto Manhattan, un memorandum in cui esprime le sue preoccupazioni per gli effetti sul sistema nervoso centrale del fluoruro contenuto nella bomba atomica e chiede che vengano condotti esperimenti sugli animali per determinare la portata di tali effetti: “L’evidenza clinica suggerisce che l’esafluoruro di uranio potrebbe avere un effetto alquanto marcato sul sistema nervoso centrale … Sembra abbastanza plausibile che il fattore scatenante sia il componente F [codice del fluoruro] piuttosto che il T [codice dell’uranio] … Poiché è imprescindibile lavorare con questo composto, sarà necessario sapere in anticipo i possibili effetti sul cervello dovuti all’esposizione”. L’anno successivo il progetto Manhattan comincerà gli esperimenti su esseri umani per studiare gli effetti del fluoruro (Griffiths and Bryson). Il team medico del progetto Manhattan, guidato dall’oramai tristemente noto radiologo Safford Warren, dell’università di Rochester, inietta plutonio in pazienti ricoverati nell’ospedale universitario Strong Memorial (Burton Report). (1945) I ricercatori portano avanti il progetto Manhattan, e iniettano plutonio in tre pazienti del Billings Hospital dell’università di Chicago (Sharav). Dipartimento di stato, servizi segreti e CIA lanciano l’operazione Paperclip, che offre l’immunità e una nuova identità agli scienziati nazisti disposti a lavorare in USA su progetti governativi ultrasegreti nei campi dell’aerodinamica e della guerra chimica (“Project Paperclip”). Ad Atlanta, i ricercatori infettano 800 detenuti col virus della malaria per studiare la malattia (Sharav). (1945 – 1955) A Newburgh (New York), i ricercatori che lavorano al progetto Manhattan avviano il più completo studio mai condotto in America sugli effetti per la salute della fluorizzazione dell’acqua potabile (Griffiths and Bryson).

    CONTINUA SUL LINK di testa
    emv likes this.
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    35,976
    Mentioned
    333 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    L'ipocrisia americana non giustifica la barbarie nazista.

  3. #3
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    14,135
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    virus della malaria?

  4. #4
    Ragionatore Dubitante
    Data Registrazione
    17 Sep 2010
    Messaggi
    42,435
    Mentioned
    562 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    Agghiacciante, direi. C'è poco da dire. Non sono esperimenti molto diversi rispetto a quelli condotti sui nazisti.
    Ultima modifica di TheMeroving; 28-06-15 alle 20:34
    Ringhio likes this.
    - Solo gli imbecilli non hanno dubbi!
    - Ne sei sicuro ?
    - Non ho alcun dubbio !

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    Citazione Originariamente Scritto da Josef Scveik Visualizza Messaggio
    L'ipocrisia americana non giustifica la barbarie nazista.
    Finiscila tu sei uno dei più grandi lecchini di quella ideologia, se non ci fossero stati loro, voi sareste un triste ricordo della storia, invece ci stanno rompendo il culo da 70 anni e con il benestare di quelli come te, che hanno intesta solo l'antifascismo e non vedono che i loro amichetti e salvatori hanno fatto lo stesso se non di più.
    Ho un forte senso di schifo!!!!
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    16 Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    9,898
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    Citazione Originariamente Scritto da TheMeroving Visualizza Messaggio
    Agghiacciante, direi. C'è poco da dire. Non sono esperimenti molto diversi rispetto a quelli condotti sui nazisti.
    Si, ma ma i nessun tribunale internazionale farlocco o reale li ha giudicati per i loro immondi crimini, anzi........
    Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
    Eraclito


    VUOI SAPERE COS'E' L'ANTIFASCISMO? E' non avere cura del Creato, disboscando, inquinando, cementificando tutto nel nome dello Sviluppo.

  7. #7
    Sagittarius A
    Data Registrazione
    09 Jun 2015
    Località
    Alpha Tauri A
    Messaggi
    18,125
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    La prima vittima della guerra è la verità. Gli atti eroici di chi è sconfitto si disperdono nell'oblio, quelli del vincitore vengono esaltati e ricordati. Gli atti infami e la barbarie di chi perde si tramutano in processi quelli del vincitore spesso vengono dimenticati in un armadio.
    "Un tempo per la meraviglia alzavamo al cielo lo sguardo sentendoci parte del firmamento, ora invece lo abbassiamo preoccupati di far parte del mare di fango." Cooper (Interstellar).

  8. #8
    Ragionatore Dubitante
    Data Registrazione
    17 Sep 2010
    Messaggi
    42,435
    Mentioned
    562 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    Citazione Originariamente Scritto da Dirty Harry Visualizza Messaggio
    La prima vittima della guerra è la verità. Gli atti eroici di chi è sconfitto si disperdono nell'oblio, quelli del vincitore vengono esaltati e ricordati. Gli atti infami e la barbarie di chi perde si tramutano in processi quelli del vincitore spesso vengono dimenticati in un armadio.
    Vae victis
    Robert likes this.
    - Solo gli imbecilli non hanno dubbi!
    - Ne sei sicuro ?
    - Non ho alcun dubbio !

  9. #9
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    35,976
    Mentioned
    333 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    Citazione Originariamente Scritto da Ringhio Visualizza Messaggio
    Finiscila tu sei uno dei più grandi lecchini di quella ideologia, se non ci fossero stati loro, voi sareste un triste ricordo della storia, invece ci stanno rompendo il culo da 70 anni e con il benestare di quelli come te, che hanno intesta solo l'antifascismo e non vedono che i loro amichetti e salvatori hanno fatto lo stesso se non di più.
    Ho un forte senso di schifo!!!!
    Con il mio benestare? Quanti nazisti collaborarono con gli americani nella lotta al comunismo?

    La "Democrazia" e i suoi "amici". L?alleanza del Pentagono con i nazisti. Operazione Paperclip: dalle V2 alla Luna, da: "Voltairenet", 2004. - STORIA SOPPRESSA. Blog di storiografia e critica ideologica libertaria


    Il maggiore SS Wernher von Braun, 1943.Presentazione ai dignitari nazisti del centro di ricerche di Peenemünde in cui fu concepita la "guerra delle stelle" e realizzate le V2. Von Braun divenne successivamente il capo della NASA.

    Questo dimostra che la funzione storica del nazi-fascismo è stata ed è quella di cane da guardia del capitalismo e dei suoi lacchè.
    Ultima modifica di Josef Scveik; 29-06-15 alle 19:37

  10. #10
    Trotz und Hass
    Data Registrazione
    28 Jul 2010
    Messaggi
    34,467
    Mentioned
    1013 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Esperimenti medici dei buoni yankee su negri, giapponesi, portoricani durante la

    Citazione Originariamente Scritto da Dirty Harry Visualizza Messaggio
    La prima vittima della guerra è la verità. Gli atti eroici di chi è sconfitto si disperdono nell'oblio, quelli del vincitore vengono esaltati e ricordati. (...)
    ...io non dimentico nulla...



    Ringhio likes this.
    "Ich habš gewagt mit sinnen und trag deš noch kein rew, mag ich nicht dran gewinnen, noch mûß man spüren trew" (Ulrich von Hutten)

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 920
    Ultimo Messaggio: 16-02-16, 21:53
  2. Gli Usa si dichiarano spiacenti per gli esperimenti medici in Guatemala
    Di Lawrence d'Arabia nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-10-10, 17:34
  3. I Kamikaze giapponesi durante la Seconda Guerra Mondiale
    Di Strapaesano nel forum Destra Radicale
    Risposte: 79
    Ultimo Messaggio: 30-12-09, 15:52
  4. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 24-08-08, 21:04
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-03-04, 19:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226