User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    930
     Likes dati
    352
     Like avuti
    272
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito TTIP: se lo conosci lo eviti!

    Ferma il TTIP! // Greenpeace

    Sono a rischio:

    - SICUREZZA ALIMENTARE: Le norme europee sugli OGM verranno modificate

    - AGRICOLTURA : Aprire le porte ai commerci industriali americani significa mettere in ginocchio l'agricoltura sostenibile e i piccoli agricoltori

    - ENERGIA : Gli standard previsti dalla normativa europea nel settore energetico sono di intralcio al libero mercato: ad esempio potrebbero essere abbattuti i limiti sulle tecniche di fracking o potrebbe essere facilitata l'esportazione di petrolio da sabbie bituminose, incrementando il rischio di incidenti ecologici.

    - FARMACI : In America il principio di precauzione non vale, quindi si rischia di abbassare gli standard di sicurezza

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
     Likes dati
    3,162
     Like avuti
    3,486
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito re: TTIP: se lo conosci lo eviti!

    più che altro i politici europei non dovrebbero accettare le norme statunitense supinamente ma alzare gli standard USA.

    cmq, per quanto riguarda agricoltura e farmaci: basta non comprare.
    per l'energia, ovviamente la soluzione è pannello fotovoltaico e auto a metano.

    e convincere qualche statunitense che si conosce (dal vivo o in chat) della bontà dei prodotti italici

  3. #3
    a***ide
    Data Registrazione
    18 Jul 2010
    Messaggi
    6,921
     Likes dati
    3,432
     Like avuti
    1,181
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito re: TTIP: se lo conosci lo eviti!

    Home » Economia » TTIP voto a Strasburgo la posizione di NO TTIP Italia TTIP voto a Strasburgo la posizione di NO TTIP Italia

    La dichiarazione dell'organizzazione No TTIP Italia dopo il recente voto a Strasburgo che ignora il parere dei cittadini e approva la clausola ISDS.


    Condividi


    di NO TTIP Italia.
    TTIP a Strasburgo: l’arbitrato internazionale al centro dello scontro
    Stop TTIP Italia: qualsiasi modifica a ISDS si rifletta anche su accordo Canada e Singapore
    Formato word – da scaricare
    La Campagna Stop TTIP Italia chiarisce la sua posizione a pochi giorni dalla votazione della Relazione Lange sul TTIP al Parlamento europeo di Strasburgo, che dovrebbe dare una cornice negoziale più definita alla Commissione europea. La Relazione Lange più che un tentativo di dare limiti invalicabili alla Commissione europea appare come un tentativo di mediazione al ribasso tra i due partiti di maggioranza relativa, Socialdemocratici e Popolari, più interessato agli equilibri interni che non a una reale incisività sul negoziato. La Relazione è molto fumosa, con dichiarazioni generali incapaci di definire chiaramente un confine invalicabile. Tra gli elementi di criticità si sottolineano il compromesso sull’arbitrato internazionale, frutto di mediazioni al ribasso, e la questione del “non abbassamento degli standard agroalimentari”, chiaramente smentita dal documento negoziale dell’UE, reso pubblico grazie alle pressioni della società civile. Sul testo si indica come unico riferimento il Codex Alimentarius, che ha standard meno stringenti dell’EFSA, l’Agenzia europea sulla sicurezza alimentare. E quello che conta è la posizione della Commissione europea considerato che la Risoluzione del Parlamento ha carattere eminentemente consultivo. L’emendamento di compromesso sull’arbitrato internazionale, che sembra aprire su una versione più leggera e riformata è per Stop TTIP Italia “inaccettabile” (qui le principali motivazioni). Uno degli obiettivi sostanziali degli arbitrati a protezione degli investimenti sta nel rendere vincolante una normativa che sarebbe altrimenti “soft law” senza passare per organismi democraticamente eletti ma, al contrario, limitandone le prerogative. Sono molti gli accordi bilaterali che li comprendono, oltre 90 per l’Italia, ma sono stati firmati per la stragrande maggioranza con Paesi in via di Sviluppo dove si presumeva che le corti giuridiche convenzionali non fossero adeguatamente affidabili. Non è chiaramente il caso di Unione europea e Stati Uniti che, ricordiamolo, rimangono tra i principali protagonisti degli Investimenti Diretti Esteri (IDE), sia come riceventi che come Paesi di appartenenza degli investitori. Il Brasile assomma più della metà degli IDE in America Latina e non ha in essere alcun trattato bilaterale con ISDS. Inoltre recenti studi stanno smentendo la vulgata secondo la quale nelle cause davanti all’ISDS sarebbero gli Stati ad avere la meglio: una più approfondita analisi dei dati mostra invece come siano gli investitori a fare la parte del leone durante i dibattimenti, spesso secretati, davanti al panel arbitrale. La spaccatura interna al gruppo dei Socialdemocratici europei (S&D) dimostra come la questione rimanga ben lungi dall’essere risolta. Nonostante l’emendamento di compromesso gruppi parlamentari S&D nazionali come quello belga e quello francese hanno dichiarato la loro opposizione alla mediazione al ribasso fatta con il Partito Popolare. In tutto questo ha ungrande valore aggiunto il documento tripartisan firmato da Sergio Cofferati, del gruppo S&D; Eleonora Forenza, della GUE; e Tiziana Beghin, del Movimento 5 Stelle, che chiedono chevenga escluso ogni meccanismo di arbitrato sia pubblico che privato dal negoziato sul TTIP. La Campagna Stop TTIP Italia ritiene totalmente inadeguata la Risoluzione Lange su molti punti. “Chiediamo che vengano sostenuti tutti gli emendamenti che la società civile internazionale ha proposto” sottolinea Elena Mazzoni, tra i coordinatori della Campagna Stop TTIP Italia, “che prevedono: l’esclusione dell’ISDS in ogni sua forma; l’esclusione esplicita dei servizi pubblici dal tavolo negoziale come per l’audiovisivo; chiarezza sui servizi che si vorrebbero privatizzare (lista positiva); capitolo sullo sviluppo sostenibile vincolante; chiarezza su quali standard di riferimento sull’agroalimentare si vogliono prendere come riferimento”. “Sull’arbitrato internazionale”, chiarisce Monica Di Sisto, tra i portavoce della Campagna Stop TTIP Italia,”chiediamo che si converga e si voti l’emendamento che esclude ogni tipo di arbitrato dal TTIP, reputato da noi rischioso ed inutile. In ogni caso, chiediamo che ogni cambiamento eventualmente approvato (sia l’esclusione totale, sia l’ISDS leggero) abbia immediate ricadute anche sull’accordo con il Canada (CETA) e sull’Accordo con Singapore, entrambi in revisione bozze prima della ratifica. Sono due trattati che sono stati conclusi a settembre e ottobre 2014 che comprendono entrambi un ISDS nella forma tanto contestata anche da chi, in questo momento, sostiene il TTIP. Come evidenziato persino dal presidente del gruppo S&D al Parlamento europeo Gianni Pittella, ogni cambiamento sull’arbitrato nel TTIP dovrà di necessità riaprire il capitolo investimenti del trattato con il Canada e con Singapore, per evitare di far entrare dalla finestra ciò che si dichiara voler buttare fuori dalla porta”. “Il lavoro di pressione che la Campagna Stop TTIP Italia assieme alle reti internazionali sta facendo sugli europarlamentari” conclude Marco Bersani, tra i coordinatori della Campagna Stop TTIP Italia,”non deve far dimenticare che la società civile rimane contraria al TTIP nel suo impianto complessivo, considerato una soluzione inadeguata, rischiosa e fortemente condizionata dalle lobbies che contano, a tutto svantaggio del mercato interno europeo, delle micro e piccole imprese europee, dei piccoli produttori e dei consumatori. La recente questione del latte in polvere dimostra quali siano gli interessi delle grandi imprese e cosa significhi rendere legalmente vincolante una soft law come quella della “libera circolazione delle merci”. Gli emendamenti proposti e la pressione conseguente ha come obiettivo quello di rendere palesi le criticità, troppo spesso nascoste dal Commissario EU Malmstrom e dal Viceministro italiano Carlo Calenda, e di contribuire a uno scenario meno problematico, nella malaugurata ipotesi che il TTIP venga portato a conclusione”.
    ORA E SEMPRE NO TAV
    NO AI LAGER CHIAMATI CIE

  4. #4
    calici amari
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,349
     Likes dati
    1,647
     Like avuti
    1,686
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    10

    Predefinito TTIP... leaks!

    .

    Greenpeace riporta presunti leaks sul ttip:


    https://www.ttip-leaks.org/patroklos/doc2.pdf

    https://www.ttip-leaks.org/andromache/doc11.pdf



    .

    L'elenco completo dei 'leaks':

    https://www.ttip-leaks.org/

    .
    Ultima modifica di Regina di Coppe; 03-05-16 alle 16:48
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

  5. #5
    calici amari
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,349
     Likes dati
    1,647
     Like avuti
    1,686
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    10

    Predefinito

    .

    Documenti ufficiali del TTIP:

    http://ttip2016.eu/documents.html

    in particolare:

    .

    Lettera ufficiale di protesta da parte di vari organismi legali internazionali:

    https://tradinghealthforprofit.files.wordpda parte di organismi legali internazionali:ress.com/2016/03/call-to-exclude-the-e28098good-regulatory-practices_


    la posizione dell'istituto di politiche agricole e commercio:

    http://www.iatp.org/files/2016_03_21_TPPonTTIP_KHK.pdf

    .

    report di una ong:

    http://www.eeb.org/index.cfm/library...der-the-radar/
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

  6. #6
    calici amari
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,349
     Likes dati
    1,647
     Like avuti
    1,686
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    10

    Predefinito Re: TTIP... leaks!

    .

    Che cos’è il TTIP?
    Il TTIP è un trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico che ha l’intento dichiarato di modificare regolamentazioni e standard (le cosiddette “barriere non tariffarie”) e di abbattere dazi e dogane tra Europa e Stati Uniti rendendo il commercio più fluido e penetrante tra le due sponde dell’oceano.

    L’idea sembrerebbe buona. Perché qualcuno lo definisce “pericoloso”? (...)

    Il Trattato prevede l’introduzione di due organismi tecnici potenzialmente molto potenti e fuori da ogni controllo da parte degli Stati e quindi dei cittadini. Il primo, un meccanismo di protezione degli investimenti (Investor-State Dispute Settlement – ISDS), consentirebbe alle imprese italiane o USA di citare gli opposti governi qualora democraticamente introducessero normative, anche importanti per i propri cittadini, che ledessero i loro interessi passati, presenti e futuri. Le aziende citerebbero gli Stati in tribunale.
    Non solo; le vertenze non verrebbero giudicate da tribunali ordinari che ragionano in virtù di tutta la normativa vigente, come è già possibile oggi, ma da un consesso riservato di avvocati commerciali superspecializzati che giudicherebbero solo sulla base del trattato stesso se uno Stato – magari introducendo una regola a salvaguardia del clima, o della salute – sta creando un danno a un’impresa. Se venisse trovato colpevole, quello stato o comune, o regione, potrebbe essere costretto a ritirare il provvedimento o ad indennizzare l’impresa. Pensiamo ad un caso come quello dell’Ilva a Taranto, o della diossina a Seveso, e l’ingiustizia è servita...
    https://stop-ttip-italia.net/cose-il-ttip/

    .
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

  7. #7
    calici amari
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,349
     Likes dati
    1,647
     Like avuti
    1,686
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    10

    Predefinito Re: TTIP... leaks!

    .

    Ci chiediamo quali saranno le conseguenze dell'accordo per l'agricoltura, l'allevamento e i cittadini. Via libera ad OGM, pesticidi tossici in agricoltura e antibiotici negli allevamenti?
    1) Etichettatura OGM

    Con la semplificazione degli scambi commerciali tra Unione Europea e Stati Uniti temiamo che la questione etichettatura OGM possa interessare anche noi comuni consumatori del vecchio continente, se dei prodotti Made in Usa dovessero arrivare nei nostri supermercati. Senza indicazioni precise chi potrà tutelarci dalla presenza di ingredienti OGM che non vorremmo portare sulle nostre tavole? Il rischio è che nei nostri supermercati arrivino cibi e prodotti con ingredienti OGM senza alcuna indicazione in etichetta per la tutela dei consumatori.

    (...)

    5) Pesticidi tossici

    Ci si chiede se l'accordo commerciale transatlantico tra Europa e Stati Uniti possa condurre a una maggior introduzione di pesticidi tossici e dannosi sul nostro territorio. Si teme che gli standard di protezione dai pesticidi tossici possano abbassarsi. L'industria dei pesticidi statunitense ed europea starebbe per utilizzare i negoziati in corso proprio per ridurre gli standard legati ad ambiente e salute al fine di incrementare gli scambi commerciali di pesticidi tossici. Questi prodotti verrebbero usati nei nostri campi per le coltivazioni agricole? E nei supermercati potranno forse arrivare prodotti coltivati negli Usa e trattati con pesticidi non ammessi in Europa?

    TTIP: i 12 rischi dell'accordo commerciale UE-USA (petizione)

    Come le multinazionali stanno ostacolando l'introduzione dell'etichettatura OGM [/quote]

    TTIP: via libera ai pesticidi tossici con l'accordo commerciale UE-USA?
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    930
     Likes dati
    352
     Like avuti
    272
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: TTIP... leaks!

    Comunque, anche oggi che il TTIP non c'è, se andate al supermercato almeno la metà dei prodotti viene dall'estero in tutti i banconi... dalla frutta al pesce agli alcolici...
    Volevo comprare delle seppie da grigliare due giorni fa, quelle italiane non c'erano (possibile che non peschiamo seppie in Italia?? non credo...) C'erano seppie provenienti dall'atlantico del nord e provenienti dall'oceano indiano... Ma che cazzo sta succedendo ? Sono tutti deficienti ??
    Dobbiamo mangiare il pesce che viene da 5000 chilometri quando viviamo su una penisola?
    Anche sul TTIP ci vorrebbe un bel referendum a livello europeo, le multinazionali sono pericolose e stanno ostacolando la democrazia in tutti gli stati del mondo promuovendo la schiavizzazione dei lavoratori e la plebe non si accorge di niente, non si accorge che il lavoro non c'è a causa delle scelte politiche sempre più miopi e avare di pochi politici e dei grandi gruppi finanziari ed industriali.
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

  9. #9
    calici amari
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    11,349
     Likes dati
    1,647
     Like avuti
    1,686
    Mentioned
    64 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    10

    Predefinito Re: TTIP... leaks!

    Citazione Originariamente Scritto da Klauss Von Grebur Paiton Visualizza Messaggio
    Comunque, anche oggi che il TTIP non c'è, se andate al supermercato almeno la metà dei prodotti viene dall'estero in tutti i banconi... dalla frutta al pesce agli alcolici...
    Volevo comprare delle seppie da grigliare due giorni fa, quelle italiane non c'erano (possibile che non peschiamo seppie in Italia?? non credo...) C'erano seppie provenienti dall'atlantico del nord e provenienti dall'oceano indiano...

    .

    Sai com'è, il mediterraneo sta diventando una discarica di rifiuti tossici, è già tanto se c'è ancora qualcosa da pescare...

    .
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    29 Apr 2015
    Messaggi
    930
     Likes dati
    352
     Like avuti
    272
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: TTIP... leaks!

    Appunto il nostro mare diventerà una discarica, dici che gli altri oceani sono messi meglio ?
    http://entrainfantasia.blogspot.it/

    "In tempi passati alberi e uomini erano buoni amici" Hayao Miyazaki

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Se li conosci li eviti
    Di Frescobaldi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-08-12, 22:56
  2. Se la conosci, la eviti...
    Di Fecia di Cossato nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-12-06, 18:03
  3. Se lo conosci lo eviti...
    Di Kobra nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-05, 14:07
  4. Se lo conosci, lo eviti...
    Di MrBojangles nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-04-05, 14:30
  5. Jet lag...se lo conosci lo eviti!!!
    Di Paxromana nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 23-04-04, 20:46

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •