Uno dei capisaldi della Lega guidata da Salvini vede la contrarietà del leader storico della Lega Umberto Bossi.*Si tratta dell’uscita dall’euro di cui si è fatto un gran parlare in queste ultime settimane a proposito del caso Grecia.
Ecco il pensiero di Bossi: la crisi in Grecia “può anche essere un’occasione per rimettere a posto l’Europa” che “così com’è non va bene, è chiaro, ma questa potrebbe essere l’occasione per rifare le regole. Se non succede, salta tutto per aria”.
Uscita dall’euro, Bossi “non è una buona idea”

Intervista dal Corriere della Sera sull’uscita dall’euro sostenuta dal segretario della Lega Nord Matteo Salvini Bossi afferma: “non è una buona idea”.*“Io non voglio litigare con Salvini. E non sono un mago per dire cosa succederebbe. Ma il Nord, le imprese del nord, ne uscirebbero distrutti. Se esci dall’euro cosa fai? Torni alla lira? Non mi pare una buona idea: con la lira rafforzi solo il centralismo romano”.
“Non trova più i soldi”

Eppure in Italia le forze anti-euro riscuotono parecchio consenso. “E poi se la gente va in banca e non trova più i suoi soldi cosa succede? Vedi che cambia opinione da un momento all’altro… Così com’è l’Europa non funziona, siamo d’accordo, ma il Nord deve stare lontano dal Mediterraneo, dall’Africa…”.
Per il Senatur “i tedeschi hanno fatto un discorso molto pratico e alla fine fanno sempre i loro interessi. Si sono dimenticati però di quando hanno usato i soldi italiani per salvare la Germania”. “Non si mette un Paese contro l’altro, come è successo adesso, perché così salta tutto – osserva Bossi – Se invece si cambia completamente il meccanismo, quel Fondo salva Stati che è l’origine dei mali, allora questa può anche essere un’occasione”.


Scritto da: Giuseppe Spadaro
----------------------------------------------------------------
|Clicca qui per leggere l'articolo|
----------------------------------------------------------------
|Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|