User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40
Like Tree3Likes

Discussione: L'energia oscura non esiste.

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Jul 2014
    Messaggi
    280
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'energia oscura non esiste.

    Gli astronomi osservano le stelle vicine e quelle lontane.

    2 stelle della stessa massa dovrebbero emettere onde elettromagnetiche di uguale spettro, ed invece quella più lontana ha lo spettro tendente verso il rosso.

    Questo si spiega perché la stella più lontana si sta allontanando e per causa dell'effetto doppler la frequenza ricevuta dagli astronomi è leggermente più bassa.

    Dal tipo di spettro è possibile capire non soltanto che la stella si sta allontanando da noi, ma anche è possibile calcolarne la velocità di allontanamento.

    Tutto questo fa intuire che l'universo è in espansione e tutto proviene da un unico punto nella quale ci fu il BIG BANG.

    Gli scienziato avevano notato che tanto più si va lontano tanto più aumenta la tendenza verso il rosso, e hanno anche notato che non c'è proporzionalità ciò vale a dire che l'universo si sta espandendo con accelerazione.

    Di solito per accelerare qualcosa serve una forza e quindi anche energia.

    In contrasto alla legge della conservazione dell'energia, degli scienziati stupidi annunciarono che esiste una energia misteriosa, detta energia oscura, la quale è responsabile di quella accelerazione.

    A quegli scienziati ignoranti non gli è passato per la mente, neanche per un istante, che guardare lontano significa guardare nel passato e nel passato la velocità del trascorrere del tempo era più lenta.

    Oggi, rispetto a miliardi di anni fa, il tempo trascorre più veloce.

    Quando dico la frase "il tempo trascorre più veloce" faccio riferimento allo spazio tempo di tutto l'universo.

    Per capirci meglio, faccio un esempio estremo.
    Nelle vicinanze di un buco nero super massiccio lo spazio tempo è dilatato e quindi se una ipotetica astronave si trovasse nelle vicinanze di un buco nero super massiccio, gli astronauti vedrebbero il resto dell'universo muoversi più velocemente, e contemporaneamente un osservatore esterno vedrebbe l'astronave come cristallizzata cioè vedrebbe il trascorrere del tempo dell'astronave muoversi con lentezza.

    Occorre accettare il fatto che in una zona energeticamente molto densa lo spazio-tempo è dilatato mentre invece in una zona vuota (molto vuota) lo spazio tempo non è dilatato e anzi addirittura nel caso prendiamo come esempio di spazio tutto l'universo, quest'ultimo si sta contraendo.

    Siccome in ambito energetico, tutto l'universo si sta espandendo energeticamente, allora dobbiamo accettare l'idea che lo spazio-tempo di tutto l'universo si sta contraendo.

    Quando gli astronomi guardano lontano, guardano anche nel passato perché la velocità delle onde elettromagnetiche è limitata a 3*108 metri al secondo.

    Ma noi sappiamo che molto tempo fa, l'universo è meno espando e quindi relativamente ad adesso, lo spazio-tempo era dilatato.

    Se gli stupidi scienziati non tengono conto che nel lontano passato il tempo trascorreva più lentamente, loro commettono l'errore grossolano di pensare che l'universo si stia espandendo con accelerazione, invece si sta solo espandendo senza accelerazione.

    ---------------------------------------
    ---------------------------------------
    Un attimo prima del BIG BANG lo spazio-tempo era contatto al massimo e la velocità del trascorrere del tempo era praticamente infinita.
    In queste condizioni le fluttuazioni quantistiche sono gigantesche perché la costante di planck ha un valore molto alto.
    Ma non avevo detto che il BIG BANG è una fluttuazione quantistica ?

    Forse non l'avevo detto, ma poco importa perché lo dico adesso.

    Il BIG BANG è una fluttuazione quantistica gigantesca con spazio-tempo infinitamente contratti.


    Ora sta succedendo che l'universo è in espansione e piano piano si stanno ricreando le stesse condizioni che c'erano un attimo prima del BIG BANG.

    Accettare l'idea che l'energia oscura non esiste permette di capire le cause che hanno scatenato l'apocalisse cosmica, pardon... che hanno causato il BIG BANG.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    15 Jul 2012
    Messaggi
    3,493
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Premetto che sono un profano curioso e non un esperto in materia astronomica, se ho capito bene secondo la teoria sopra esposta, ad un certo momento l'universo raggiungerà un'espansione massima in cui il tempo scorre ad un'altissima velocità, tale per cui raggiungerà la massima contrazione nell'istante immediatamente successivo in cui avrà raggiunto la massima espansione?

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Jul 2014
    Messaggi
    280
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Citazione Originariamente Scritto da Chinasky Visualizza Messaggio
    Premetto che sono un profano curioso e non un esperto in materia astronomica, se ho capito bene secondo la teoria sopra esposta, ad un certo momento l'universo raggiungerà un'espansione massima in cui il tempo scorre ad un'altissima velocità, tale per cui raggiungerà la massima contrazione nell'istante immediatamente successivo in cui avrà raggiunto la massima espansione?
    Tutto perfetto !
    Hai capito benissimo.

    Però per evitare confusione occorre stabilire una convenzione.

    Stabilire la convenzione che le considerazioni di velocità del trascorrere del tempo si riferiscono sempre ad un osservatore esterno cioè che è ubicato all'esterno dell'oggetto che si vuole considerare.


    Quindi se una ipotetica astronave viaggiasse quasi alla velocità della luce, noi per convezione consideriamo che il tempo rallenta.

    Se invece stupidamente non vigliamo rispettare la convenzione, possiamo dire il contrario cioè che il tempo si velocizza perché se l'astronauta (ubicato all'interno della astronave) guardasse fuori dal finestrino, vedrebbe le stelle muoversi velocemente cioè per lui il tempo scorre veloce.
    Per evitare di annoiarsi e diventare matti per capire se il trascorrere del tempo rallenta o accelera; stabiliamo per convenzione che noi consideriamo SEMPRE un osservatore esterno; e così facendo semplifichiamo le cose.

    Quindi un astronave che si trovasse molto vicina ad un buco nero super massiccio noi stabiliamo per convenzione che il tempo rallenta fino a quasi fermarsi, ma lui (l'astronauta che è ubicato dentro l'astronave) se guardasse fuori dal finestrino, vedrebbe lo scorrere del tempo che è veloce

    Questo articolo non rispetta la convenzione.
    "Il tempo sta rallentando e si fermerà del tutto" - Repubblica.it

    Quel articolo dice che il tempo sta rallentando e si fermerà del tutto.
    Io dico l'esatto contrario cioè che il tempo sta accelerando e in un lontano futuro la sua velocità sarà praticamente infinita.

    E' comprensibile che quell'articolo non rispetti la nostra convenzione: perché è molto difficile immaginare un osservatore che sta all'esterno dell'universo; di solito si usa credere che l'universo comprende TUTTO, anche eventuale osservatore esterno, cioè l'osservatore esterno non può esistere perché anche quest'ultimo fa parte dell'universo.

    Ma secondo me, è necessario essere severi altrimenti cadiamo in confusione; dobbiamo necessariamente immaginare che anche l'universo abbia un osservatore esterno (anche se immaginario).

    Secondo il mio parere personale il discorso di quell'articolo non è valido perché non rispetta la nostra convenzione.

    L'universo si sta espandendo energeticamente, quindi il tempo sta accelerando (dal punto di vista dell'osservatore esterno), quando la velocità del trascorrere del tempo sarà praticamente infinita o quasi, le fluttuazioni quanstistiche saranno potenti è gigantesche, ci sarà poi una rottura della simmetria e di nuovo un'altro BIG BANG, e avanti cosi all'infinito.


    Quindi tutti i discorsi fatti dalla bibbia a riguardo della genesi, sono tutte favole che non hanno ne capo e ne coda.

    Genesi 1

    1 In principio Dio creò il cielo e la terra.
    2 La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.
    3 Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu.
    4 Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle tenebre 5 e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina: primo giorno.
    6 Dio disse: «Sia il firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque».
    7 Dio fece il firmamento e separò le acque, che sono sotto il firmamento, dalle acque, che son sopra il firmamento. E così avvenne.
    8 Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno.
    9 Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l'asciutto». E così avvenne.
    10 Dio chiamò l'asciutto terra e la massa delle acque mare. E Dio vide che era cosa buona.
    11 E Dio disse: «La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie». E così avvenne:
    12 la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona.
    13 E fu sera e fu mattina: terzo giorno.
    14 Dio disse: «Ci siano luci nel firmamento del cielo, per distinguere il giorno dalla notte; servano da segni per le stagioni, per i giorni e per gli anni
    15 e servano da luci nel firmamento del cielo per illuminare la terra». E così avvenne:
    16 Dio fece le due luci grandi, la luce maggiore per regolare il giorno e la luce minore per regolare la notte, e le stelle.
    17 Dio le pose nel firmamento del cielo per illuminare la terra
    18 e per regolare giorno e notte e per separare la luce dalle tenebre. E Dio vide che era cosa buona.
    19 E fu sera e fu mattina: quarto giorno.
    20 Dio disse: «Le acque brulichino di esseri viventi e uccelli volino sopra la terra, davanti al firmamento del cielo».
    21 Dio creò i grandi mostri marini e tutti gli esseri viventi che guizzano e brulicano nelle acque, secondo la loro specie, e tutti gli uccelli alati secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona.
    22 Dio li benedisse: «Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite le acque dei mari; gli uccelli si moltiplichino sulla terra».
    23 E fu sera e fu mattina: quinto giorno.
    24 Dio disse: «La terra produca esseri viventi secondo la loro specie: bestiame, rettili e bestie selvatiche secondo la loro specie». E così avvenne:
    25 Dio fece le bestie selvatiche secondo la loro specie e il bestiame secondo la propria specie e tutti i rettili del suolo secondo la loro specie. E Dio vide che era cosa buona.
    26 E Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».
    27 Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò.
    28Dio li benedisse e disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra».

    29 Poi Dio disse: «Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo.
    30 A tutte le bestie selvatiche, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde». E così avvenne.
    31 Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno.
    Ultima modifica di parassita calabrese; 26-07-15 alle 16:53

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    15 Jul 2012
    Messaggi
    3,493
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Beh io non sono credente, però è curioso che per poter esporre una teoria evoluzionistica dell'universo, si debba presupporre un "osservatore esterno".


    In ogni caso trovo la speculaziona scientifica affascinante tanto quanto l'appello alla religione che l'uomo fa ed ha fatto nel corso della storia, se non altro per gli aspetti antropologici correlati.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Jun 2012
    Messaggi
    19,581
    Mentioned
    74 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Citazione Originariamente Scritto da parassita calabrese Visualizza Messaggio
    Tutto perfetto !
    Hai capito benissimo.

    Però per evitare confusione occorre stabilire una convenzione.

    Stabilire la convenzione che le considerazioni di velocità del trascorrere del tempo si riferiscono sempre ad un osservatore esterno cioè che è ubicato all'esterno dell'oggetto che si vuole considerare.


    Quindi se una ipotetica astronave viaggiasse quasi alla velocità della luce, noi per convezione consideriamo che il tempo rallenta.

    Se invece stupidamente non vigliamo rispettare la convenzione, possiamo dire il contrario cioè che il tempo si velocizza perché se l'astronauta (ubicato all'interno della astronave) guardasse fuori dal finestrino, vedrebbe le stelle muoversi velocemente cioè per lui il tempo scorre veloce.
    Per evitare di annoiarsi e diventare matti per capire se il trascorrere del tempo rallenta o accelera; stabiliamo per convenzione che noi consideriamo SEMPRE un osservatore esterno; e così facendo semplifichiamo le cose.

    Quindi un astronave che si trovasse molto vicina ad un buco nero super massiccio noi stabiliamo per convenzione che il tempo rallenta fino a quasi fermarsi, ma lui (l'astronauta che è ubicato dentro l'astronave) se guardasse fuori dal finestrino, vedrebbe lo scorrere del tempo che è veloce

    Questo articolo non rispetta la convenzione.
    "Il tempo sta rallentando e si fermerà del tutto" - Repubblica.it

    Quel articolo dice che il tempo sta rallentando e si fermerà del tutto.
    Io dico l'esatto contrario cioè che il tempo sta accelerando e in un lontano futuro la sua velocità sarà praticamente infinita.

    E' comprensibile che quell'articolo non rispetti la nostra convenzione: perché è molto difficile immaginare un osservatore che sta all'esterno dell'universo; di solito si usa credere che l'universo comprende TUTTO, anche eventuale osservatore esterno, cioè l'osservatore esterno non può esistere perché anche quest'ultimo fa parte dell'universo.

    Ma secondo me, è necessario essere severi altrimenti cadiamo in confusione; dobbiamo necessariamente immaginare che anche l'universo abbia un osservatore esterno (anche se immaginario).

    Secondo il mio parere personale il discorso di quell'articolo non è valido perché non rispetta la nostra convenzione.

    L'universo si sta espandendo energeticamente, quindi il tempo sta accelerando (dal punto di vista dell'osservatore esterno), quando la velocità del trascorrere del tempo sarà praticamente infinita o quasi, le fluttuazioni quanstistiche saranno potenti è gigantesche, ci sarà poi una rottura della simmetria e di nuovo un'altro BIG BANG, e avanti cosi all'infinito.


    Quindi tutti i discorsi fatti dalla bibbia a riguardo della genesi, sono tutte favole che non hanno ne capo e ne coda.

    Tutto questo spreco di teorie per infine postare la BIBBIA??? e questo che non riesco mai a capire!!!!


    Questa teoria dimostrerebbe che Dio non esiste??'

    non si può dimostrare che DIo non esiste ,, come non si può dimostrare il contrario

    Ci sarà sempre un perché ,quindi; anche se l articolo (lacunoso ) può essere interessante, il fine è penoso

    Volevo sapere che cosa intendi per un attimo prima del big bang??? e lo spazio ?

    non è legato al tempo??? come si comporta con questa teoria???
    Ultima modifica di anticomunista; 27-07-15 alle 12:23

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,361
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Citazione Originariamente Scritto da parassita calabrese Visualizza Messaggio
    Gli astronomi osservano le stelle vicine e quelle lontane.

    2 stelle della stessa massa dovrebbero emettere onde elettromagnetiche di uguale spettro, ed invece quella più lontana ha lo spettro tendente verso il rosso.

    Questo si spiega perché la stella più lontana si sta allontanando e per causa dell'effetto doppler la frequenza ricevuta dagli astronomi è leggermente più bassa.

    Dal tipo di spettro è possibile capire non soltanto che la stella si sta allontanando da noi, ma anche è possibile calcolarne la velocità di allontanamento.

    Tutto questo fa intuire che l'universo è in espansione e tutto proviene da un unico punto nella quale ci fu il BIG BANG.

    Gli scienziato avevano notato che tanto più si va lontano tanto più aumenta la tendenza verso il rosso, e hanno anche notato che non c'è proporzionalità ciò vale a dire che l'universo si sta espandendo con accelerazione.

    Di solito per accelerare qualcosa serve una forza e quindi anche energia.

    In contrasto alla legge della conservazione dell'energia, degli scienziati stupidi annunciarono che esiste una energia misteriosa, detta energia oscura, la quale è responsabile di quella accelerazione.

    A quegli scienziati ignoranti non gli è passato per la mente, neanche per un istante, che guardare lontano significa guardare nel passato e nel passato la velocità del trascorrere del tempo era più lenta.

    Oggi, rispetto a miliardi di anni fa, il tempo trascorre più veloce.

    Quando dico la frase "il tempo trascorre più veloce" faccio riferimento allo spazio tempo di tutto l'universo.

    Per capirci meglio, faccio un esempio estremo.
    Nelle vicinanze di un buco nero super massiccio lo spazio tempo è dilatato e quindi se una ipotetica astronave si trovasse nelle vicinanze di un buco nero super massiccio, gli astronauti vedrebbero il resto dell'universo muoversi più velocemente, e contemporaneamente un osservatore esterno vedrebbe l'astronave come cristallizzata cioè vedrebbe il trascorrere del tempo dell'astronave muoversi con lentezza.

    Occorre accettare il fatto che in una zona energeticamente molto densa lo spazio-tempo è dilatato mentre invece in una zona vuota (molto vuota) lo spazio tempo non è dilatato e anzi addirittura nel caso prendiamo come esempio di spazio tutto l'universo, quest'ultimo si sta contraendo.

    Siccome in ambito energetico, tutto l'universo si sta espandendo energeticamente, allora dobbiamo accettare l'idea che lo spazio-tempo di tutto l'universo si sta contraendo.

    Quando gli astronomi guardano lontano, guardano anche nel passato perché la velocità delle onde elettromagnetiche è limitata a 3*108 metri al secondo.

    Ma noi sappiamo che molto tempo fa, l'universo è meno espando e quindi relativamente ad adesso, lo spazio-tempo era dilatato.

    Se gli stupidi scienziati non tengono conto che nel lontano passato il tempo trascorreva più lentamente, loro commettono l'errore grossolano di pensare che l'universo si stia espandendo con accelerazione, invece si sta solo espandendo senza accelerazione.

    ---------------------------------------
    ---------------------------------------
    Un attimo prima del BIG BANG lo spazio-tempo era contatto al massimo e la velocità del trascorrere del tempo era praticamente infinita.
    In queste condizioni le fluttuazioni quantistiche sono gigantesche perché la costante di planck ha un valore molto alto.
    Ma non avevo detto che il BIG BANG è una fluttuazione quantistica ?

    Forse non l'avevo detto, ma poco importa perché lo dico adesso.

    Il BIG BANG è una fluttuazione quantistica gigantesca con spazio-tempo infinitamente contratti.


    Ora sta succedendo che l'universo è in espansione e piano piano si stanno ricreando le stesse condizioni che c'erano un attimo prima del BIG BANG.

    Accettare l'idea che l'energia oscura non esiste permette di capire le cause che hanno scatenato l'apocalisse cosmica, pardon... che hanno causato il BIG BANG.
    Non siamo in possesso di un modello fisico verificato che possa essere applicato nelle dimensioni della lunghezza di Planck : se prendiamo ad esempio la teoria-M il big-bang è uno scontro fra brame
    Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Jul 2014
    Messaggi
    280
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Citazione Originariamente Scritto da anticomunista Visualizza Messaggio
    Volevo sapere che cosa intendi per un attimo prima del big bang??? e lo spazio ? non è legato al tempo??? come si comporta con questa teoria???

    Da questa pagina di evidenzia...
    https://it.wikipedia.org/wiki/Princi..._di_Heisenberg

    energia = h / (4 * PiGreco * tempo)

    Essendo che un attimo prima del BIG BANG il tempo non esisteva, (cioè scorreva a velocità infinita visto da fuori).

    possiamo scrivere
    energia = h / (4 * PiGreco * null)
    big_bang = h / (4 * PiGreco * zero)
    universo = h / (4 * PiGreco * zero)

    Dove h è la costante di Planck

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    12 Jun 2012
    Messaggi
    19,581
    Mentioned
    74 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Citazione Originariamente Scritto da parassita calabrese Visualizza Messaggio
    Da questa pagina di evidenzia...
    https://it.wikipedia.org/wiki/Princi..._di_Heisenberg

    energia = h / (4 * PiGreco * tempo)

    Essendo che un attimo prima del BIG BANG il tempo non esisteva, (cioè scorreva a velocità infinita visto da fuori).

    possiamo scrivere
    energia = h / (4 * PiGreco * null)
    big_bang = h / (4 * PiGreco * zero)
    universo = h / (4 * PiGreco * zero)

    Dove h è la costante di Planck

    CHe tutti i valori siano a zero si sa e il tempo diventa spazio dopo il big bang per questa teoria dobbiamo usare il tempo immaginario ...

    non che sia una grande novità TUTTI i cosmologi lo sanno... L universo che nasce dal nulla...e sparisce nel nulla....

    L universo non ruota energia e massa sono equivalenti e cariche positive e negative si annullano tutto fa zero... sempre uguale a zero...

    siamo un niente nati dal niente,,,

    A questo punto però dovresti spiegare che cosa è una fluttuazione quantistica ? descrivendola con un modello fisico... e anche spiegare tutti i paradossi che questo modello comporta)( io credo un po in questo modello
    ma ci porta in un terreno che neanche uno sciamano immagina...

    Con una infinita quantità di tempo o un ipertempo le implicazioni per l uomo sono di portata fantascientifica...
    Ultima modifica di anticomunista; 29-07-15 alle 22:48

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Jul 2014
    Messaggi
    280
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    https://it.wikipedia.org/wiki/Conden..._Bose-Einstein

    è scritto qua che in uno spazio molto rarefatto, cioè spazio-tempo molto contratto, le fluttuazioni quantistiche diventano macroscopiche.

    Prima o poi l'intero universo diventerà un gigantesco condensato di Bose-Einstein; ma il big bang non era una fluttuazione quantistica ?

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    15 Jul 2012
    Messaggi
    3,493
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: L'energia oscura non esiste.

    Posso fare una domanda (sempre da profano) a voi che mi sembrate più addentro alla materia?
    Da un punto di vista teorico,tra un atomo di una molecola contenuta in una cellula del tessuto organico di un essere umano, diciamo un atomo che si trovasse (forse è più giusto dire ruotasse?) nello stomaco di un individuo ed il cervello dello stesso individuo, che distanza relativa esiste, dal punto di vista dello spazio atomico?

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Esiste l'energia nucleare "pulita" ed è tutta ITALIANA
    Di PeopleNapoletan nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 70
    Ultimo Messaggio: 14-06-08, 08:50
  2. Festival dell'energia: un confronto sulla durata delle fonti d'energia
    Di Abbott (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-05-08, 11:15
  3. Festival dell'energia: un confronto sulla durata delle fonti d'energia
    Di Abbott (POL) nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-05-08, 11:03
  4. Una nuova fonte di energia rinnovabile diventa realtà: energia dai vulcani
    Di Zefram_Cochrane nel forum Energia, Ecologia e Ambiente
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-05-07, 18:04
  5. "Energia Oscura": forza costante?
    Di Orso Brrrrr nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-02-04, 16:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226