User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27
  1. #1
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Repubblica attacca il sindaco Marino "colpevole? no assente"


    Il funerale show dei Casamonica ha riacceso le polemiche intorno al sindaco di Roma Ignazio Marino, in questo momento lontano dalla Capitale per le vacanze. E proprio la sua assenza è stata presa di mira dalle opposizioni e, a sorpresa, da Repubblica, che in un lungo editoriale di Francesco*Merlo, ha attaccato duramente il primo cittadino di Roma. Qui un estratto dell’articolo.
    È così irrilevante che ormai anche le sue dimissioni sarebbero insignificanti. Si è perciò nascosto ai Caraibi per scrivere le sue memorie, libro dei sogni e canto del pastore errante. Ignazio Marino potrebbe rubare il titolo al film dei Fratelli Coen: L’uomo che non c’era . È infatti il loser che mai sta dentro la sua vita, «quella vita — dice il Marino del film — che mi ha servito delle carte perdenti o forse non le ho sapute giocare, chissà».
    Dunque è drammaticamente ovvio che il sindaco-scrittore non sarà presente neppure giovedì prossimo quando il Consiglio dei ministri parlerà di lui ed esaminerà la monumentale relazione del prefetto Gabrielli, la cartografia e la sinossi di mafia capitale, il caso Roma insomma che, purtroppo, non ha la leggerezza fatua e struggente del caso Marino. Ha detto Renzi ad Orfini: «Il sindaco è l’assente che non si può cacciare». Speriamo che questa scrittura gli serva almeno come terapia perché davvero somiglia al barbiere di quel film che «non c’era soprattutto quando c’era»[…]
    […] Quando a Roma è mezzogiorno di fuoco lui dorme, come Paperino ad Honolulu che Paperone non poteva raggiungere perché l’uno si alzava quando l’altro si coricava. Dunque, dopodomani mattina quando di giorno a Roma il Consiglio dei ministri parlerà di lui, Marino scriverà di sé nella notte del Golfo del Messico, «mio diletto amore / non tramonta il sole / al Tahiti Bar»[…]
    […] Marino scrive. Da quando è sindaco ogni sera ha preso appunti su quadernetti di colore diverso: il nero per la mafia che non ha visto, il rosso per la rivoluzione che ha promesso, il giallo per i viaggi e per le fughe, il grigio per i giornalisti cattivi, l’arcobaleno per gli incoraggiamenti che ha ricevuto all’estero «dove — mi confidò — mi capiscono e mi applaudono per le stesse ragioni per cui a Roma mi fischiano»[…]
    […] Marino colpevole? No, assente. Al punto che in Texas potrebbe restarci sino a Natale e nessuno se ne accorgerebbe a parte i vignettisti e gli autori di satira che, comunque, sono anch’essi in difficoltà perché Marino è oltre l’ironia di Longanesi sul non esserci, sul non accorgersi e sull’arrivare tardi: «Spiacenti, il nostro inviato speciale si è perduto per causa pioggia»[…]
    Leggi tutto l’editoriale su Repubblica.it

    Scritto da: Redazione
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    52,132
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    205 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Repubblica silura Marino: “Colpevole? No assente”

    Citazione Originariamente Scritto da POL Visualizza Messaggio

    Il funerale show dei Casamonica ha riacceso le polemiche intorno al sindaco di Roma Ignazio Marino, in questo momento lontano dalla Capitale per le vacanze. E proprio la sua assenza è stata presa di mira dalle opposizioni e, a sorpresa, da Repubblica, che in un lungo editoriale di Francesco*Merlo, ha attaccato duramente il primo cittadino di Roma. Qui un estratto dell’articolo.
    È così irrilevante che ormai anche le sue dimissioni sarebbero insignificanti. Si è perciò nascosto ai Caraibi per scrivere le sue memorie, libro dei sogni e canto del pastore errante. Ignazio Marino potrebbe rubare il titolo al film dei Fratelli Coen: L’uomo che non c’era . È infatti il loser che mai sta dentro la sua vita, «quella vita — dice il Marino del film — che mi ha servito delle carte perdenti o forse non le ho sapute giocare, chissà».
    Dunque è drammaticamente ovvio che il sindaco-scrittore non sarà presente neppure giovedì prossimo quando il Consiglio dei ministri parlerà di lui ed esaminerà la monumentale relazione del prefetto Gabrielli, la cartografia e la sinossi di mafia capitale, il caso Roma insomma che, purtroppo, non ha la leggerezza fatua e struggente del caso Marino. Ha detto Renzi ad Orfini: «Il sindaco è l’assente che non si può cacciare». Speriamo che questa scrittura gli serva almeno come terapia perché davvero somiglia al barbiere di quel film che «non c’era soprattutto quando c’era»[…]
    […] Quando a Roma è mezzogiorno di fuoco lui dorme, come Paperino ad Honolulu che Paperone non poteva raggiungere perché l’uno si alzava quando l’altro si coricava. Dunque, dopodomani mattina quando di giorno a Roma il Consiglio dei ministri parlerà di lui, Marino scriverà di sé nella notte del Golfo del Messico, «mio diletto amore / non tramonta il sole / al Tahiti Bar»[…]
    […] Marino scrive. Da quando è sindaco ogni sera ha preso appunti su quadernetti di colore diverso: il nero per la mafia che non ha visto, il rosso per la rivoluzione che ha promesso, il giallo per i viaggi e per le fughe, il grigio per i giornalisti cattivi, l’arcobaleno per gli incoraggiamenti che ha ricevuto all’estero «dove — mi confidò — mi capiscono e mi applaudono per le stesse ragioni per cui a Roma mi fischiano»[…]
    […] Marino colpevole? No, assente. Al punto che in Texas potrebbe restarci sino a Natale e nessuno se ne accorgerebbe a parte i vignettisti e gli autori di satira che, comunque, sono anch’essi in difficoltà perché Marino è oltre l’ironia di Longanesi sul non esserci, sul non accorgersi e sull’arrivare tardi: «Spiacenti, il nostro inviato speciale si è perduto per causa pioggia»[…]
    Leggi tutto l’editoriale su Repubblica.it

    Scritto da: Redazione
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|
    deserto di interventi dei servetti piddini che hanno sbrodolato fino ad ieri per questa nullità totale, uno che non ha mai visto niente, sentito niente, , NIENTE, NULLA.


    adesso che anche la Bibbia del piddino doc Repubblica lo sputtana, come faranno i vari elnick, Dav, brunik, e galoppinismo vario?

    meglio non farsi vedere , vero?

  3. #3
    Bla bla bla
    Data Registrazione
    01 Nov 2010
    Messaggi
    8,673
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Repubblica silura Marino: “Colpevole? No assente”

    Sindaco assente = complice

  4. #4
    From here to eternity
    Data Registrazione
    16 Sep 2009
    Messaggi
    8,373
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: Repubblica silura Marino: “Colpevole? No assente”

    La Repubblica ha pubblicato quest'editoriale solo perché probabilmente fa parte del lungo logoramento organizzato da Renzi (o da qualcun altro per suo conto, o per fargli un piacere non richiesto) per far dimettere Marino, che non gli va proprio a genio. Cambiano i governi e le persone, ma il modo di usare i media non cambia. Se Marino fosse nelle grazie di Renzi, Repubblica lo difenderebbe a spada tratta.
    Il senso della vita è la pizza

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    28,648
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    125 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Repubblica silura Marino: “Colpevole? No assente”

    Citazione Originariamente Scritto da Hynkel Visualizza Messaggio
    La Repubblica ha pubblicato quest'editoriale solo perché probabilmente fa parte del lungo logoramento organizzato da Renzi (o da qualcun altro per suo conto, o per fargli un piacere non richiesto) per far dimettere Marino, che non gli va proprio a genio. Cambiano i governi e le persone, ma il modo di usare i media non cambia. Se Marino fosse nelle grazie di Renzi, Repubblica lo difenderebbe a spada tratta.
    Questo è sicuro.

  6. #6
    POL
    POL è offline
    Servizio Forum
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    20,743
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Repubblica attacca il sindaco Marino "ciolpevole? no assente"


    Ignazio Marino non deve piacere molto ai giornalisti italiani. Basta sfogliare qualche quotidiano per capire subito l’andazzo. Incapace, scomparso, inesistente. Il sindaco di Roma sembra essere fatto della stessa sostanza dei sogni. Anche oggi i quotidiani non sono stati teneri con Marino. Vedere per credere.
    Ignazio Marino è stato messo a balia. Gli mancano solo il ciucciotto e il bavaglino con su scritto Spqr. È infatti contento come un bambino, batte le mani a Renzi ed a Alfano che lo hanno avvolto in fasce e lo hanno affidato a Franco Gabrielli che sarà la sua matrigna, la sua badante, il suo tutore, il suo insegnante di sostegno.
    Prefetto di ferro, poliziotto, ex capo dei servizi segreti e della protezione civile Franco Gabrielli è già più sindaco del sindaco. E in questa coppia formata dalla balia e dal bambino somiglia più a Mangiafuoco che alla fata turchina. È l’ orco burbero e severo che lo aiuterà davvero a non farsi male e a non fare dell’ altro male a Roma. Al punto che il partner potenzialmente in conflitto con questo superprefetto non è il fragile Marino, ma l’ assessore Alfonso Sabella, l’ ex magistrato che gira con la pistola alla cintola, un altro duro, un altro supereroe per la povera Roma.
    Francesco Merlo Repubblica
    Empatico come una pietra pomice, rischia di cadere sulle multe della sua Panda rossa, perché trasforma una svista in thriller . Sempre altrove, sempre in viaggio quando a Roma scoppia una grana. Ora che nelle grane è lui, ai romani, gente de core , verrebbe persino voglia di difenderlo, c’è da scommetterci. Ma prima dovrebbero capire chi sia: molti di loro non ne hanno ancora la minima idea.
    Goffredo Buccini Corriere della Sera

    Scritto da: Redazione
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere l'articolo|
    ----------------------------------------------------------------
    |Clicca qui per leggere gli articoli di attualità|

  7. #7
    member vetch
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    20,474
    Mentioned
    66 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa c’è dietro al linciaggio di Ignazio Marino

    Credo che domanda vera sia: cosa c'è dietro l'elezione a sindaco di marino ? E' parlamentare dal 2006, quindi i compagni non potevano non conoscerlo. Come per la serracchiani, lo hanno inventato, lo hanno imposto come sindaco, ora tutta la capitale se lo gode.

  8. #8
    Buonista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    58,409
    Mentioned
    896 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa c’è dietro al linciaggio di Ignazio Marino

    Citazione Originariamente Scritto da grandpa Visualizza Messaggio
    Credo che domanda vera sia: cosa c'è dietro l'elezione a sindaco di marino ? E' parlamentare dal 2006, quindi i compagni non potevano non conoscerlo. Come per la serracchiani, lo hanno inventato, lo hanno imposto come sindaco, ora tutta la capitale se lo gode.
    Ecco, questa è una bella domanda.

    Teniamoci stretti, che c'è vento forte.

    Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno.

    {;,;}

  9. #9
    Dall'Inferno
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Cimitero
    Messaggi
    57,696
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    415 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa c’è dietro al linciaggio di Ignazio Marino

    Citazione Originariamente Scritto da Malandrina Visualizza Messaggio
    Ecco, questa è una bella domanda.
    Non sapevano come fare per liberarsene,hanno pensato che a Roma non potesse fare danni...Invece...
    Primo Ministro di TPol...[MENTION]
    Proudly member of the Bilderberg Group-Chtulhu Section..

  10. #10
    Supreme Gentleman
    Data Registrazione
    15 Jul 2013
    Località
    725 Fifth Ave
    Messaggi
    37,690
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    799 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Cosa c’è dietro al linciaggio di Ignazio Marino

    un altro esempio per farvi capire quanto è cogione, e quanto sono doppiamente coglioni quelli che lo difendono. dovete sapere che a roma i camion bar per i turisti sono TUTTI di tredicine, il casamonica di forza italia.

    ci sono da decenni, ma il blogger prezzolato di romafaschifo ha deciso di prenderli a esempio di tutto quel che c'è di sbagliato a roma. una campagna martellante. stiamo parlando di un blog che praticamente ha l'esclusiva su qualsiasi cosa accada a roma, e seguitissima da tutti.


    sono brutti, vendono merda e la vendono a caro prezzo, e sono in mezzo ad ogni scorcio del centro storico.
    le licenze erano bloccate per non so quanti anni, e per l'uso del suolo pagano tipo 30 euro al mese.

    ora, come forse sapete, fra i giovani hipster stronzi di tutto il mondo sta andando di moda lo street food, e qualche trentenne hipster che lavorava come lavapiatti a londra ha deciso di prendere i soldi della liquidazione di mamma e aprire un "food truck".

    ce ne sono tanti ormai, qualcuno anche con un nome affermato, e qualcuno con dietro i capitali di grossi nomi della ristorazione gggiovane. principalmente stanno fuori dai locali perché il centro gli è offlimits.

    Cosa decide di fare marino? vieta i camion bar in tutto il centro storico. ma dico, ma potevi rimettere mano ai bandi, per permettere l'ingresso di ristorazione di qualità? no. divieto per tutti.

    il risultato è che su via dei fori ci stanno gli abusivi che vendono acqua e panini

    no ma continuate a difenderlo.
    "Stupratori della lingua e dell'immaginario collettivo" (Felipe su Calvino, Brecht e Moravia)
    "Scribacchini di regime." (su Nazim Hikmet e Pablo Neruda)
    "Raccapricciante. Comunismo sanguinario allo stato puro." (su "Valore" di Erri De Luca)

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Repubblica silura Marino: “Colpevole? No assente”
    Di POL nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 28-08-15, 13:32
  2. Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 14-08-15, 17:46
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13-08-15, 18:07
  4. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 30-10-14, 17:04
  5. Risposte: 80
    Ultimo Messaggio: 06-10-13, 15:41

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226