User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Problemi di linguaggio

  1. #1
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    34,049
    Mentioned
    234 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Problemi di linguaggio

    Fabio Massimo Nicosia






    25 agosto alle ore 227




    Problemi di linguaggio.



    Io, immagino come molti, ho contatti facebook di varia estrazione, in maggioranza "libertari di destra" e "libertari di sinistra".
    Non voglio affatto sostenere che dicano le stesse cose senza accorgersene, però non sarebbe malvagio trovare una convergenza sul linguaggio che si utilizza.
    In particolare, i primi ironizzano spesso sul fatto che, a fronte del nostro Stato massimamente burocratico, la sinistra dia la colpa di tutti i mali al "neo-liberismo", al "liberismo selvaggio" e al "turbo-liberismo".
    I secondi ce l'hanno appunto con il "neo-liberismo".
    La sensazione è che si usino i termini in modo confuso.
    Quando si dice infatti che lo Stato burocratico e tassaiolo è tutt'altro che liberista, si dice il vero.
    Però quando gli altri se la prendono con il "neo-liberismo", essi hanno in mente un'altra cosa, ossia il predominio del grande capitale colluso e ammanicato con lo Stato, quello che io chiamo ‪#‎idiocrazia‬.
    Sbagliano a chiamarlo "liberismo", perchè non c'è niente di liberista nell'operato di questi soggetti, che normalmente vivono di privilegi pubblici di ogni sorta.
    La responsabilità di questa confusione va suddivisa tra i due ambienti: i primi, perchè non combattono a sufficienza siffatta idiocrazia, alimentando l'equivoco.
    I secondi perchè pasticciano, e pensano, ad esempio, che i brevetti delle industrie farmaceutiche siano espressione di neo-liberismo, mentre si dovrebbe sapere che il brevetto è un tipico istituto statalista, dato che senza Stato non vi sarebbe alcun brevetto che conferisca monopoli in capo a chicchessìa.
    Un po' di analisi del linguaggio non farebbe male. Come fa, ad esempio, Gino Strada a lamentare che la spesa pubblica vada a vantaggio dei privati della sanità, e chiamare ciò "liberismo"? Mistero.
    Il "Manifesto", in particolare, è all'avanguardia nell'alimentare questa confusione.
    La sinistra statalista fatica infatti ad ammettere che le responsabilità che addossa al mercato sono in gran parte, per come è conformata la società di oggi, responsabilità, non dico del solo Stato, ma di quella stretta interconnessione Stato-Corporations, che, a saperla riconoscere, mette in crisi le loro analisi, fondate sull'invocazione di sempre più Stato, di lotta all'evasione fiscale come rimedio di tutti i mali e così via, il che, del resto, è assai poco marxiano classico.
    Si noti, peraltro, che persino Toni Negri e Michael Hardt, nel loro "Impero", riconobbero che (vado a memoria) "se non ci fosse lo Stato, certe multinazionali nemmeno esisterebbero".
    E allora, prima di utilizzare i termini a capocchia, cerchiamo di maneggiarne al meglio il significato.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista junior
    Data Registrazione
    29 Aug 2015
    Messaggi
    27
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi di linguaggio

    Questi soggetti che vengono classificati come Libertari, molto probabilmente non hanno capito niente del Libertalismo.
    I Libertari di sinistra e di destra alla fin fine sono identici, sopratutto sul campo economico, quelli descritti da lei mi sembrano i classici Sinistroidi facenti parte della corrente della Nuova Sinistra e destroidi tipicamente "conservatori", nulla a che vedere con il Libertalismo.
    Il Turbo-Liberalismo è la prima volta che lo sento in vita mia, ovviamente è privo di qualsivoglia senso. Almeno il TurboCapitalismo di Fusaro oppure di Luttwak un senso lo possiede in entrambi i casi (reale in quello di Luttwak, astratto in quello di Fusaro).
    I Libertari sono diversi dai Liberalismo/liberisti, evitiamo confusioni. I primi sono favorevoli a una sempre maggiore dissoluzione dello Stato fino alla sua totale scomparsa, i secondi sono favorevoli a uno Stato Minimo (almeno nella corrente che va più di moda al momento).
    Sinceramente credo ci sia anche una confusione da parte dell'autore stesso.

  3. #3
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    34,049
    Mentioned
    234 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi di linguaggio

    Citazione Originariamente Scritto da Tony Mine Visualizza Messaggio
    Questi soggetti che vengono classificati come Libertari, molto probabilmente non hanno capito niente del Libertalismo.
    I Libertari di sinistra e di destra alla fin fine sono identici, sopratutto sul campo economico, quelli descritti da lei mi sembrano i classici Sinistroidi facenti parte della corrente della Nuova Sinistra e destroidi tipicamente "conservatori", nulla a che vedere con il Libertalismo.
    Il Turbo-Liberalismo è la prima volta che lo sento in vita mia, ovviamente è privo di qualsivoglia senso. Almeno il TurboCapitalismo di Fusaro oppure di Luttwak un senso lo possiede in entrambi i casi (reale in quello di Luttwak, astratto in quello di Fusaro).
    I Libertari sono diversi dai Liberalismo/liberisti, evitiamo confusioni. I primi sono favorevoli a una sempre maggiore dissoluzione dello Stato fino alla sua totale scomparsa, i secondi sono favorevoli a uno Stato Minimo (almeno nella corrente che va più di moda al momento).
    Sinceramente credo ci sia anche una confusione da parte dell'autore stesso.
    Sostanzialmente sono d' accordo con lei.

    La parola Turbo-Liberalismo è solo un etichetta ideata ad hoc dai soliti noti per gettare discredito o meglio la responsabilità dei problemi economici sul liberalismo, che come ben sappiamo non è mai stato applicato e non c'entra niente con l' attuale crisi.

    Qualche tempo fa ( io liberale minarchico ) usavo la definizione anarcocapitalisti per definire i libertari.

    Oggi non ho nessun problema ad usare la definizione libertari, specialmente per quelli che seguono i dettami di Rothbard.
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  4. #4
    21k
    21k è offline
    Nuova Clonologia
    Data Registrazione
    03 Sep 2015
    Messaggi
    803
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi di linguaggio

    CarE

    anche iA sono turbo, nel senso che quando uso la lingua diventa una turbina centrifuga.
    Poi sono anche libertaria toutta, perché chi sta con me può entrare liberamente da dove vuole, davanti dietro insomma come gli pare basta che entrA
    Nuova Clonologia

  5. #5
    Liberale Cattivo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    34,049
    Mentioned
    234 Post(s)
    Tagged
    36 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi di linguaggio

    Citazione Originariamente Scritto da 21k Visualizza Messaggio
    CarE

    anche iA sono turbo, nel senso che quando uso la lingua diventa una turbina centrifuga.
    Poi sono anche libertaria toutta, perché chi sta con me può entrare liberamente da dove vuole, davanti dietro insomma come gli pare basta che entrA

    Non ti sfiorerò mai neppure con un fiore.. ma difenderò il tuo diritto di prenderlo tuttA in ogni dove !
    "I socialisti sono come Cristoforo Colombo: partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri."

  6. #6
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    23,632
    Mentioned
    98 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito Re: Problemi di linguaggio

    ja famo almeno qui a restare clone free?

 

 

Discussioni Simili

  1. Il linguaggio
    Di Malaparte nel forum La Filosofia e il Pensiero Occidentale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 30-05-09, 23:00
  2. Un linguaggio diverso per il PD
    Di Lollo87Lp nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 18-12-08, 15:58
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-09-07, 14:41
  4. Linguaggio
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 20-05-07, 00:21
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-06-02, 19:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226