User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    10 Jul 2009
    Messaggi
    10,427
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Firenze. La Corte de conti contesta i bilanci del comune dell'epoca Renzi

    Renzi, Corte dei conti accusa: a Firenze 4 anni di "gravi irregolarità" in bilancio - Il Fatto Quotidiano

    Renzi, Corte dei conti accusa: a Firenze 4 anni di “gravi irregolarità” in bilancio

    "Inosservanza dei principi contabili di attendibilità, veridicità e integrità del bilancio, anche violazioni in merito alla gestione dei flussi di cassa e alla loro verificabilità". Così i giudici contabili bollano la gestione dell'attuale premier da primo cittadino del capoluogo toscano. E il successore-delfino Nardella deve trovare 50 milioni di euro


    E quattro. Il Comune di Firenze è costretto ancora una volta a ricevere i rilievi della Corte dei conti. Per il quarto anno consecutivo. L’intera gestione firmata Matteo Renzi. Ma questa volta ai giudici contabili non sono bastate le rassicurazioni di Palazzo Vecchio e non è stato sufficiente neanche l’intervento riparatore della giunta di Dario Nardella, che si è visto costretto a rimediare alla pesante eredità ricevuta. Per i giudici contabili rimangono “gravi irregolarità” che generano “oltre all’inosservanza dei principi contabili di attendibilità, veridicità e integrità del bilancio, anche violazioni in merito alla gestione dei flussi di cassa e alla loro verificabilità”. Per questo la Corte, il 31 luglio come già il 22 maggio, ha recapitato a Palazzo Vecchio un’ordinanza con cui invita l’ente “ad adottare entro 60 giorni i provvedimenti idonei a rimuovere le irregolarità e a ripristinare gli equilibri di bilancio”.
    L’erede di Renzi, il fidato Nardella, sapeva che con la poltrona di primo cittadino avrebbe ricevuto in consegna anche qualche guaio. Ma non di tale entità. La percezione reale l’ha avuta lo scorso dicembre quando ha saputo che anche da Roma l’amico Matteo avrebbe regalato altri guai. Con esattezza minori entrate dallo Stato per 22 milioni. Il 27 dicembre 2014, dopo aver faticosamente chiuso la discussione sulla Finanziaria, Nardella ha ammesso: “Sappiamo solo che c’è uno sbilancio di 50 milioni di euro, dobbiamo trovare 50 milioni”. Aggiungendo sconsolato: “Ci stiamo lavorando anche in questi giorni di ferie”. Non è servito. Non secondo i giudici contabili che a fine luglio hanno contestato alcuni punti al sindaco seppure prendendo atto che l’erede ha risolto qualche falla lasciata dal predecessore.
    Pubblicità
    Il primo riguarda “la gestione di cassa nel triennio 2011-2013” che “ha evidenziato l’impiego di fondi aventi specifica destinazione per spese di parte corrente, non ricostituiti al termine dell’esercizio”. In pratica, come tutti i Comuni, anche quello di Firenze ha delle “riserve” che devono essere usate per specifiche necessità. La legge prevede una sorta di deroga e quindi permette di utilizzarli per altre spese ma a condizione che poi quelle riserve vengano ricostituite. Renzi se n’è dimenticato. La cifra?45.888.216 euro. Fondi che “potevano essere ricostituiti integralmente con gli incassi avvenuti nei primi mesi del 2014”. Ed elenca: “Somme correnti depositate nei conti correnti 5,5 milioni”, “trasferimenti ministeriali per il funzionamento degli uffici giudiziari per il 2011 e il 2012 per 28,6 milioni” e, infine, i “contributi erariali per 5,7 milioni”. Invece, bacchettano i giudici, li avete spesi in altro denotando “una sostanziale difficoltà nella gestione dei flussi di cassa” e mettendo a rischio “l’equilibrio e la stabilità finanziaria dell’ente”.
    Altro capitolo dolente: la “presenza consistente di residui attivi vetusti”. Si tratta di crediti che ogni ente spera di recuperare prima o poi: multe, tasse e così via. Crediti che trascorsi alcuni anni devono essere trasformati in inesigibili. I “residui attivi vetusti” di Palazzo Vecchio per la Corte sono troppi e troppi vecchi: risalgono a prima del 2009. Quindi vanno riconteggiati perché “la loro elevata incidenza percentuale comporta un potenziale rischio per la tenuta degli equilibri di bilancio negli esercizi successivi”.
    A Nardella non è rimasto che correre ai ripari. Ed eseguire: la Giunta l’8 maggio 2015 ha deliberato il “riaccertamento straordinario dei residui” e portato il “fondo crediti di dubbia esigibilità e difficile esazione” a 152 milioni di euro. Il fondo svalutazione crediti nel rendiconto di gestione 2014 era 13,7 milioni. Ma Firenze è una città ricca. Come spiega l’assessore al bilancio, Lorenzo Perra. “Noi siamo in grado di restituire debiti per 30 milioni l’anno, purtroppo siamo frenati dal rispetto del solito e fastidioso patto di Stabilità”. I rilievi della Corte dei conti? “Sono inviti a spiegare, correggere, migliorare e da quando siamo a Palazzo Vecchio noi lo stiamo facendo: abbiamo chiuso il bilancio con un avanzo di 30 milioni e non ravvedo grandi elementi problematici per il futuro”.
    Ma i giudici contabili sollevano dubbi. Come l’opposizione in aula. In particolare Tommaso Grassi che ritiene possa essere “colpa della corsa di Renzi a Palazzo Chigi”. Ma l’erede non sta sistemando le cose? “La Corte dice una cosa diversa: i fondi destinati a investimenti che sistematicamente a fine anno venivano utilizzati per pagare i fornitori (che invece pesano sulla spesa corrente, ndr) e non peggiorare il patto di stabilità, nel 2014 non sono stati sistemati. Così come, nonostante il riaccertamento straordinario dei crediti inesigibili effettuato a maggio, la magistratura contabile ritiene ancora troppo elevata la percentuale dei residui (attivi, ndr) e teme che questo possa falsare i conti del Comune”.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    16 Jun 2015
    Messaggi
    3,285
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito re: Casse svuotate e bilanci camuffati: dopo firenze l'italia

    Una cancellata di qua, una cofrrezione di la, spostiamo questi milioni qui, prendiamo questi e mettiamoli su, gli altri giu..... regole contabili proprio da BIMBOMINKIA.

    Dimenticarsi oltre 45 milioni di euro..... non male. Se questo con il commune di Firenze chissa come sono I veri conti economici italiani ?

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    51,312
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    698 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito re: Casse svuotate e bilanci camuffati: dopo firenze l'italia

    in sostanza un comune in dissesto?

    no

    una gestione normale con addirittura un avanzo di bilancio che viene raccontata ai consueti bananas col consueto stile sallusti

    e questi bevono, bevono, bevono ...
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

  4. #4
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    92,231
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    459 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito re: Casse svuotate e bilanci camuffati: dopo firenze l'italia

    "In pratica, come tutti i Comuni, anche quello di Firenze ha delle "riserve" che devono essere usate per specifiche necessità. La legge prevede una sorta di deroga e quindi permette di utilizzarli per altre spese ma a condizione che poi quelle riserve vengano ricostituite. Renzi, secondo l'accusa se ne sarebbe dimenticato. La cifra sotto esame è di 45.888.216 euro. Fondi che "potevano essere ricostituiti integralmente con gli incassi avvenuti nei primi mesi del 2014". Insomma secondo i giudici questi soldi che dovevano essere spesi in un determinato modo, invece sono stati usati per altro e mai ricostituito.
    Nessuna lealtà è dovuta ad un traditore

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    22 Sep 2009
    Località
    scomparsa
    Messaggi
    92,231
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    459 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito re: Casse svuotate e bilanci camuffati: dopo firenze l'italia

    Il falso in bilancio o frode contabile[1] in diritto societario è la compilazione di false comunicazioni sociali ovvero una r
    endicontazione non veritiera e corretta
    dei fatti accaduti e degli indicatori di rilievo che dovrebbero essere espressi nel bilancio d'esercizio di un'azienda.

    Atteso che il bilancio di un'azienda è un documento che appositamente si redige perché i soci e i terzi possano reperirvi quelle informazioni sulla base delle quali assumere delle decisioni (in genere commerciali, comunque d'ordine economico) riguardanti l'azienda medesima[2], e considerato che il bilancio non si rivolge solo al capitale investitore, ma anche alle classi lavoratrici e alla collettività[3], la retta compilazione è considerata obbligatoria e inderogabile presso la quasi totalità degli ordinamenti del mondo in quanto garanzia di tutela della fede pubblica che al bilancio deve concedersi.
    La scorretta compilazione, necessariamente implicante la falsità di rappresentazione della situazione aziendale, è pertanto in genere considerata una frode e diffusamente gestita come reato in quasi tutti gli ordinamenti
    Nessuna lealtà è dovuta ad un traditore

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    08 Jan 2013
    Messaggi
    30,831
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    270 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito re: Casse svuotate e bilanci camuffati: dopo firenze l'italia

    Questa del Sole 24 Ore mi sembra una ricostruzione piu' equilibrata:
    Rilievi Corte conti al bilancio di Firenze - Il Sole 24 ORE
    Se ho capito bene circa la meta' della cifra sembra sia stata reintegrata.
    Certamente Renzi farebbe molto bene a farci sapere cosa ne pensa.
    Credo sia utile riportare anche la versione del Comune:
    [ Firenze ] Bilanci del Comune, l?assessore Perra replica al Fatto Quotidiano: ?Di falso c?è il titolo dell?articolo? | gonews.it

    “Il titolo dell’articolo del Fatto Quotidiano, che virgoletta una supposta affermazione della Corte dei Conti toscana (“Renzi quattro anni di bilanci falsi”) è assolutamente falso e di grottesca fantasia”. È quanto dichiara l’assessore al bilancio Lorenzo Perra replicando a quanto pubblicato oggi dal giornale. Una replica puntuale che tocca i vari aspetti trattati nel pezzo. “Nell’articolo si prende spunto da una pronuncia della Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti (la n.121 del 22 maggio 2015) effettuata in merito Bilancio di Rendiconto 2013 del Comune di Firenze, a cui il Comune ha controdedotto il 13 luglio (ovvero entro i 60 giorni successivi, così come disposto dalla Corte). Tra i punti rilevati dalla pronuncia e riportati dall’articolo (la gestione di cassa con fondi aventi specifica destinazione non ricostituiti al termine dell’esercizio, e la vetustà dei residui attivi al titolo 1 e 3), le controdeduzioni del Comune si sono limitate ad argomentare quanto segue. Sui vecchi residui attivi (i crediti del Comune) esistono polizze fideiussorie a garanzia e fondi accantonati pari al 27,38% dei crediti, che già consentivano di rispettare la normativa (il Dl 95/2012). Si è fatto poi notare alla Corte che con il “riaccertamento straordinario dei residui” approvato dalla Giunta l’8 maggio 2015, il Comune ha costituito un fondo ancor più cospicuo per i crediti pregressi”. E proprio sul riaccertamento straordinario l’assessore Perra precisa che non è “un ‘correre ai ripari’ della giunta Nardella” (come scritto dall’articolo), ma “una previsione di legge a cui tutti i Comuni italiani sono stati obbligati da una (giusta) legge del 2009 e a partire dall’anno 2015”. E ancora, “sulla cassa a fine anno non ricostituita è stato evidenziato alla Corte che sono stati tardivamente accreditati sui conti del Comune oltre 18 milioni da parte dello Stato, arrivati i quali nei primi giorni dell’anno 2014 la cassa era capiente alle esigenze di legge”. “Su queste controdeduzioni ¬– sottolinea ancora l’assessore Perra –, la Corte il 30 luglio scorso ha preso atto dei provvedimenti adottati finalizzati dall’ente a rimuovere o ad evitare il ripetersi delle irregolarità. Non disponendo poi alcunché”. L’assessore Perra aggiunge poi che “i 50 milioni di minori spese sul bilancio del 2015, che sono derivanti dal taglio di tasse locali, nazionali e la nuova norma sull’armonizzazione dei bilanci, e i miei virgolettati sul Patto di Stabilità per l’anno corrente, citati nell’articolo, non c’entrano un bel niente con il Rendiconto 2013 e con la pronuncia della Corte dei Conti. Chi conosce le norme di finanza pubblica lo sa bene”. “I nostri uffici valuteranno estremi per azioni legali a tutela della onorabilità dell’ente e di chi lo ha amministrato e lo amministra” conclude l’assessore Perra. Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Sep 2013
    Messaggi
    51,312
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    698 Post(s)
    Tagged
    11 Thread(s)

    Predefinito Re: Casse svuotate e bilanci camuffati: dopo firenze l'italia

    Citazione Originariamente Scritto da ZaPaTa Visualizza Messaggio
    No qui si tratta di inosservanza del principio di veridicità, non mi meraviglio che ci siano ANCHE delle irregolarità ma la veridicità sicuramente non è stata osservata.
    Spigami tu se vuoi cosa vuol dire inosservanza della veridicità se pensi che ci sia un'altra interpretazione alla mia.
    Comunque c'è stata la replica dell'assessore, non sono in grado di dire se sia sufficiente o no, ma le parole sulla veridicità sono state scritte dalla corete dei conti non da un avversario politico.
    inosservanza della veridicità in linea di principio è quando vengono iscritte in bilancio poste inesistenti. Nel merito del caso del bilancio di Firenze non saprei che dirti di più, dal momento che sei tu che hai scoperto questa inosservanza del principio di veridicità, non si capisce in base a cosa ... è un po' eccessivo che tu chieda a me di spiegarti cosa hai visto tu.
    Le plus grand soin d’un bon gouvernement devrait être d’habituer peu à peu les peuples à se passer de lui.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 133
    Ultimo Messaggio: 11-09-15, 09:54
  2. Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 12-05-14, 20:58
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-04-14, 02:39
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-12-13, 16:39
  5. Corte dei Conti: «Irregolarità» nel Comune di Firenze»
    Di dominicus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 30-11-12, 11:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226