User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40
Like Tree10Likes

Discussione: Il processo Marta Russo

  1. #1
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Indoeuropeo nel KALI YUGA / Arya filonipponico
    Messaggi
    47,896
    Mentioned
    798 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito Il processo Marta Russo

    Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro sono innocenti, vittime di grave errore giudiziario, come Raffaele Sollecito, Amanda Knox, Alberto Stasi, Adriano Sofri e Bruno Contrada.



    Scattone di nuovo in cattedra, è polemica. La madre di Marta Russo: "E' assurdo" - Repubblica.it


    I Radicali hanno sempre avuto una posizione di critica molto netta su questo caso all'epoca, anche perché l'altro coinvolto, Ferraro, è uno dei fondatori dell'associazione radicale Il detenuto ignoto. Che ne pensate? Io sono molto favorevole al suo reinserimento, visto il ridicolo processo a cui fu sottoposto all'epoca e la condanna colposa.

    https://forum.termometropolitico.it/130179-per-la-cassazione-scattone-ha-diritto-di-insegnare-nella-scuola-di-marta-russo-4.html#post14715668

    https://it.wikipedia.org/wiki/Omicidio_di_Marta_Russo (la voce l'ho scritta anch'io, dopo lunghe ricerche)

    https://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Scattone

    Comitato per la difesa di Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro

    Scattone nel primo processo



    Sotto, 2001 e 2015





    Il principale co-imputato, condannato per solo favoreggiamento in delitto colposo (la prima accusa era omicidio volontario)



    L'accusatrice a targhe alterne di Scattone, per cui la pistola prima è un oggetto brillante... poi diventa nera come quella della polizia.




    I giudici popolari che hanno condannato Scattone e Ferraro


    Articolo recente


    Ultima modifica di Jerome; 13-05-19 alle 16:28

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    MRA-Socialist
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Enotria, il cuore del Mediterraneo
    Messaggi
    25,362
    Mentioned
    352 Post(s)
    Tagged
    83 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    "Meno preoccupati gli studenti: “Ne abbiamo avuti di prof strani – commenta Gianluca M., alunno di quinta – Prima di giudicare,
    voglio conoscerlo”

    L' affermazione più seria letta in tutto l'articolo.
    I finti sinistri che occupano abusivamente l'area socialcomunista sono umanamente degli infami, e ideologicamente scarti culturali del tardo capitalismo yankee.
    Israele è il Male Assoluto
    IGNORE LIST Troll&Stalker : li ammazza stecchiti!

  3. #3
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Indoeuropeo nel KALI YUGA / Arya filonipponico
    Messaggi
    47,896
    Mentioned
    798 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    Una condanna a simpatia, Scattone è uno che parla poco, sembra poco simpatico e saccente, quindi è colpevole. Logica stringente. Anche Tortora stava antipatico ai giudici...

    Non si possono ignorare perizie balistiche scagionanti solo perché una donna mentalmente instabile ha detto che sono stati loro.



    "Una forma di tortura" (Emanuele Macaluso sull'interrogatorio di Gabriella Alletto)
    Ultima modifica di Jerome; 22-03-16 alle 20:40

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito re: Il caso Scattone

    il procedimento giudiziario non lo conosco. ad occhio mi pare colpevole.

    in quanto al dopo detenzione, quando una ha pagato il debito il reinserimento nella società mi pare ovvio e positivo

  5. #5
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Indoeuropeo nel KALI YUGA / Arya filonipponico
    Messaggi
    47,896
    Mentioned
    798 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    il procedimento giudiziario non lo conosco. ad occhio mi pare colpevole.

    in quanto al dopo detenzione, quando una ha pagato il debito il reinserimento nella società mi pare ovvio e positivo
    Io credo, invece, che quello che ha subito quest'uomo sia peggio di quello che è successo a Tortora, per il livello di odio e di linciaggio mediatico, sia lui sia la moglie (la scrittrice Cinzia Giorgio), che non è colpevole di nulla sono stati diffamati.
    Ultima modifica di Jerome; 07-03-16 alle 19:23
    Felipe K. likes this.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    11,222
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    Alla fine Scattone è contrario al suo stesso reinserimento, ha più buon senso della ministra Giannini. Tra l'altro un conto è gente come la Franzoni condannata con prove risibili che puoi metterci tutti i dubbi che vuoi, altri invece sono casi come Scattone o Sollecito che innocenti o colpevoli che siano sono visualmente peggio di Sloth dei Goonies che era un buono ma chi lo avrebbe detto a prima vista? E a differenza di Sloth hanno pure atteggiamenti irritanti, Scattone stesso che si giustificava dicendo di aver vagato a caso per l'università a timbrare cartellini e impalmare vecchiette in biblioteca, Sollecito pure peggio "io accusato perché pugliese" "non posso essere colpevole perché sono ritardato quanto Forrest Gump" pubblicamente ma privatamente fa il furbetto promettendo ciò che non può mantenere alle donne. Questa gente non può avere nessun contatto umano, possono lavorare per conto loro chiusi in uno stanzino, ma non puoi mettere in ufficio postale un impiegato che "passeggia" o finge di essere demente con i clienti mentre cerca di fregare i colleghi, rischiano il linciaggio!

  7. #7
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Indoeuropeo nel KALI YUGA / Arya filonipponico
    Messaggi
    47,896
    Mentioned
    798 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    Le tue sono mere opinioni e simpatie personali.

    Riporto dalla voce wiki citata:


    • l'arma avrebbe dovuto essere con la canna lunga; secondo i periti della Corte la pistola avrebbe dovuto avere un silenziatore lungo almeno 10 cm. La Alletto descrisse in aula nel 1998 una pistola "come quella della polizia" e con la canna lunga, ma non parlò di un silenziatore; poi ne effettuò un disegno, raffigurando una pistola senza silenziatore e a canna corta.[92] Intervistata in televisione nel 1997 da Corrado Augias, la Alletto ammise di non essere sicura di aver visto una "pistola nera" in mano a Scattone (come detto il 14 giugno e l'anno dopo al processo), ma un "oggetto metallico"[93]:

    « Poi ho visto Scattone ritrarsi dalla finestra. Aveva qualcosa in mano, una cosa che brillava. (...) Ho visto qualcosa che brillava nelle mani di Scattone. »
    (Gabriella Alletto a Il delitto della Sapienza di C. Augias, Raidue, 1º luglio 1997[10][94][95])

    • Scattone non avrebbe potuto sparare un colpo da quella posizione; avrebbe dovuto sporgersi[96] o sporgere comunque il braccio dalla finestra[14][15], cosa che non avrebbe invece fatto secondo la testimone.[15] Un colpo effettuato "per caso", data la lontananza e il posizionamento di due condizionatori d'aria sulla parte sinistra dello sparatore, a ostruire la visuale assieme al largo davanzale, sarebbe stato improbabile senza sporgersi significativamente[9][97]; un simile tiro sarebbe stato difficile per un tiratore esperto (Giovanni Scattone aveva prestato servizio militare nei Carabinieri[98] ma, a parte questo, non era un esperto professionale nell'uso delle armi).[29] Secondo la perizia Romanini la possibilità per un cecchino capace di colpire un bersaglio mobile era di circa il 30 %[9]; non essendo Scattone un cecchino avrebbe avuto una possibilità bassissima di colpire la vittima, in particolare senza la volontà di farlo come affermato nelle sentenze[9]; dall'aula 6 il colpo accidentale era possibile, a differenza del colpo mirato, ma con probabilità molto bassa[14][15]; non fu mai dimostrata e accettata l'ipotesi[99] che la vittima abbia potuto camminare per qualche passo dopo essere stata colpita;
    • il bossolo, se non raccolto dopo lo sparo, sarebbe forse dovuto cadere all'esterno; invece nessuno dei presenti, dei soccorritori e della polizia lo trovò.[15] Solo in seguito aggiunge il particolare di Ferraro che raccoglie il bossolo dal pavimento[93] (mentre avrebbe dovuto cadere sul davanzale o fuori dalla finestra); se Scattone si fosse sporto dalla finestra, avrebbe sparato agevolmente ma il bossolo sarebbe caduto nel vialetto (prima ipotesi), mentre se non si fosse sporto, il bossolo sarebbe caduto all'interno, ma il tiro sarebbe stato quasi impossibile (seconda ipotesi e racconto della testimone);
    • Alletto fece riferimento a un tonfo seguito da silenzio, mentre tutti gli altri affermarono di aver sentito un colpo attutito seguito dalle grida d'aiuto di Jolanda Ricci e di altri presenti; un testimone, Roberto Lastrucci, non vide nessuno dalle finestre[14][74]; fuori dall'aula 6 c'erano inoltre molti studenti, ma nessuno vide uscire Scattone e Ferraro[100];
    • in un'intervista pubblicata il 16 giugno, dopo aver cambiato versione, disse che nella stanza c'era Scattone, con Ferraro e Liparota, e che non si accorse subito che era stato un colpo di pistola.[101] Nella stessa intervista aggiunge invece di aver avuto da subito «l'immagine dello sparo sempre davanti agli occhi».[101] Per rimediare ad alcune difformità, in deposizioni successive modificherà più volte le posizioni nella stanza[102], e accennerà a un "quarto uomo" di alta statura, mai identificato[14]; solo dopo parecchi mesi, nella testimonianza compariranno nuovi particolari, come la luce dello sparo[103];
    • al processo nel 1998 le fu chiesto, riguardo al primo sospetto (Zingale, scagionato in seguito): «se i colpevoli sono Scattone e Ferraro, e Lei sapeva quindi che l'uomo in precedenza fermato era innocente, perché non si è fatta viva per scagionarlo?»; rispose: “Non mi è parente Zingale" e «Ma io sinceramente non sapevo che spostamenti avesse fatto Zingale quel giorno», lasciando intendere che non sapeva chi avesse o no sparato.[104] Il bibliotecario stesso espresse i suoi dubbi sulla ricostruzione del delitto fatta dall'impiegata.[105] * La testimone sostenne anche di "non escludere" che qualcuno le avesse "descritto la scena".[84]

    Secondo la sentenza le incongruenze furono dovute allo shock[14] (lei stessa disse che le pressioni e l'aver visto sparare il 9 maggio le avrebbero causato una sorta di "amnesia istantanea" che improvvisamente si sarebbe sbloccata il 14 giugno), mentre per Piergiorgio Strata, neurofisiologo ed esperto di formazione dei ricordi, «gli eventi relativi all'identificazione delle persone nell'aula Assistenti sono di fatto una saga di ricordi emersi lentamente e con fatica dal nulla, sono stati ottenuti con enorme sforzo ricostruttivo, con notevoli condizionamenti esterni e spesso sotto forma di lampi improvvisi. Pertanto, essi vanno considerati altamente inaffidabili, anche se la Lipari appare in perfetta buona fede ed all'ansiosa ricerca della verità».[65] Per Nia Guaita, sociologia e studiosa di comunicazione non verbale, è una "teste inattendibile".[106]
    Durante il processo, rifiuterà il confronto con le colleghe che la smentivano, accettando solo il confronto con Scattone e Ferraro a cui ribadì la versione del 14 giugno.[2] Gabriella Alletto non ritrattò mai, anche perché avrebbe rischiato l'accusa di calunnia o di favoreggiamento, rimase ferma sulla stessa versione, ma in aula non riuscì a spiegare le contraddizioni (disse solo che era all'inizio era confusa) riguardo alle descrizioni del fatto.[100][107]




    * Lo stesso Zingale, ormai scagionato, disse che secondo lui Scattone non c'entrava e l'Alletto si sbagliava (sindrome dei falsi ricordi o confabulazione), una pistola nera non può brillare.
    Ultima modifica di Jerome; 06-04-16 alle 10:51

  8. #8
    Supreme Gentleman
    Data Registrazione
    15 Jul 2013
    Località
    725 Fifth Ave
    Messaggi
    37,678
    Mentioned
    797 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito re: Il caso Scattone

    insomma sono colpevoli perché non ti sono simpatici. più o meno la tesi della procura
    Keynez and Alexramones like this.
    "Stupratori della lingua e dell'immaginario collettivo" (Felipe su Calvino, Brecht e Moravia)
    "Scribacchini di regime." (su Nazim Hikmet e Pablo Neruda)
    "Raccapricciante. Comunismo sanguinario allo stato puro." (su "Valore" di Erri De Luca)

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    11,222
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    Citazione Originariamente Scritto da Felipe K. Visualizza Messaggio
    insomma sono colpevoli perché non ti sono simpatici. più o meno la tesi della procura
    Beh ci hanno pure dedicato un film sul tema https://it.wikipedia.org/wiki/In_nom...opolo_italiano

    Il caso Sollecito è abbastanza comico: Amanda l'ha mollato dopo aver scoperto che la Sacra Corona Unita non è un titolo nobiliare, la nuova fiamma è stata conquistata perché lui le ha detto che è un gangsta che sventra le persone e altre sciocchezze simili. La Franzoni non ce la vedo proprio a prendere a testate Taormina o fare bravate come lanciare escrementi, la Bongiorno non ha potuto far altro che delegittimare Sollecito definendolo un Forrest Gump.


    Il caso Scattone è più preoccupante perché abbiamo neutrali, contrari e favorevoli.

    I neutrali sono gli innocentisti: per loro è innocente e basta. Non ha nessun titolo in più per insegnare, al massimo può chiedere qualche risarcimento dallo stato.
    I contrari lo ritengono colpevole e non lo vogliono tra i piedi.
    I favorevoli lo adorano perché lo ritengono colpevole. La moglie è imbarazzante: non puoi dire ogni tanto che è innocente per evitare il tso e poi maltrattarlo dicendogli "tutto qua? Izzo è molto più uomo di te!". Poi c'è la ministra Giannini che è una BACIAPILE, ha già dato il ruolo a questo Insegnante condannato per pedofilia, il Miur apre un'inchiesta - Repubblica.it quindi il suo modo di pubblicizzarsi è di dare il posto alle canaglie per dimostrare quanto è buona (figuriamoci che Telepace ha assunto Pietro Maso come giornalista....di lui penso non ci siano dubbi né sulla colpevolezza che sulla mancanza di titoli di studio) e appunto non avrebbe dato spazio a Scattone se l'avesse ritenuto innocente perché sarebbe stato uno dei tanti.

  10. #10
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    02 May 2006
    Località
    Indoeuropeo nel KALI YUGA / Arya filonipponico
    Messaggi
    47,896
    Mentioned
    798 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)

    Predefinito re: Il caso Scattone

    Tra i citati credo che l'unico su cui metterei la mano sul fuoco che è innocente è proprio Scattone.




    EDIT


    Riportato da 3d OT (in origine le mie risposte dialogo tra me e Logomaco)

    FAQ sul caso Scattone-Ferraro

    1) Perché le BR avrebbero dovuto sparare a una studentessa non coinvolta in attività politiche?

    Le BR sparano ai professori. Vicino alla Russo c'era un professore che faceva manovra con l'auto, questo docente frequentava un istituto geopolitico che venne fatto esplodere con una bomba da parte di un gruppo parabrigatista (i NIPR) nel 2001. Non c'è niente di strano. Secondo l'amica Marta Russo ha fatto un movimento brusco perché un dipendente di un'azienda di pulizie stava aprendo la porta di fianco, quindi s'è spostata sulla traiettoria destinata a qualcun altro.

    Quando è uscita questa storia il processo era ormai finito, c'era solo la Cassazione (per la seconda volta), si sono limitati a verificare l'alibi del tizio (il BR che faceva sia studente di D'Antona sia "bidello" nel bagno per disabili), non reggeva (disse che era in aula ma il registro delle presenze del 9 maggio era stato rubato; notare che era sparito mentre era sottochiave, quindi lo rubò qualcuno dall'interno) ma siccome avevano già i colpevoli...
    Notare che sul proiettile c'era la stessa fibra di lana di vetro che c'era nel controsoffitto del bagno e sui davanzali, nel posto dove il BR faceva le pulizie, mentre tale fibra non c'era nell'aula di Scattone, indice che il proiettile è stato sparato con la canna appoggiata a una superficie dove c'erano queste fibre, che tale traiettoria era quella indicata dal professor Torre (perito del tribunale), dalla squadra mobile di Roma e da due studenti presenti al fatto. Una pistola (beretta calibro 22 canna corta) fu trovata murata in un intercapedine del bagno sopra la biblioteca, dissero che non sparava perché era arrugginita e vecchia, ma all'operaio che la prese in mano partì un colpo accidentale (quindi sparava eccome, e mancavano dei proiettili); dissero che era una pistola dell'autonomia operaia fecero le prove per vedere se aveva ucciso Giorgiana Masi, ma si rifiutarono di confrontarla con il proiettile che uccise Marta, perché dicevano che sarebbe stata danneggiata in seguito a ulteriori test. Chi l'ha buttata lì dentro era qualcuno che aveva accesso notturno ai locali, perché l'apertura era alta e ci voleva una scala, gli studenti avrebbero visto, quindi l'hanno fatto di notte (Scattone e Ferraro non ci stavano di notte e quella non era nemmeno la loro facoltà). Di notte c'erano i custodi e gli addetti alle pulizie, nel cui scantinato furono trovati bossoli e cartucce.

    Moventi e fatti più credibili di due assistenti che buttano nel cesso la carriera per fare un delitto perfetto o per giocare con una pistola trovata per caso, il tutto in pieno giorno e davanti ai colleghi e a gente che li conosce.

    2) Quindi il BR andava indagato? E Scattone superomista dove finisce?

    La colpevolezza del brigatista non è mai stata indagata e non è certa, però nessuno gli ha mai fatto domande; il superuomo è un'invenzione di un giornalista dell'Unità che nemmeno la sentenza prende in considerazione e Ferraro è stato tirato in mezzo da una collega di sentimenti antimeridionali perché calabrese (lo si capisce dalla lettura delle intercettazioni).
    Non è detto che c'entri il Br ci sono decine di sospetti, occorre leggere bene le intercettazioni e i vari link (impresa di pulizie, criminalità, ecc.)

    Non esiste il delitto superomistico (nessuna persona al mondo farebbe una cosa del genere tranne uno squilibrato cosa che Scattone non è).

    3) Quale sarebbe la prova principale pro Scattone?

    Tre esperti di balistica (non periti di parte) hanno detto che il colpo non è partito da lì e io mi fido più di loro che di giudici che dormono durante le udienze (vedi foto) e la lana di vetro presente nel bagno non si spiega altrimenti, è della stessa composizione del bagno non proviene da silenziatori (altra perizia).

    4) Ma i testimoni valgono più di tutto.

    La testimone che prima dice di non vedere, poi che aveva in mano un oggetto brillante, poi una pistola che dice di ricordare come una pistola lunga, ma quando le chiedono di disegnarla la disegna corta. Poi le chiedono perché non ha scagionato un uomo indagato in precedenza (il bibliotecario Zingale che aveva in casa l'arsenale privato) e risponde perché non sapevo i suoi spostamenti. Se hai visto il delitto commesso da A e B non hai bisogno di sapere se C aveva l'alibi. Vai a scagionarlo oppure dici "non ricordo" non "non sapevo i suoi spostamenti);e mentre parla col cognato dice che non sa nulla, lui poi gli fa lo schizzo (c'era pure un video) delle persone presenti secondo il pm e lei dice però mi devono dire chi c'era insieme a Ferraro, bisogna sapere chi è quell'altro. Solo dopo dice Scattone (perché era l'unico senza alibi). E lui (poliziotto) che risponde devi essere sleale, che bisogna farcelo fare agli altri il delitto.

    L'altra testimone la Lipari dice di ricordare la faccia di Ferraro e di Mancini, ma Mancini aveva un alibi inoppugnabile... quindi è rimasto Ferraro da solo e dovevano metterci un altro a scelta tra Scattone e Fiorini, ma si scopre che Fiorini ha l'alibi solido. Notare che la Lipari dice Scattone solo mesi dopo che la Alletto ha accusato (dopo la minaccia d'arresto, di levarle il figlio e denunciarla come falsa invalida). Inoltre fanno altri nomi (Liparota che lì ci lavora) tra cui uno che dice di non identificare, cambia di continuo le posizioni della stanza e acquisisce una versione stabile solo quando fa il confronto diretto con gli accusati, prima cambiava sempre, pure in tv da Augias dice cose diverse da quelle dette ai magistrati poi si corregge dicendo che è colpa degli avvocati. Inoltre non si capisce come mai il bossolo che doveva cadere in avanti secondo la testimone è caduto all'indietro e Ferraro l'ha raccolto. Poi c'è il giaccone con la polvere da sparo che lei non descrive ma viene ritrovato.

    5) Ma perché accusare proprio lui?

    La Alletto era una povera donna con invalidità, le hanno (il pm e il cognato) detto in pratica dì questo altrimenti daranno la colpa a te o al tuo capo, Scattone tra quelli che stavano in quell'istituto era l'ultimo arrivato e lavorava gratis in quanto dottorando. O lui o Fiorini ma Fiorini aveva l'alibi. Di certo non dava la colpa al suo capo e andava a perdere il lavoro perché assunta irregolare. Probabilmente l'hanno convinta a forza di ripeterlo, in un intercettazione parla con un'amica e dice, "non ricordo, ma mi stanno convincendo che ho visto e che ero là". Inoltre potrebbe aver subito un condizionamento tale da generare la sindrome dei falsi ricordi. C'era la particella sulla finestra (che poi invece, molti mesi dopo, si capì che forse era pastiglia dei freni del tipo usato dalla Volkswagen), e la dottoressa Lipari che ricordava vagamente la faccia della Alletto assieme a Ferraro; inoltre Romano fece delle telefonate per dire ai colleghi di non raccontare forse delle sue assunzioni in nero (difatti poi fu assolto) e questo lo fece arrestare per favoreggiamento in omicidio, anche se poi venne scagionato.

    Scattone non era considerato molto simpatico. Secondo alcuni gli piaceva forse troppo girare anziché lavorare (va ridetto che lavorava gratis essendo un dottorando) e forse anche corteggiare le studentesse; non è una colpa, era giovane, ma questa è stata la sua rovina, se avesse avuto un alibi non lo tiravano in mezzo, l'hanno inserito nel racconto della segretaria perchè era l''unico senza alibi e destrimane (Ferraro era mancino). Un altro assistente (Mancini) venne indicato (dalla Lipari) come presente nella stanza e possedeva armi, l'avrebbero incriminato pure lui ma aveva un solido alibi. Questo per dire che i testimoni tardivi (Lipari nella seconda testimonianza, Olzai) o forzati (Lipari, Alletto) sono inattendibili.

    6) Queste accuse a Romano sarebbero state smontate, perché accusare e poi non ritrattare...

    Ma lei non lo sapeva (lei credeva che le prove contro di lei e Romano fossero valide e solide), e fu interrogata senza avvocato. Se ritrattava finiva anche lei sotto accusa per favoreggiamento, e se li assolvevano rischiava l'accusa di calunnia aggravata (fino a 12 anni), è finita tra l'incudine e il martello.

    Liparota, l'altro indagato (persona anche lui molto fragile e insicura), disse che un poliziotto lo minacciò a lui e ai genitori, che l'avrebbero messo in cella con gente pericolosa se non confermava, gli hanno dato un foglio in bianco da firmare, ha confermato ma il giorno dopo (una volta scarcerato) ha ritrattato dicendo che non se la sentiva di accusare due colleghi che sapeva innocenti solo per salvarsi lui; così ha sopportato sei anni di processi e alla fine è stato assolto con un cavillo.
    Sarebbe un masochista, se aveva paura di Ferraro come dissero i pm poteva accusare solo Scattone, invece ha detto che nessuno di loro era lì. Perché sacrificarsi per loro? Io non l'avrei fatto, se li sapevo colpevoli non rischiavo la galera per loro, amici o non amici. Poi se Ferraro era pericoloso la Alletto e la Lipari avrebbero dovuto avere paura o averne danni (tipo auto bruciate, aggressioni), invece no, evidentemente non è un pericoloso mafioso come lo descrissero, quindi perché il Liparota si ostinò a difenderlo? Perché rovinare i genitori che hanno perso una casa e il fratello avvocato che ha perso clienti solo per salvare Ferraro (figlio di un bancario non membro di una cosca) che non era nemmeno suo amico? Tra l'altro Liparota anche dopo l'assoluzione ha continuato a dire che erano innocenti e le minacce le ha ricevute da un poliziotto e non da Ferraro. Il padre di Liparota è morto prima della fine del processo (come quello di Scattone) d'infarto, perché fare questo alla propria famiglia, solo per paura di Ferraro, i cui collegamenti con la ndrangheta si limitavano a conoscere un ragazzo che poi era finito in galera? Se Liparota accusava non gli accadeva nulla come nulla è successo alla Alletto che non vive sotto protezione, lavora ancora alla Sapienza in un altro reparto.

    Per l'arma bastava dire che non sapeva, non risulta alcuna intercettazione o minaccia di soggetti malavitosi con argomento la provenienza dell'arma. L'unica minaccia telefonica la riferì il padre dell'amica di Marta, Jolanda Ricci, funzionario penitenziario (poco prima del delitto, un uomo chiamava di notte a casa sua minacciando lui e la figlia).
    Anche un pentito della banda della magliana ha detto poi che Scattone secondo lui è innocente.

    7) Quindi è complottismo? I giudici sono tutti corrotti?

    I giudici sono uomini e sbagliano; spesso fanno il loro lavoro, e in questo caso hanno lavorato male, possiamo dirlo. Il vero complottismo fu quello degli inquirenti e dei giornalisti colpevolisti. è impossibile che con decine di copie della presunta dispensa che secondo i giornalisti parlava di delitto perfetto e di Nietzsche nessuno s'è ricordato bene com'era, il professore abbia negato, e che non ci fosse nemmeno una copia in giro, una registrazione o un appunto.
    Decine di copie vendute o distribuite e nessuno ne aveva? Nemmeno un foglietto?
    Ultima modifica di Jerome; 13-03-16 alle 19:57
    Felipe K. likes this.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-04-16, 21:17
  2. Risposte: 69
    Ultimo Messaggio: 28-09-15, 15:01
  3. Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 13-09-15, 15:20
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-09-15, 16:37
  5. Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 29-07-08, 00:23

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226